Bella Italia: una Saab 9000 Aero da sogno

Italia, terra di leggendari marchi automobilistici. Ma anche il paese delle strane leggi. I veicoli con più di 2 litri di cilindrata non potevano essere precedentemente dedotti dalle tasse. Ciò ha portato a modelli speciali che erano disponibili solo per questo bellissimo paese. Alcuni di loro erano seduzioni oniriche.

Bella Italia - una Saab 9000 Aero
Bella Italia - una Saab 9000 Aero

Bella Italia - opere d'arte in filigrana

L'Alfa Romeo - la madre di motori favolosi - componeva un'opera d'arte con una cilindrata di soli 2 litri, un turbocompressore e 6 cilindri che poteva essere goduto in diversi modelli. L'icona delle auto sportive Ferrari ha persino addomesticato un incredibile 8 cilindri nella classe da 2 litri. Il risultato è stato una composizione ad alto regime che ha alimentato la Ferrari 208.

E gli svedesi?

L'Italia è sempre stata importante per Saab. Il classico 900 tradizionalmente venduto ben oltre il bruciatore. Una circostanza dovuta principalmente all'importatore impegnato. Inutile dire che anche il 9000 ha segnato punti con i suoi geni italiani.

Il nero sembra molto buono sulla Saab
Il nero sembra molto buono sulla Saab

La 9000 con motore da 2.3 litri è stata esclusa per l'Italia e il V6 non è stato nemmeno offerto. I numeri sarebbero stati troppo piccoli. Invece, hanno escogitato qualcosa di speciale per i clienti oltre il bruciatore. Una 9000 Aero - con una cilindrata di soli 2 litri. 185 CV erano sufficienti per la Saab leggera. C'era un limite di velocità in tutto il paese. Quello che contava era l'accelerazione dalle medie velocità. E quello è sempre stato un dominio Saab.

Bella Italia - Prodotto dalla Svezia

La svedese Italy Aero ha fornito dati che potrebbero stupire negli anni '90: il motore B204L ha erogato 263 Nm di coppia a soli 2.100 giri / min. Era sufficiente per una velocità massima di oltre 230 km / h.

La combinazione di colori Nero / Nero continua negli interni
La combinazione di colori Nero / Nero continua negli interni

Uno di questi veicoli speciali è disponibile a Torino Vendita. Una 9000 Aero del 1995, in una combinazione di colori estremamente armoniosa. Nero / Nero ha un bell'aspetto su qualsiasi aeromobile, i sedili speciali e gli interni della sportiva Saab appaiono in ottime condizioni.

Non c'è da stupirsi, perché secondo il venditore, lo svedese ha avuto solo 25 proprietari in 3 anni.

Soprattutto per l'Italia: Aero con motore B204L
Soprattutto per l'Italia: Aero con motore B204L

Sembra che abbiano sempre trattato bene l'auto. Se le affermazioni sono corrette, il 9000 ha ancora la prima vernice. Solo i paraurti e il cofano anteriore sono stati riverniciati. Questo parla a favore di un'auto da garage che non ha dovuto affrontare i raggi UV.

Bella Italia per la vita di tutti i giorni

L'attrazione dello speciale incontra i pochi chilometri che dovrebbero essere verificabili. 89.000, i veicoli con un chilometraggio così basso devono essere cercati con una lente di ingrandimento. Il prezzo per l'Italia Aero è giusto.

7.650 € non è speculativo, ma dovrebbe anche essere troppo economico, la sua descrizione è corretta.

Buon design: cerchi da 16 "
Buon design: cerchi da 16 ″

L'italiano nero potrebbe ancora dare piacere oggi. Come il primo espresso al mattino, una bellezza che porta gioia durante il tragitto giornaliero al lavoro.

Che si diletta con i materiali di alta qualità e il loro design, e che non sa dove dovrebbe andare il viaggio prima di iniziare il viaggio.

Un'auto sportiva con 4 porte e, beh, solo 4 posti
Un'auto sportiva con 4 porte e, beh, solo 4 posti

Perché l'obiettivo è la strada e la vita è probabilmente troppo breve per essere trascorsa con un computer in movimento che pensa di dover determinare la strada.

Con immagini di Tomini

28 pensieri su "Bella Italia: una Saab 9000 Aero da sogno"

  • vuoto

    Ciao, vengo dal Regno Unito, perdona Google Translate! Sto cercando di aggiornare il mio B204E a un B204L: hai menzionato una velocità massima oltre 230 km / h, ma conosci il tempo 0-100 km / h?

