La lana nella Volvo. Coprisedili alternativi dalla Svezia.

I coprisedili alternativi sono di tendenza. Con l'anno modello del 2021, Volvo lancia la lana su misura nelle serie degli anni '90 e '60. Il produttore fa affidamento su un mix di lana e poliestere riciclato. Tuttavia, questa idea non è del tutto nuova. Perché già negli anni '90 c'erano alcune macchine fatte di lana pregiata dalla Svezia.

Novità nell'anno modello 2021. Un mix di lana nella Volvo.
Novità nell'anno modello 2021. Un mix di lana nella Volvo.

Saab ha fatto una dichiarazione all'inizio degli anni '90. Nella serie 9000 c'erano pregiate pelli o lana. La tendenza lontano dalla pelle non era ancora stata inventata; a Trollhättan eri un po 'in anticipo sui tempi. Il marchio italiano ha fornito i coprisedili di alta qualità Ermenegildo Zegna per. Saab non sarebbe stato Saab se la scelta della lana come copertina non fosse stata logicamente giustificata.

La lana nella Volvo. Fresco d'estate. Caldo d'inverno.

Caldo d'inverno - fresco d'estate. Questi erano i fatti che parlavano a favore del rivestimento in lana. La lana non ha preso piede nel 9000, la maggior parte dei clienti ha invocato la prestigiosa pelle. Poiché all'epoca si utilizzava pura lana e non una miscela, gli svantaggi sono diventati rapidamente evidenti. Elevata sensibilità ai raggi UV, notevolmente meno robusta della pelle. Solo pochi veicoli con equipaggiamento Zegna sono sopravvissuti in buone condizioni.

Per questo motivo, Volvo Cars utilizza un mix di materiali. Il 30% di lana e il 70% di poliestere da materie prime riciclate forniscono una copertura più robusta rispetto a Saab quasi 30 anni fa. I coprisedili sono descritti come resistenti, idrorepellenti e antimacchia. In confronto, con il rivestimento in nappa dei sedili sportivi precedentemente utilizzato, 3 kg di peso vengono risparmiati come piacevole effetto collaterale.

Tuttavia, un vantaggio fondamentale è rimasto valido. Il mix di lana si raffredda in estate e ti tiene caldo in inverno. Inoltre, è purista-scandinavo e si adatta quindi all'origine del marchio. Un bel dettaglio sul bordo, che non dovrebbe mancare alla perfezione, è la piccola bandiera svedese sullo schienale.

27 pensieri su "La lana nella Volvo. Coprisedili alternativi dalla Svezia."

  • vuoto

    @ MySAAB
    ... ma questo può richiedere tempo. Ce ne sono sempre di meno. 🙁

  • vuoto

    Mi piace la pelle

    È anche un materiale naturale. L'argomento estivo (bastoncini di pelle nuda) ha senso. Tutti devono sapere ...

    Quello che non mi piace è la filosofia vegana, che esclude sia la lana che la pelle. E sono rimasto piuttosto inorridito dall'intervista con un vegano duro dell'ÖR.

    Ha affermato che i tessuti di plastica e petrolchimici hanno la migliore impronta ecologica. Il bestiame di qualsiasi tipo non avrebbe il diritto di vivere perché la natura non ha provveduto a loro. In un mondo "migliore" di conseguenza si estinguerebbero e tutti si estinguerebbero. Lo intendeva molto seriamente. Veramente crudo...

    Potrei immaginare che una pecora di lana, un cane da pastore e il pastore trovino le loro vite degne di essere vissute. E anche che questi tre mammiferi considerano se stessi e il loro modo di vivere più naturali della cintura di plastica intorno alla vita del vegano, che tuttavia nega loro il diritto di esistere.

    Perché sempre tali estremi?
    Ma perché mai?

  • vuoto

    Non importa se si utilizzano i sedili in pelle di una XC90 o una V90 meno problematica, probabilmente c'è la stessa quantità di pelle utilizzata. Uno dovrebbe essere soddisfatto con un V40

  • vuoto

    Quindi sono stato in mare per 48 anni e non voglio sostituire l'abbigliamento funzionale in microfibra di oggi! Traspirante, caldo, comodo da indossare a tutte le temperature e facile da pulire. Puoi indossare la lana sotto, ma tutto il resto non è possibile!
    Ho appena cambiato i sedili in pelle BoW nel mio lavoro 9000 con quelli più freschi. Ora avevano percorso 400.000 km in due auto e sarebbero stati pronti per la preparazione. Mi piacerebbe vederlo con altri materiali naturali.
    Dare a un SUV multi-tonnellata con lana una vernice ecologica sostenibile è ... ridicolo!
    Ecco perché nessuna mucca viene macellata di meno. Il ripensamento dovrebbe piuttosto aver luogo nella scelta del veicolo base.

