Un anno speciale Saab (blog): grazie per il 2022!

Il 2022 è stato un anno straordinario. In generale, avrebbe dovuto essere uno per pochissime persone che verrà ricordato come particolarmente bravo. Siamo stati tormentati da troppe crisi, a volte marginali, ma anche molto dirette. In effetti, il progetto SaabBlog è una piattaforma destinata principalmente alle vecchie auto svedesi e alla cultura automobilistica. Il progetto non ha quasi nulla a che fare con la politica e la vita quotidiana. Si può parlare di una riserva della biosfera automobilistica che è sopravvissuta negli anni.

Non è scontato che la riserva vada bene. Dopo quasi 12 anni, potresti finalmente lasciarlo andare e potremmo lasciare che il marchio Saab si trasferisca nel Nordic Valhalla. Ma non lo faremo! Saab Automobile continuerà ad esistere nei media nel 2023. Come al solito, lo racconteremo quasi ogni giorno. La ragione di ciò è l'anno 2022.

Saab 2022

Un anno speciale di SaabBlog

È insolito che i progetti mediatici di un marchio che non esiste più per definizione sopravvivano così a lungo. Ma questa è Saab, e lì le cose sono sempre state diverse. Ma ciò che ha reso il 2022 un anno speciale per SaabBlog sono stati molti fattori diversi.

Sono stati coinvolti molti più lettori rispetto agli anni precedenti. A volte come autori, come aiutanti silenziosi e amichevoli dietro le quinte o con buoni consigli quando avrei potuto trascurare qualcosa. Alcuni di loro sono lì da anni. Altri sono nuovi sulla scena, ma tutti hanno contribuito a mantenere in vita Saab.

Quindi il SaabBlog è diventato più internazionale. L'hype Saab negli Stati Uniti lascia delle tracce anche nelle nostre statistiche. Molti più lettori dal Nord America rispetto agli anni precedenti, e con esso nuove sfide per noi. Alcuni sono risolvibili, ma altri no.

Non ci sarà una newsletter quotidiana in inglese, che è sempre richiesta. Non possiamo farlo in termini di personale. Una spedizione di Negozi Aero X Club per il Nord America, invece, offriamo da metà gennaio. Quindi i fan possono fare acquisti dall'altra parte dell'Atlantico, proprio come possono fare i cittadini dell'UE e gli svizzeri.

Più lettori dal Nord America

Il numero crescente di lettori nel 2022 è stato accompagnato anche da un numero crescente di abbonati. Un plus forte e gratificante di oltre il 20% rispetto all'anno precedente, questo è il plauso che ci auguravamo. Gli abbonati assicurano finanziariamente il progetto Saab per il 2023. Usiamo l'ambito finanziario per rendere il blog ancora migliore. A gennaio, introdurremo un nuovo sistema di commenti che consentirà un'interazione significativamente maggiore.

I lettori possono quindi comunicare tra loro in modo privato e sicuro. Qualcosa che consideriamo importante. Il progetto blog come piattaforma di scambio reciproco, è ospitato in Germania. I suoi dati sono memorizzati solo sul nostro server, sono privati ​​e tali rimarranno.

Qualcosa che il 2022 ci ha dolorosamente insegnato è prestare attenzione all'indipendenza e alla libertà digitale. Questo (purtroppo) non è più una cosa ovvia nel mondo digitale. È più vulnerabile che mai ai capricci e all'imprevedibilità.

Cosa abbiamo in programma per il 2023?

Ci sono cose che possiamo fare e cose che dovremmo fare. Nel 2023 ci concentreremo maggiormente sui pezzi di ricambio. Ci stiamo avvicinando un po' di più Skandix approccio e rafforzare la cooperazione con Saab Service Frankfurt. In particolare, dovrebbero esserci maggiori segnalazioni sui pezzi di ricambio per i classici Saab, con un controllo in officina e, se necessario, istruzioni sull'installazione.

Il primo pacchetto di Skandix, con nuovi prodotti, è già disponibile. Iniziamo a gennaio.

Naturalmente ci atteniamo al collaudato. Una campagna creativa ogni mese Negozio Aero X Club con idee speciali che hanno una certa affinità con Saab, che era buona nel 2022 e tale rimarrà nel 2023. Ci abbiamo lavorato come squadra per settimane e con molto spirito Saab.