    Grazie

    1
    1
  • vuoto

    @ 'Ebasil (associazione attesa da tempo più volte)

    Devo dire di no per me stesso. Ho menzionato Hergé più volte in generale, ma oggi ho avuto un'associazione specifica con Saab per la prima volta.

    Il fatto che Tom e Blog stiano già esplorando l'argomento sembra quasi come Asterix in una pozione magica, mi cattura completamente inaspettatamente e mi mette fuori combattimento
    i calzini.

    3
    2
  • vuoto

    Volvaab - I disegni delle auto di Hergé

    Da bambino ero anche molto affascinato dalle auto disegnate molto dettagliate nella dittatura "Bordurien" (o era "Syldavien"?), tutte decorate con i baffi del dittatore sul radiatore e sul retro (sopra la patente piastra) (come altrimenti tutto in questo stato balcanico). Sembrava molto coerente e devi prima avere un'idea così meravigliosamente folle! ?

  • vuoto

    Tom - Tintin in (?) / E Saab

    Fantastico, sarebbe l'ultima combinazione !!! Sono il secondo torturato dalla tensione !! Speriamo di essere riscattati molto presto! 🙂

    Che bello che Volvaab ed io avessimo già fatto questa combinazione - attesa da tempo - più volte attraverso tutta la libera associazione nei commenti. 😉

  • vuoto

    @ Tom,

    Sono sempre entusiasta di vedere cosa sta arrivando.
    Anche sulla tortura ...
    Ora (Hergé e Saab) sono seduto sulla sedia elettrica e guardo il film sbagliato. Anche tu sei davvero un torturatore ...

    Geniale! ! !

    3
    2
  • vuoto

    @ Ebasil - Hergé ecc.

    Il vino rosso è giusto. Per inciso, è anche complessivamente meraviglioso il modo in cui Hergé gestisce le automobili nel "caso Bienlein" ma anche in altre avventure di Tintin.

    Deve aver avuto un forte debole per l'automobilità. Per l'immagine del marchio, le proprietà dei singoli modelli, idiosincrasie e cliché di conducenti, veicoli e produttori.

    Come spesso accade, Haddock soffre. Lui stesso non riesce a chiudere una capote prima che abbia smesso di piovere, i suoi pneumatici (tubolari) esplodono al sole, batte i denti nell'Aurelia, i mozziconi bruciati da una Benz diplomatica vengono colpiti sulla sua mano nuda e il castello di Mühlenhof viene danneggiato dalle alette di coda di un incrociatore stradale americano il cui guidatore non può controllare l'auto sovradimensionata.

    Nel complesso, le auto statunitensi non vanno bene a Hergé, causano danni, vengono sorpassate dalla Lancia o subiscono un incidente tra cui il cattivo poco prima che sarebbero state sorpassate ...

    Schulze & Schultze quasi volano attraverso il tetto in tessuto di una 2CV, che balza molto in fuori nella parte posteriore e molto lontano nella parte anteriore.

    Potresti continuare così per sempre. La conclusione per me è che i fumetti di Hergé hanno una componente molto forte nel traffico (autobus, camion, locomotive, motociclette, moto d'acqua e aeroplani giocano ruoli importanti accanto alle automobili) e finora non sono stati adeguatamente riconosciuti o adeguatamente analizzati.

    Ad ogni modo, ciò che i lettori di questo blog e i fan di Hergé avrebbero voluto vedere di più sarebbe stata un'avventura di Tintin, in cui - anche se fosse sul bordo (stradale) - sarebbe apparsa anche una Saab ...

    Per come valuto il disegnatore e autore, avrebbe sicuramente immortalato il 900 e / o il 9K nel suo lavoro se fossero caduti nella sua fase di vita e creativa.

    • vuoto

      @Volvaab Driver Tim & Struppi, ho una piccola sorpresa a riguardo. C'è Saab (xy) + Tim + Struppi nel pacchetto. Non sono sicuro se puoi pubblicarlo sul blog e devo prima rassicurarmi. Restate sintonizzati 😉

  • vuoto

    davvero un bel 9000, l'unica cosa che cambierei forse sarebbero gli indicatori arancioni davanti, preferirei quelli bianchi.
    Un lettore di lingua tedesca, con l'aiuto di un lettore Saabblog italiano, non vuole portarlo fuori dall'Italia, per cui tratto anche ogni italiano con questa bellissima macchina e poi la trasformo in un'altra storia emozionante come il progetto Gentleman?

  • vuoto

    Volvaab - Hergé, Haddock, il folle pilota e la meravigliosa Lancia!

