Il futuro e le incertezze in Trollhättan

Sono passati quasi 8 anni - dal nero di dicembre, quando le luci si sono spente a Trollhättan. Da allora non è successo molto. L'ingresso di Evergrande ha portato nuove speranze all'inizio dell'anno, ma allo stesso tempo nuove incertezze. Dove si trovano Trollhättan e NEVS all'interno del gruppo formatore, e quale ruolo può e si dovrebbe svolgere nei prossimi anni? E, soprattutto di interesse, ci sarà ancora un veicolo sviluppato a Göta Älv? Il tentativo di cercare indizi, che non è facile - e che oggi più che mai è caratterizzato da incertezze.

Ingresso principale prima fabbrica Saab a Trollhättan
Ingresso principale prima fabbrica Saab a Trollhättan

Solo una volta come promemoria. A settembre 2019, Evergrande ha acquisito l'architettura del telaio completamente sviluppata 3.0 da FEV-Benteler, Un mese dopo, fu annunciata una cooperazione di vasta portata Pininfarina, Gli italiani progetteranno i nuovi modelli 15 e si pone la domanda su chi altro abbia bisogno di sviluppatori e designer a Trollhättan. C'è qualcosa da fare al Göta Älv?

Phoenix-E è viva!

È sorprendente perché anche se l'architettura di FEV-Benteler ha una piattaforma nel gruppo, NEVS continua a lavorare sulla propria soluzione. La piattaforma Phoenix-E sopravvive, così come il capo della tecnologia Frank Smit in un post NyTeknik ha detto. Contrariamente alla piattaforma Phoenix 1, su cui si basa l'auto elettrica NEVS 9-3, è altamente flessibile e fin dall'inizio progettata per la mobilità elettrica.

NEVS ci sta lavorando da molto tempo. Durante la mia ultima visita al centro di sviluppo, che era già 3 anni fa, ci hanno concesso spunti sorprendentemente molto aperti. La piattaforma consente la costruzione di quasi tutte le classi di veicoli su un sistema modulare. Sebbene le possibilità sarebbero quasi illimitate, NEVS vorrebbe limitarsi a due diversi passi.

Lo stato di sviluppo della piattaforma non è chiaro. Non è anche chiaro quando e se mai il primo modello di NEVS potrebbe partire all'inizio. Un programma non è ancora pubblicato. Ma Smit rivela che continui su Progetto Sango funziona.

Il progetto, un pod autonomo, è una priorità e si basa su un derivato avanzato della piattaforma Phoenix-E. Il lavoro è in corso dalla primavera di 2018, il risultato potrebbe interessare gli operatori di flotte autonome. Tuttavia, quasi tutti i produttori ora lavorano con maggiore o minore enfasi su soluzioni autonome simili.

La Sion di Sono Motors

Tra le poche cose ragionevolmente concrete c'è la produzione della Sion di Sono Motors, che dovrebbe essere lanciata nella seconda metà di 2020. Il progetto è ancora appena tangibile e i suoi contorni scompaiono nella nebbia. Né puoi segnalare una pre-produzione o prepararti per l'omologazione. La startup di Monaco è in attesa di un altro round di finanziamento, che dovrebbe iniziare all'inizio di 2020.

Ma qualcosa sta succedendo in fabbrica. Secondo le nostre informazioni, che non provengono dai canali ufficiali ma possono essere considerate affidabili, prepariamo la produzione del contratto. Intendiamoci solo per la Sion e non per altri veicoli che potrebbero provenire da NEVS o da terze parti.

Più posti di lavoro per Trollhattan?

Ufficialmente, la produzione dell'auto elettrica NEVS 9-3 prenderà velocità in Cina a gennaio 2020. Anche Trollhättan dovrebbe essere coinvolto nel valore aggiunto. Componenti dello stabilimento Saab per la produzione a Tianjin, un numero di tre cifre di dipendenti aggiuntivi a Göta Älv. Non puoi sentirne nulla per molto tempo e questo potrebbe avere delle ragioni.

NEVS 9-3 EV non arriverà mai sul mercato? Ci sono fatti che parlano per questo.
NEVS 9-3 EV non arriverà mai sul mercato? Ci sono fatti che parlano per questo.

