Saab e il sei cilindri. Una VW VR6 per la Svezia. (2)

Volkswagen negli anni '80. Hai motori V6 compatti per installazione trasversale nel programma? E vuoi venderli a un altrettanto aspirante concorrente? "Non proprio" sarà ora la risposta. E mostra quanto puoi essere sbagliato. Perché Volkswagen consegna motori a Saab. Motori che ancora non esistono e che nessun cliente può acquistare in quel momento. Interessante, impensabile oggi. Ma a quel tempo VW era molto ambiziosa e sempre alla ricerca di nuove partnership.

Saab 900 II: un sei cilindri nella classe media
Saab 900 II: un sei cilindri nella classe media. Immagine: Saab Automobile AB

Motore Volkswagen VR6 per Saab

Il concetto VR6 di Volkswagen è una storia in sé. Per montare una sei cilindri in un'auto compatta come la VW Golf, una vecchia idea è stata ricordata sul canale Mittelland. Lancia ebbe il suo primo motore aeronautico per l'Aeroplani Caproni in Forma VR costruito. Il vantaggio del design consisteva in una riduzione dell'angolo del cilindro e nel conseguente risparmio di 10 centimetri di larghezza. Volkswagen ha introdotto per la prima volta il motore nella produzione di serie nel 1991 e Saab lo ha testato nel 1988.

Il che potrebbe portare all'interessante domanda di quanto profondi avrebbero potuto essere i rapporti tra il piano esecutivo sul canale Götaland e quello del canale Mittelland. Devono essere stati abbastanza buoni, perché le prove a Trollhättan hanno ricevuto un motore e un vano motore da Wolfsburg in una fase prototipale molto precoce. L'alloggiamento stesso è stato installato su un 9000 per i test di crash test, ma ciò non è mai accaduto.

Il motore completo è stato utilizzato per i test di guida e gli sviluppatori della Stallbacka hanno attestato che la macchina della Bassa Sassonia aveva un buon funzionamento del motore e una maneggevolezza piacevole. L'installazione nel vano motore della grande Saab 9000 è stata facile grazie alle sue dimensioni compatte. A causa dell'altezza, l'utilizzo nella serie avrebbe comportato ulteriori modifiche. L'adattamento alle trasmissioni ZF utilizzate da Saab e dal cambio a 5 marce dell'azienda avrebbe richiesto anche nuovi alloggiamenti per frizione e convertitore di coppia. Quindi la decisione è stata presa contro la soluzione VR6 e oggi siamo invitati a ipotizzare cosa sarebbe successo se entrambe le società si fossero avvicinate l'una all'altra. Saab probabilmente sarebbe stata rilevata ad un certo punto ed è ora un marchio nell'impero VW. Forse tanto successo quanto Skoda. Baciato sveglio e costruito dalla Volkswagen con investimenti a lungo termine.

Motore Mazda JE-ZE per Saab

Mazda era vista come una prospettiva per l'acquisizione di Saab alla fine degli anni '80. Nel 1989, all'epoca in cui fu dibattuto sui piani del consiglio di amministrazione, un motore JE-ZE fu acquistato dai giapponesi. Un V6 ben educato, classicamente non spettacolare con una cilindrata di 3 litri, come usato nella Mazda 929. Gli svedesi dubitavano della promessa 205 CV, l'installazione di un motore giapponese nelle case scandinave richiedeva improvvisazione.

Dopotutto, gli sviluppatori hanno visto un comportamento di guida piacevole. Questo è stato con il motore Mazda della Saab 9000.

Motore Alfa Romeo per Saab

Oh sì, se avessi avuto un desiderio, sarebbe stato il meraviglioso motore dell'Alfa Romeo. Il leggendario V6 italiano, per il quale fai tutto. Perché canta una canzone così bella che i conducenti di auto elettriche del presente e del futuro non ascolteranno mai. Sì, ma per questo salvano il mondo, non potrebbe essere più piccolo.

Nel 1988 e nel 89 la crisi climatica non era ancora un problema, si poteva ancora non essere oggettivi e rendere omaggio alle cose belle. In Svezia hanno testato l'Alfa V6 e installarlo sulla 9000 è stato un gioco da ragazzi. Non c'è da stupirsi, l'Alfa 164 era correlata alla 9k tramite la piattaforma, quindi le modifiche non erano quasi degne di nota. Si potrebbe persino aver rilevato il cambio manuale Fiat-C530 e quindi l'intera catena cinematica.

