Quattro domande per il CEO di NEVS Stefan Tilk

La visibilità mediatica di NEVS è stata limitata negli ultimi mesi. È difficile per gli estranei valutare dove porterà il percorso sotto Evergrande. Le quattro domande che FKG, l'associazione dei fornitori di auto svedesi, ha posto a Tilk forniscono una panoramica.

Progetto NEVS Sango
Progetto NEVS Sango

Stefan Tilk sull'ecosistema NEVS.

NEVS si considera un fornitore di servizi di mobilità. Per l'azienda, non si tratta solo di offrire veicoli. Alla luce dell'inquinamento e degli ingorghi, sono importanti soluzioni di trasporto intelligenti ma semplici. L'uso di nuove tecnologie li rende possibili. Nell'ecosistema NEVS, le soluzioni di mobilità, i veicoli e la società lavoreranno insieme.

Il progetto attuale più importante di NEVS?

L'azienda sta lavorando a una serie di progetti. Uno dei più importanti è quello PONS / Sango Progetto. Un robot taxi autonomo per l'ambiente urbano. Anche qui le soluzioni di mobilità giocano un ruolo importante. NEVS sta anche lavorando allo sviluppo di nuovi modelli di auto Evergrande che verranno lanciati in Cina il prossimo anno.

NEVS attualmente produce automobili?

NEVS attualmente non ha una produzione in serie, afferma Stefan Tilk. Produciamo solo piccoli volumi per vari progetti di sviluppo in corso.

Com'è la collaborazione con Koenigsegg?

Funziona. NEVS esegue test su sistemi e componenti. L'idea è che alcuni componenti per la nuova Gemera saranno prodotti a Trollhättan.

Tilk, oltre NEVS

Lo sviluppo del fornitore di servizi di mobilità NEVS lascia tempo per ulteriori attività. Per Stefan Andersson Tilk è impegnato. L'amministratore delegato di NEVS ha una partecipazione in, o interamente posseduta, alcune società svedesi. Il suo ultimo impegno, oltre la Svezia, è la mobilità senza emissioni. Tilk è ora anche membro del consiglio di amministrazione di HumanForest. La start-up di e-bike a Londra è iniziata a giugno.

Gli abbonati possono attraversare la città senza emissioni con la bici elettrica, 20 minuti al giorno sono gratuiti per gli utenti privati. Finora, 14.000 conducenti hanno completato 42.000 viaggi. HumanForest afferma di aver evitato 8 tonnellate di C02. Ora l'azienda ha raccolto 1.8 milioni di sterline per espandere la sua flotta di biciclette da 1.000 a 2.000. Le nuove bici sono attese a Londra alla fine del mese.

pensieri 15 su "Quattro domande per il CEO di NEVS Stefan Tilk"

  • @ Ebasil,

    Anch'io guardo qualcosa del genere. Sfortunatamente, l'e-bike viene utilizzata principalmente in modo perverso e sostituisce i marciapiedi nel traffico dei pendolari (ad esempio Londra come servizio di mobilità) e salva l'attività fisica all'aria aperta nel tempo libero (come proprietà privata) ...

    È tutto molto triste.

    Tuttavia, sono pochissimi i controesempi di un uso sensato che effettivamente avviene in alternativa all'auto. Conosco un maratoneta con un lavoro d'ufficio, così come partecipanti a gare ciclistiche in formato di tutti. Ha flirtato intensamente con una e-bike per il suo viaggio di 25 km (solo andata) al lavoro.

    Ovvero 350 km a settimana, detratte le ferie e così via circa 15.000 all'anno. Non ne ha ancora comprato uno, ma se lo facesse non lo biasimerei ...

    Sarebbe finalmente qualcuno che non abuserebbe di una e-bike per aumentare la propria impronta ecologica, ma la userebbe per ridurla. Quasi l'opposto di Londra e dei pigri piloti ricreativi.

    Tecnicamente e teoricamente, queste cose hanno effettivamente un enorme potenziale (di risparmio) rispetto alle auto convenzionali. Solo (quasi) nessuno li usa a beneficio dell'ambiente. Come hai scritto in modo così bello e accurato? Tutto “al top”.

