Bonus di rottamazione 3.0. Sussidi per l'industria automobilistica?

Si incontreranno di nuovo a Berlino questa settimana. Si tratta di sussidi per l'industria automobilistica, di alimentare i consumi. I cittadini dovrebbero avere voglia di acquistare una nuova auto, ma questa volta non è così semplice. Perché molti parametri sono cambiati e ciò che ha avuto successo come bonus di rottamazione 1.0 e 2.0 non poteva più distinguersi.

Produzione di auto nuove presso Volvo
Produzione di auto nuove presso Volvo

La macchina. È stato nella gogna per anni. È sporco, impossibile e al massimo tollerato come un'auto elettrica per il trasporto privato! Che tipo di unità dovresti promuovere con un bonus di rottamazione 3.0 senza perdere credibilità? I problemi iniziano qui.

Come laboratorio chimico mobile, il diesel è diventato pulito. La maggior parte sicuramente, con un produttore, la miccia del dubbio si illumina di nuovo. Nei lunghi viaggi, un tipo di guida ragionevole, che sicuramente non puoi sovvenzionare dopo averne parlato per anni.

Forse ibridi plug-in? Sono pacchetti a sorpresa mobili. In teoria, potrebbero vagare per i centri cittadini. Senza inquinanti grazie all'elettricità verde nelle celle. La grande incognita in questo calcolo è il driver. Funziona con elettricità o energia fossile? La decisione spetta solo a lui e si può presumere che la maggior parte degli ibridi plug-in siano puramente alimentati a combustibili fossili sulla strada per abitudine e comodità.

Questo lascia l'auto puramente elettrica. Funziona a batteria, per cui lascio deliberatamente fuori ogni dubbio sull'estrazione di materie prime. In linea di principio una buona cosa, soprattutto per le regioni metropolitane. È particolarmente gradito quando l'auto elettrica è alimentata da elettricità da energia rinnovabile. Un candidato per finanziamenti ancora più ingenti di prima?

La cosa ha due enormi ami

Le auto elettriche sono costose. Non per la famiglia benestante. Compra lo Stromer sovvenzionato come una foglia di fico verde. La Panamera e la Diesel Audi sono ancora in garage per il tour del fine settimana per l'après-ski. Nessun problema! Le cose diventano un po 'più difficili per le persone con un po' meno denaro. Quindi un reddito normale. Senza una seconda o terza auto e senza posto auto coperto con una connessione di alimentazione. La maggior parte dei parcheggiatori delle lanterne, gli inquilini.

Le cose si stanno facendo difficili per loro quando si tratta di auto elettriche. È probabile che siano quelli che subiranno la più alta percentuale di svantaggio di reddito a causa della crisi. Sei pronto per un tipo di auto costoso e pieno di svantaggi? Circa 30.000 euro per una piccola auto elettrica - sono nel budget della famiglia? Sono il gruppo target che pianifica viaggi più lunghi come uno slalom della stazione di ricarica e aspetta umilmente fino a quando la portata è giusta, mentre la prole si lamenta in sottofondo e il caffè della nonna si sta già raffreddando?

L'industria automobilistica frenerà

Più finanziamenti per la mobilità elettrica non sono davvero i benvenuti. C'è Tesla a cui piace vendere i propri motori elettrici. Hai solo quello nel tuo portafoglio. Ma sembra diverso con quelli stabiliti. Le corporazioni proveranno di tutto per fare un atterraggio di precisione in termini di auto elettriche nel 2020. Si prega di non usarne troppo, non superare gli obiettivi di CO2!

Sarebbe scomodo per il futuro, perché negli anni successivi saresti costretto a risparmiare ancora più CO2 di quanto già devi. Auto elettriche a piccole dosi, un po 'di più ogni anno, è il benvenuto. Niente altro. Allora cosa succederà? Sovvenzioni per la vendita di auto nuove? I magazzini sono pieni di auto nuove, auto usate di pochi mesi, auto di anni e resi da contratti di leasing. L'inventario preme rivenditori e produttori e una soluzione che renda giustizia alla situazione è difficile da trovare. Forse addirittura impossibile.

Può anche darsi che la realtà economica e sociale conduca la discussione all'assurdità.

Bonus di rottamazione 3.0. Tendenze contrarie.

