Evergrande Auto - NEVS - Xiaomi si sta impegnando come azionista di maggioranza?

I produttori di smartphone hanno scoperto l'industria automobilistica come un mercato in crescita per se stessi. Si dice che il secondo produttore mondiale di smartphone, Xiaomi, sia in trattative per unirsi a Evergrande Auto. Che riporta esclusivamente Reuters. Insieme a un consorzio di società di investimento governative, il produttore di smartphone potrebbe acquisire una parte significativa delle azioni detenute da Evergrande. Ma oltre a Xiaomi, ci sono altre parti interessanti in discussione.

Auto Evergrande

Xiaomi principale azionista di Evergrande Auto?

Evergrande (HK 3333) possiede attualmente il 65% delle azioni di Evergrande Auto (HK 0708). I colloqui su una quota di minoranza significativa sono in una fase iniziale. Nessuna delle parti coinvolte ha fatto commenti a Reuters. L'agenzia di stampa si basa su informazioni provenienti da 3 fonti non divulgate.

Xiaomi è il secondo produttore di smartphone al mondo dalla metà dell'anno. L'azienda è diventata nota per i suoi dispositivi a prezzi accessibili ed è stata rappresentata anche in Germania dal 2019. L'attuale Mi 11 Ultra è considerato uno dei migliori smartphone Android sul mercato. La gamma di prodotti non è limitata ai soli smartphone. Oltre a tablet, router e altri accessori, Xiaomi offre anche scooter e collabora con AMG Petronas.

Si dice da tempo che Xiaomi abbia l'ambizione di produrre auto elettriche. Nella primavera dell'anno annuncia la a il produttore afferma che nei prossimi 10 anni investirà 10 miliardi di dollari nell'industria automobilistica. Il produttore dovrebbe già avere discussioni su questo Motori della Grande Muraglia, uno dei maggiori produttori della Repubblica Popolare.

Anche Nio e Xpeng dovrebbero essere in discussione

Per Trollhättan e NEVS, l'ingresso di Xiaomi potrebbe aprire nuove prospettive. Tuttavia, ci si può chiedere se potrebbe essere davvero interessante per Xiaomi acquisire quote di una società il cui finanziamento a medio termine è completamente non garantito. I dubbi sono in ordine.

Perché le trattative non sono condotte esclusivamente con un consorzio. Oltre a Xiaomi, al via ci sono altre parti. Chinastarmarket ha riferito oggi sui produttori di auto elettriche NIO e Xpeng, che sono anche interessati a unirsi o rilevare.

Nel frattempo, la pressione pubblica su Evergrande ha continuato ad aumentare. La banca centrale ha avvertito oggi Evergrande di risolvere i problemi il più rapidamente possibile e di tornare alle normali operazioni commerciali.

3 pensieri su "Evergrande Auto - NEVS - Xiaomi si sta impegnando come azionista di maggioranza?"

  • vuoto

    Questo mi ricorda davvero le conversazioni che hai avuto alla Saab nel 2010-2011. Poi contro il buio e poi di nuovo la luce.

  • vuoto

    Un'auto Xiaomi è utile quanto Amazon Alexa in una BMW. Guida monitorata, completamente ridefinita. Se sei intelligente, ti occuperai del tuo sottoinsieme analogico così bene e il più a lungo possibile. Niente viene dopo quello che è meglio.

    • vuoto

      Ben detto.

      E qual è il monito a tornare al lavoro il prima possibile nel caso di Evergrande?
      Che aspetto ha l'attività regolare di un gruppo automobilistico quotato in borsa che non ha ancora consegnato una sola auto?

      La sua stessa esistenza non contraddice tutte le regole valide? E cosa significa ritorno? Non costruiamo auto con molto impegno e investimento e ci atteniamo?

      Tutto questo sta lentamente ma inesorabilmente superando i miei orizzonti e la mia comprensione della logica proposizionale.

I commenti sono chiusi