Un motore elegante con un suono incredibile, così hanno notato i tecnici in quel momento. Che aveva ancora molta strada da fare ed è stato ampliato a 24 valvole e cilindrata di 3.2 litri. Perché non scegliere Alfa Romeo? Perché GM si è messa in mezzo e improvvisamente i motori V6 sono stati sullo scaffale. O anche perché l'Alfa V6 era un po 'troppo assetata.

Nessuno dei motori di prova descritti è entrato in produzione in serie. I presagi cambiarono: all'improvviso tutto divenne molto semplice.

Motori dal porto di Ellesmere per Saab

Con l'ingresso degli americani nel 1989, i motori inglesi V6 furono improvvisamente disponibili. Tutte le altre opzioni erano fuori dal tavolo. Peccato, perché c'erano opzioni con fascino che si sarebbero adattate bene a Saab. Personalmente avrei votato per l'Alfa V6 nella Saab, ma i tecnici Saab avevano chiaramente il motore Yamaha Ford (vedi parte 1) preferito. Era l'unità più moderna e soddisfaceva anche tutti gli standard sulle emissioni in vista del futuro. Il fatto che Ford non volesse fornire motori è un altro problema che era comunque fuori dal tavolo con l'acquisizione del 50% da parte di GM.

Di conseguenza, Saab adattò le interfacce di trasmissione allo standard Opel / GM e fu quindi in grado di adattare i motori V6 senza problemi. Dopo il 9000 arrivarono nel 9-5 e nel 900 II e divennero un successo e sono uno dei motivi per cui il marchio fu in grado di dominare gli anni '90 a pieni voti.

17 pensieri su "Saab e il sei cilindri. Una VW VR6 per la Svezia. (2)"

  • Un altro articolo molto informativo

  • Grazie a te per la risposta

  • Grazie per la risposta dettagliata!

  • Mi piacciono i motori Saab. Con un motore VW e una collaborazione, Saab potrebbe essere sopravvissuto. Ma a quale prezzo?

  • @ turboseize,

    Mi piace credere che i 6 cilindri abbiano le caratteristiche descritte ed è vero che i 4 cilindri nostrani non fanno affidamento sulle alte velocità ...

    ... ma non è vero che non ci sarebbe più divertimento a 3000 giri al massimo. A seconda del motore, la musica (intervallo di elasticità tra coppia massima e potenza massima) viene riprodotta fino a 5000 o 5500 giri / min.

    Naturalmente, questo è tutt'altro che ad alto regime e hai assolutamente ragione. Un punto di commutazione ideale per max. La propulsione a 5000 giri / min è insolitamente anticipata per un motore a benzina. Ma i 3000 giri sono molto esagerati ...

    Le persone nostrane non sono così ostili alla velocità e riluttanti. E la gamma di elasticità del turbo mostra anche la gamma di velocità più ampia, anche se la max. Prestazioni un po 'prima rispetto all'aspirapolvere. Con tutto l'entusiasmo per aspirapolvere e V6, tanta onestà deve essere ...

  • Lo YAMAHA-FORD V 6 nella piccola Ford Festiva (SHOGun) è stato davvero (irragionevole) divertente:

  • Grazie Turboseize per l'ottimo commento dettagliato. Posso solo essere d'accordo con quanto scritto su tutta la linea. Andare in crociera in questa macchina è davvero un vero piacere…. E tutti i nostri tesori hanno bisogno di cure….