Ci sono tendenze giovani. E non sono buoni per l'industria automobilistica e il consumo alimentato. Le grandi flotte di auto aziendali sono immobili nella crisi. Le aziende stanno reagendo, la digitalizzazione sta dilagando in tutto il paese con dinamismo. Ciò che è stato avvertito per anni improvvisamente scompare. I rappresentanti di vendita restano a casa, le vendite sono organizzate tramite la rete. Le conferenze e gli incontri vengono cancellati, spaventando gli operatori alberghieri e i ristoranti. Piacevole per i fornitori di sistemi di videoconferenza, il cui mercato con Corona è letteralmente esploso.

Lavorare da casa sta diventando la norma, e più a lungo dura la crisi, più tutte queste tendenze giovani si solidificheranno. A medio termine sono necessarie meno auto, le aziende stanno già riducendo le loro flotte e non ordinano una sostituzione dopo la fine del periodo di leasing. Invece della macchina aziendale davanti alla porta, i datori di lavoro hanno la possibilità di più stipendio come compensazione.

Una tendenza interessante che fa bene all'ambiente. Ciò porta tranquillamente ciò che i politici chiedono da anni. Preoccupante per le società. Soprattutto se i controllori hanno riconosciuto il potenziale di risparmio attraverso la digitalizzazione e di conseguenza li sfrutteranno ulteriormente. Nel 2,36, 3,6 nuovi 2019 milioni di veicoli erano nuovi per i clienti commerciali nella Repubblica Federale autorizzati, La crisi potrebbe cambiare radicalmente questi numeri in futuro. La produzione automobilistica dovrebbe già diminuire del 20% nell'anno in corso.

I sussidi hanno ancora senso per l'industria automobilistica?

Nella situazione attuale, le persone vogliono acquistare nuove auto che di solito devono finanziare con prestiti? Il premio di rottamazione 3.0 - ci sono dubbi. Forse la crisi sta ribaltando molte cose. L'industria automobilistica inclusa. Se l'home office e le videoconferenze si stabiliscono, non sarà la fine del produttore di automobili. La mobilità è sempre richiesta. Solo i prodotti dovrebbero quindi essere diversi. Più ispirato, più innovativo, più sostenibile.

Ha senso un premio di demolizione 3.0?

  • no (93% Voti 140)
  • Ja (7% Voti 10)

Totale Votanti: 150

Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...

Immagini: Volvo Cars (1)

10 pensieri su "Bonus di rottamazione 3.0. Sussidi per l'industria automobilistica?"

  • Premio di manutenzione 1.0

    Nella mia foschia c'è un nuovissimo Tiguan, per il quale una variante da golf ha vagato nella pressa per rottami senza motivo (bonus di scambio). E c'è un X10 di 11 o 3 anni che è sorprendentemente simile al Tiguan.

    Entrambi hanno 2 litri di gasolio da 150 CV ciascuno, valori di consumo identici, chilometraggio e un adesivo verde ciascuno. Sebbene ci sia almeno un decennio e un premio tra le due auto ...

    Entrambi i proprietari mi hanno raccontato dei loro viaggi con parole quasi identiche. Ad esempio, quello è passato da A a B con una media di 6,6 litri ed è stato molto soddisfatto - con il vecchio o con il nuovo.

    Dov'è il progresso? E qual è il bilancio complessivo dei veicoli? Aiuterebbe l'ambiente se il vecchio seguisse il Golfo a favore di uno nuovo?

    A rigor di termini, i conducenti di vecchie auto meritavano un premio di manutenzione. Salvano l'ambiente da nuove auto discutibili e il loro zaino CO2 dalla loro produzione, che non possono mai rimuovere, perché i progressi sono decisamente troppo marginali o addirittura inesistenti, come nell'esempio X3 (vecchio) vs. Tiguan (nuovo) mostra chiaramente.

    Ovviamente potresti anche usare una Saab vs. Conte Tiguan. Il punto è che i vecchi sono già prodotti, vanno senza zaino e creano posti di lavoro in officina. L'ambiente, l'economia e i proprietari di tali auto sarebbero serviti se vi fossero incentivi finanziari per mantenerli.

    Trasmetterebbe anche un forte segnale dalla politica all'industria automobilistica per promuovere posti di lavoro mirati, sostenibilità e protezione ambientale. Le bombe monetarie tedesche, che vengono fatte esplodere da qualche parte nell'atmosfera per una produzione globale e azionisti dispersi a livello globale, non devono più esistere.