    Questo è esattamente dove sta il problema. "In cima" è la crescita. "In cima" è il benvenuto. Non conosco un solo esempio in Germania che politicamente ed economicamente, in nome dell'ambiente, sia mai stato richiesto e promosso qualcosa di meno che "in cima" ...

    Sappiamo da tempo che “in cima” non fa risparmiare né energia né risorse. "On top", tuttavia, è economicamente e fiscalmente troppo attraente per fare la cosa giusta.

  • Volvaab - esattamente giusto!

    Sì, mi sento allo stesso modo. Approcci molto interessanti nei commenti! E ci si vorrebbe disperare che non si sappia come si possono contrastare efficacemente questi argomenti all'e-hype pubblico della foglia di fico ecologica.

    Quando si parla di e-bike, tra l'altro, presumo che anche se di proprietà privata, quasi nessuno ne compra una invece di un'auto. In ogni caso, nella mia cerchia di conoscenti vengono acquistate solo al posto o in aggiunta alle normali biciclette - in modo che le ultime spariscano nel capannone, per non essere più viste. Le persone sono semplicemente troppo pigre o troppo pigre o troppo antisportive perché tutti vogliono questo supporto. E poi le cose costose vengono legate ai portabici del SUV in modo che possano fare dei bei viaggi. Lo vedi qui tutto il tempo!

    Un amico ha appena acquistato nuove e-bike per sé e sua moglie per 10.000 euro (ai fini dell'escursione sopra citata). Questa è già la loro seconda generazione di e-bike, le predecessore, che erano quasi altrettanto costose, sono ora inutilizzate in garage perché le batterie sono rotte e sostituirle non è economicamente conveniente.

    Follia totale e l'esatto contrario: puro fardello per il clima! Io - devo ammetterlo anche per un'immagine sportiva di me stesso - voglio davvero andare in bicicletta, motivo per cui il mio mezzo ciclomotore oppa non entra mai in casa mia. Continuo ad utilizzare la mia Peugeot degli anni '200 che ho acquistato usata per 80 euro (e revisionata da uno specialista) con grande divertimento (per quanto possibile in città). Una "mezza bici da corsa" e un veicolo davvero fantastico! 🙂

  • Servizi di mobilità

    Articoli e commenti mi fanno andare avanti - in definitiva, l'intero argomento.

    Mi piace pensare in modo complesso, concettuale e ci sono davvero molte buone opinioni, argomenti e suggerimenti ...

    Approssimativamente da Aero-9-3. È vero che i taxi collettivi di un fornitore di servizi di mobilità possono ridurre il volume di traffico nelle aree metropolitane, risparmiare risorse e ridurre le emissioni, a differenza di un Hengchi, che sembra già ieri.

    O Saab nera. Se vuoi una e-bike, acquistane una.

    O Ebasil, che sottolinea che i servizi di e-bike e e-scooter senza lavoratori autonomi fasulli e i loro viaggi sporchi a fini di servizio non possono essere implementati affatto.

    La linea di fondo è che una e-bike ha senso solo se viene utilizzata in vecchie scatole in città senza un inseguimento ad alta intensità di CO2 da parte di falsi lavoratori autonomi, se viene caricata privatamente, sottoposta a manutenzione e utilizzata come alternativa a un'auto.

    Ma questa non è l'agenda del signor Tilk, chi non può spiegare e giustificare in modo significativo ciò che le e-bike stanno effettivamente facendo come parte di un servizio di mobilità onnicomprensivo e di un concetto urbano coerente negli ultimi metri tra la metropolitana e l'ufficio?

  • Volvaab - Numeri e PR

    Molto chiaro e basato sui fatti, fantastico, grazie! Nel mio lavoro, una delle abilità più importanti è essere in grado di leggere i fatti rilevanti da molte cose. Appena ho dato una rapida occhiata all'articolo e non ho fatto i conti, ho pensato che le biciclette dovevano essere state usate pochissimo. È un calcolo molto semplice. È brutto quando l'importantissimo "CEO con le sue dita ovunque" crede di poter creare un'impressione davvero ecologicamente esemplare. Peggio ancora, nonostante l'ovvio contrario, probabilmente lo farà per la maggior parte delle persone.

  • @ Tim Weber (Sango),

    bella domanda, quali standard possono e devono essere applicati alla progettazione di un robot taxi?