    Saluto

  • I V6 sono considerati zoppi e ubriachi nella scena Saab e ad alta intensità di manutenzione presso Opelgang. Quest'ultimo è vero, l'intervallo di cambio della cinghia di distribuzione è molto breve a 60 mm, cambiare le candele sulla bancata posteriore non è divertente ei motori tendono ad avere gravi perdite di olio, specialmente sui coperchi delle valvole. Se i cambi dell'acqua di raffreddamento sono disordinati, gli scambiatori di calore olio / acqua tendono a marcire e quindi simulano danni alla guarnizione della testata. Ma questo è tutto: se presti attenzione alla cinghia di distribuzione e allo scambiatore di calore, i motori possono diventare molto, molto vecchi.
    E l'alcol dalla scena di Saab riguardo a "zoppo e ubriaco" è completamente ingiustificato. È vero che i motori hanno caratteristiche completamente diverse rispetto agli impianti propri Saab. I quattro cilindri Saab sono tutti i buffer di coppia con molta potenza dalla gamma di velocità inferiore e con una gamma di velocità media; non solo i turbo, ma anche gli aspirapolvere. I GM-54 ° -V6, invece, sono motori veloci. Funzionano senza intoppi, suonano bene, sono abbastanza efficienti (per un sei cilindri) e sono anche veloci. Ma ti svegli solo oltre i 4000 giri / min.
    Per un pilota Saab abituato a navigare sull'albero di coppia del Turbo da 2000 a 2500 giri / min, si sente incredibilmente zoppo. Perché non succede nulla nella zona con il sei cilindri.
    È anche corretto che il sei cilindri abbia un tasso metabolico basale leggermente più alto. Quando si guida in modo particolarmente economico, è necessario circa mezzo litro in più; nel traffico cittadino e forse anche con una trasmissione automatica, il V6 beve come uno svedese sul traghetto.
    I motori a sei cilindri sono nel loro elemento quando si guida velocemente. Un fitto inseguimento su strada di campagna - ad ogni uscita del paese si toglievano le marce, si guidava tra i paesi “con IVA” - ho fatto abbastanza spesso con un 7 prima della virgola decimale. E non ho ottenuto più di 12 litri attraverso i getti, anche con la forza, durante i viaggi in autostrada bruschi con proporzioni illimitate. Un turbo avrebbe quindi bisogno di qualche litro in più con uno stile di guida comparabile.
    In breve: se la v6 è consigliata dipende dal conducente e dal profilo di guida. Questi sono i motori prima per gli intenditori tranquilli (perché nessun altro Saab naviga così dolcemente e rilassato come con un V6 automatico), in secondo luogo per le fasi autostradali veloci. Se ti piacciono i turbodieselbum e al massimo passare a 3000 rpm, non fanno per te. Ma se ti coinvolgi con il motore, puoi divertirti molto con esso.

    18
  • Questa è chiaramente una questione di gusto personale….
    Come già scritto più volte, guido un V170 da 6 CV in una cabriolet 902 e non voglio perderlo.
    Consumo affidabile, moderato, estremamente potente e con un suono sonoro meraviglioso.
    Perché il motore aspirato naturalmente, gli manca il morso turbo che Saabisten ama così tanto. Non voglio perderlo.
    Come sai, dovresti tenere le mani lontane dal V6 Diesel acquistato da Isuzu.

  • I motori a benzina a 6 cilindri sono una macchina consigliata?

  • Grazie per l'AW.

    Incontrato nei passaggi decisivi di entrambi gli articoli, diventa conclusivo. E se ho capito bene, l'Alfa V6 non aveva né la tecnologia a 4 valvole né la (successiva) cilindrata all'epoca. Posso benissimo fare amicizia con il (moderno) preferito dei troll ...

    Comunque sia, per me personalmente, la questione dei grandi aspirapolvere nelle nuove auto era già stata risolta con il primo 2,3 Turbo di Saab al più tardi. Sono apertamente impegnato nel gruppo di coloro che considerano il B234 uno dei migliori motori mai costruiti ...

    11
  • Il motore SVC è arrivato 10 circa 10 anni dopo e ha 1.6 litri con quattro cilindri. Quindi non si adatta tematicamente o cronologicamente. Ma l'argomento è molto interessante, c'è ancora un 9-5 pronto all'uso con questo motore nel deposito del museo.

  • Il motore Yamaha Ford, vedi Parte 1 e ultimo paragrafo parte 2.

  • Quale motore ...

    ... gli ingegneri Saab lo hanno favorito?

    Dall'articolo posso vedere che il blog avrebbe voluto vedere l'Alfa V6 e che c'è stato un contatto inaspettato tra Saabs e VW. Inoltre, che la Mazda non era amata e che tutto questo alla fine era fuori dal tavolo con l'ingresso di GM. Quale motore è stato preferito dagli ingegneri Saab (e perché) purtroppo non mi è del tutto chiaro ...

    Si sa qualcosa di questo o è un libro con 7 sigilli / un ampio campo di speculazione?

  • Ciao, storia interessante sulle possibilità di un motore a 6 cilindri per Saab. Tuttavia, mi manca lo sviluppo Saab del motore SVC, con compressione regolabile nella descrizione. Avevo visto questo motore più volte sugli stand Saab ai saloni automobilistici. Era il 1994/1995. Mi ricordo che era un 5 o 6 cilindri con un risparmio di circa il 30% di carburante, grazie alla compressione variabile automaticamente a seconda della potenza richiesta. Sfortunatamente, non ho mai sentito o visto nulla di questo sviluppo. Cordiali saluti, Peter Kern

I commenti sono chiusi