Il pioniere della sicurezza Volvo si affida agli pneumatici quattro stagioni per le auto elettriche

In Svezia è scoppiata un'interessante discussione iniziata con la presentazione della Volvo C40 Recharge P8. È insolito per le condizioni lì, perché di solito è abbastanza facile in Svezia. Volvo presenta una nuova vettura, la nazione applaude ed è orgogliosa, tutti sono soddisfatti. Quella era una volta. Le cose stanno cambiando, non solo in Svezia.

Volvo fornisce alla C40 Recharge pneumatici per tutte le stagioni
Volvo fornisce alla C40 Recharge pneumatici per tutte le stagioni

Ma forse è ora che le icone cadano. Wolfsburg ha avuto esperienze con la Golf 8, che, a differenza di tutti i suoi predecessori, non è stata nemmeno accolta con entusiasmo. Perché le cose dovrebbero andare meglio per Göteborg?

Agli svedesi non piace il C40 Recharge P8

La storia è iniziata male all'inizio. C'erano le persone che non volevano applaudire. Il pollice per il C40 Recharge P8 era solo per pochissimi lettori di AMS su, la stragrande maggioranza lo ha abbassato. Come se da solo non bastasse, l'auto elettrica ha incontrato una falange chiusa di rifiuto da parte del commercio e della stampa.

I concessionari erano comprensibilmente non contenti perché Volvo vuole solo vendere la C40 online. La stampa non è stata entusiasta perché la nuova Volvo ha sollevato delle domande. Acquista esclusivamente online, equipaggiamento disponibile solo in pacchetti, che non è premium e certamente non è una Volvo. All'uno o all'altro commentatore sono stati ricordati i pacchetti di equipaggiamento per le auto asiatiche o la vendita di smartphone.

Si presumeva che la nuova politica di Volvo fosse quella di portare il maggior numero di auto elettriche possibile con la più breve durata possibile per le persone. Ciò non ha nulla a che fare con la protezione ambientale o la sostenibilità, come giurato.

Ricarica pneumatici = pneumatici per tutte le stagioni

Tutto ciò non andava bene, ma poi è arrivata la questione degli pneumatici per tutte le stagioni. Volvo fornisce tutte le auto elettriche solo con pneumatici quattro stagioni appositamente ottimizzati. Il cliente non ha (ancora) scelta al momento dell'acquisto online. Volvo l'aveva semplicemente dimenticato. Un'assurdità per la Svezia e il produttore ha reagito goffamente alla richiesta iniziale della stampa e ha fatto riferimento a un buon compromesso.

È adatto al pioniere della sicurezza svedese?
È adatto al pioniere della sicurezza svedese?

Con il quale il grande elefante si è trovato improvvisamente nella stanza, con la domanda su come conciliare gli pneumatici per tutte le stagioni con i requisiti di sicurezza del marchio svedese. In realtà un'impossibilità, soprattutto con una Volvo. È scoppiata la tempesta mediatica. I lettori svedesi hanno imparato molto sulla differenza tra pneumatici estivi e invernali dalla stampa specializzata negli ultimi giorni.

In generale, il marchio ha raccolto uno stampa negativaNessuno si è precipitato ad aiutare, cosa insolita per la Svezia, che altrimenti è così innamorata del consenso. Perché se in Svezia circolavano più veicoli con pneumatici per tutte le stagioni per pura comodità, si è riscontrato che questo era negativo per la sicurezza in generale. Se solo per il motivo che nessuno vuole entrare nella situazione in cui un'auto elettrica che pesa più di 2 tonnellate sta andando fuori controllo e si sta muovendo verso di te.

Il fatto che tu possa ottenere la Volvo C40 Recharge P8 con pneumatici estivi e invernali su richiesta, devi contattare la hotline, non ha più avuto un ruolo a questo punto. Al contrario, poiché i quasi 40 euro mensili aggiuntivi di leasing renderebbero l'auto elettrica più cara, i prezzi non sono onesti.

La domanda sorge spontanea, perché Volvo utilizza pneumatici per tutte le stagioni?

La risposta è semplice. È la pressione della legge che pesa sull'industria automobilistica. L'industria sta reagendo e da tempo fornisce nuove auto con un profilo medio dei pneumatici di 0,7 mm in meno rispetto a pochi anni fa.

Meno profilo garantisce valori ottimizzati nel ciclo WLTP, ma anche una vita utile ridotta e una sicurezza limitata in caso di aquaplaning. Ciò che è stato ben pensato e dovrebbe servire all'efficienza è un peso per il cliente. Paga il conto delle gomme nuove con scadenza anticipata.

