Sono Motors assicura la costruzione di 4 prototipi Sion

Il buon esito della campagna di crowdfunding non solo ha portato l'attenzione di Sono Motors sui media in patria e all'estero. Ciò ha garantito anche la costruzione di 4 prototipi Sion. Il progetto del veicolo elettrico solare (SEV) rimane fedele alla rotta prescelta. Le tecnologie chiave dei veicoli sono costantemente utilizzate in Europa. Mostra anche che il Sion sta diventando un po 'più scandinavo. C'è anche la questione di quanto sia in anticipo sui tempi il concetto di SEV.

Concetto con celle solari Valoe
Concetto con celle solari Valoe. Immagine: Valoe Oyj

Dopo la sensazionale campagna di crowdfunding, Sono Motors è stata in grado di segnalare un afflusso di cassa di € 21 fino al 36.326.712 febbraio. Ciò significa che il futuro prossimo e la costruzione dei prototipi sono certi. I veicoli tecnologici esistenti che possono ancora essere prenotati per un test drive a Monaco di Baviera si basano sulla BMW i3. Con 4 prototipi Sion, la cui costruzione è stimata in circa 15 milioni di euro, il progetto si avvicina alla produzione in serie. La compagnia sta inoltre rafforzando il core team nella capitale bavarese. Soprattutto per le aree e lo sviluppo lavori aggiuntivi creato.

Il Sion diventa ancora più scandinavo

Uno dei motivi per iniziare la campagna di crowdfunding è stato quello di mantenere le tecniche chiave del progetto in Europa. Secondo lo start-up, l'ingresso di investitori internazionali avrebbe comportato il trasferimento della tecnologia in Asia. I fondatori di Sono Motors hanno voluto impedirlo a tutti i costi. Una delle tecnologie importanti è la perfetta integrazione dei moduli solari nel corpo di Sion. La società con sede a Monaco ha lavorato con Valoe Oyj per due anni per raggiungere questo obiettivo. Valoe è ufficialmente elencata come partner tecnologico di Sono Motors. Le celle solari IBC nere, piatte, appena visibili (contatto posteriore interdigitato) forniranno energia solare al Sion. Dovrebbero essere possibili fino a 2 chilometri di autonomia solare libera e senza emissioni al giorno.

Le celle sono prodotte a Vilnius. Valoe ha rilevato un impianto ultramoderno nel 2019. Oltre alla produzione in Svezia, il SEV diventa ancora più scandinavo con la tecnologia solare finlandese.

In anticipo sui suoi tempi?

La Sion ha ancora molta strada da fare prima che i primi veicoli siano nelle mani dei clienti. Nel frattempo, la competizione non è inattiva e si pone la domanda quanto tempo prima a Monaco. Perché sempre più idee del SEV tedesco possono essere trovate anche in altri concetti. Questi includono marchi che potresti non aspettarti. il Tata Sierra Concept, un SUV elettrico del produttore indiano, pulisce anche l'aria all'interno con muschio. Le prime immagini evocano le associazioni con il Sion. Quello annunciato per il 2022 Oceano di Fisker, con particolare attenzione ai materiali sostenibili, ha anche celle solari sul tetto. Al momento non è ancora chiaro se raffredderà solo l'interno o più probabilmente caricherà anche le batterie del SUV puramente elettrico.

pensieri 5 su "Sono Motors assicura la costruzione di 4 prototipi Sion"

  • @ Martin,

    grazie, non conoscevo ancora questo progetto. Sembra delizioso e suscita associazioni. Tronco grande nonostante o a causa di una berlina, che in qualche modo sembra familiare ...

    Questo approccio olandese è molto gradevole.

  • Da non dimenticare il Lightyear One, anche con celle solari che dovrebbero anche essere in grado di caricare le batterie. Viene dai Paesi Bassi, se l'ho visto correttamente. https://lightyear.one/

  • Valoe Oyj ...

    è il chiaro vincitore in termini di immagini. Le foto della Sion mostrano un'estetica chiara. Quelli di Fisker e Tatas sono ripugnanti.

    Nulla contro buone idee e buone copie di buone idee, ma quando si tratta di muschio e celle solari integrate, non vedo che il punteggio del plagio ...

  • Uno sviluppo entusiasmante. Sono ancora scettico sul fatto che Sono possa arrivare alla produzione. Ma è utile vedere che i giovani fondatori non fanno affidamento sul "Made in China". Assicurano posti di lavoro europei e pensano in modo sostenibile. Il profitto a breve termine non sembra essere in primo piano. Ciò li distingue in modo significativo dalle grandi società.

  • La Tata Sierra dovrebbe avere alcune altre cose a bordo, che ha anche il Sion. Tra le altre cose, le celle solari nel corpo.

    Il Gruppo Tata è anche il principale azionista di oggi della Swiss Flisom AG. I pannelli solari Flisom si basano sulle idee di uno spin-off dell'ETH di Zurigo. Sono i primi moduli davvero piatti che vengono utilizzati in grandi numeri. Sono stampati in modo simile allo sfondo (https://www.flisom.com/?lang=de).

I commenti sono chiusi