    Meraviglioso, grazie per questa ricerca! 🙂 Era lo stesso…. E sì, vedo subito queste scene della "Fall Bienlein" in una bellissima Lancia Aurelia rosso vino (?, devo guardare di nuovo) davanti a me !! Grande!! Per inciso, il guidatore dal ritmo serrato con una silhouette aerodinamica simile si siede al volante della Lancia, che ha dall'esterno. Ben disegnato, quasi voli tra le curve ...

  • vuoto

    @ GP362 e Tim Weber,

    Esatto, tra il 2.3 Turbo e il 2.3 Ecopower non c'era nulla di mia conoscenza e almeno fino al 1995 c'era solo l'aspirapolvere 2.3 e 2.0.
    Alla fine c'era un 2.0 turbo come ecopower da 150 CV, credo.

    @ Hans,

    Sono geloso dei tuoi italiani. Se avessi uno di questi, comprerei settimanalmente specialità gastronomiche italiane. Conoscere un ottimo mercato con parcheggio davanti alla porta. Là in una Lancia classica, sarebbe stato qualcosa ...

  • vuoto

    @Tim Weber
    Il B204L non esisteva in Germania, veniva offerto il turbo a bassa pressione da 2,3 litri con 170 CV e 260 Nm. Le prestazioni sono un po 'inferiori al B204L, ma troppo vicine ed è probabilmente più economico. Trovo molto attraente una 9000CS con il vivace B204L. Come già accennato, conosco questo motore del 900 II - fantastico!

  • vuoto

    Non c'era il B204L con 185PS in Germania nella 9k? Ce l'ho nella 9-3 I e so anche che era nella 900II o proviene da essa. Ottimo motore, il mio ha percorso 320 tkm e gira meravigliosamente.

  • vuoto

    Ho anche corso il rischio tre anni fa e ho importato alla cieca un 9000 Aero dalla regione di Milano. L'auto sembra esattamente la stessa, ad eccezione degli indicatori di direzione davanti. Ma è il buon B234R. Il precedente proprietario era morto e aveva lasciato l'auto alla polizia locale. Hanno usato l'auto solo per un breve periodo e poi l'hanno restituita al rivenditore del proprietario precedente. Almeno questa è la storia del rivenditore. I lievi graffi della luce blu magnetica sul tetto e sui documenti fanno sembrare nel complesso plausibile la storia.
    L'auto ha ora percorso quasi 100.000 km e ha un bell'aspetto. La vernice è completamente originale e l'unica ruggine finora era sotto la serratura del portellone.
    Quindi posso fondamentalmente solo consigliarlo, anche se un'emergenza di manutenzione acuta ha divorato un sacco di soldi. Ma non riuscivi a trovare un'auto usata con tanta cura e con un tasso di ruggine così basso.
    Per le persone seriamente interessate, il trasporto costa € 1.100….

  • vuoto

    @Volvaab Driver, Lancia Aurelia, un veicolo meraviglioso! Basta guardare i prezzi richiesti e pagati per buoni coupé.

    Possiedo tre Lancia, Appia Lusso, Fulvia Berlina e Delta HF 1 ° serie. Posso assicurarti che sono veicoli che hanno tutti un certo qualcosa, proprio come Saab. E nonostante tutte le profezie di sventura, gli italiani furono anche in grado di costruire auto affidabili. Fulvia Berlina, ad esempio, è con me da 10 anni e non mi da problemi. Funziona meravigliosamente con il suo piccolo motore V1300 da 4 cc. Sarebbe stato qualcosa per Saab 96, ma questa è un'altra storia!

    Buona domenica a tutti e mantenetevi in ​​salute!

  • vuoto

    @ Ebasil (Hergé),

    finalmente, finalmente e al 4 ° tentativo (avevamo già l'argomento), sono stato ricercato sulla macchina veloce, alla quale, con dispiacere di Haddock e di molte altre figure marginali, è stato regalato un monumento così meraviglioso ...

    È una Lancia Aurelia B 20 GT.

    L'Aurelia, infatti, era ricca di novità, anteprime tecniche ed è considerata il punto di partenza dei successi di Lancia nei rally.
    All'epoca, la stessa Lancia godeva della reputazione di un produttore in cui gli ingegneri avevano voce in capitolo e dove potevano svilupparsi liberamente.

    Un momento simile è questo 9K, che si spera trovi un degno acquirente nonostante Corona e mentre io mi consolo con le auto dei fumetti e la loro ingegnosa rappresentazione.

  • vuoto

    @ Tom,

    è interessante. Grazie molto.
    Il 1984 è stato l'ultimo anno in cui questa regola è effettivamente esistita?