Le incertezze

È possibile che il primo prodotto NEVS non verrà mai lanciato. Un tweet speculativo dalla Cina indica che i fatti parlano per la loro serietà. L'auto elettrica NEVS è obsoleta. Base e design hanno due decenni. Ciò che i fan di Saab adorerebbero, che incontrerebbe il pubblico affine ai SUV in caso di rifiuto. Il tempo da solo ha fatto sprecare i piani per l'auto elettrica Saab, ma potrebbe comunque portare a cambiamenti più significativi.

Non sicuro quanto l'incertezza! Phoenix-E, il progetto Sango, la produzione a contratto della Sion. È la questione se questi progetti dureranno. Evergrande prevede di influenzare Trollhättan erhöhen e la percentuale di azioni gradualmente per espandersi oltre 80%.

Che lo farai è considerato sicuro. L'unica domanda è quanto velocemente e non se: all'interno del gruppo, una seconda piattaforma avrà il diritto di esistere, può essere dotata di un punto interrogativo. La possibilità teorica, mai realmente utilizzata per sviluppare un veicolo moderno con reminiscenze Saab, potrebbe anche essere un ricordo del passato, anche se più di 3 miliardi di dollari confluiscono nello stablebacka.

Tutto dovrebbe venire alla prova, anche il marchio "NEVS". Forse i nomi cambieranno di nuovo sugli edifici e Trollhättan sarà la prima location per "Hengchi" in Europa?

Anche i pensieri di 11 "Il futuro e le incertezze in Trollhättan"

  • Citazione: niente è sicuro dell'incertezza! (qualcosa "cambiato" 😉)
    Quanto è vero! Se decine di migliaia di 9-3 E non sono preordinate in Cina, anche l'accordo dovrebbe essere.
    Quindi, tutti i preordini sono storia. La realtà è evidentemente 2 (?) Quasi finito di produrre impianti in Estremo Oriente.
    "Il resto" è il futuro. Con molte intenzioni. Con e sfortunatamente anche senza Trollhättan.
    Resta comunque eccitante, o è per questo.
    Non vedo l'ora di ulteriori "informazioni privilegiate"!

    Rispondere
  • Incredibile che NEVS non possa rimanere a galla con nulla per così tanto tempo.
    La maggior parte delle case automobilistiche e dei fornitori sono probabilmente anni e anni avanti rispetto a NEVS con la loro tecnologia e hanno molti più soldi per lo sviluppo e la ricerca.
    NEVS fallirà a causa della partenza del marchio SAAB e della mentalità ristretta di affidarsi esclusivamente ai veicoli elettrici.
    A mio avviso, Hyundai e Toyota sono attualmente i produttori più innovativi sul mercato, oltre alle auto convenzionali a benzina e elettriche in cui è guidata anche la tecnologia delle celle a combustibile diligentemente.
    Solo da solo l'attenzione su azionamenti elettrici da impostare come la nostra grande industria automobilistica tedesca (e politica) penso sia un enorme errore.

    17
    Rispondere
  • La cosa è follia in diversi modi. Poiché 2012 (?) Il denaro viene bruciato senza che uno sia riuscito a sviluppare una significativa fonte di reddito.

    Inoltre, si ignora il passato SAAB. Ci sono ancora alcune auto 100.000 per strada, ci sono ancora concessionari e un concetto post-vendita funzionante. Invece, insegui i sogni che 2025 o 30 potrebbero diventare realtà. Fuori strada.

    19
    Rispondere
  • affascinante

    9-3 EV potrebbe essere tornato nel secchio ed Evergrande vuole ancora acquistare azioni NEVS?

    Oggi ho avuto anche una buona idea imprenditoriale: la vecchia tonnellata d'oro pagata per le famiglie.

    Forse Evergrande vuole entrare anche tu? La sede centrale dell'azienda potrebbe progettare un ufficio di fama internazionale. Un monolite a forma di bidone della spazzatura d'oro ...

    Ma sul serio, l'interesse di Evergrande per NEVS può essere trovato solo nelle fabbriche cinesi, giusto?

    Se Evergrande, in qualità di sviluppatore immobiliare, riuscirà mai ad entrare nell'automobile, avrà poco o niente a che fare con Saab.

    Rispondere
  • Secondo le ultime informazioni, non vi è alcuna credibilità o la fiducia che NEVZ, con o senza Evergrande, sarà in grado di raggiungere. La produzione di auto Sion non è davvero un successo. È bene che tu abbia tolto i diritti di denominazione NEVZ, davvero bene.
    Come mai Tom può scrivere di qualcosa che deve essere incassato dopo mesi?

