Com'è stato con le emozioni automobilistiche negli ultimi anni di Saab?

Se scopro una vecchia Saab nel traffico, sono felice. Anche quando vedo un'Alfa, una Lancia o una Citroën d'epoca. Mi occupo anche di auto inglesi e quando un cliente ha una Porsche raffreddata ad aria nel parcheggio del gestore, o un'auto con la stella a tre punte, almeno una ha un argomento interessante. Ci sono sempre più auto d'epoca per le strade, e puoi persino vederle a novembre, quando le targhe stagionali dormono.

Saab 9-3 Aero 2014 - Emozionante?
Saab 9-3 Aero 2014 - Emozionante?

Emozioni automobilistiche e vecchi tempi

Puoi spingere lo sviluppo verso il sentimentalismo automobilistico, ma ciò non sarebbe all'altezza. Perché di volta in volta, le automobili classiche sono guidate da persone che sono anni più giovani delle loro auto. Penso che ci siano due cose che stanno influenzando. C'è la tecnologia che è gestibile e conveniente. Una lampadina può essere sostituita per pochi €, puoi farlo da solo in pochissimo tempo.

Il cambio dell'olio lo fa l'officina dietro l'angolo, che non addebita i costi con cui si finanzia il palazzo di marmo del commerciante del marchio. E tu sei fuori da questa linea di consumo, vivi e guidi a buon mercato e non conosci la brutta parola deprezzamento.

C'è poi, come secondo motivo, il fascino della tecnologia. Una vecchia macchina è, come si suol dire, autentica. Si vive la guida in modo originale, le auto d'epoca suscitano emozioni. Quando il turbo ad alte prestazioni di una Saab si accende, puoi goderti la tua calma sovranità, allora fa qualcosa. Forse ti viene la pelle d'oca al rumore gorgogliante del minimo di un vecchio 900 e lo ami quando l'Alfa V6 canta la sua canzone verso l'alba.

Secondo l'interpretazione ufficiale, tutto questo è qualcosa di ieri. Se pensi che sia fantastico, non sei aggiornato e probabilmente preferisci un buon pezzo di manzo del Limousin a un prodotto Beyond Meat.

Efficace e senz'anima

Può un'auto elettrica tenere il passo in termini di emotività? Non può. Alcuni di questi veicoli si stanno dirigendo verso conoscenti e il vicinato. Dopotutto, forniscono materiale per una singola conversazione. Sì, accelera bene. Sì, si trova bene sulla strada ed è tranquillo. Oh sì, consuma più elettricità di quanto pubblicizzato (qui si porta avanti una tradizione), e il suono ricorda un tram (carrello elevatore elettrico o aspirapolvere, elettrodomestico da cucina, a seconda della marca).

Che tratterebbe il tema della guida elettrica. Non ci sono storie del viaggio in Provenza, il manto del silenzio copre le fermate di ricarica e l'alba in Toscana è bella solo la metà di quella della vecchia Alfa.

Se non c'è un guasto completo del sistema, i vicini lo hanno già e il servizio clienti del produttore deve viaggiare lì, non c'è altro materiale narrativo. Rispetto al classico motore a scoppio, le auto elettriche sono efficaci, ma senz'anima, scatole sintetiche.

I produttori sono ovviamente consapevoli di questo fatto. Vedi anche il pericolo che c'è dietro. Perché dove non c'è più emotività, alla fine conta solo il prezzo. Stanno cercando di contrastarlo. In alcuni casi con una quantità di energia elettrica estremamente elevata, con un software che dovrebbe segnare punti con un'esperienza di guida digitale. O con un design fresco e tecnico che può anche sviluppare il suo fascino.

I cancelli sono ancora chiusi. Due Saab 9-3 Aero 2014 ci stanno aspettando.
I cancelli sono ancora chiusi. Due Saab 9-3 Aero 2014 ci stanno aspettando.

Emozioni automobilistiche negli ultimi anni Saab

L'attuale sviluppo tenta di guardare indietro. Com'è andata con le emozioni automobilistiche in Saab? Soprattutto alla fine, nel 2014? C'era ancora fascino o tutto era stato innaffiato dal Göta Älv negli anni della GM?

Sto indagando sulla questione, perché ho avuto l'opportunità di guidare due Saab 9-3 anno modello 2014 attraverso Francoforte. I veicoli sono rari, non solo in Germania. L'opportunità di testare un (normale) Aero contro la versione Hirsch Performance non si presenta molto spesso. Nella nuova settimana faremo luce su quanto sia stata emozionante l'ultima Saab e se avrebbero avuto una possibilità sul mercato.

Racconto anche dei piani che NEVS aveva nel 2014. Erano insoliti, ma seguivano una certa logica che potrebbe non essere evidente a prima vista. A giudicare dalla distanza di qualche anno, sarebbe stato bello se avessero funzionato. La miniserie sull'ultima Saab e sui piani della Stallbacka può morire abbonati leggere nella nuova settimana.

10 pensieri su "Com'è stato con le emozioni automobilistiche negli ultimi anni di Saab?"