Per dare alle automobili Saab una presenza ancora maggiore sui social media, a gennaio lanceremo una campagna fotografica invernale. C'è qualcosa di molto interessante da vincere qui, ma la promozione sarà diversa rispetto agli anni precedenti e sarà più ampia.

Ma ci sono anche cose in cui finora le cose non sono andate così bene. Il viaggio a Trollhättan, previsto per la primavera, non è ancora asciutto. Il concetto non è ancora quello che dovrebbe essere. È una sabbia negli ingranaggi, per così dire, abbiamo bisogno di più tempo per prepararci. La primavera del 2023 sarà probabilmente l'autunno, predominano (ancora) le difficoltà di avviamento.

Mi manca anche l'auto del progetto per il 2023. L'abbiamo avuta l'anno scorso Gentiluomo, al momento non abbiamo – niente. Il che non è perché le idee non esistessero. C'è una mancanza di spazio e una Saab qui deve andare in primavera. Altrimenti i progetti non andranno mai oltre e ci mancherebbe qualcosa.

dico grazie! Senza i lettori, senza gli abbonati paganti e il loro applauso, il progetto non esisterebbe più. Non è solo la leggendaria Saab Spirit, che non si può definire con precisione, a realizzare questo blog.

Sono le persone insolite dietro di esso che leggono, commentano e contribuiscono.

– Grazie per il 2022 –

19 pensieri su "Un anno speciale Saab (blog): grazie per il 2022!"

  • vuoto

    Hallo,

    Buon 2023 a tutti voi!

    Penso che l'idea di un sistema di commenti con più interazione sia molto buona.
    Penso che sia fantastico che l'attenzione si concentri maggiormente sui pezzi di ricambio. Forse si potrebbe aggiungere una sezione aggiuntiva «Pezzi di ricambio» alla barra in alto. Ma avrai già le tue idee al riguardo.

    Continuate così, non vedo l'ora di ricevere la mail SAABBLOG ogni giorno...

    Claude

    Rispondere
  • vuoto

    I tempi folli in cui viviamo hanno bisogno di costanti e riserve. Ecco perché è così importante che questi siti esistano. Grazie anche per il 2022 anche da parte mia!

    Rispondere
  • vuoto

    Sono d'accordo con tutti i commentatori! Grazie per il 2022 e non vedo l'ora che arrivi il 2023 con il team del blog e la comunità Saab!

    Rispondere
  • vuoto

    Mille grazie a Tom e al (più grande) team del SAABblog :-).
    Aumento del 20% dei sostenitori del blog, un voto molto chiaro per i creatori, semplicemente fantastico!
    Incentivo per il 2023!
    Non vedo l'ora che arrivi la lettura SAAB e l'espresso corrispondente ;-).
    Buon anno a tutti i creatori e lettori di blog e un nuovo anno SAAB sano e pacifico!

    Rispondere
  • vuoto

    Ho ricevuto la mia prima Saab per caso 3 anni fa, l'ho acquistata spontaneamente e non vista al telefono. Il prezzo era caldo. Dovrebbe offrirmi una sensazione di decappottabile per alcune settimane o mesi e poi lasciare dolcemente il posto a un'altra macchina, un'altra marca. Di nuovo solo per poche settimane o mesi. Non mi aspettavo che Saab fosse così divertente e che ci fossero ancora così tante persone affini a Saab che vivono e trasmettono lo spirito Saab. Il marchio Saab potrebbe essere morto, ma l'atteggiamento Saab nei confronti della vita esiste ancora. E questo fantastico blog vi contribuisce in parte, che continua a condividere con i lettori cose nuove, interessanti e sconosciute del mondo Saab. Quindi, per favore, continua così.

    (A proposito, nel frattempo ho comprato un'altra decappottabile Saab, molto migliore, con meno di 80k chilometri. E sono entrato a far parte del club Saab locale e ora sono coinvolto molto attivamente nella scena. Guidare una Saab solo ti fa felice).

    17
    Rispondere
    • vuoto

      Sono solo persone come te, quelle che hanno trovato Saab in ritardo (e probabilmente dopo il fallimento?) E poi tanto più convinto, che mi incoraggiano ad attenermi a Saab in misura ancora maggiore di altri ...

