Talbot Solara – quando i marchi muoiono costruiscono macchine cattive?

Cosa causa il fallimento di un marchio automobilistico? Un amico una volta ha affermato che non poteva essere colpa delle auto Saab. Le ragioni le devi cercare altrove. Posso lasciarlo così com'è senza commenti mentre guido ogni giorno una Saab più vecchia.

Le cose sono un po' diverse con Talbot. La Solara è stata l'ultima berlina di medie dimensioni del marchio, una strana vettura che portava i nomi Simca, Chrysler e Alpine nel suo albero genealogico e, più recentemente, Talbot. E questo potrebbe interessare la storia dei rapporti con Saab e il fatto che il DNA del marchio svedese sia stato trapiantato.

Ne fa parte anche il fatto che mi abbia tormentato in gioventù, il che può portarmi a giudicare il Solara in maniera parziale e non obiettiva.

Talbot Solara: l'efficienza economica come carta vincente?
Talbot Solara – l’efficienza economica come carta vincente?

L'albero genealogico Talbot con molti nomi

Per diversi anni la Talbot Solara nella versione SX è stata la nostra auto di famiglia (Link), le mie esperienze sono state traumatiche. Anche più tardi non mi sono entusiasmato con il Talbot, solo quando è passato di mano per un prezzo simbolico sotto forma di una cassa di birra in ottime condizioni mi sono sentito un po' dispiaciuto.

La Talbot Solara iniziò la sua carriera come berlina con il codice Chrysler C6. La sua versione originale fu venduta come Simca 1307, 1308 e 1309, in Gran Bretagna come Chrysler Alpine e in Spagna come Chrysler 150. Chrysler salutò l'Europa nel 1979, la C6 era al suo quarto anno di vita.

Sotto il nuovo regno del Gruppo PSA, i nomi cambiarono in Talbot 1510, Talbot 150 e Talbot Alpine. Nel 1980, la berlina tre volumi entrò finalmente sul mercato come ulteriore derivato: nacque la Talbot Solara. Se ciò non ti confondesse abbastanza, puoi ancora sentire parlare della Saab Versione della Solara.

La Talbot Solara della fabbrica Saab

Come Talbot Solara VIP e Talbot 1510 (Link) è stato costruito da Saab-Valmet (Link), c'era una versione diesel, una turbo e una versione esclusiva con sedili Saab e riscaldamento dei sedili come trasferimento del DNA. Tuttavia, il numero di unità rimase piccolo; la Solara finlandese non fu esportata ed era destinata solo al mercato locale.

I potenziali clienti dell'Europa centrale non ne avevano idea. Qui il gruppo PSA ha cercato di commercializzare la Solara come una berlina da turismo economicamente conveniente. La cosa funzionò abbastanza bene all'inizio degli anni '1980, le cifre di vendita erano buone, ma poi crollò a metà del decennio.

Pubblicità Talbot Solara 1981
Pubblicità Talbot Solara 1981

Mancano investimenti e il Solara è obsoleto

Non è difficile determinare quale fosse il problema. La lavorazione è stata considerata imprudente, non sono state apportate innovazioni o investimenti e la scarsa affidabilità ha causato la frustrazione dei clienti. La Solara era obsoleta, il telaio era ancora basato sulla Simca 1100, introdotta nel 1967.

Il generoso spazio della Solara Limousine e la sua altrettanto ricca dotazione con, per l'epoca, molti gadget elettrici non potevano compensare questo. Le malelingue sostenevano allora che l'unico scopo di Peugeot nel rilevare le attività di Chrysler fin dall'inizio era quello di eliminare dalla corsa un concorrente sul mercato. Potrebbe essere vero.

A quale gruppo target si è rivolto Talbot?

La fine del marchio era ancora lontana nel 1981, quando Talbot pubblicizzò la Solara in Germania. Ma la domanda è se lo slogan è così Guida in modo più bello – risparmia ovunque , Divertiti a risparmiare bastavano per deliziare i clienti. C'è stata una scintilla ed esisteva il gruppo target?

E se esistessero, Solara sarebbe il prodotto giusto per loro?

Un cliente orientato al risparmio non avrebbe optato per una pratica berlina invece di una berlina da turismo? Può darsi che Talbot si sia semplicemente rivolto al gruppo target sbagliato, che non avrebbe mai acquistato una tre volumi di classe media. Non lo scoprirai.

La produzione della Solara terminò a metà del 1986; in Finlandia si era già deciso di terminarla un anno prima. Il marchio scomparve, un modello completamente sviluppato arrivò ai concessionari come la Peugeot 309 e la Talbot era storia.

3 pensieri su "Talbot Solara – quando i marchi muoiono costruiscono macchine cattive?"

  • Allora avevo tre Talbot Solara. Il primo era rosso, ce l'aveva da circa un anno. Poi ne ho avuta solo una bianca con cerchi in alluminio per pochissimo tempo. Successivamente ho preso una Solara SX blu scuro. L'ho guidato finché all'improvviso la retromarcia della trasmissione non ha più funzionato. Poi mio padre mi ha consigliato una 1 grad della Peugeut.

    Successivamente ho avuto un passat.

    Saluti Dirk

    da Dortmund

    Rispondere
  • A rigor di termini, il marchio non è mai realmente nato. Iniziata nel 1979 e terminata la produzione nel 1986?

    Questa era una gravidanza PSA e Talbot è stata abortita. Non credo che a nessuno sia mai stato veramente interessato se fossero buone macchine e se avessero un gruppo target.

    Per quanto riguarda il gruppo target non sarei nemmeno pessimista. A quel tempo la limousine era considerata l'auto standard. Fino al 1975 la Mercedes non vendeva quasi mai altro e non aveva nemmeno le station wagon regolarmente. E Saab aveva celebrato la sua prima berlina (la 99) come una pietra miliare solo pochi anni prima. A quel tempo, la tre volumi era considerata idonea alla produzione di massa, l’opzione più sicura del settore con le migliori previsioni per volumi e vendite elevati. Non sarebbe potuto essere così a metà degli anni ’1980. Probabilmente l'aborto è stato deciso molto tempo fa e in un modo o nell'altro.

    Ma è divertente che ci fosse un Talbot con l'attrezzatura Saab! Chi l'avrebbe mai detto? Non me.

    Rispondere
  • Saab aveva quasi sempre i prodotti richiesti. Alla fine, niente di più. Il boom dei SUV ha completamente scavalcato Saab.

    Per Talbot probabilmente era Peugeot. Non erano interessati e chiusero il negozio.

    Rispondere

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato