Raccomandato svedese - Saab 9-3 Cabriolet (2009)

Sebbene il marchio non produca più automobili, ma continui a costruire aeroplani, Saab si trova sempre negli elenchi di raccomandazioni. Negli Stati Uniti, Kelley Blue Book è considerato un portale leader quando si tratta di acquistare auto. Le raccomandazioni sono importanti, anche solo per il valore di rivendita e le officine. Nell'elenco attuale di 10 decappottabili consigliate dalla precedente proprietà puoi trovare anche la Saab 9-3 Cabriolet (2009).

Kelley Blue Book consiglia la Saab 9-3 Cabriolet
Kelley Blue Book consiglia la Saab 9-3 Cabriolet

Il portale statunitense consiglia la Saab 9-3 Cabriolet

La piattaforma Kelley Blue Book pubblica un elenco di 10 convertibili consigliati sotto i 10.000 dollari USA. È guidata dalla Mazda MX 5, che, in termini europei, è una roadster, ma non una decappottabile. Si consiglia la Mini Cabriolet, così come la BMW Z4, anch'essa di nuovo roadster. Al decimo posto c'è la Saab 10-9 Cabriolet (3), che ha negli Stati Uniti secondo una ricerca di Kelley Blue Book per meno di $ 10.000.

Saab 9-3 Cabriolet prima del lifting sono più economici
Saab 9-3 Cabriolet prima del lifting sono più economici

Prezzi più economici che in Europa

Ricerche successive su questa piattaforma mostrano che i prezzi in Nord America a volte possono essere teorici. C'è solo un convertibile che soddisfa questi criteri di ricerca. Se scavi un po' più a fondo, vedrai prezzi simili a quelli europei. Prima del restyling, le decappottabili si posizionano ben al di sotto dei 10.000 dollari USA, dopo il restyling è al di sopra. Le cabriolet a basso chilometraggio sono decisamente più costose, anche se rimangono al di sotto dei prezzi che si pagano in Germania.

L'andamento dei prezzi per il 9-3 OG è interessante. I Cabriolet, nel tipico design Saab, sono scambiati più in alto negli Stati Uniti che in Europa. La loro carriera classica è già iniziata in Nord America.

Non più economico che in Europa: la Saab 9-3 OG Cabriolet
Non più economico che in Europa: la Saab 9-3 OG Cabriolet

L'importazione è raramente utile

L'importazione conviene solo in pochissimi casi, la differenza di prezzo è troppo piccola e i veicoli non hanno ancora raggiunto lo status di un classico, che li esenta dalle tasse quando vengono importati. La gamma di buoni convertibili Saab 9-3 è abbondante anche in Europa. È del tutto possibile trovare la Saab giusta nel colore e nel motore che preferisci.

3 pensieri su "Raccomandato svedese - Saab 9-3 Cabriolet (2009)"

  • Un errore che viene spesso commesso nella discussione ambientale è il presupposto che le misure di protezione ambientale promosse siano realmente finalizzate al raggiungimento di determinati obiettivi climatici.
    Una persona ragionevole si rende conto molto rapidamente che le azioni acclamate dalle masse e propagate dalla politica sono piuttosto inadatte a questo - e disperate per il mondo.
    Ma qui la storia non fa che ripetersi: quando nel Medioevo si gettava molto denaro nelle casse dei mercanti di indulgenze per non dover stufare in purgatorio, non si trattava affatto del purgatorio o del popolo, ma del denaro nella cassa.
    E quindi sembra ragionevole presumere che anche l'auto elettrica e gli obiettivi climatici non riguardino gli obiettivi climatici, ma il fatto che le auto elettriche siano vendute.
    Tuttavia, le misure pianificate sono abbastanza adatte a questo. E così tutto torna ad avere un significato. Mangia solo un pensiero...

    • Citazione: "Mangia un pensiero ..."

      Temo che sia buono e valido. Il dibattito ha sempre assunto tratti religiosi. E il parallelo storico che hai tracciato con il commercio dell'indulgenza spiega molto ed è ancora ampliabile...

      Nel mio quartiere, i veicoli elettrici esistono solo come terza e persino quarta auto. Il veicolo elettrico e il tosaerba a batteria sono lo scarico. I V8 del SUV, dell'AMG o dell'Audi S6 guidano in modo assolutamente sfacciato. Il riscaldamento della piscina, l'impianto controcorrente, i radiatori sul terrazzo, l'aria condizionata in casa e chi più ne ha più ne metta sono tutti compensati...

      Il commercio di indulgenze lo colpisce perfettamente.

  • 12 anni di tip tap

    Un 9-3 del 2009 sembra ancora dannatamente bello e aggiornato. La disponibilità di E85 - se possibile da rifiuti - e di un BioPower fornito, ha anche un ottimo equilibrio ambientale...
    Viene da chiedersi quali progressi abbiamo fatto da allora? O anche se siamo sulla strada giusta per fare progressi nel prossimo futuro? È tutto tip tap...

    Grande agitazione sul posto. Ma sarebbe anche fin troppo facile interpretare una pianta come un sistema solare neutro in termini di CO2 e naturale e ballare un valzer o anche un tango (è da lì che vieni) con il biocarburante. Non è umano, non è abbastanza tecnico. Se si tratta di carburante, allora deve essere e-fuel, tecnico e creato dall'uomo. Questo è l'unico modo in cui le persone possono forse a un certo punto affermare che il cambiamento climatico è causato dall'uomo, ma che anche le sue soluzioni sono create dall'uomo. Questo sembra essere importante per noi in qualche modo. Temo e credo che abbiamo un consiglio collettivo davanti alle nostre teste. Lì è marchiato: "L'uomo come creatore".

    Ci proibisce soluzioni semplici, naturali e ovvie. Dobbiamo girare la grande ruota, chiamata da Dio stesso ad essere il suo rappresentante sulla terra. Anche gli agnostici l'hanno interiorizzato e si sentono sfidati. È così che ci vengono in mente idee così rozze che l'e-fuel è superiore alla natura...

    Nonostante un'intensa ricerca, non ho trovato una sola indicazione che il carburante elettronico potesse essere prodotto in modo più efficiente, in un modo più rispettoso del clima e dell'ambiente rispetto al carburante prodotto fotosinteticamente e naturalmente ...

    Tuttavia, abbiamo già eliminato i biocarburanti. L'uomo, il creatore, il vanitoso ballerino di tip tap. E ovviamente abbiamo costruito molte auto negli ultimi 12 anni, ma nessuna di più, bella come una decappottabile 9-3 del 2009 ...

    Siamo felici di intervenire sul posto.

I commenti sono chiusi