È così che Volvo, Scania, NEVS reagiscono alla crisi Corona

Il virus corona si sta diffondendo rapidamente anche in Svezia. Scania, Volvo e NEVS reagiscono a questo. Mentre i grandi produttori chiudono le loro fabbriche e mandano migliaia di dipendenti nella pausa forzata, NEVS prende una strada completamente diversa. Offre per la prima volta ai cittadini svedesi i propri servizi e rivela molto sui piani per il 2020.

Crisi della corona in Svezia

Scania cesserà la produzione in tutti gli stabilimenti svedesi nella prossima settimana. Con circa 9.000 dipendenti, l'azienda è uno dei maggiori datori di lavoro nel paese. Le fabbriche di Södertälje, Oskarshamn e Luleå sono interessate. La fermata dovrebbe durare per due settimane. Il motivo principale è la mancanza di componenti a causa dell'interruzione della catena di approvvigionamento, riferisce l'emittente Sveriges Radio, La chiusura interessa circa 500-600 fornitori in Svezia. È probabile che anche 40-50.000 dipendenti di queste compagnie vadano in vacanza obbligatoria.

Nel frattempo, Volvo Cars guida dopo un lungo fermo Produzione lentamente aumentando di nuovo nelle quattro piante cinesi. La situazione a casa si è sviluppata diversamente. Lo stabilimento principale svedese di Hisingen e quello di Skövde chiuderanno dal lunedì al 14 aprile. Sono interessati 25.000 dipendenti. La crisi di Corona non si ferma nella posizione in Belgio. Lo stabilimento di Gand si chiude a causa della crescente carenza di personale.

Con 25.000 dipendenti, AB Volvo è il principale datore di lavoro in Svezia. Il produttore di veicoli commerciali ha già chiuso i suoi 4 stabilimenti francesi. La produzione di camion a Tuve, a nord di Göteborg, verrà chiusa lunedì prossimo. Sono interessati 1.500 dipendenti, inizialmente l'arresto è almeno giorni 15 pianificato. L'ulteriore disattivazione non è ancora stata pubblicata, ma non è nemmeno esclusa.

Servizio di mobilità NEVS per la crisi della corona

NEVS ha un altro punto di partenza per far fronte alla crisi della corona. Il fornitore di servizi di mobilità lancia sorprendentemente un servizio di car sharing nella capitale svedese. Il servizio è stato prolungato di alcuni mesi preferito, l'app per il servizio di mobilità è disponibile per il download nazionale da Apple Store e Google Play. Il servizio è rivolto ai proprietari di auto a Stoccolma che vogliono rilasciare i loro veicoli per il car sharing e alle persone che non vogliono utilizzare i mezzi pubblici locali e non possiedono un'auto.

NEVS mantiene mobile questo gruppo di persone e risparmia loro il rischio di infezione nei trasporti pubblici. L'app per la mobilità viene utilizzata per fatturare costi di carburante, pedaggi e assicurazioni. Il fornitore fornisce inoltre ai partecipanti disinfettanti per i veicoli. Per NEVS, questo è molto più di un beta test spontaneo. L'app fa parte del futuro concetto di mobilità. La società prevede di lanciare un'auto elettrica autonoma nella capitale svedese alla fine dell'estate, a cui seguiranno altre città europee.

A Trollhatten ci lavori molto robot in taxi, che si basa sul concetto InMotion presentato nel 2017. Nella stalla di questo progetto c'è il designer Simon Padian, che ha progettato gli ultimi veicoli Saab come il 9-4x e il 9-5. È responsabile del progetto di taxi robot.

Anche i pensieri di 4 "È così che Volvo, Scania, NEVS reagiscono alla crisi Corona"

  • Un segno di vita da NEVS se non lo sospetti. Quindi un taxi robot da Trollhättan. Rimango eccitato.

    3
    1
    Rispondere
  • Il ritorno di Simon Padian ha forse speranze completamente diverse ??? 🙂 O sono solo sogni di un castello in aria dopo più di otto anni?

    2
    2
    Rispondere
    • Vorrei sconsigliare qualsiasi speranza. Padian funziona solo in relazione al progetto nello Stallbacka e il corso di NEVS va chiaramente nella direzione dei fornitori di servizi di mobilità.

      Rispondere
  • @ Black Saab,

    è interessante la domanda su chi o cosa i NEVS avrebbero dovuto effettivamente o presumibilmente tenere lontano da qualsiasi cosa al di fuori del periodo Corona? ? ?

    Un tirocinante ha ora creato un'APP sul suo smartphone che consentirebbe ad alcune persone nelle poche e piccole aree metropolitane svedesi di condividere le loro vecchie auto (nessuna delle quali sono NEVS) se volessero ...

    WOW.

    Se questo è tutto, NEVS non è né un produttore di automobili né un fornitore di servizi di mobilità. Ma ai tempi di Corona, non ci vuole molto per generare titoli positivi. La carta igienica gratuita per i dipendenti avrebbe fatto lo stesso.

    Ma sarebbe stato troppo analogico e anche troppo anale. Quindi è totalmente geniale e digitale se invece si approfitta del silenzio radio e delle interruzioni di produzione delle aziende responsabili per lasciare finalmente un segno o due.

    E se non hai nient'altro da offrire, allora dovresti anche correre a tali opzioni ...

    Caro NEVS,
    vergogna per te! ! !

    9
    3
    Rispondere

Scrivi un commento

Questo sito Web utilizza Akismet per ridurre lo spam. Ulteriori informazioni su come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.