  • vuoto

    Nulla parla contro la lana.

    Ken Daniel,
    Ho scritto in precedenza che la lana (anelli di feltro) era persino usata come sigillo nella costruzione del motore.

    A proposito, anche il sughero. Da B14 a B36 (un V8 su due B18) hanno tutti guarnizioni in sughero sotto i coperchi delle valvole. Fino all'inizio degli anni '1970, le Volvo erano tutte auto (e camion, perché è lì che veniva utilizzato il B36) che sarebbero state sopraffatte dai premi ambientali oggi. Ho un sigillo di sughero per un B30E in stock nel mio garage, ma l'ultimo dura e dura ...

    Feltro di lana, sisal, sughero, cocco, legno, fibre di legno, gomma, cartone e ovviamente pelle ...

    Le vecchie scatole sono così piene zeppe di materiali naturali che un dipartimento di pubbliche relazioni entrerebbe in una fila possente, su quale dettaglio dovresti fissare l'idea di sostenibilità oggi e trombare il mondo con una pubblicità efficace.

    Ma allora il pensiero non è nato. Al contrario, le auto prodotte in modo troppo naturale furono considerate tecnicamente e stilisticamente superate al più tardi alla metà degli anni '1970. Così come la lana è ora o ancora vista con scetticismo ...

    Abbigliamento funzionale per la nautica, la caccia, lo sport, i militari, l'outdoor e la spedizione, non c'è nulla che la lana non possa fare. È antivento, idrorepellente e resistente allo sporco, traspirante e meno soggetto agli odori rispetto alle fibre sintetiche. La lana ha scalato l'Everest, ha raggiunto i poli nord e sud e ha vinto il Tour de France e non si restringe (!) Quando viene asciugata se è stata tessuta o ruzzolata di conseguenza.

    Mi piacerebbe vedere più fibre naturali nelle nostre vite e che l'industria automobilistica scopra l'argomento da sola.
    Oltre a corona e CO2, abbiamo anche un problema con microfibre e plastica ...

    È anche interessante che ci sentiamo tutti al sicuro in una riunione in un abito di lana, una camicia di cotone e una cravatta di seta.

    È divertente che la fibra sintetica nella sua maratona trionfale quasi onnicomprensiva abbia in qualche modo incontrato limiti e ostacoli insormontabili.

    Ma mi piace e spero che le fibre naturali (anche per i materiali compositi) possano tornare.

  • vuoto

    Non ho necessariamente bisogno di sedili in pelle in macchina, grazie a Dio puoi ottenere buoni posti nelle macchine di oggi, o i posti migliori (sedili sportivi / sedili extra comfort) senza pelle. In passato, i sedili migliori erano sempre collegati con la pelle, i sedili Super Aero nella 9000 o i sedili sportivi nella 9-5NG erano sempre disponibili solo in pelle. Sarebbe sicuramente diverso oggi.
    L'ho già scritto prima, ma mi piacciono i sedili in tessuto nella 9-3II meglio dei sedili in pelle nella 9-3III. Soprattutto in estate, quando a volte indossi un paio di pantaloncini, non scegli i sedili in tessuto.
    Con la lana, vorrei solo chiedermi quanto sia facile prendersi cura di questi posti.

  • vuoto

    Mio padre aveva i posti coperti di lana nella sua 9000 Griffin. Auto aziendale, verde scuro metallizzato, non mi sono mai seduto meglio di questi sedili. La Saab è stata con noi per tre anni, il veicolo successivo era una BMW Serie 5 senz'anima. Oggi e questo deve essere quasi trent'anni fa, mio ​​padre parla ancora di questa macchina, non è mai stata dimenticata.

  • vuoto

    @ Tom,

    sì, il 30% di natura e il 70% di riciclaggio dei materiali di seduta puntano nella giusta direzione. Sembra anche chic.

    È anche interessante quale percentuale di natura ci sia in un'auto del genere di circa 2 tonnellate se venissero usati pochi 100 g di lana?

