Premi brevemente il pulsante di pausa: il blog si sta muovendo

È il momento di premere brevemente il pulsante di pausa. Il trasloco nella nuova casa è in corso e anche l'ufficio del blogger si sta trasferendo. C'è il cavo in fibra ottica con internet in attesa extra veloce, e anche la (essenziale) macchina per caffè espresso ha già iniziato il suo servizio. Ciò che mi rallenta sono le tante piccole cose. Ci sono mobili da sistemare, scatole per il trasloco con 1,000 piccoli oggetti che devono essere messi al posto giusto. Ecco perché premo il pulsante di pausa. Ma solo per poco tempo.

Premi il pulsante di pausa - il blog si sta muovendo
Premi il pulsante di pausa - il blog si sta muovendo

Chiunque legga regolarmente i blog ha notato il nuovo edificio in disparte. La nuova casa mi occupa dalla primavera, insieme a famiglia, azienda, blog e amici, anche se l'ordine è completamente variabile. La costruzione è ora terminata, le compravendite sono complete al 99%, mancano ancora i garage (Saab) che verranno consegnati a novembre e le strutture esterne su cui lavorerò l'anno prossimo.

Legno invece di cemento

Passare da uno spazioso loft industriale a una casa in legno più piccola è una di quelle cose. Meno metri quadrati, niente spazi ampi, invece l'atmosfera calda e accogliente che solo il legno trasuda come materiale da costruzione. Il legno al posto del cemento è decisivo e si adatta ai nostri tempi. Per cui, a dire il vero, la sostenibilità non era in primo piano nella scelta del legno come materiale da costruzione. Per me si trattava principalmente del comfort che il cemento o altri materiali non ottengono mai tanto quanto il legno.

Nel caso della costruzione, che, al di là di annotazioni marginali in fase preparatoria quali elettrodotti (involontariamente) recisi, fognatura distrutta (anche involontariamente), non presenta particolari occorrenze da segnalare, può essere interessante per i lettori che costruito con.

La casa in legno è stata realizzata - secondo i progetti del nostro architetto -  Bittermann & Weiss, un fornitore di medie dimensioni nel campo delle costruzioni in legno, con il quale è stato un piacere lavorare. Un'azienda con ottimi consigli, flessibile e con percorsi decisionali brevi. Contro tutte le paure che avevo sulla costruzione di una casa in generale. Il risultato è una costruzione senza stress al 100%.

Ad un certo punto, il lavoro è stato rilevato da diversi artigiani locali, perché volevamo portare idee individuali. Nell'ultima fase la casa è diventata anche un progetto di villaggio, perché i vantaggi di vivere in campagna e grandi trattori con pale escavatrici non hanno prezzo. Come lo sono i nostri vicini che mi hanno semplificato le cose in molti modi.

Fin dall'inizio con consigli e azioni che abbiamo Pietro Benjak e accompagnò suo figlio. Entrambi, hai indovinato, guidano Saab (appassionatamente) e il loro aiuto è stato prezioso. Senza l'esperienza di entrambi, l'una o l'altra decisione non sarebbe stata presa come aveva senso. Un grande grazie a Schleiz!

Il pulsante di pausa - premuto solo brevemente

La pausa per il blog è breve, per la prima volta quest'anno, ma deve essere facile. L'intrattenimento Saab continua tra pochi giorni, già dal 7 novembre. La fase senza blog non è lunga, e a novembre ci aspetta un nuovo format per i lettori e tanti argomenti interessanti!

20 pensieri su "Premi brevemente il pulsante di pausa: il blog si sta muovendo"

  • Legno, CO2, Sig. Wohlleben & ARD

    @Ebasil,
    Vorrei chiedere all'onorevole Wohlleben se si sente correttamente interpretato e riprodotto in questo testo dell'ARD...

    È tutto incrociato. L'impressione sorge come se il guardaboschi fosse contrario a ulteriori aree forestali e "invece" (!) Per la conservazione di quelle esistenti. Inoltre, come se esistessero materiali da costruzione per mobili e costruzioni di case superiori al legno ecologicamente. Ma quali dovrebbero essere e lo dice davvero?