  • vuoto

    Il mio Taunus più bello è stato il 17M de Luxe, con il globo. Allora era un “fienile ritrovato”, io e mio padre l'abbiamo restaurato e portato in strada. Rinnovare il rivestimento in schiuma e sostituire i pistoni del motore grippati, compresa la fresatura del cilindro, nonché la copertura del fanale posteriore sinistro e la lucidatura della vernice: queste sono state le mie prime esperienze con le vecchie auto.
    Purtroppo mio padre lo vendette qualche anno dopo per mancanza di spazio.

    LG
    Marie-Sophie

    Rispondere
  • vuoto

    Oh mio Dio, che arco di tensione all'inizio della settimana... In attesa 🙂!

    "Lui" esiste ancora, il blu, autentico DB 200 D costruito nel 1961.
    Domenica scorsa il DB di cui sopra mi ha superato a Lüneburg. Ho dovuto sorridere ed ero felice di questa sostenibilità. Al volante c'era anche il "solito pilota". Gioia di rivederli entrambi!
    Altrimenti, mi godo sempre una dose SAAB spontanea ... 😉:
    9-3 (1) Coupe a Güstrow l'11.11. e un
    9-5 OG Sportkombi a Rothenhusen il 12.11 novembre
    Sono il 15.11 novembre teso!

    Rispondere
  • vuoto

    Buona domanda. Penso che fosse un 17M P5.

    Rispondere
  • vuoto

    Sono stupito di me stesso, ma personalmente trovo il 9-3 NG molto emozionante ora. Soprattutto da quando ho comprato un aerodinamico a 4 cilindri. Le linee sono rilassanti e sono un capolavoro di design. Il motore e il telaio creano dipendenza. E il "cinema del topo" del cruscotto, che una volta disprezzavo - è più una sensazione da cabina di pilotaggio che in qualsiasi altra Saab. C'è stata abbastanza discussione qui sugli aspetti ambientali dei vecchi veicoli ben tenuti. Aspetto i resoconti della prossima settimana. Ho anche potuto conoscere i due veicoli da Francoforte. Grande è l'unica cosa che si può dire a riguardo. Quando si tratta di 93 NG Aero con cambio automatico e quattro cilindri, c'è anche ebollizione dietro i cancelli - ancora - chiusi del mio "garage". Seguiranno segnalazioni. Buon riposo di domenica

    Il Lizi

    Rispondere
    • vuoto

      So esattamente cosa intendi, Lizi. Nel frattempo, mi sento allo stesso modo con il mio 9-3. Design nordico, in cui alcune parti GM sono state perfettamente montate, comfort, dinamismo ... .. Mi piace il martellamento quando riprendi il gas in autostrada per liberare la corsia di sinistra più rapidamente.
      Ieri sulla A39 per Amburgo... il nuovo album "Voyage" degli ABBA nel lettore CD abbinato all'auto, planando rilassato a 140 verso l'Elba. Un piacere….

      Rispondere
  • vuoto

    Sì, in passato ho pensato spesso alla Rover o alla Jaguar, vorrei anche guidare/acquistare l'una o l'altra Volvo. Al momento devo valutare da solo quale veicolo verrebbe preso in considerazione se non potessi più guidare all'interno con il mio SÄÄBen.

    Dalla fine di SAAB, sono uscito dalla nuova fabbrica di automobili, individualmente e attento all'ambiente.

    Ma è un peccato ora che ho potuto spuntare la casella dove volevo nell'elenco delle attrezzature. Quando ero più giovane dovevo guardare di più al prezzo. In cambio, i SÄÄBe ottengono tutto ciò di cui hanno bisogno e ciò che è disponibile per loro!

    Rispondere
  • vuoto

    È vero, i classici di tutti i giorni stanno diventando sempre più popolari. Non è un brutto sviluppo, credo. I classici sono sostenibili e di solito vengono spostati con molta attenzione. Nell'interesse dell'ambiente.

    Rispondere
  • vuoto

    Bella lettura per domenica. È così che la vedo anch'io. Solo ieri ho ritrovato una Ford Taunus, ben tenuta e da vedere. Di tanto in tanto guardo anche la mia collezione di opuscoli degli anni Settanta e Ottanta. Quelle erano ancora auto con le facce. Anche la presentazione delle brochure è da vedere, indipendentemente dal marchio.
    Buona domenica.

    Rispondere
    • vuoto

      Divertente, ieri ho anche incontrato un Taunus ben curato a sud di Berlino - grigio-beige molto chiaro. È stata l'auto che ha scatenato in me le emozioni più positive durante questo viaggio.

      In un parcheggio quasi vuoto, una MB nuova di zecca (limousine molto piccola. La Classe A esiste anche come limousine?) Rovesciata e faticosamente verso un parcheggio gratuito. Suonava tutto il tempo, ma ehi, nessuna testa era girata sul sedile del conducente. La tecnologia ne è valsa davvero la pena...
      Questo incontro è stato l'altro capo delle mie emozioni automobilistiche ieri.

      Rispondere
      • vuoto

        Devi dire quale Taunus. Molti furono chiamati Taunus, dal Buckel-Taunus del 1948 al
        Vasca da bagno fino ai 20M alla fine degli anni '60. Ho guidato 3 vasche da bagno tra il 1971 e l'inizio del 74.
        Quello era 17M P3. 2 aveva una panca nella parte anteriore (ideale per la crociera con 2 gattini davanti) e 1 con sedili reclinabili di 20M (ancora più ideale!).

        Saluti
        b-lynx

        Rispondere

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * evidenziato.