    Niente di male e niente contro Volvo, ma l'intero settore è troppo compiacente e troppo frugale per me. Se un po 'di muschio (per Sono) e un po' di lana (per Volvo) sono sensazionali, allora sono rattristato piuttosto che felice e fiducioso.

    C'è ancora molto margine di miglioramento.

    • vuoto

      Quindi Volvo e la tutela dell'ambiente? Argomento interessante per noi, riprenderò.

      3
      3
  • vuoto

    lo "Stoff-9000-CD" è davvero bello, già formicola 😉
    Non riesco a capire questo Volvo Hipe con alcuni, lo vedo esattamente come Ebasli.

    6
    1
  • vuoto

    Beh, sei molto fortunato, non devi comprare una nuova Volvo se il design dovrebbe essere così brutto….
    Tuttavia, le cifre delle vendite parlano da sole 😉

    5
    6
  • vuoto

    Tutte le proprietà positive che vengono giustamente attribuite alla lana non sono più rilevanti con un contenuto di poliestere del 70%. (Immaginate una t-shirt composta da 30% cotone e 70% poliacrilico, perché il cotone ha perso il suo fascino. Ecco perché questa miscela non viene offerta.) L'elevata "combinazione" aumenta solo la resistenza all'abrasione e quindi la durata. Se la proporzione di lana vergine è del 30%, si parla di misto lana. Per dirla senza mezzi termini, è un raffinato tessuto in poliestere.

  • vuoto

    È tutta una questione di gusti, penso che anche le station wagon Volvo siano abbastanza ok. Dall'esterno, trovo le navi SUV giganti terribilmente brutte, ostentate (l'opposto della semplicità che Saab ha vissuto e amato) e completamente sovradimensionate. Ad esempio, le luci posteriori di tutte le Volvo attuali mostrano, secondo me, come non dovrebbe essere fatto in questo momento: inoltre c'è un vistoso guazzabuglio di linee e ancora più punti frastagliati, perché con i LED ora puoi portare alla luce molte campane e fischietti e quindi probabilmente devi. Quanto benefica, tuttavia, era la barra luminosa di successo, semplice e assolutamente chic sul 9-5 NG all'epoca! Sulla vecchia V70 (ne ho guidata una nel 2000) il design del fanale posteriore era ancora elegante e sofisticato, ma quello che questo produttore cinese ha fatto all'epoca con questa bellissima idea - brrr! Con gli attuali prodotti Volvo, che ora non è più un produttore di nicchia (i SUV ora dominano il paesaggio urbano rispetto ad altri SUV qui a HH), non posso fare alcuna differenza rispetto a Stoccarda, Sindelfingen o Monaco (non lo farei comunque con i truffatori di Ingolstadt comprare di più) riconoscere di più, a meno che non preferiate guidare un'auto cinese piuttosto che tedesca. Penso che il design a volte sia significativamente peggiore, non omogeneo e sfocato dentro e fuori con varie linee, bordi frastagliati, perline, ecc. Niente di semplice, niente di coerente e niente da un'unica fonte. A mio parere, l'azienda con sede a Ingolstadt ha delle linee molto più belle e coerenti, ma così

    9
    5
  • vuoto

    Tom

    Grazie per il link! Il tessuto della 9000 sembra davvero bello e di classe! 🙂

  • vuoto

    Cuoio e lana possono essere visti sia positivamente che negativamente per quanto riguarda la protezione del clima. Come prodotti animali, hanno naturalmente un'impronta di carbonio simile a quella dei prodotti a base di carne e latte.

    Tuttavia, se vengono aggiunti alla produzione di carne e latte, è sicuramente meglio usarli che eliminarli.

    L'uno o l'altro produttore ha già scoperto l'argomento, come mostrano i seguenti esempi:

    https://www.volvocars-partner.ch/blog/2020/03/11/polestar-2-nachhaltig-vegan-schnell/
    https://vegconomist.de/unternehmen-und-portraits/ford-erhaelt-peta-award-fuer-den-ersten-zu-100-veganen-mustang/
    https://www.aachener-nachrichten.de/ratgeber/auto/audi-e-tron-gt-selbst-fuer-veganer-ein-gutes-gewissen_aid-35175731

    • vuoto

      Sì, la discussione sulla protezione del clima e l'auto vegana. La maggior parte delle mie Saab, di solito dai 20 anni in su, ha la pelle a bordo. Mi piace, ma non ne ordinerei di più oggi? Saab avrebbe probabilmente delle alternative in offerta. Ma allora i tempi erano diversi. A proposito, la mia auto aziendale è "vegana".