    5
    1
    Rispondere
    • È quello che chiami sale nella ferita? Seriamente, ovviamente, è frustrante da un lato. D'altro canto, osservo le cose da molto tempo a distanza e vedo gli eventi e gli annunci nel ruolo del cronista.
      La domanda che si pone di volta in volta è se continuare a scriverne. Nelle ultime settimane, stanno sorgendo sempre più punti interrogativi, ma la decisione è (ancora) aperta.

      Rispondere
  • Anche se Evergrande fosse interessato solo alle opere, dovrebbero anche essere interessati alle loro condizioni, l'intero sistema non migliorerà solo stando in piedi.
    E una dichiarazione del genere, il primo modello deve essere presentato negli anni 3, probabilmente significa proprio questo: presentazione negli anni 3, ma la produzione inizia solo negli anni 4. Anche per proteggere i loro investimenti, dovrebbero essere interessati al fatto che la produzione abbia inizio.
    L'annuncio corposo di Evergrande era, dopo tutto, che volevano vendere 10 milioni di auto entro 5 anni. Se dovesse iniziare tra 4 anni, avrebbero ancora 6 da risparmiare, che sarebbe più di un anno per le auto 800.000 all'anno.
    Secondo me, questo non funzionerà, anche se a partire dal prossimo anno, inizierà la produzione di 9-3 EV. Se solo negli anni da 3 a 4, un prodotto arriva, nemmeno.
    La forza lavoro deve essere costruita ed esperta, come dovrebbe funzionare se non viene prodotto nulla?

    E il prodotto dovrebbe essere troppo vecchio per il mercato cinese? Qualcosa dovrebbe ancora succedere con i prodotti locali e l'industria cinese dovrebbe essere in grado di fornire abbastanza sistemi di intrattenimento digitale che i clienti apprezzano così tanto lì. Forse l'auto potrebbe essere troppo piccola, perché in Cina ci sono anche veicoli delle versioni lunghe di classe medio-bassa e compatta, che sono probabilmente più adatti per l'uso come taxi o per Fahrdienstleister.
    Anche in India si presume che la mobilità elettrica sia spinta avanti e anche per questo mercato 9-3 dovrebbe essere troppo vecchio? Almeno come un taxi dovrebbe essere qualcosa, ma di nuovo una versione lunga sarebbe probabilmente migliore.

    Ecco il mio consiglio per Evergrande: la produzione deve, certamente, iniziare in numero minore, e probabilmente non saranno in grado di saldare di nuovo 8-10 nel corpo per vendere meglio.

    Vediamo cosa accadrà, ma probabilmente non ciò che è stato annunciato con detti pithy ...

    Rispondere
  • @ Tom,

    Mi è piaciuto leggere l'articolo. Che non c'è nulla che possa piacere a me, non ha nulla a che fare con la rilevanza e non lo rende meno emozionante.

    Grazie mille per i recenti sviluppi in questo thriller economico, probabilmente tutti sentiamo un po 'di sale nella ferita.

    In qualche modo, è anche un po 'di sale nella zuppa, se riesci a leggere e forse, che non tutti possono facilmente costruire buone macchine in qualsiasi parte del mondo. I troll e i loro risultati purtroppo solo storici sono molto meglio lì. 🙂

    2
    1
    Rispondere
  • @ StF,

    se ho tracciato, compreso, memorizzato e classificato correttamente le informazioni qui, allora le licenze e le approvazioni statali sono anche allegate ai lavori di NEVZ - in definitiva il permesso di provarlo come start-up automobilistico cinese n. 0815 anche oggi ...

    Il valore di NEVZ per Evergrande potrebbe essere inferiore nelle opere e negli strumenti che in un piede nella porta?

    Comunque sia, possiamo ancora speculare così duramente e il più grande speculatore di tutti rimane Evergrande.

    2
    1
    Rispondere
  • Benteler e FEV Group vogliono realizzare il loro telaio per veicoli elettrici.

    Rispondere
  • @ Tom
    Per l'amor di Dio, quella non era la mia intenzione di spargere sale in una ferita. Ma davvero una domanda seria senza malizia.
    Rimanere in ballo a Trollhättan è giusto e comprensibile. Solo io posso immaginarlo come un blogger, a volte stufo.
    Quello che fai e ti esibisci qui è indescrivibilmente buono !!

    Rispondere

Scrivi un commento

Questo sito Web utilizza Akismet per ridurre lo spam. Ulteriori informazioni su come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.