Volvo sta cambiando: completamente elettrica e online

Oggi a Göteborg si sta preparando la rotta per il futuro. Volvo sta diventando esclusivamente elettrica, entra nelle vendite dirette. E non solo, il marchio introduce una nuova vettura. Questo non accade molto spesso ed è un'opportunità per dare un'occhiata a nord. Per questo motivo, per la prima volta oggi, il blog è completamente dedicato a Volvo.

Volvo diventa completamente elettrica e si affida alle vendite online
Volvo diventa completamente elettrica e si affida alle vendite online

Volvo entra nella vendita diretta

Da mesi Volvo costruisce la propria rete di vendita in Svezia. Il più grande rivenditore del paese ha ottenuto la sedia davanti alla porta, il produttore ha rilevato due rivenditori più grandi. Insieme ai concessionari di automobili dell'azienda, ciò si traduce in vendite a livello nazionale sotto la direzione del produttore.

Oggi Volvo presenterà una nuova auto elettrica. Il marchio ha annunciato in anticipo che le sue auto elettriche sarebbero state disponibili solo online. Questa decisione è un punto di svolta per le vendite tradizionali. Sebbene Volvo consideri il concessionario come il primo punto di contatto, dovrebbe continuare a rafforzare la fedeltà dei clienti e offrire test drive in futuro, diventando infatti un intermediario a seconda del produttore, che viene ricompensato per i servizi.

Dal loro modello di abbonamento, gli svedesi forgiano un pacchetto completo con servizio, garanzia, assistenza in caso di guasto, assicurazione e opzioni per la ricarica dell'auto elettrica. La tariffa forfettaria per la mobilità acquisirà importanza man mano che Volvo accelera il suo percorso allontanandosi dal motore a combustione e verso una guida puramente elettrica.

Volvo completamente elettrica dal 2030

Il motore a combustione non ha alcuna possibilità nell'UE. Almeno non se lo standard Euro 2025 probabilmente spegnerà la luce dei sistemi di trasmissione tradizionali nelle nuove auto dal 7 in poi. Di conseguenza, i modelli ibridi stanno per morire. Si prevede che finirà entro il 2030. Non c'è alternativa al corso che sta prendendo Bruxelles e non è affatto aperta alla tecnologia. L'annuncio di oggi da parte di Volvo che diventerà completamente elettrico entro il 2030, sebbene forte per i titoli dei giornali, non è sorprendente.

Il CEO di Volvo ha sostenuto la sua decisione in modo pragmatico.

Per mantenere il successo, abbiamo bisogno di una crescita redditizia. Invece di investire in un'attività in contrazione, preferiamo investire nel futuro: elettrico e online, ha affermato Håkan Samuelsson, Presidente e CEO di Volvo Cars. Siamo completamente concentrati sull'assunzione di una posizione di leadership nel segmento delle auto elettriche premium in rapida crescita.

Volvo sta intraprendendo un percorso che quasi tutti i produttori seguiranno nel prossimo futuro. La mobilità viene venduta online e chiunque non si trasferisca in tempo utile rimarrà indietro. La domanda che rimane è cosa significherà questo per i posti di lavoro nella rete Volvo. In tutto il mondo e non solo in Svezia.

9 pensieri su "Volvo sta cambiando: completamente elettrica e online"

  • vuoto

    Sopravviveranno solo i marchi automobilistici che continuano a fare affidamento sul motore a combustione interna! Come Mazda, per esempio!
    Penso che Volvo, GM e Ford stiano prendendo la strada sbagliata qui e lo sentiranno anche loro!

    7
    2
  • vuoto

    Con queste prospettive, in realtà mi dispiace solo per i concessionari Volvo che hanno investito milioni negli ultimi anni. Il tuo modello di business è appena stato spazzato via.