      Le chiacchiere con una persona esperta sono sempre belle, ma in fondo inconsciamente vi sospettate reciprocamente di nostalgia e ricerca di conferme su un terreno più sicuro.

      Sono i "late bloomers" e i nuovi arrivati ​​che possono rappresentare in modo più credibile l'entusiasmo per Saab, anche la vivacità del marchio e la scena. Per questo ho letto con grande piacere il tuo commento. Grazie molto.

      11
      1
      Rispondere
      • vuoto

        Caro team del blog, grazie per il tuo impegno e per i tanti fantastici ed entusiasmanti post e attività. SAAB è vivo e questo è in gran parte dovuto al tuo spirito e al tuo lavoro.

        Grazie per quello. Non vedo l'ora che arrivi un altro anno Saab.

        Buon anno a tutti

        Rispondere
  • vuoto

    Caro team del blog,

    Grazie per i tuoi articoli e rapporti sempre divertenti e informativi.
    È sempre incredibile come riesci ad affascinarmi!!

    Saluti e per il prossimo anno 2023 auguro felicità, amore e contentezza
    Olaf

    Rispondere
  • vuoto

    La vita senza un blog Saab è possibile, ma inutile
    Grazie Tom per le tante fantastiche idee e gli entusiasmanti contributi.
    Ecco qualcosa di nuovo nel 2023

    14
    Rispondere
  • vuoto

    Grazie per il divertimento che il blog mi ha dato. Anche la scelta dell'argomento, che cambia e cambia ancora e ancora. Il blog è vivo, lo senti! Al 2023!

    12
    Rispondere
  • vuoto

    Grazie Tom per i tanti articoli interessanti! Anche la gamma è aumentata (anche le auto francesi arrivano sul blog 😉). Non vedo l'ora di ricevere molti fatti interessanti, gli aggiornamenti per il nostro SAABe e spero anche in alcune informazioni su Evergrande e sul mercato cinese. Anche se ad alcuni lettori non piace, molto del futuro si sta facendo lì. Forse possono esserci anche segnalazioni su veicoli al di fuori del mainstream, con idee intelligenti (Saab), quelli che, come SAAB, fanno le cose in modo diverso. Sto pensando a Sonos, Aptera, xBus o Lightyear.
    Buon anno a tutti voi e divertitevi con i vostri SAAB!

    9
    2
    Rispondere
    • vuoto

      Grazie per il suggerimento. Avevamo già Lightyear in lista, avevamo anche un appuntamento per presentarlo. Alla fine, però, abbiamo deciso di non farlo, e avevo dei dubbi sulla compatibilità del tema e del marchio con il progetto. A Sono, sono contento che non stiamo più lavorando sull'argomento. Troppi drammi, ancora e ancora, probabilmente ho appena danneggiato Saab dal 2011 😉

      XBUS, invece, potrebbe diventare un argomento (marginale), c'è un'officina Saab che ha ampliato il suo programma con esso. Vediamo cosa porta il 2023 in questo senso.

      Rispondere
      • vuoto

        Personalmente non mi sono perso nulla lì...

        Tutti gli aspetti del futuro dell'automobile – sia in Cina che altrove – sono così strettamente legati alle decisioni politiche che è diventato poco interessante per me, sia tecnicamente che in termini di politica ambientale.

        Abbiamo lo status quo di poter parlare solo del senso e del non senso della capacità della batteria, del peso e delle prestazioni, e forse incidentalmente della connettività dell'automobile e dell'autonomia del veicolo. La discussione in realtà dovrebbe iniziare molto prima, davanti alla macchina e con energia ed efficienza...

        Il solo fatto che ci stiamo muovendo nella direzione dell'elettrificazione con gli stivali da sette leghe in mobilità e continuiamo a riscaldare le nostre proprietà con combustibili fossili, anche se sarebbe tecnicamente molto più semplice e più rispettoso dell'ambiente il contrario, la dice lunga.