      3
      1
      • vuoto

        Fino a quando la prima mosca si attacca alla finestra…. 🙂

        • vuoto

          @ MySAAB,

          commento molto bello. Ma prima del primo volo, un membro del consiglio di sorveglianza ha mangiato da una a 127 uova con caviale e 817 fette di salmone ...

          O un montatore addentato un panino con formaggio e salsiccia, versato il latte nel caffè o grigliato una salsiccia alla fine della giornata ...

          L'auto 100% vegana. Solo un'illusione o addirittura un vero scenario horror? ? ?

        • vuoto

          Qualcosa del genere ... 😉

  • vuoto

    La vista storica

    Ho comprato un 144 dai miei genitori.
    Ho venduto l'auto a 22 anni e purtroppo ho percorso oltre 330.000 km.

    Presentava già difetti e segni del tempo. Allora perché "purtroppo venduto"?

    Non ho mai più incontrato nessun altro veicolo che (a parte vernice, lamiera e ruggine) avrebbe mostrato una qualità così a lungo termine.

    Nonostante il traffico cittadino, aveva ancora i primi dischi dei freni che erano ancora lontani dall'usura. Ma molto più affascinante - e questo è l'argomento qui - erano gli interni ...

    Non ho idea di cosa Volvo stesse tessendo e tessendo allora, ma i tappeti e i coprisedili mi sembravano molto naturali e indistruttibili. Lana? Canapa? Sisal o cocco?

    Non ne ho idea. Tutto quello che so è che l'interno, il materiale isolante e le superfici erano indistruttibili e molto naturali. Anche sotto il cofano c'erano anelli di feltro al posto dei Simmerrings ...

    In questo contesto, non posso assolutamente lasciare che una poliammide e un poliestere si mescolino con un contenuto di lana del 30% come progresso o persino una rivoluzione ecologica nell'ingegneria automobilistica.

    L'abbiamo avuto meglio e più sostenibile. Oltre alla pelle, alla lana, al sisal, alle fibre di cocco e alla canapa, il legno ha svolto un ruolo importante e importante nella costruzione di automobili.

    Non può e non deve essere il caso che ogni modello su cui un filo d'erba è ora incollato in carbonio per la decorazione del cruscotto sia insignito di premi ambientali. Questo sta decisamente andando troppo lontano.

    4
    6
    • vuoto

      Poliestere realizzato con materie prime riciclate (!). Più il 30% di lana. Va bene. O?

      6
      1
  • vuoto

    Mi piace l'interno. E il riferimento. Finalmente un'alternativa. Come Volvo, che ora è l'unica alternativa seria nel segmento premium se non ti senti come Stoccarda, Monaco, Ingolstadt.

    8
    4
  • vuoto

    Penso di aver visto una tale copertura in tessuto (a scacchi) nella concept car Polestar e ho pensato tra me, amico, che sarebbe stata un'alternativa! Bello che arrivi davvero, anche se in tinta unita. Non riesco nemmeno a vedere un guazzabuglio, penso che Volvo sia molto chic, dentro e fuori. A mio parere, il fatto che Volvo sia "scivolata" nella classe premium ne ha assicurato la sopravvivenza.

    11
    5
  • vuoto

    I sedili in lana di alta qualità sono ovviamente disponibili anche per i modelli station wagon V60 e V90, nonché per le berline S60 e S90. Non riesco a vedere un "guazzabuglio" di linee nel design del sedile.

    12
    4
  • vuoto

    Rapporto interessante, bel tessuto in un colore nobile, ma a parte questo un brutto interno, compresi i sedili, un unico guazzabuglio di linee. Ma si adatta agli esterni di questa intera flotta di navi giganti di SUV di Volvo. Ma ora è un marchio mainstream (cinese) che, soprattutto, vuole essere costoso e quindi vuole assomigliarlo. In termini di design, non potrebbero mai reggere il confronto con Saab.

    Ci sono ancora immagini degli interni della 9000 con rivestimento in lana?

    6
    8
    • vuoto

      Ce n'è uno nella rete 9000 CD con un equipaggiamento Zegna molto ben conservato. Purtroppo le foto hanno bisogno di miglioramenti.

  • vuoto

    Ho imparato di nuovo qualcosa!

I commenti sono chiusi