  • vuoto

    Volvaab - belle auto italiane e nessun limite di velocità ...

    ... ed eccoci di nuovo con l'autorevole citazione letteraria "Ti faccio vedere che le auto e i piloti italiani sono i migliori al mondo!" ... e l'affermazione che il tintinnio non sono le valvole, ma il battevano i denti del capitano Haddock sul sedile posteriore!

    In questo senso, bel weekend! 🙂

  • vuoto

    Turbo State - Caratteristiche italiane

    Il mio commento era molto sospetto per me. Era una mezza conoscenza e anche sbagliata e sovrainterpretata? Sembra così …

    Il soggetto non mi ha lasciato andare. Il risultato fu che Maserati presentò al pubblico la Maserati 2,0 Biturbo nel 420 sotto l'influenza di legge (raddoppio dell'IVA per le auto con cilindrata superiore a 1981 cubi). Il tempo di sviluppo era di 3 anni ...

    Quindi l'imposta è stata introdotta qualche tempo prima del 1978, presumibilmente in connessione con la crisi petrolifera.

    Il fatto che altri produttori italiani costruissero motori relativamente piccoli e raffinati molto tempo prima non ha nulla a che fare con la legislazione. C'era molto di più di una regola non scritta per procedere con meccanica e artigianato quasi di precisione, per ottenere il massimo da 2,5 a 4,2 litri piuttosto che semplicemente costruire motori più grandi.

    Anche prima della crisi petrolifera, la costruzione automobilistica italiana differisce notevolmente dai suoi contemporanei Stuttgarter, Nobel Brits e dagli Stati Uniti.

    Ed è stato emozionante. Dopo l'entrata in vigore dell'aumento dell'IVA, Turbos ha avuto un chiaro vantaggio e Saab ne ha beneficiato. Volvo non aveva un 2,0 sullo scaffale e seguì l'esempio con motori leggermente più deboli modificati appositamente per l'Italia. Gli italiani presero la corona da soli, Biturbo. Fino a 100 hp più dell'uno o dell'altro svedese. E questo nelle auto che pesavano meno di 1.200 kg. Stato turbo, anche bi-turbo ...

    Non ho trovato indicazioni sui limiti di velocità a seconda della cilindrata. Fatta eccezione per le piccole motociclette, che per me ha immediatamente senso.

    Ho ricordi vividi di motociclette sovraccariche e piccole che svolazzavano selvaggiamente nel vento con piloti nudi e grazie seminude.

    D'altra parte, non riesco né a ricordare né a ricercare un limite di velocità per le auto a seconda delle dimensioni del motore. E se mai ce ne fosse stato uno, di certo non sarebbe stato per il 2,0 su Ferrari, Maserati, Saab o Volvo ...

    Ad ogni modo, un capitolo entusiasmante nell'ingegneria automobilistica e mi piacerebbe davvero avere questo 9K! ! !

    • vuoto

      @Volvaab
      Limite di velocità Autostrada, stato 1984:
      Fino a 599 cc 90 km / h
      Fino a 900 cc 110 km / h
      Fino a 1300 cc 130 km / h
      1300 più X Tempo 140

  • vuoto

    @ Tom
    sì, sarebbe sicuramente una grande azione - mi piace il nord Italia - e se portassimo un altro 9000er con noi…. 🙂

  • vuoto

    È stata una grande sorpresa, poiché ho importato dall'Italia esattamente la stessa macchina in rosso Cayenne, con finiture in legno e volante in pelle di legno. 2,0 16 Turbo CSE, 185 PS, 1996. Ciò che mi lascia perplesso è che l'auto in offerta ha solo 185 PS e ha l'emblema aerodinamico sul bagagliaio. Aero inizia con me solo da 220 CV. Un vero aeromobile è offerto anche in Autoscout.CH con 225 CV per CHF 33.500'60.000. È stato ricostruito e sono stati investiti XNUMX CHF. Sono curioso del seguito del gentiluomo spagnolo e spero in un lieto fine presto.

    8
    2
  • vuoto

    Per strapparti i capelli! ! !

    Bellissimo. Ha innescato il riflesso del desiderio.
    Ma la storia del gentiluomo e di Corona è molto scoraggiante sullo sfondo attuale di massimi sempre nuovi. Non viene detto fino all'arrivo in D ...

    @ Ebasil,
    la - per quanto ne so, storica - normativa italiana può ovviamente essere messa in discussione,
    ma lei aveva il suo bene. Quando furono introdotti (molto prima del 9K), furono creati motori molto fini per auto italiane relativamente piccole, leggere e attive che oggi sembrano opere d'arte.