    Non credo e trovo il testo ARD completamente irresponsabile. Ecco un'interpretazione alternativa. Il signor Wohlleben critica il moderno commercio di indulgenza con il rimboschimento perché il peccatore lo usa per espellere la CO2. Critica il breve utilizzo di mobili che si sono trasformati in un prodotto usa e getta. Avverte giustamente che il carbonio legato nel legno deve rimanere legato in media per più di 34 anni. E cita la forma della foresta primordiale come un efficiente impianto di stoccaggio a lungo termine - come le paludi, funzionano come i cosiddetti serbatoi di carbonio. Ci ricorda il potere rigenerativo della natura, il fatto che per 300 milioni di anni la foresta non ha avuto bisogno di altro che di un'area per svilupparsi in modo sano. Dice che non c'è una sola prova che il rimboschimento umano sia superiore ai terreni incolti lasciati a se stessi e alla natura.

    E anche questo va bene. Che il mio tavolo da pranzo centenario, che la struttura del tetto di una chiesa di un villaggio di 100 anni fa, che i mobili e i materiali da costruzione in legno siano fondamentalmente peccati ambientali, che non abbiamo bisogno di nuove aree forestali (lavandini di carbonio ), il signor Wohlleben non dice con una sola parola...
    Questo è ciò che dice ARD: finanziato con la forza e completamente irresponsabile.

  • Congratulazioni da parte mia per il nuovo domicilio!
    Ma qualcos'altro per conto tuo: stai vendendo la Playsam Saab dall'immagine di copertina? Sto cercando urgentemente uno per mia nipote di 11 mesi per Natale! Oppure tu o uno dei lettori avete un suggerimento dove potrei trovarne uno (penso che quello per € 900, - con segni di utilizzo su ebay sia un po' eccessivo)?
    Ti auguro una pausa di successo dal tuo lavoro altrimenti fantastico
    Christoph

    • La Playsam Roadster si sta muovendo con essa e purtroppo quelle usate sono difficili da trovare. Temo anche che non ci saranno più rifornimenti e che i prezzi degli oggetti da collezione aumenteranno. Buona fortuna con la tua ricerca!

  • E che un rappresentante di Saab Friends Turingia fosse a bordo è particolarmente bello.
    Grande Pietro.

  • Tanti auguri per il tuo trasloco, Tom, e grazie per aver trovato tempo per il blog oltre agli impegni professionali e privati. La mole di lavoro è notevole e più ti meriti la pausa!!!

  • Ammirazione e grazie - ma case di legno ecologiche ??

    Tom ha la mia totale ammirazione per il modo in cui svolge tutti questi compiti sotto lo stesso tetto. Chiunque abbia mai realizzato un progetto edilizio di qualsiasi tipo sa che, oltre al lavoro e alla famiglia, è puro stress. Gli amici e gli altri devono spesso essere trascurati durante questo periodo. Poi anche per gestire il blog - non vedo come dovrei farlo! A maggior ragione, grazie mille, una pausa, ovviamente finché ne avrete bisogno, e tutto il meglio per il trasloco/ripartenza!

    Le case di legno suonano bene e probabilmente ne sceglierei una se mai le costruissi (cosa che non farò). Ma sono davvero ecologicamente giustificabili? Non è più importante preservare le foreste esistenti? Come è noto, da un punto di vista ecologico, il calcestruzzo è un materiale da costruzione altamente problematico, ma con cos'altro dovresti costruire? Di seguito copio un testo sulle dichiarazioni di ieri del guardaboschi Peter Wohlleben nell'ARD, solo come base per la discussione (questo forum e i conducenti Saab in particolare si occupano di sostenibilità), poiché non ho ancora un parere definitivo su questo argomento a causa ad una mancanza di conoscenza potrebbe formarsi. L'unica cosa che so è che sceglierei le alghe altamente ecologiche come materiale isolante per qualsiasi progetto edilizio (è ottimo anche nei cuscini :-)), che purtroppo è ancora usato troppo poco.