    17
    1
  • vuoto

    La politica è chiaramente sopraffatta in molte aree (attualmente Corona). Come consumatore medio premuroso non devi giocare a tutto. Perché dovresti, ad esempio, acquistare un'auto elettrica costosa nelle zone rurali che è sfavorevole in termini di equilibrio ambientale complessivo? Non deve essere un veicolo Geely-Volvo. Con questa follia, ora sono felice di altri produttori premium che offrono solo parzialmente ed esitante la mobilità elettrica - inoltre, le automobili SAAB ben conservate sono ancora disponibili per i prossimi anni.

    I rappresentanti delle persone che alla fine vogliono limitare tutto solo con una giustificazione insufficiente dovrebbero valutare se continueranno a ricevere i voti desiderati nel nostro cosiddetto Autoland. Sta anche diventando sempre più evidente che nonostante l'abbondante pubblicità per le auto elettriche, la domanda rimane piuttosto modesta - continuate così!

    15
    3
  • vuoto

    Mi ricorda Apple

    Ora Volvo Cars Europe deve negoziare un paradiso fiscale e la Svezia sarà sorpresa.

    Come leva, Geely ha i restanti posti di lavoro in ingegneria, produzione e con singoli fornitori e consulenti esterni e fornitori di servizi ...

    E comunque, l'UE sarà sorpresa di ciò che sta causando e di quanto saranno di vasta portata le conseguenze. Mi sembra che i politici vedano l'auto nel suo insieme, e il motore a combustione in particolare, da una prospettiva urbana.

    Lo scherzo è che molto di ciò che viene accusato di auto private non ha alcuna importanza in periferia o nelle zone rurali. Non ci sono strade parcheggiate qui, né si potrebbe farne a meno. Nessun valore per il controllo dell'inquinamento atmosferico è strappato. Non ci sono trasporti pubblici a livello nazionale.

    I politici non iniziano nemmeno a capire fino a che punto gli effetti dell'inversione di tendenza del traffico avviata saranno ben oltre il traffico e quali sconvolgimenti sociali saranno associati ad esso ...

    21
    4
  • vuoto

    Volvo si è appena messa in fila. E questo un po 'prima rispetto agli altri produttori. Non ti deve piacere, ma devi venire a patti con esso. Non abbiamo altra possibilità. Spero solo che ci siano combustibili alternativi per i “vecchi” motori a combustione e per i nostri beniamini in modo che possano continuare a mantenere il patrimonio culturale. Per quanto riguarda i concessionari, trovo che sia piuttosto difficile. Non è passato molto tempo da quando sono stati costretti a conformarsi a CI, a sottoporsi a misure di ristrutturazione e a ripulire le concessionarie di automobili. Piuttosto amaro.

  • vuoto

    Tutto bene e bene. Uno sguardo al listino prezzi è sufficiente e devo dire; No grazie!

    10
    1
  • vuoto

    Questo è eccitante. Ci si può chiedere se Saab l'avrebbe risolto in modo diverso. O avresti preso la stessa strada che fai ora in Volvo?

    11
    3
  • vuoto

    Non considero nemmeno Volvo particolarmente visionaria o altro. Si sottomettono alla realtà solo in ubbidienza frettolosa e fanno ciò che prima o poi non può più essere evitato. Ci sono alcuni fantastici titoli gratuiti in cima.

    Volvo giura di spegnere il motore a combustione, o qualcosa del genere, in quella direzione. E applausi per aver salvato il clima del mondo.

    8
    7
  • vuoto

    Uiii…. Cosa dicono gli attuali concessionari Volvo del nuovo concetto (vendita diretta / online / ecc.)?
    Una "retrocessione" a "mediatore" (con alcune grandi concessionarie / officine di auto al collo) li renderà sicuramente "molto felici". 🙁

    Ma temo che questo sia generalmente il percorso futuro per tutti i marchi.
    Sospetto che i concessionari di auto di marca classica come li conosciamo attualmente non esisteranno più in questo modo nel prossimo futuro.

    10
    4

I commenti sono chiusi