    Per me è chiaro che questa non è una bella automobile. Ma non è affatto un'automobile, non nel senso convenzionale ...

    In altre parole, non riesco a trovare alcun criterio nello scopo speciale del Sango a cui il suo design non renda giustizia.

    Funzione diversa = forma diversa

    Un taxi robot è garantito per peggiorare. I designer stavano solo facendo il loro lavoro. Ho anche un certo rispetto per la loro performance.

  • Quindi il mio problema principale con NEVS Sango è solo ... che la cosa è brutta. Quindi nessun fronte, ma la parte non ha un bell'aspetto e puoi far sembrare a posto un cuboide in movimento. Ma la parte, no ^^

  • PR - civile volontario

    Poiché vengo dall'industria (come ho detto) e posso interpretare i numeri e rappresentarli positivamente o negativamente, ecco un'alternativa effettivamente corretta al PR di HumanForest e E-Bikes a Londra:

    “14.000 utenti hanno effettuato 42.000 viaggi con le nostre 1.000 e-bike. Sono solo 42 viaggi per bicicletta e solo 3 (!) Per utente, non tutti i giorni, ma in totale.

    Sebbene l'offerta HumanForest consenta 20 minuti di utilizzo gratuito al giorno, le nostre biciclette non sono quasi completamente utilizzate e non possiamo vedere di aver sufficientemente raggiunto e convinto il nostro gruppo target.

    Invece di approfittare dell'offerta, la distanza media percorsa è stata di soli 950 metri. Rispetto a un'auto, che attualmente emette circa 42.000 g / km nel centro della città, 200 viaggi di questo tipo comportano un risparmio di circa 8 tonnellate di CO2, ma questo è compensato dal fatto che tali distanze vengono solitamente percorse a piedi. Inoltre, la spesa di 1.000 e-bike, ognuna delle quali ha percorso solo circa 40 km, di nuovo non quotidianamente, ma in totale.

    Nel corso della fase di test, non possiamo né determinare né prevedere alcuna redditività economica o effetti ambientali positivi per il presente. Pertanto interrompiamo immediatamente il progetto e non stiamo più ricevendo ulteriori finanziamenti ".

    Perché sto scrivendo tutte queste stronzate, questo messaggio di PR alternativo ma corretto di fatto? Perché la discrepanza difficilmente può essere maggiore, anche se uso solo i numeri Tilt. Affascinante ciò di cui le persone possono e possono parlare. E quanti fondi ci sono a volte.

  • È bello leggere che la maggior parte delle persone non verrà infettata e derubata da questo e-hype. Pensavo che qualcosa non andasse in me 😉

  • Volvaab, capri73, Griffin ...

    ... Colpire nel segno! Con l'attuale mix di elettricità, le emissioni vengono generate solo altrove. Ci sono anche quelli coinvolti nella produzione e nello smaltimento. Come scrive correttamente Volvaab: tutto è al top, niente per il risparmio!

    Proprio come con gli e-scooter pazzi, sono sempre di intralcio, l'utente sostanzialmente doveva lasciarli in piedi come un ostacolo in mezzo al marciapiede, dove le cose poi pagavano ogni notte individualmente e - ovviamente completamente a emissioni zero - più male che giustamente per pezzo Sequestrati lavoratori autonomi e riportati nei loro antichi furgoni diesel. Per una breve vita utile rimanente fino a quando non viene completamente rottamato.

    Non si risparmia un chilometro con il motore a scoppio, al contrario. È tutta una questione di divertimento. Ed è davvero fastidioso che queste cose, proprio come le e-bike di Londra, siano praticamente canonizzate sotto l'etichetta verde fraudolenta!

  • Sono d'accordo anche con te, Volvaab Driver.
    Ogni veicolo elettrico, indipendentemente dal fatto che sia un'auto, una bici o una barca a remi, non è mai privo di emissioni, ma nella migliore delle ipotesi è privo di emissioni locali. Fortunatamente, la centrale elettrica è fuori vista in città.
    Questo e-hype irriflessivo è praticamente sull'albero a camme per me e la mia Saab in generale.

    12
  • @ Herbert Hürsch,
    Assolutamente corretto!!! Può essere d'accordo al 100% con il tuo testo.
    Camminare o usare una bicicletta normale è il metodo più ecologico

  • @ Aero-9-3,

    Quanta CO2 è stata risparmiata "ESATTAMENTE" non sarebbe stato positivo per me, se qualcosa fosse stato effettivamente salvato ...