Cockpit digitale della Volvo C40
Ricarica Volvo C40

Gli pneumatici ottimizzati sulle auto elettriche offrono una maggiore autonomia e una migliore efficienza. Il risultato sembra ottimo sulla carta e la gamma aumenta. L'altro lato è che anche un ottimo pneumatico per tutte le stagioni non si avvicina mai a un pneumatico invernale ed è sempre un compromesso.

La sicurezza prima?

Per Volvo, in ogni caso, la scaramuccia mediatica in Svezia è andata persa. Ma il produttore ha imparato rapidamente da questo. Non che, in qualità di pioniere della sicurezza, torni indietro e ti concentri sui valori fondamentali. E ancora si affida a un cambio gomme semestrale.

Non appena la curva di eccitazione si è appiattita in Svezia, il produttore ne ha fornita una servizio giornalistico in cui la decisione di ricaricare gli pneumatici, come vengono chiamati gli pneumatici quattro stagioni in gergo Volvo, è giustificata.

Probabilmente solo per precauzione e nel caso in cui una discussione simile dovesse iniziare da qualche parte nel mondo.


Come lo vedono i lettori? Gli pneumatici per tutte le stagioni sono sufficienti o la sicurezza ha la precedenza sul comfort e fate sostituire gli pneumatici? Votazione!

Guidare pneumatici per tutte le stagioni o un cambio gomme tradizionale?

  • Cari pneumatici estivi e invernali (71% Voti 65)
  • Sono sufficienti pneumatici per tutte le stagioni (29% Voti 26)

Totale Votanti: 91

Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...

20 pensieri su "Il pioniere della sicurezza Volvo si affida agli pneumatici quattro stagioni per le auto elettriche"

  • vuoto

    Tom e Volvaab

    Il "compromesso" 180 è proprio al centro della nostra memoria, divertente. Ma, come scrive giustamente Volvaab, questo non ha avuto assolutamente successo. Ho sempre trovato totalmente folle (da tutti i punti di vista) costruire auto grandi, costose, pesanti e ad alte prestazioni e poi sigillarle di nuovo artificialmente, invece di convertire efficienza, progresso tecnico, ecc. In economia e emissioni ridotte (così com'è è stato processato il caso con la A2 ripulita e VW Lupo).

  • vuoto

    @ Ebasil,

    Penso che fossero 200 km / h (quindi il bullone). Ma comunque sì, ha sicuramente qualcosa a che fare con questo ...

    Il fermo opzionale consente altri pneumatici con un indice di velocità inferiore. Il setup Volvo ha sicuramente lo spazio di frenata più breve rispetto al 250 (indipendentemente dagli pneumatici) ...

    Ma poi confronti anche le mele con le pere o anche le banane ...

    Sarebbe logico se Volvo ridimensionasse le prestazioni dei suoi veicoli fin dall'inizio in modo tale da non aver più bisogno di una serratura elettronica per smettere di guidare 300.

    Quindi sarebbero anche più leggeri e avrebbero spazi di frenata ancora più brevi con lo stesso pneumatico. Così com'è, penso sia piuttosto una banana ...

    • vuoto

      @Ebasil & Volvaab La chiusa interviene a 180 km / h.

  • vuoto

    Potrebbe avere qualcosa a che fare con il fatto che le nuove Volvo sono ora sigillate a 160 km / h? (Anche se non guidi così veloce su ghiaccio e neve, e in Svezia tutto l'anno comunque.)

  • vuoto

    Moin
    Naturalmente non è facile rispondere all'argomento pneumatici ...
    Guidiamo anche pneumatici per tutte le stagioni. Con un chilometraggio annuale di circa 17.000 km….
    Perché: perché potrei scegliere gli optional.
    Sono pneumatici per tutte le stagioni di alta qualità. Secondo l'ADAC, sono migliori degli pneumatici estivi o invernali economici / medi ...
    Saluto André

  • vuoto

    @ Pitschmann,

    suona bene. Anche per il mio 51enne Goteborg ho optato per pneumatici quattro stagioni. Tuttavia, ho già la sensazione di essere un po 'subottimale con esso. D'altra parte, il cambio gomme su un'auto d'epoca che (cambiamento climatico) vede solo sale e neve ogni 5 anni (o no perché non me la sento affatto) non è più indicato ...

    Il chilometraggio annuale parla anche contro 2 sale montate. Non sto facendo un favore all'ambiente se si sono solo induriti prima di essere usati ...

    80.000 con un set di ruote (che è stato probabilmente usato correttamente), che ha qualcosa da offrire.

    Forse è anche un buon modello di ruolo ed esemplare? Cercherò di orientarmi da esso. Grazie per il suggerimento.

  • vuoto

    Anche qui il cambiamento climatico non può più essere trascurato. Quando penso agli inverni di 20-25 anni fa, sono sempre passato senza discutere. Ora il mio ultimo treno di pneumatici invernali non verrà più sostituito. Durante il nostro breve e violento inizio dell'inverno di recente, il Quatrac 5 ha funzionato bene anche sulla neve. Stavo viaggiando molto consapevolmente su strade secondarie coperte di neve per provarlo. Ma la 9K è anche un'ottima macchina invernale ed è davvero divertente sulla neve.

    Volevo solo dimostrare che i vecchi slogan non sono più validi, gli pneumatici per tutte le stagioni ora sono prodotti di alta qualità e per niente economici. Anche uno pneumatico invernale largo che è approvato per più di 200 è in definitiva un compromesso.

    @Bergsaab Come già scrivi, affare cacciatori con pneumatici cattivi. Anche i vecchi pneumatici invernali con il bordino sono inutili, devono essere sostituiti abbastanza regolarmente per scoprire quanto sono sicuri.
    @Volvaab Driver Si comporta esattamente come hai descritto, molto fuori città e scambi occasionali 😉

  • vuoto

    @ Bergsaab,

    punti pieni. Con tutte le etichette e i sigilli, ci si dimentica completamente se i prodotti servono ancora al loro scopo.

    L'equilibrio globale e ambientale di uno pneumatico invernale che causa meno rumore di guida, ha una bassa resistenza al rotolamento, è davvero migliore, anche se A si consuma prematuramente e B può anche contribuire all'incidente?

    Dannatamente bella domanda.

  • vuoto

    Negli ultimi inverni si potrebbe dubitare che gli pneumatici invernali abbiano senso. Ma quest'inverno dal mio ufficio ho potuto vedere i cacciatori di occasioni con le gomme cattive, come non riuscivano a salire sulla montagna quando iniziava a nevicare, come svoltavano in curva o come scivolavano contro le auto parcheggiate. Il coronamento è stato un Quattro che è scivolato e meno di mezzo minuto dopo una Toyota decrepita ha guidato senza problemi su per la montagna. Se rimango a casa quando nevica, anche gli pneumatici per tutte le stagioni possono andare bene, ma una buona attrezzatura invernale è d'obbligo sulle montagne abbronzanti! Oggi ancora 5 cm di neve fresca e veicoli sull'adiacente autostrada A72 sono già distesi sulla montagna.

    Mi fido del mio servizio di pneumatici, ricevono il messaggio: l'inverno ricco deve essere buono su neve e ghiaccio, tutti gli altri criteri sono irrilevanti. Anche il rumore di rotolamento, l'usura e le proprietà di marcia sul bagnato giocano un ruolo nei test. Lo pneumatico vincitore del test non deve necessariamente avere le migliori proprietà su neve e ghiaccio. Solo un incidente con danni alla lamiera è probabilmente più costoso che guidare con buoni pneumatici in inverno.

    5
    2
  • vuoto

    80.000

    Se ci penso in questo modo, forse puoi tirarli fuori da un set di ruote.
    Presumo che lei, signor Pitschmann, si sposti principalmente fuori città e con moderazione e cambi le ruote anteriori e posteriori almeno una volta?

    1
    3
  • vuoto

    @ Hans S: in realtà erano 80000 km 😉 circa il livello di Michelin, che è noto per la durata o era una volta. Non ne compro più da molto tempo.
    Anche la qualità della visualizzazione della mappa nel "cruscotto" non è eccezionale. Mi ricorda Navigon 1.0. Con le mappe vettoriali puoi riprendere l'intera immagine con alcuni parametri sbagliati.

  • vuoto

    @ Hans S.,

    Posso facilmente confermare più di 8.000. Per 80.000, tuttavia, mi servono da 4 a 5 anziché solo 3 o 2 set di ruote, o anche solo uno.
    Quindi le mie esperienze sono da qualche parte intorno a un fattore 3 migliori o peggiori di quelle di lei o del signor Pitschmann. Non posso né confermare né l'uno né l'altro ...

    Per me, 8.000 erano all'incirca gli pneumatici anteriori di una motocicletta (che è noto per essere disponibile solo con trazione posteriore). In alcuni casi, tuttavia, anche le scarpe da corsa e gli pneumatici per biciclette sono durati diverse migliaia. Per me, entrambi i dettagli sono incomprensibili. In breve, un set di ruote su una Saab arriva a circa 1.000 per me.

    2
    2
  • vuoto

    buco naturale dovrebbe essere chiamato 80000 km ...

  • vuoto

    @Gerd Pitschmann, quindi hai effettivamente percorso 80000 km con un treno di pneumatici. Tutta l'attenzione!
    Qualcun altro può confermare questa esperienza, perché non riesco a credere che tu possa percorrere 8000 km con un treno di gomme!

    1
    2
  • vuoto

    Ad essere onesti, non capisco dove dovrebbe esserci un problema di sicurezza con gli pneumatici per tutte le stagioni. Anche lì lo sviluppo è continuato. Avevo una visione piuttosto critica di loro, ma con il mio "Joe" (9K) ce l'ho a gennaio! Ho ricevuto un nuovo set di Vredestein Quatrac 2013 nel 3 e sono rimasto colpito dopo poco tempo. Correvano molto tranquillamente, molto comodamente e facevano una bella figura con tutte le condizioni atmosferiche. Il test finale si è svolto durante il corso di formazione sulla sicurezza dei conducenti dell'ADAC, e anche questo è stato fantastico. Il consumo è stato addirittura leggermente inferiore rispetto al mio 9K CSE con Michelin Energy Saver con lo stesso motore. Dopo 80.000 km (solo così tanto sulla durata) l'ho sostituito con il successore Quatrac 5, che ora guido anche sui due 900 II. Per le nostre condizioni invernali nel nord della Germania senza vere montagne, ma con una lunga stagione fredda e umida, queste sono ottimali e diffuse. Il comportamento sul bagnato è migliore di quello degli pneumatici estivi Michelin. Inoltre, non hai difficoltà a portare la coppia dei turbo 2.0 sulla strada, né sulla 900 II né sulla 9K.
    Oggi ho anche sperimentato la cosa con il profilo troppo basso per la prima volta, è davvero un brutto numero. La vera domanda è se interessa tutti o solo l'equipaggiamento originale di alcuni produttori?

  • vuoto

    @ Tom,

    fantastico riassunto. Scritto in modo sobrio, obiettivo e informativo.
    Finora, ad esempio, non sapevo che i produttori, nei loro sforzi per migliorare la gamma, sarebbero arrivati ​​al punto di ridurre la profondità del battistrada per ridurre la resistenza al rotolamento, accettare l'usura prematura dei pneumatici e l'aquaplaning e compromettere la protezione dell'ambiente. e sicurezza. Interessante e buono a sapersi. Grazie.

    Ciò si applica solo alle nuove immatricolazioni o devo assicurarmi che la prossima volta che comprerò pneumatici non vendo battistrada troppo piccolo per troppi soldi con qualche falsa promessa A +++ (ad esempio per resistenza al rotolamento o sviluppo di rumore )?

    In ogni caso, i miei ultimi pneumatici invernali sono stati un guasto e sono caduti molto velocemente. Forse ciò è dovuto anche ai criteri dell'UE, alla loro politica sull'etichetta e non solo a Volvo?

    8
    2
  • vuoto

    Moin,
    ieri ho avuto una lunga conversazione con il mio ex concessionario Volvo locale (precedentemente perché mi sono trasferito a Can.). C40 era anche un argomento e la descrizione da parte del concessionario dei cambiamenti di vendita e degli effetti sulle concessionarie delle nuove strategie, compresi i prezzi e gli intervalli di manutenzione prescritti, non portano a nulla di buono. Questo certamente non si applica solo a Volvo. Il settore delle auto nuove non è stato qualcosa su cui i concessionari potevano battere le mani per molti anni. Se in questo modo vengono ridotti al minimo anche i cambi di bicicletta, gli intervalli di manutenzione e le riparazioni, anche la concessionaria sarà notevolmente ridotta. E tutto questo a velocità record.

    Ieri ho deciso di portare qui la mia 900 i 16 berlina, che è ancora in D. Ho trovato cacciaviti in grado di gestirlo e non seguirò la tendenza sopra descritta il più a lungo possibile. Tutti i saluti saabige dal Canada

    l'Erik900

    15
  • vuoto

    Come può accadere un simile guadagno a un produttore premium? Risparmia sugli pneumatici a un tale prezzo. Il componente più importante tra l'auto e la terra !!! Addio credibilità !!

    13
    3
  • vuoto

    È già tutto lì.
    Approvo semplicemente qualsiasi critica fatta in S e riassunta nell'articolo. E il pensiero di Hans.
    Volvo esegue un tip tap ed etichetta ogni singolo passo di questo agitarsi come progresso. È bello quando i vecchi partner di vendita e clienti si rendono conto che in realtà stiamo solo calpestando i tuoi carini

    8
    2
  • vuoto

    Quando guardo questo "cruscotto" sorge immediatamente la domanda: come ho trovato la mia strada nella guida negli ultimi 50 anni? Forse guardando attraverso il parabrezza lungo la strada? Oggi sembra che sia necessario un display per portare digitalmente al naso ciò che si vede dalla finestra. Può capire chi vuole, non sono uno di loro. (Forse è solo la consapevolezza che fa riflettere che semplicemente non sono più il pubblico di destinazione per quasi tutto. Ad eccezione di coperte e tisane, forse)

    19
    1

I commenti sono chiusi