    Secondo il guardaboschi Peter Wohlleben, l'imboschimento, che i consumatori possono utilizzare per compensare il consumo di CO2, è inutile e semplice marketing. "Non funziona, è sbagliato", ha detto Wohlleben lunedì sera su ARD. “Un rimboschimento appena piantato - c'è anche qualche grande ricerca in Germania - nei primi anni o decenni, dal suolo gassosa più CO2 di quanta ne assorbano gli alberi appena piantati. Quindi piantare quando espello la CO2 almeno non sarà di alcuna utilità per i prossimi decenni. Questo è puro greenwashing, è una lettera di indulgenza".
    Invece di piantare nuovi alberi, l'esperto consiglia semplicemente di preservare le foreste intatte. Wohlleben: "Dobbiamo proteggere la foresta, dobbiamo ridurre il consumo di legna, dobbiamo ridurre il consumo complessivo".
    “La foresta torna da sola, lo fa da 300 milioni di anni. E non esiste un singolo esempio globale di come funzionano meglio le foreste piantate ", afferma Wohlleben. Invece di piantare nuovi alberi, l'esperto consiglia semplicemente di preservare le foreste intatte. Wohlleben: "Dobbiamo proteggere la foresta, dobbiamo ridurre il consumo di legna, dobbiamo ridurre il consumo complessivo".
    L'appello per il mantenimento delle foreste esistenti riguarda anche la produzione con il legno, ad esempio nel settore delle costruzioni. “Il legno è una bella materia prima. Solo: non è una materia prima ecologica ", ha affermato Wohlleben e ha spiegato: "I prodotti in legno di lunga durata rimangono nel ciclo economico per 34 anni. Poi vengono bruciati. Comprese le capriate del tetto, compresi i libri, compresi i mobili. Tutto sommato".
    Come depositi di CO2, sono chiaramente inferiori alle foreste intatte. Wohlleben: “I prodotti in legno durevoli non lo conservano mai tanto a lungo quanto gli alberi. Nelle foreste primordiali europee, gli alberi possono vivere facilmente per 500 anni. Non possiamo conservarlo in prodotti così a lungo. ”Un'altra cosa da aggiungere alla verità sull'industria del legno, secondo il guardaboschi: metà del consumo di legno in Germania va comunque “direttamente attraverso il camino” come combustibile. <

    • Sì, certo, il signor Wohlleben ha il suo punto di vista. È semplice con le case come con molti altri oggetti. La casa migliore è quella che non è nemmeno costruita. La seconda cosa migliore che costruisci con il legno. In parole semplici.

      • Posso capire molto bene, ma anche molto bene il punto di vista del signor Wohlleben. Non consumare, nessuna macchina nuova (sic!), nessuna casa nuova, è il massimo! Ma l'equilibrio ecologico del consumo di legno e della deforestazione è davvero molto migliore del cemento? Non posso giudicarlo. Ma probabilmente ci sono dati anche su questo. Come ho detto, trovo anche il legno più simpatico e probabilmente costruirei anche con il legno, ma è davvero più ecologico? Che dire dell'equilibrio della pietra naturale o della pietra cotta (con forni a CO2 neutri)? Quanto sono dannose per l'ambiente le moderne vernici per la protezione dagli agenti atmosferici sul legno? Questa non dovrebbe essere davvero una critica al progetto di costruzione con il legno, solo una considerazione (non ancora valutata in modo definitivo per me). Mi dispiace se si è sbagliato.

        • Tutto bene... Sfortunatamente, il cemento è un killer climatico. Vengono prodotti 590 chilogrammi di CO₂ per tonnellata di cemento, il principale componente del calcestruzzo. Si dice che l'industria del calcestruzzo rappresenti l'8% delle emissioni annuali. Ma continuiamo a costruire come i campioni del mondo, con il cemento. Il legno, invece, immagazzina CO₂ e una casa in legno durerà per centinaia di anni con una buona cura.