    Usando Londra come esempio, tuttavia, il punto e la domanda giusta è quanta CO2 e risorse sono state prodotte o utilizzate in aggiunta (!).

    L'e-bike è relativamente nuova. Motorizza precisamente le distanze e gli ultimi metri che l'uomo altrimenti avrebbe percorso da solo in modo molto rispettoso dell'ambiente e per il bene della propria salute. La questione del risparmio non si pone nemmeno.

    Un CEO che guida tutto il possibile e l'impossibile non è un produttore di biciclette.

    L'affermazione di presunti risparmi attraverso le e-bike non può e non deve essere lasciata passare senza ulteriori indagini.

    Domani verrà qualcuno con barche a remi elettriche e parlerà di nuovo del risparmio di CO2. Non devi credere a tutto, non puoi andare d'accordo con tutto.

    14
  • È interessante che un amministratore delegato nel settore automobilistico si affidi alle biciclette come un "lato" ... non mi interessa davvero quanta CO "viene risparmiata nel processo. Sicuramente più risparmio rispetto alla produzione di un veicolo elettrico (indipendentemente dallo scopo).
    Spostarsi solo su 2 gambe (senza ausili) è più economico.
    Ho trovato interessante che NEVS non (!) Voglia offrire veicoli, ma piuttosto “soluzioni di mobilità”. Qualcosa è probabilmente cambiato / cambiato negli ultimi anni. Tali fornitori di servizi "intelligenti" avranno probabilmente bisogno dell'umanità nelle metropoli…. Senza andare “insieme”, come è adesso, non andrà avanti o “durerà” a lungo.
    L'annuncio di Evergrande di inondare il mercato di veicoli elettrici mi sembra già “come ieri” ... è stata modificata solo la trazione.
    Il collo è un po 'sottile.
    Vivo in campagna. Ho spazio. Non sono mai bloccato nel traffico (quando si pianifica una vacanza, gli ingorghi sono un problema ...). Posso decidere liberamente se voglio visitare una metropoli. L'addetto alla stazione di servizio ha notato la mia transizione di mobilità molto tempo fa ...
    Il cambiamento inizia a casa.

    4
    1
  • La buona notizia: NEVS ha una mano in Evergrande e aiuta a svilupparsi. 100 punti 🙂

    La notizia che non è stata discussa: che dire della produzione su contratto e della Sion. Vivo o morto?

    @Volvaab Driver: alcune startup sono inutili foglie di fico verde. Chiunque desideri una e-bike dovrebbe comprarne una. Anche con gli inglesi. Perché è? Raccolta e vendita di dati - potrei immaginare.

  • comunicazione

    Vengo dall'industria. E mi infastidisce quanto arbitrariamente siano costruite le affermazioni. Misurato da cosa esattamente, le e-bike avrebbero risparmiato 8 tonnellate di CO2 a Londra?

    Misurato rispetto alle biciclette convenzionali? Certamente no. A giudicare dalla camminata dalla metropolitana di Londra all'ufficio? Certamente no …

    Il punto di riferimento è più probabile che sia l'auto e questa è una bolletta menzognera. Anche 25 anni fa (ho vissuto e lavorato lì) le auto nel centro della città erano praticamente inutili.

    Banchieri e persino manager hanno preferito i trasporti pubblici. Quasi nessuno guidava un'auto. E non certo dalla metropolitana all'ufficio ...

    Se sei onesto, le e-bike e gli e-scooter non risparmiano nulla. A parte le persone pigre e frettolose che camminano o si esercitano in bicicletta, skateboard o scooter ...

    Allora cosa salvi l'ambiente? CO2? Risorse? Assolutamente no. Ma sotto l'etichetta e la foglia di fico dell'elettromobilità tutti possono e sono attualmente autorizzati a fare tutto. E lo fanno. E lo comunicano - in nome dell'ambiente, di tutte le cose. Vergogna, vergogna, vergogna, vergogna ... Vergogna a te! ! !

    25

Scrivi un commento

Questo sito Web utilizza Akismet per ridurre lo spam. Ulteriori informazioni su come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.