L'ex CEO di Byton Dr. Daniel Kirchert su Evergrande Auto

Il blog aveva già due settimane fa circa la voce di un possibile passaggio a Evergrande Auto rapporti. Ora conferma il cinese Media il cambiamento dal Dr. Daniel Kirchert (Dai Lei) su Evergrande Auto. Kirchert ha fondato Byton nel 2016 con l'ex manager BMW Carsten Breitfeld. Mentre Breitfeld Byton gli ha voltato le spalle nel 2019, Kirchert ha resistito fino al 2020. Oggi Breitfeld lavora per Faraday Future. E Kirchert inizia come vicepresidente esecutivo della rivale Evergrande Auto.

Dott. Daniel Kirchert - qui ancora al servizio di Byton
Dott. Daniel Kirchert - ancora al servizio di Byton Foto: Byton

È un passo importante per Evergrande Auto. Finora, i manager sono stati in cima al fornitore di mobilità che non poteva fare affidamento su alcuna esperienza nel settore automobilistico. Con il Dr. Kirchert, considerato uno dei manager più esperti per il mercato cinese, sta cambiando le cose.

Kirchert è stato in precedenza amministratore delegato di Infiniti China e poi ha diretto il marketing e le vendite per BMW-Brilliance. Durante i suoi 11 anni di attività, Kirchert è stato in grado di aumentare le vendite del marchio bavarese in Cina di otto volte.

Non è un caso che il marchio BMW e il segmento premium siano l'obiettivo dichiarato di Evergrande Auto. Dott. Kirchert è anche un esperto in strategia di prodotto e sviluppo di reti di vendita. Con 36 centri di risultato pianificati, 1.600 punti vendita e circa 3.000 punti di servizio per il marchio Evergrande Hengchi, questa è una competenza che il nuovo datore di lavoro apprezzerà.

4 pensieri su "L'ex CEO di Byton Dr. Daniel Kirchert su Evergrande Auto"

  • vuoto

    Non vedo l'ora che arrivi l'El. Show di Shanghai.
    E sono lieto che il dott. Kirchert sarà presto in grado di "sfogarsi". Molto a che fare con i "centri esperienza"...
    Diamo un'occhiata.

  • vuoto

    Vertiginoso

    I 4636 centri avventura, assistenza e punti vendita sono tutti per il mercato cinese, chi ho ragione?

    Inoltre, l'orgoglio nazionale di un gruppo target che non è infastidito dal nome dell'azienda e dai nomi dei modelli. Una vasta gamma di modelli nel segmento alto fin dall'inizio ...

    Un grande paese, ma probabilmente non c'è molto spazio per la competizione (europea e americana)?

    È ancora una strategia puramente del settore privato? Oppure la politica gioca un ruolo importante?

  • vuoto

    Un buon indicatore di serietà. Quando Kirchert sale a bordo, vede un'opportunità. NEVS ad esempio non è mai riuscita a firmare un grande nome, non senza motivo, come sappiamo.

    2
    1
  • vuoto

    Molti stanno pianificando, anche Evergrande sembra offrire ... emozionante!, Grazie Tom!

I commenti sono chiusi