  • Prima di tutto, si consiglia a tutti di non demonizzare l'auto ad ogni costo, ma di incorporare di nuovo qualche motivo. La mobilità elettrica da sola non è il futuro.
    È proprio in tempi difficili come questi che si dimostra quanto sia importante la mobilità individuale, in tutte le fasce di reddito. E tutti i gruppi di reddito hanno il diritto di essere mobili. Per questo è necessaria una vasta gamma di veicoli usati. Un bonus di rottamazione sarebbe fuori luogo qui.

  • @ Bukki2001, ottima scrittura! Lo vedo esattamente allo stesso modo e posso stare al 100% dietro il tuo commento. Questo brutto SUV Coupé, ovviamente in nero scuro, se possibile opaco. Devi solo vedere chi è seduto in questo carrello. Continuo a chiedermi, da dove viene il carbone per tali macchine da spettacolo?

  • Le sciocchezze strategiche, che l'industria automobilistica tedesca fonde con la politica, non possono essere battute.

    Per la terza volta, molto probabilmente verrà pagato un premio per l'eliminazione delle automobili, la maggior parte delle quali continuerà quindi ad operare nei mercati terzi. In un certo senso, sarebbe comunque sostenibile.

    In nessun modo pensa e agisce strategicamente. Tutte queste sciocchezze possono davvero essere descritte solo come completamente controproducenti. Dato che osservo la scena automobilistica da decenni, al momento noto sempre più che auto più o meno insensate vengono offerte a prezzi assolutamente orribili. C'è molta più inflazione nello sviluppo dei prezzi delle auto di quanto si rifletta nei tassi ufficiali (a proposito, non sono un teorico della cospirazione).

    Un bell'esempio della tendenza dei SUV. Prima di tutto, ogni nuovo modello dovrebbe, se possibile, avere il carattere di un SUV, o almeno avere una variante SUV. Quindi agli "esperti di marketing" viene in mente che molti clienti in qualche modo vogliono anche avere una coupé. Quindi appiattisci le scatole già molto brutte nell'area del tetto come una coupé.

    Ne escono automobili che sembrano come se sul loro tetto fosse stata lanciata una lamiera d'acciaio del peso di tonnellate. Sembra davvero fantastico ed è anche particolarmente pratico con i finestrini posteriori e i finestrini laterali simili a feritoie. E poi costa anche di più della variante SUV “normale”. Devi solo dare un'occhiata ai prodotti attuali di Mercedes e Rover. Per me, bello e funzionale è in qualche modo diverso.

    Temo che gli esperti di vendita e i credenti assoluti in corso mi sosterranno che tutto ciò che ho notato qui è in qualche modo da ieri, hai chiaramente ragione. Le mie vecchie fusa spesso pesano meno dei nuovi mostri fuoristrada e tendono a consumare un po 'meno. Sfortunatamente, non hanno né la tecnologia ibrida né la pura batteria. Ovviamente è completamente ieri con un tempo di utilizzo di oltre 20 anni.

    12
    1
  • Posso capire che alcuni produttori di veicoli stiano apprezzando un bonus di rottamazione, poiché in linea di principio avrebbe il potenziale per far scomparire i diesel Euro 5 e 4, che oggi sono impopolari, il che con un po 'di fortuna potrebbe anche far scomparire in modo relativamente elegante il tema impopolare del retrofitting hardware .

    Non mi sembra che i politici saranno coinvolti. Per loro, il problema con i divieti di guida è apparentemente sufficientemente risolto al momento e quindi probabilmente ci saranno incentivi per l'acquisto di nuove auto, possibilmente legati a una forma di rispetto per il clima che deve ancora essere definita.
    Ciò probabilmente non porta a un inventario più elevato di veicoli, ma ciò che viene scambiato o venduto privatamente non finisce nella stampa di scarti, ma sul mercato.

    Quanto sarà grande verrà mostrato. Ci sono abbastanza lavori che non possono essere svolti nell'ufficio di casa e le persone che li fanno avranno bisogno di una macchina nuova nel frattempo. Se l'acquisto viene addolcito e non si è a rischio di disoccupazione, perché non acquistarlo?