    • I 34 anni sono solo sbagliati, il legno negli edifici dura molto di più. Gli edifici che stiamo ristrutturando hanno in media 120 anni... e circa l'80% del legno (soffitti/porte/finestre/struttura del tetto) rimane nell'edificio. Speriamo di nuovo per 120 anni. Non voglio nemmeno parlare delle stavkirke norvegesi o delle case medievali.
      Il motto SAAB "raigthsizing" vale anche per l'edilizia. La casa di Tom probabilmente ha anche una fondazione in cemento con una soletta. Almeno nelle aree alluvionali, anche un enorme piano terra è un vantaggio. In passato esisteva anche una costruzione mista, il primo piano era in pietra con sovrastante orditura lignea voltata. Puoi già vedere le sfumature: mattone, cemento espanso, pietra naturale, argilla, ci sono fasi intermedie dal cemento al legno. È quindi importante trovare il materiale da costruzione giusto per il rispettivo scopo.
      Tom ha menzionato il massimo aspetto ambientale nella clausola subordinata, ha ridotto il suo spazio ufficio e lo ha reso libero per un altro utente, magari con più persone in ufficio.

      • Lagom in svedese. Trova la misura giusta. L'edificio è adattato all'ambiente e alla natura. Il corso del sole ha svolto un ruolo importante nella progettazione, l'ombreggiatura e le aree delle finestre sono state allineate di conseguenza. Proprio come i nostri antenati hanno costruito, pensando all'ambiente.

        Un po' più a valle c'è una casa che ha ormai 100 anni. Dispone di un'alta cantina con insenature per il vicino torrente. Se trabocca, può scorrere indisturbato attraverso la cantina alta. Fino a quando non si ritirerà di nuovo senza arrecare alcun danno alla casa. 100 anni fa costruivano con tanta cura.

        • Ottimi suggerimenti qui sul tema della costruzione.

          Molto suggestiva la cantina alta in simbiosi con il ruscello. O la pietra naturale, che ci ricorda bergsaab.
          La pietra da campo (granito) è disponibile CO2 neutrale, non è igroscopica, insensibile al gelo ed era ancora comune nelle zone rurali per un po' di tempo dopo il 1945 per le fondamenta asciutte e solide delle case.
          Ce ne sono anche alcuni fatti di pietra da campo fino al frontone. Per non parlare delle chiese di paese.
          Nel Meclemburgo-Pomerania occidentale c'è una tale eccedenza di pietra da campo che ancora oggi viene utilizzata per murare i lotti. Alcuni agricoltori lo consegnano gratuitamente.

          Buono e corretto anche il riferimento di Tom al corso del sole. Un argomento complesso su cui si potrebbe scrivere libri da solo. Ho optato per grandi superfici vetrate rivolte a nord. Di conseguenza, la casa è molto uniformemente luminosa tra l'alba e il tramonto.La luce è morbida e raggiunge l'ultimo angolo senza ombre. Per questo motivo tutti gli studi sono sempre stati costruiti in questo modo.

          Oggi c'è anche il fatto che posso fare a meno di un effetto serra (noto anche come serra) a causa dell'alto livello di isolamento in casa. L'energia irradiata dal sud durante la stagione del riscaldamento sarebbe compensata dal fatto che dovrei armarmi contro di essa a grandi spese in estate...

          La mia casa è molto, molto confortevole in estate senza tende da sole, persiane e nemmeno aria condizionata. Questo non può essere dato per scontato in una casa in legno con ampie superfici vetrate.
          Conosco molte lamentele e ogni anno mi viene chiesto ripetutamente come stiamo di fronte alla recente ondata di caldo...

          La mia risposta è come saltare in un disco ed è sempre la stessa. Noi stiamo bene. Le nostre superfici in vetro sono prevalentemente rivolte a nord e al piano terra abbiamo un pavimento in pietra naturale. Questo smorza anche le deviazioni del termometro.

          Infatti, a causa delle condizioni menzionate, la nostra casa è in media 10 gradi più fresca durante le ondate di calore rispetto a case simili con superfici vetrate più ampie esposte a sud e pavimenti in legno al piano terra.