    La tutela dell'ambiente non era un obiettivo dichiarato di questa misura.
    Si trattava più di una tassa sul lusso per i ricchi che volevano auto e motori più grandi e la cui ricchezza era in parte basata sull'evasione fiscale. Al momento dell'acquisto di un'auto, potresti facilmente chiedere loro di pagarla - o potresti averlo se Ferrari, Maserati & Co non avessero costruito a questa clientela in quel momento un'alternativa fiscalmente attraente e nazionale.

    Allo stesso tempo, il regolamento ha determinato un certo protezionismo per la propria industria automobilistica, almeno a volte, perché i produttori di altre nazioni fanno sempre più affidamento sulla capacità cubica per gli atleti e le auto di lusso.

    Per inciso e marginalmente, anche l'ambiente potrebbe averne beneficiato, poiché le auto più piccole e più leggere con un motore a filigrana hanno generalmente consumato meno della concorrenza internazionale e relativamente rozza con lo stesso chilometraggio.

    Sono grato per il modo speciale italiano. Senza questo, la storia della costruzione di automobili sarebbe un capitolo più povera. O anche questo bellissimo 9K.

    9
    3
  • vuoto

    Un sogno - e totalmente meschino per presentare questo! Come fai a tornare a Torino in questo momento e senza problemi?

  • vuoto

    Qualcos'altro da imparare: anche il mio 9-3X importato dalla Grecia, di cui ieri abbiamo potuto leggere in dettaglio, è solo un quattro posti secondo la registrazione tedesca. Non ho idea se l'XWDler prodotto per il mercato tedesco sia stato omologato per cinque persone, forse Tom (o il web) ne sa di più 🙂

    Anche la limitazione a quattro posti è coerente in linea di principio, perché sedersi dietro al centro è ragionevole solo per brevi tratti e per le persone piccole, non ci si siede davvero rilassati.

    Questo speciale 9000 attira l'attenzione e anche un vero affare. Alcuni desideri devono semplicemente rimanere insoddisfatti ...

  • vuoto

    Senza dubbio un ottimo 9000!
    Tuttavia, ho un punto interrogativo sul lampeggiatore VR e sull'incavo della ruota di scorta?! Devi vedere di persona - e questo ci riporta al problema C. Niente Barcellona, ​​niente Italia 🙁
    Da tempo tenevo d'occhio i 9000 italiani, cosa che purtroppo non esiste in Germania. Infatti, da quando ho preso il 900 II con il B204L. È davvero divertente, un turbo vecchia scuola.
    Un'alternativa sarebbe aggiornare un 2,0t con questa centralina e APC, lo stesso motore è. Ma anche quello è disponibile solo in Italia ...

    • vuoto

      @ GP362 Sì, sorgono le domande. Penso che l'indicatore di direzione si sia spostato in posizione a causa dello smontaggio / montaggio durante la verniciatura. Almeno questa sarebbe una spiegazione. L'incavo della ruota di scorta è strano. Potrebbe essere l'arte fotografica - o qualsiasi altra cosa. Un breve viaggio a Torino sarebbe fantastico - ci sarei e sarei felice - i tempi sarebbero migliori.

  • vuoto

    Non smetti mai di imparare! Perché questo 9000 ha solo quattro posti? Ma sembrano molto lussuosi e come una "auto di stato" per un viaggio molto rilassato per un gruppo di quattro persone. Ottima pelle!

    Non credo all'idea di fissare un limite massimo alle auto aziendali - cofinanziate da tutti i contribuenti - in modo che, come in questo Paese, le auto di lusso di pochi debbano essere pagate da altri. Neanche per motivi ambientali una cattiva idea. Tuttavia, è probabile che lo spostamento sia stato l'approccio sbagliato a questo riguardo. Meglio fissare un limite al prezzo, ai consumi, alle emissioni inquinanti o almeno alla potenza? L'Italia ora ha normative simili?

    Buon fine settimana con tutti gli amici Saab!

    • vuoto

      @Ebasli Gli Eros hanno solo 4 cavità dei sedili sportivi. Li odi o li ami. Sono decisamente accattivanti.

      C'erano norme simili in Italia sulle autostrade - limite di velocità in base alla cilindrata. Coloro che ne avevano di più potevano guidare più velocemente. È stato molto tempo fa, penso che la regola fosse lì fino agli anni '80 o '90. Oggi è tutto diverso, l'Italia oggi per consumi e cavalli. Inoltre, il carburante è piuttosto alto,

I commenti sono chiusi