    D'altra parte, le analisi dopo l'ultimo premio di demolizione hanno dimostrato che ha aumentato la quota di mercato degli importatori e quella dei produttori nazionali. Se i produttori vogliono qualcosa del genere ora, si può ovviamente chiedere se sono già completamente disperati o semplicemente non riescono a pensare a qualcosa di meglio?

  • Grandi pensieri nell'articolo sopra!
    In effetti, è più che dubbio spingere un premio di rottamazione 3.0 ...
    E se è così, allora sotto chiaramente (!) Giochi mentali rispettosi dell'ambiente ...
    Con scarab green come soluzione massima non basta!
    Si scopre che l'industria automobilistica tedesca ha forse a) giocato d'azzardo con l'unità eb) valutato i pensieri sulla mobilità "diversamente". Potrebbe davvero essere un problema...
    Quindi sarà diverso in futuro. Il futuro è sempre associato al cambiamento. Era così, rimane così.
    Fintanto che uso il tempo di maggio per viaggi negli odori di colza, lilla e biancospino! (senza albero profumato sullo specchietto retrovisore)

  • Bonus di rottamazione? Non tirerà. Lavoro nell'ufficio di casa, non mi è permesso andare dagli amici. Anche la visita al ristorante non è possibile. Vacanze estive 2020? Puoi tranquillamente dimenticare. Allora, a cosa serve un'auto quando sta in piedi e non ti è permesso usarla? Quando arriverà, sarà un disastro.

    19
  • Ciao
    Ottimo post, grazie Tom.
    Sono anche contrario al bonus di rottamazione.
    1. Le auto ben conservate che potrebbero e potrebbero continuare a guidare per alcuni anni stanno scomparendo di nuovo. Anche un po 'di Saab
    2. Crollo delle vendite, soprattutto nelle officine indipendenti
    3. Crollo delle vendite di auto nuove dopo il bonus di rottamazione
    I due premi di rottamazione precedenti ci hanno dimostrato che ... In media, l'intero mercato soffre due anni dopo un premio di demolizione ...
    Saluto André

    23
  • Le locuste e il premio

    In Africa, i pesticidi vengono spruzzati sulla popolazione rurale per salvare loro e le loro colture dalle cavallette. Il denaro delle tasse è distribuito sulla Germania nella speranza che anche la linea di fondo avrebbe un effetto positivo.

    Entrambe le misure sono sorprendentemente simili.

    In Africa, la popolazione rurale soffre di avvelenamento più delle cavallette indirizzate. In D, il bonus di rottamazione 3.0 andrà a beneficio solo delle persone che conoscono officine, sellai, fabbri, saldatori, pittori e simili solo dai libri di fiabe.

    In secondo luogo, i proprietari di concessionarie automobilistiche trarranno vantaggio. Ma non commerciano necessariamente marchi tedeschi e persino meno auto che sarebbero state prodotte in Germania.
    Inoltre, anche i rivenditori si sono già lamentati degli effetti negativi con i primi due premi di demolizione. Si diceva che un calo delle vendite e dei profitti delle loro officine seguisse e distruggesse posti di lavoro, il che è immediatamente ovvio.

    Alla fine, molti soldi delle tasse tedesche fluttuano relativamente liberamente in tutto il mondo e alla fine finiscono come cibo per cavallette di qualsiasi nazionalità.

    Un bilancio statale difficilmente può essere gestito in modo molto più stupido e non mirato di quello che è esattamente.

    Chapeau per questo brillante risultato 3.0 ...

    20
  • Probabilmente sopravviveranno solo le case automobilistiche che offrono un ampio portafoglio in termini di motori come Toyota o Hyundai.
    Oltre ai tradizionali motori a combustione, entrambe le società offrono anche pratici veicoli ibridi ea celle a combustibile, e i produttori tedeschi apparentemente dormono profondamente.

    È sfacciato che i produttori tedeschi stiano nuovamente chiedendo un bonus di rottamazione per la crisi della corona, ma allo stesso tempo vogliono pagare un dividendo ai loro azionisti.

    In futuro, le case automobilistiche tedesche dovranno fare attenzione a non perdere la connessione tecnologica, in linea di principio, a mio avviso, si dovrebbe essere aperti a tutte le tecnologie dei motori ecocompatibili.

    23
    1

I commenti sono chiusi