          Ed ecco un altro suggerimento:
          Un amico ha organizzato vecchie porte di stanze da vecchi edifici per il suo nuovo edificio. Il risultato è incredibilmente affascinante. Ogni porta è unica. È triste che non solo gli sia stato permesso di rimanere nel loro posto originale in modo elegante, ma meglio se continuano a immagazzinare CO2 in un nuovo edificio che per cose sventate e senz'anima fatte di MDF per trovare la loro strada sia nel vecchio che nuovi edifici, legno massello e artigianato finiscono semplicemente per essere inceneriti...

          Posso solo raccomandare questa forma di riciclaggio e la seconda vita. Da un punto di vista puramente visivo, il risultato è davvero eccezionale. Purtroppo non è cresciuto sulla mia merda. Ogni volta che apro o chiudo una porta su me stesso, devo pensare a quanto sarebbe bello se il telaio, il rivestimento del telaio della porta, la porta stessa e i suoi accessori fossero più vecchi di 2 o 100 anni...

          È così affascinante e duraturo che devo solo menzionarlo qui e raccomandarlo per l'imitazione.

  • Fibra ottica nel villaggio, fantastico! Allora il blog funziona ancora meglio! Ti auguro un trasloco senza stress e attendo con ansia quello che verrà!

    • Congratulazioni a Tom e famiglia. La maggior parte di noi è passata inosservata che un progetto del genere era giunto al termine. Rispetto, il blog viveva ancora con molti articoli interessanti. Grazie Tom.
      Penso che la discussione sul legno sì o no sia fuori luogo qui. In qualche modo vogliamo ancora vivere e vivere in modo sostenibile. Personalmente, penso che sia fantastico che tu abbia scelto una casa in legno. Tutti i nostri mobili che abbiamo acquistato negli ultimi anni sono anche solidi e non "mobili in lamina" Goditi la tua nuova casa!

  • ... funzionerà anche il trasloco! ?
    Congratulazioni per il tuo nuovo domicilio! Il legno, un meraviglioso materiale (da costruzione) ... Divertiti!
    La pausa è più che ok. A volte 2 articoli al giorno, il carico di lavoro (di scrittura) è enorme!
    Grazie anche per questo :-).

  • ... La cosa principale è che l'architetto guida SAAB, ... per servire un cliché!

    Tutto il meglio nel nuovo domicilio!

  • 1%

    Ti auguro un successo e un divertimento continui con il completamento. Non manca più molto...

    Ci sono parecchie case di legno nel mio stretto ambiente personale. Tutti sono costruiti senza alcun difetto. Conosco l'argomento da molti anni da diverse prospettive: dagli studenti lavoratori edili ai costruttori. E conosco loft, vecchi e nuovi edifici convenzionali. Anche qui il legno può sicuramente giocare un ruolo nelle nuove costruzioni o nelle ristrutturazioni (solo gli infissi)...

    La linea di fondo è che la mia impressione è che le persone siano più strettamente legate al legno che al cemento espanso, ai profili in plastica e alluminio o all'intonaco acrilico e quant'altro. Le persone semplicemente lavorano meglio con il legno. L'ethos professionale e l'affermazione sono in qualche modo differenti. Chi lavora il legno lo fa consapevolmente e con gioia. Altri lavorano con qualunque cosa perché fanno soldi ogni mese. Il legno è la vocazione qui. Il resto è reddito. Lo si capisce dal modo in cui i difetti di costruzione sono diffusi tra i mestieri. Penso che il legno si comporti sorprendentemente bene lì, soprattutto perché il materiale non è in realtà molto accurato dimensionalmente e anche molto sensibile alle condizioni atmosferiche. Ma anche i falegnami professionisti lo sanno e ne tengono conto...

    Il legno è davvero un ottimo materiale (da costruzione).

  • Costruzione senza stress al 100%, che in realtà può essere raggiunta solo da un uomo SAAB 😉
    Congratulazioni per questo e, naturalmente, per la nuova casa!

    • La ricetta per questo è semplice. Oltre ai giusti soci e un po' di serenità, tanto caffè e buon cibo aiutano in cantiere.

      • Parole vere!
        Tutto è molto più facile senza stress e frenesia.

I commenti sono chiusi