        Rispondere
        • vuoto

          È vero che molte cose sono comiche o discutibili. Ma non posso dire come farlo nel modo giusto e non credo che la strada giusta verrà trovata senza una discussione pubblica. Se vedi quando i prototipi con e-drive alla SAAB avevano già un'autonomia di 300-400 km e che l'industria è riuscita a respingere l'argomento dell'e-allora questo è un argomento per le specifiche. Solo E come impostazione predefinita non ha senso secondo me.
          Penso che utilizzare milioni di auto elettriche presso la stazione di ricarica come un grande impianto di stoccaggio che stabilizza la rete sia piuttosto buono. Il polpo di dati associati piuttosto no. Se posso usare un Ford F-150 come batteria di riserva per casa mia, va bene, ma se hai bisogno di un veicolo come un Ford F-150 in Europa per questo motivo, probabilmente non va bene...
          Affidarsi solo al turbo SAAB è anche molto retrò, siamo quasi al Kaiser Wilhelm e al cavallo.
          In questo senso, spero che ci sia una vivace discussione per evitare di smarrirsi, ... e ovviamente qui per molte informazioni per mantenere attivo il nostro SAABe!

          Rispondere
          • vuoto

            Ben detto. lo vedo simile. Ci sono sicuramente alcuni approcci interessanti. Ad esempio, l'auto come deposito per la casa, come giustamente dici tu...

            Ma cos'è la gallina o l'uovo in questo dibattito sotto segni e punti fissati politicamente, dov'è la briglia del cavallo ancora dietro o ancora davanti?

            Per me, dare priorità alla mobilità mette di per sé le redini del cavallo, perché immobili e stazionari sarebbero molto più facili da decarbonizzare a livello industriale e privato. Supponendo una rete elettrica stabile e verde, si potrebbe fare a meno dei sistemi di stoccaggio privati ​​o commerciali, controversi quanto una Ford F150.

            Comunque sia, l'argomento è troppo vasto e complesso per essere trattato qui in un commento. Forse un esempio sintomatico o due?

            1.) In DK, il liquame viene decarbonizzato in biogas prima di essere restituito ai campi come fertilizzante. Ciò significa che un terzo di tutto il gas danese viene esente da rifiuti. Invece, importiamo e i nostri campi emettono metano e CO2 inutilizzati dal nostro liquame, che a conti fatti (emissioni invece di risparmi) deve essere registrato due volte negativamente.

            2.) Io e un amico abbiamo costruito una casa rispettivamente 8 anni fa e 2 anni fa. Entrambe le case in legno, molto scandinave e fino a non più isolate. Tuttavia, entrambe le case hanno una caldaia a gas e impianti di riscaldamento molto complessi. Perché?
            Avresti potuto semplicemente collegare una stufa elettrica alla presa in ogni stanza e risparmiare cinque cifre sui costi di costruzione, installazione e sviluppo (niente più gas per la proprietà).

            Abbiamo avuto programmi di finanziamento per veicoli elettrici almeno 2 anni fa. Forse è una buona cosa? Forse è solo l'ordine sbagliato?

            Sono convinto che l'ambiente sarebbe felice se prima elettrificassimo tutto ciò che non richiede stoccaggio o terre rare (il nome dice tutto). Questo è ciò che si intendeva. Continuo a pensare che i tuoi pensieri siano buoni e corretti...

            Rispondere
          • vuoto

            Oh, a proposito, non un pollice negativo sui tuoi commenti è mai da parte mia. Non sto scrivendo questo per dare più peso a quel pollice...

            Ma al contrario. Disapprovo totalmente i pollici negativi. Se li ho trovati utili, non so perché, come e perché te ne meriti uno?

            Se potessi desiderare qualcosa dal blog per il 2023 e non fosse tecnicamente troppo complesso, sarebbe la cancellazione dei pollici negativi senza sostituzione.

            Rispondere
  • vuoto

    Grazie anche a te Tom e al tuo team! È meraviglioso che le leggende possano continuare a vivere!

    11
    Rispondere
    • vuoto

      Bella foto la decappottabile in giallo.
      Molto ben scritto Tom. Anch'io vorrei cogliere l'occasione per dire un grande grazie e lode per il vostro impegno e quello della squadra. Dove altro è questo? Penso che i blog dei marchi automobilistici "attivi" non siano così interessanti e diversi come i nostri.
      Tanti auguri a te ea tutti i blog e agli amici Saab per il nuovo anno.
      Ci prendiamo cura delle auto esistenti.

      Rispondere

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato