Evergrande Auto sospende i pagamenti: è finita?

Gli ultimi giorni sono stati molto drammatici per Evergrande Auto (HK 0708). La società ha smesso di effettuare pagamenti a fornitori e dipendenti. Il prezzo delle azioni si è sviluppato di conseguenza e ha registrato perdite elevate a due cifre. Venerdì il titolo è stato scambiato solo a HK $ 2,23. Miglia di distanza dal prezzo di un anno fa che era HK $ 72,45. È finita adesso con i grandi progetti del Gruppo Evergrande? Non ancora, tutte le possibilità si stanno esaurendo, come mostrano i resoconti dei media cinesi.

NEVS 9-3 dalla produzione cinese in Svezia
NEVS 9-3 dalla produzione cinese in Svezia

Opzioni su azioni per i dipendenti

La situazione è disastrosa, ma il Gruppo Evergrande sta cercando di salvare l'investimento nel business della mobilità. In tal modo, si rievoca registrazione di pagamenti a fornitori e dipendenti, un gioco disperato. Secondo quanto riportato dai media cinesi, Evergande Auto offre stock option a 3.180 dipendenti per incoraggiarli a rimanere. Sono disponibili 323 milioni di certificati azionari, rimborsabili dal 20.03.2022 marzo 3,90 al prezzo di HK $ XNUMX per azione.

Una scommessa audace su un futuro incerto. È completamente aperto se i dipendenti accetteranno l'offerta.

Il tempo sta finendo (Cina)

Venerdì, i media cinesi hanno pubblicato una dichiarazione di Evergrande Auto, che richiama l'attenzione su un problema di tempistica. Per continuare a gestire Evergrande Auto, l'azienda ha bisogno di nuove risorse finanziarie. Senza il loro afflusso, tutti i progetti, il pagamento degli stipendi arretrati e l'inizio della produzione non sono garantiti.

L'imminente fine di Evergrande Auto e Hengchi sarebbe la terza spettacolare partenza di un marchio automobilistico cinese dopo Byton e Bordrin.

Il tempo sta finendo (Svezia)

A seconda di come sarà l'ulteriore sviluppo in Cina, influenzerà il futuro di Trollhättan. Lì la direzione sta resistendo alla possibile fine dell'azienda. Un'eventuale vendita o l'ingresso di un investitore sarebbero messi in pericolo dal fallimento del Gruppo Evergrande. I creditori potrebbero cercare di proteggere e realizzare i beni europei come NEVS o Protean. Una transizione ordinata sarebbe molto difficile da realizzare in queste circostanze.

La pressione sulla gestione di NEVS è quindi in aumento, il tempo scorre più velocemente in Svezia di quanto vorrebbero le persone coinvolte. Il futuro di NEVS è appeso a un filo.

9 pensieri su "Evergrande Auto sospende i pagamenti: è finita?"

  • vuoto

    Probabilmente è così. A meno che un cavaliere bianco non arrivi dietro l'angolo. Ma non ci credo.

    Rispondere
  • vuoto

    Penso sempre di più che Evergrande abbia voluto cercare un nuovo campo da gioco con la divisione auto e che il loro castello di carte immobiliare sia crollato troppo presto. Il turbocapitalismo del gioco d'azzardo incontra i quadri del partito dittatoriale e di nuovo colpisce la regione di Trollhättan. Ebbene, siamo (purtroppo) di nuovo solo spettatori. In vista di questo e di altri processi, sostengo cicli economici funzionanti a livello regionale, che siano forse anche più ecologici e più resistenti alle crisi.

    Rispondere
    • vuoto

      La produzione a livello regionale o nazionale è all'ordine del giorno. Non solo da Corona e puoi solo incrociare le dita per Trollhättan (ancora una volta).

      Rispondere
    • vuoto

      @bergsaab
      Quando ci penso per me stesso, sono FELICE di essere "solo" uno spettatore!
      Questo avanti e indietro a Trollhättan costa nervi, energia e sicuramente ulteriori scr. per singoli/famiglie. Circa 10 anni di stress economico/esistenziale nella regione.
      Devono essere state prese decisioni difficili nelle famiglie...
      Penso che la tesi sul gioco d'azzardo meriti una riflessione...
      È così che il capitalismo sgradevole almeno si inciampa. ?
      Tuttavia, alla sofferenza delle persone che pensano a un appartamento.

      Rispondere
      • vuoto

        @ Aero-93
        che siamo solo spettatori mira più a fare luce sul nostro ruolo di consumatori che non possono realmente influenzare ciò che accade nell'economia. Posso comprare carne di mucche felici solo quando è in saldo, posso solo comprare un'auto sicura dal design nordico cool quando è in saldo. .... e che un'azienda che costruisce auto sostenibili non si adatta all'economia globale. Non alle società americane e nemmeno ai cinesi.
        A proposito, ieri in un terzo programma c'era un contributo in cui due uomini tengono in vita una Porsche 924 e la usano come auto quotidiana, così come un uomo con una vecchia Jaguar. A quel tempo, la tesi che è stata avanzata anche qui era che non si può risparmiare tanta energia e materiale con una macchina nuova quanto se ne conservasse una vecchia. …..E per l'economia regionale l'incasso è comunque più lucroso.

        Rispondere
        • vuoto

          ok.
          In questo contesto io ci sono :-)!
          Saluti Saabige...

          Rispondere
  • vuoto

    Gioco disperato

    In effetti, sembra davvero disperato. Sono curioso di sapere cosa accadrà dopo. E per quanto tempo. Non c'è più un pennone, la cui fine deve ancora essere raggiunta ...

    Non pensavo che il PCC avrebbe permesso un tale dramma di questa dimensione nella sua repubblica ed economia. Non con un progetto così prestigioso con il potenziale per alimentare l'orgoglio nazionale. Non così presumibilmente vicino al traguardo.

    Puoi spiegarlo in modo diverso, o Evergrande non è solo la metà avanzato e i prototipi non sono altrettanto buoni la metà di quanto dovrebbero essere?

    Rispondere
    • vuoto

      La risposta sarà: giocato d'azzardo! La Cina ha semplicemente troppe fabbriche di automobili e troppi produttori di veicoli elettrici. Una bella opportunità per l'amministrazione di depennare uno dalla lista.

      Rispondere
      • vuoto

        La Cina è davvero così lontana da avere un'offerta eccessiva di produttori di automobili nazionali competitivi a livello internazionale?

        Non sono abbastanza approfondito sull'argomento, non posso giudicarlo. Ma mi sorprenderebbe molto. Non si trovano nei mercati occidentali. L'industria dell'aviazione civile e statale non voleva decollare da anni e nonostante i finanziamenti del governo.

        Ho sempre percepito l'industria automobilistica in Cina in modo tale che da un lato c'era un eccesso di offerta di marchi, ma dall'altro non c'era nemmeno un'offerta promettente. La regolamentazione sembra assolutamente necessaria. Evergrande mi sembrava un candidato per l'approvazione dell'amministrazione. Puoi sbagliare...

        Rispondere

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * evidenziato.