No, la Saab 9-3 non è un cavallo di Troia

La pubblicità di Saab poteva essere impegnativa e richiedeva un certo livello di istruzione. Non sono sicuro se l'Odissea di Omero sia ancora richiesta nelle scuole oggi, o se l'autore sarebbe semplicemente un nome familiare per la generazione più anziana. Può darsi che il film di Troy con Brad Pitt e Diane Kruger sia più popolare, ma non importa.

La trama che circonda il cavallo di Troia viene raccontata in modo semplice. Riguarda l'amore, la gelosia e l'orgoglio ferito, che portano tutti alla guerra. Tuttavia, nel finale, dopo che molte persone hanno già perso la vita in 10 anni di guerra, l'astuzia vince. L'aggressore offeso costruisce un cavallo di legno; il difensore altrettanto fiducioso e orgoglioso lo interpreta come un dono e lo trascina ingenuamente all'interno della sua fortificazione.

No, la Saab 9-3 non è un cavallo di Troia
No, la Saab 9-3 non è un cavallo di Troia

Saab contro il cavallo di Troia

Tuttavia, si sospetta che si nascondano forze armate che fanno immediatamente ciò per cui sono state addestrate e pagate. La conseguenza è chiara. Si registrano altri morti e Troia sprofonda nel caos della distruzione. Il ronzino di legno diventa immortale come il cavallo di Troia nell'Odissea di Omero. Da allora, il detto secondo cui non ci si dovrebbe fidare dei greci, anche se portano doni, è rimasto impresso nella nazione. Solo 2700 anni dopo Wolfgang Petersen trasformò il dramma in un film.

Punkt.

Come parte del suo famoso Saab vs.Link) e che potesse dimostrare una certa educazione umanistica di base. Sarebbe almeno audace oggi. Forse addirittura inimmaginabile. Forse il livello generale era più alto rispetto a 20 anni fa, oppure gli svedesi si sentivano più sicuri nella loro clientela. O entrambi contemporaneamente.

Insieme all'agenzia Lowe & Brindfors, il marchio cult svedese non dichiara l'9-3 OG un cavallo di Troia. Lo spettatore poteva vederlo nella Saab. Innanzitutto è una bella vettura sportiva, ma non bisogna lasciarsi ingannare dal suo design aerodinamico e dal reattivo motore turbo. Nemmeno dalla sua cabina di pilotaggio simile a quella di un aereo.

Spazio per Homer Simpson – ma non per 100 greci

Perché la Saab non dovrebbe solo piacere. Dovrebbe anche soddisfare esigenze pratiche. Purtroppo non c'è posto per 100 greci armati: si dice che abbiano trovato spazio nella pancia del cavallo di legno. Homer Simpson, invece, vorrebbe la Saab, perché 1314 litri di spazio per il bagagliaio rendono la 9-3 superiore alla maggior parte dei modelli della sua categoria.

Saab contro il cavallo di Troia
Saab contro il cavallo di Troia

L'auto sportiva: come la conosciamo, è storia. In altre parole: la Saab 9-3 ridefinisce il termine auto sportiva.

La pubblicità lanciata da Saab Automobiles sui media tedeschi nel 2000 era sofisticata e divertente. Naturalmente ciò richiedeva una certa conoscenza di base e quindi limitava la possibile base di clienti. In un certo senso è stato coraggioso e alcune persone avranno guardato la pubblicità scuotendo la testa.

Tuttavia, a questi clienti mancava qualcosa. Come Aero, la 9-3 OG è stata l'ultima e migliore berlina mai uscita dai padiglioni di Göta Älv. Il motore aeronautico erogava solo 205 CV, con la benedizione del preparatore interno 230, ma nelle classiche discipline Saab, come lo sprint intermedio a velocità medie, la 9-3 faceva sembrare piuttosto lente alcune altre auto sportive.

Oltre alla sua bellezza, uno dei suoi punti di forza era anche il fatto che fosse incredibilmente versatile, con spazio per un'intera famiglia e i suoi bagagli. Il prezzo base richiesto di circa 20.000 euro suona oggi tanto storico quanto lo è in realtà.

Cosa ne ottieni nel presente? Né un'auto nuova prodotta in Svezia, né il legno come materiale da costruzione per un vero cavallo di Troia.

5 pensieri su "No, la Saab 9-3 non è un cavallo di Troia"

  • Questo si adatterebbe meravigliosamente anche al soggiorno come quadro. Ci sarebbero dati di stampa per questo? LG

    Rispondere
  • Un blog Saab non potrebbe essere scritto in modo più bello. È sempre un grande piacere. Grazie!

    Rispondere
  • @Tom:
    Confidando nella tua esperienza, vorrei sapere quale splendido colore indossa il 9-3 nell'annuncio? Erano disponibili come standard o solo per le foto per la stampa?

    Rispondere
    • In realtà nella cartella colori dell'annata 2000 c'erano tre tonalità di rosso, il rosso Imola è abbastanza vicino a quello mostrato, gli altri due sono decisamente più scuri. Ma qui suggerirei un colore speciale per la stampa.

      Rispondere
  • Scritto molto bene – grazie Tom per il sorriso fuori servizio...

    LG. e simpatico WE della Turingia

    Rispondere

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato