Una nuova apertura Saab e un sottile messaggio dell'Alfa Romeo

Ci sono state cose positive da segnalare la scorsa settimana. Contrariamente a tutte le aspettative, Saab è abbastanza viva, a quanto pare. Le mail dai lettori alla nostra si accumulano nella mia casella di posta Argomentoperché guidano ancora una Saab. Il feedback è così vivace che il termine per la presentazione è stato prorogato. Ne parleremo nella nuova settimana. E ci sono anche altre cose buone.

Nuova Alfa Romeo Giulia GTA in rotta di prova. Al volante del CEO.
Nuova Alfa Romeo Giulia GTA in rotta di prova. Al volante del CEO.

Saab riapertura

Una nuova apertura Saab è rara, ne abbiamo una da segnalare in Svizzera. Almeno sembra che il paese stia per diventare la nazione Saab numero 1 in Europa, qui stanno succedendo così tante cose. Il Garage Jost ha aperto la sua nuova piccola officina Saab a Pieterlen. L'azienda di famiglia ha riparato e ripristinato Saab per quella che sembra un'eternità, e lo fa con grande passione.

Spesso dalla Svezia vengono portati grandi veicoli, dalla Saab a due tempi alla fantastica 9000 Aero. Le forniture Saab per i confederati sono assicurate in modo invidiabile. Relazioni felici. Una visita a Pieterlen, vicino alla metropoli orologiera di Bienne, è da tempo nella mia lista dei desideri.

Per il tempo in cui sarà di nuovo possibile viaggiare gratuitamente in Europa.

Un messaggio sottile

Non è un segreto che il mio cuore automobilistico batte per Saab, ma non solo. Ci sono altri marchi europei che mi piacciono molto. Sono tutti uniti dal destino che non stanno andando particolarmente bene nel presente. Lancia e Alfa Romeo sono le candidate, storicamente anche loro sono state strettamente legate a Trollhättan per molti versi per molto tempo.

Con la creazione del Gruppo Stellantis, ho visto speranza per il grande, vecchio gruppo europeo Fabbrica dei sogni. Potrebbe diventare realtà, perché Stellantis sta riorganizzando le strutture a un ritmo impressionante. Jean-Philippe Imparato è passato dall'ammiraglia Peugeot, che sarà posizionata più in alto in futuro, all'Alfa.

Forse è il lavoro dei suoi sogni, sarebbe il mio. In ogni caso Imparato rende nuovamente visibile l'Alfa Romeo sui media e diffonde sottili messaggi. La scorsa settimana, l'amministratore delegato dell'Alfa ha testato la nuova Giulia GTA sulla pista di Balocco in Piemonte. Il percorso è storico per l'Alfa, qualcosa di simile a un terreno sacro.

Messaggio sottile. Jean-Philippe Imparato Balocco lascia l'edificio dell'Autodelta.
Messaggio sottile. Jean-Philippe Imparato Balocco lascia l'edificio dell'Autodelta.

Non è un caso, ovviamente, che Imparato venga fotografato all'uscita da uno degli storici edifici dell'Autodelta. L'Autodelta SpA garantisce un aumento della frequenza cardiaca per ogni fan del marchio. Rappresenta i giorni di gloria, le vittorie nel campionato mondiale di auto sportive negli anni '1970. E per Alfas con un po 'più di potenza.

Imparato segnala di aver compreso il marchio e la sua emotività. Sembra bello. Perché l'emotività è qualcosa che l'industria sta lentamente perdendo. O qualcuno trova emotivo uno smartphone in movimento?

E questo accade nella nuova settimana sul blog:

Continua qui emotivamente. Perché non solo l'Alfa può emozionare, anche gli svedesi classificati come ipotermici possono farlo.

  • Auto da sogno dalla Spagna alla Germania. Il Turbo X è atterrato.

Tradizione Saab in Germania. C'è storia e storie. A volte non sono facili da sopportare e devi essere in grado di rimanere in silenzio e ascoltare.

  • 40 anni di Saab su Carl-Benz-Straße: reliquia e passione

La Svezia è sinonimo di auto sicure come nessun'altra nazione. Ora Volvo sta decidendo di utilizzare pneumatici per tutte le stagioni per le auto elettriche. In Svezia è scoppiata un'accesa discussione. Come si integra con la tua immagine di pioniere della sicurezza? Partecipa alla discussione e vota.

  • Il pioniere della sicurezza Volvo si affida agli pneumatici quattro stagioni per le auto elettriche

Questo e molto altro ti aspetta nella nuova settimana. Certamente non sarà noioso qui.

14 pensieri su "Una nuova apertura Saab e un sottile messaggio dell'Alfa Romeo"

  • ... oh, sì alfa e saab in forma ..
    ho guidato e posseduto alfas da 43 anni e saabs da 26 anni …… .bene….

  • Sarei anche molto contento di un piccolo, bell'angolo italofilo! Mio padre guida l'Alfa dagli anni '60 ...
    Un bel marchio che lo sostiene nella forma
    meritato fin troppo bene questo blog!
    Tom e il team sarebbero sicuramente in grado di fornire all'una o all'altra Saab un bellissimo italiano. Mi piacerebbe ...

  • @ Hans S.,

    belle macchine. Suscita anche le mie emozioni. Purtroppo la presenza della Lancia è ancora più improduttiva di quella dell'Alfa.
    Solo sotto questo aspetto, Lancia Saab è ancora più simile all'Alfa? Ma Lancia (attuale gamma di modelli) è adatta anche come ponte al presente automobilistico?

    Il qui e ora mi sembra essere un fattore di preoccupazione e divertimento per il blogger. Alfa mi sembrava appropriata. E i motori? Penso che abbiano un motore molto moderno ed emotivo nella Ferrari V6. Ma anche dei bei turbo da 2 litri. Che cosa vuoi di più?

    Personalmente, una station wagon Alfa, se potessi esprimere un desiderio.

  • Secondo me, la Lancia è più vicina alla Saab che all'Alfa. Quindi se Lancia si aggiungesse al blog, io ci sarei subito. Ho già scritto un commento o due sulla mia Lancia. I veicoli, soprattutto negli anni '60 e '70, erano tecnicamente all'avanguardia e anche costruiti in modo molto elaborato. E questo a sua volta ha accelerato enormemente il declino di Lancia. Dai un'occhiata alle caratteristiche tecniche di una Fulvia, per esempio. La tecnologia del motore al suo meglio!

  • nero / bianco (@ StF)

    Il cambiamento climatico è generalmente riconosciuto dalla stragrande maggioranza dell'umanità come reale e auto-causato.

    Il punto è solo come affrontarlo. Ed è esattamente qui che il pensiero diventa bianco e nero e le persone sono molto pigre e a proprio agio, il 95% ruota esclusivamente attorno al traffico e alla generazione di energia.

    Se pensiamo di guidare grandi scatole di energia solare ed eolica in futuro, lo stiamo rendendo troppo facile per noi stessi. E se pensiamo di averne un numero illimitato e un Santo Graal, allora stiamo commettendo un errore.

    In futuro, dove le batterie non sono possibili o utili, produrremo semplicemente carburante elettronico e idrogeno per l'aviazione, ad esempio. Illimitato e climaticamente neutro.

    Per me questo è bianco e nero. Ed è infinitamente conveniente, perché così tutto rimane com'è e possiamo continuare a vivere come sempre, solo elettricamente.

    E poiché il viaggio è l'obiettivo e i primi passi sono stati compiuti, non dobbiamo pensare oltre, né ripensare ulteriormente. A proposito di misure immediate ragionevoli ed effettivamente urgenti. No, stiamo andando in questo modo adesso. Lungo e roccioso, nessuna luce ancora alla fine del tunnel e ancora con visione a tunnel e paraocchi.

    Perché il biocarburante oggi quando potremmo avere quantità illimitate di e-fuel ed elettricità tra 50 anni?
    Perché un limite di velocità sul BAB oggi? Perché riscaldare le case a basso costo con l'elettricità verde?

    L'intera transizione dei trasporti e dell'energia è uno scherzo. La visione alla base non è una promessa per il futuro, ma una pillola sedativa. Allo stesso tempo, è un compito immane, in modo che nessuno cerchi alternative o cos'altro si potrebbe e dovrebbe fare, in realtà deve fare immediatamente.

  • Posso capire il desiderio di posizioni chiare. Se ci sono, molte cose possono essere classificate e strutturate più facilmente e quindi anche classificate.
    Tuttavia, a mio avviso, il nostro mondo sta diventando sempre più complesso e quindi meno bianco e nero e sempre più grigio, in più di un significato.

    I cambiamenti nella gamma di modelli Volvo sono certamente facili da spiegare. Avrai esaminato quale capacità di produzione è vincolata da questo 25% e se non potresti ottenere maggiori profitti con questa capacità di produzione. E per come ho interpretato l'articolo, non riguarda l'intero 25%, ma "solo" una parte.
    È certamente interessante sapere quale, poiché Volvo con la V90 e la V60 Cross Country offre alternative più classiche al SUV, ma che probabilmente saranno costose da produrre. Forse verranno buttate fuori dal portafoglio, o forse anche le classiche station wagon perché quasi nessuno le vuole più. Vedremo.

    I pneumatici per Dubai mi danno un'idea completamente diversa. Per i cosiddetti paesi caldi potresti chiederti se deve essere davvero gomma o se non può essere anche termoplastica permanentemente elastica? Ciò potrebbe dare allo smaltimento dei pneumatici di scarto un nuovo impulso.

    Questo in qualche modo mi riporterebbe al bianco / nero contro il grigio. Se i promotori del clima hanno ragione riguardo ai punti di svolta nei loro modelli, stanno indicando decisioni in bianco e nero che non dovremmo prendere nella direzione del nero.
    Non posso giudicare in modo definitivo se c'è qualcosa in esso, ma sorprendentemente molte persone non vogliono sentirlo nel contesto della mia valutazione e quindi sottolineare le complesse interrelazioni nel nostro mondo. Il che non è falso, ma forse l'approccio sbagliato, perché il principio di precauzione dovrebbe essere utilizzato in tali decisioni.

    Tendi a ritrarre il mondo come vorresti che fosse, certamente anche io. Potrebbe essere interessante vedere chi aveva ragione. O forse appartengo all'ultima generazione che non si occupa personalmente di questa questione.
    D'altra parte, come spesso accade, le decisioni veramente importanti possono essere completamente diverse. La pandemia offre opzioni tra cui scegliere.

    Quindi buon riposo per tutti domenica e tutto il meglio per il futuro.

  • Penso che se non guidassi una Saab, ci sarebbe un'Alfa alle porte. Perché? Perché Alfa - come Saab - è stata in grado, e diversamente da Saab, è ancora in grado di costruire auto emozionali. Senza voler uscire, se ci fosse stata una station wagon della Giulia, probabilmente sarei diventato debole. Ma così 😉
    Le auto di entrambi i produttori provocano questa sensazione di formicolio, si polarizzano, sono un'alternativa desiderabile nel periodo di uniformità.
    Se l'amministratore delegato dell'Alfa continua a progettare come ha fatto con la Peugeot 508, potremmo avere ancora delle sorprese positive in serbo. Alfa sarebbe indulgente, anche - ma non solo - a causa dei buoni collegamenti precedenti con Trollhättan.

  • @ Tom,

    Mi piacciono gli esperimenti. Per me Alfa è un po 'la Saab mediterranea, la 4C era un sonetto moderno e così via ...
    Nel 164 le strade si sono effettivamente incrociate e negli articoli e nei commenti il ​​brand ha avuto almeno occasionalmente le sue apparizioni come ospite.

    Sarebbe stato emozionante sapere quanti lettori in Alfa avrebbero spuntato la newsletter ;–)

    Solo un terzo per Volvo? Sono sorpreso in questo senso (solo). Puoi risparmiarti la saggezza abusata sulle diverse prospettive sul vetro e sul riempimento.

    Ho anche letto tutti gli articoli su Volvo. E anche tutti i commenti qui sotto. Mi sembra che il marchio stia diventando sempre più eccitante senza suscitare emozioni positive.

    Il dibattito sugli pneumatici probabilmente si svolgerà in modo molto simile. Posso immaginare vividamente i commenti. Ad esempio, quanto è utile un e-SUV, che con un peso di oltre 2 tonnellate e una quantità infinita di coppia può strofinare le sue gomme su strade calde.

    O domande in questo senso se le gomme relativamente morbide e resistenti dovrebbero davvero e seriamente essere anche l'unica opzione franco fabbrica per l'esportazione (come una XC90 per Dubai)?

    E probabilmente ci saranno anche voci che difendono o addirittura pubblicizzano gli pneumatici per tutte le stagioni come soluzione pragmatica, perché hanno avuto esperienze positive con loro stessi. Gli argomenti (validi) saranno che le cose ora vanno abbastanza bene, che sei attento all'ambiente e viaggi molto in bicicletta o con i mezzi pubblici o hai diverse auto, quindi sei infastidito dal cambiamento e 2 set di ruote per veicolo non possono usurarsi prima che le gomme polimerizzate e gli pneumatici porosi debbano essere gettati via, anche questo non è il punto.

    Il risultato finale sarà uno strano corso per i Gothenburgers, che assomiglierà molto al risparmio e alla razionalizzazione. Non solo per la politica sugli pneumatici. Qualcuno farà un collegamento con l'ultimo articolo Volvo qui e si chiederà (giustamente) come e perché un produttore abbia l'idea di rimuovere i veicoli dalla sua gamma perché "solo" rappresentano il 25% delle vendite.

    È divertente e contraddittorio (per non dire sospetto) quando un marchio che ha celebrato il successo con l'ampliamento della sua gamma di modelli sta ora cercando il suo futuro per ridurlo di nuovo. Anche questo passaggio è inquietante perché le figure ti fanno sedere e prendi nota. Con l'introduzione del SUV, i tassi di crescita a una cifra sono stati celebrati come un grande successo. Un produttore che ora dichiara il 25% del suo fatturato e delle sue vendite come zavorra irrilevante e allo stesso tempo rinuncia alle sue radici, o al centro del nostro sistema solare sembra provenire da un'apertura del corpo, oppure è sottoposto a massicce pressioni per risparmiare.

    In quale delle due immagini si adattano meglio gli pneumatici per tutte le stagioni per Dubai? C'è la risposta.

    6
    2
  • @ Tom, la mia dichiarazione personale sull'argomento - perché guido ancora Saab - scriverò domani sera - sarà un po 'di più.
    La domenica di oggi è stata completamente spesa per l'avvitatura SAAB - con successo ...

  • L'Alfa Romeo ha una tendenza tragica simile a quella di Saab. Ecco perché trovo Alfa come argomento emozionante ed eccitante. Così è Volvo, ovviamente, ma non così tanto.

  • Mi piace l'Alfa la domenica

    Senza voler anticipare la discussione annunciata su Volvo, ma Volvo mi interessa solo storicamente. Ciò significa che sono interessato ai contemporanei di Saab. Quindi le auto che sono state costruite a Göteborg e Trollhättan dopo la seconda guerra mondiale fino al 2010 in competizione tra loro.

    Dopodiché, nulla mi tocca da S. Volvo una volta considerava il blog come un secondo focus e come un ponte verso il presente. Ma questo mi sembra più che fa riflettere che positivo ed emotivo?

    Se il Saabblog è ancora alla ricerca di un simile "atto collaterale", personalmente troverei la visione dell'Italia molto più eccitante di quella di "Schinaden". Va bene anche con le ingegnose tazzine da caffè SAAB.

    @ Tom ("Perché ...),
    le candidature sono ancora benvenute nonostante la "cassetta della posta" allagata? E il blog potrebbe supportare i mittenti con immagini, se necessario?
    Il mio problema è che mi mancano le immagini per la mia storia. Con alcune foto dall'archivio del blog Saab dei predecessori della mia attuale Saab, sarebbe completo.

    3
    1
    • @Volvaab Driver Sì perché? Le proposte sono assolutamente entusiasmanti e rinvigorenti. Il punto di vista del lettore a volte è fantastico, mi piace coglierlo. A proposito, non c'è bisogno di immagini. Vengono pubblicate citazioni o estratti più lunghi. La funzione autore ospite non ha (ancora) un testo completo per questo.

      Alfa interessante? Sto sperimentando. Volvo non mi sta a cuore, mi limito a prendere in considerazione le tendenze attuali come osservatore neutrale. Gli articoli vengono letti sorprendentemente bene, sembra interessare i lettori. Per inciso, un terzo degli abbonati alla newsletter ha lasciato il segno in Volvo.

      Una passione per l'Italia può trasformarsi in qualcosa di completamente diverso. Può essere.

      10
      1
  • Ho anche Stellantis sul mio radar! Un revival di Lancia lontano dalla Y sarebbe un sogno!

  • Stellantis sta attualmente facendo molto bene. Quindi oltre Alfa :-). Tecnologia aperta, auto a prezzi accessibili per tutti, nessuna confusione elitaria "solo auto elettrica". A differenza di molti altri, non ha perso di vista il fatto che gran parte del mondo non ha infrastrutture per un veicolo elettrico e che le persone non possono nemmeno permetterselo.

    Anche queste persone devono rimanere mobili in futuro. Perché se i produttori europei non lo offrono, lo farà un produttore cinese.

    15

I commenti sono chiusi