Una volta Capo Nord e ritorno. Da Kalix a Trelleborg.

La fase successiva mi porta da Kalix a Trelleborg. Ciò significa attraversare la Svezia nel senso della lunghezza. Questo è facile 1.600 km. Naturalmente con fermate intermedie. Quindi a Sundsvall, l'hotel Södra Berget in alto sopra la città, con un'ampia vista sulla campagna e sul mare. Di sera poi come bonus un bellissimo tramonto.

Spettacolare! Ponte da Kalmar a Öland.
Spettacolare! Ponte da Kalmar a Öland.

Prossima fermata in un sobborgo di Stoccolma, a Sollentuna. In serata, poi una passeggiata a Stoccolma con tempo glorioso e umore dissolto. Mi sono seduto sul bordo di un grande parco così pieno di vita, ho bevuto una o due birre e ho visto le persone che si affollavano a frotte. Mi sono sorpreso di aver guardato la bella svedese per molto tempo?

Il giorno successivo il viaggio continuò verso Öland. Il ponte da Kalmar a Oland è particolarmente spettacolare.

Come il vento, che soffiava molto. Sfortunatamente, questo vento non è diminuito durante i due giorni a Öland e quindi non ho potuto godermi il mio grazioso hotel con una grande terrazza di fronte al mare. Borgholm è il nome del luogo e vi è un possente vecchio castello lì. Purtroppo la visita è stata molto colpita dal forte vento. Soffiò da tutti gli angoli e i bordi. Così sono andato rapidamente in uno di quei piccoli caffè carini e ho mangiato lì, giusto, un panino alla cannella.

Il giorno seguente fece le valigie e la coraggiosa Saab. Passò a Trelleborg, non senza che Öland mi avesse mostrato quanto fosse bello senza vento forte. Davvero cattivo.

Trelleborg, tipica città portuale. Enorme struttura per le varie destinazioni dei traghetti. Penso che molti lettori di blog sappiano che i collegamenti in traghetto da D a S sono veloci e convenienti. Organizzo la destinazione Rostock e presto inizia la procedura di caricamento.

Domani si avvicina l'addio! L'ultima tappa a casa!

4 pensieri su "Una volta Capo Nord e ritorno. Da Kalix a Trelleborg."

  • Grazie per le belle impressioni! Oh, 1965 già in N, con uno scarabeo. È stato fantastico
    Sono stato in Scandinavia per la prima volta in treno nel 1971 (Interrail, chi altro lo sa?), Poi nel 1974 per la prima volta con un'auto, una 2CV4, motore 425 cc da 16 HP !! Due persone e attrezzatura completa per tende, tutto da Basilea a Trondheim e ritorno senza problemi. Grandi tempi allora ...

  • Finora mi sono trattenuto con un commento e ho assorbito i singoli resoconti sul viaggio a Capo Nord e sono tornato come una spugna. Ma ora che l'ultima parte della Scandinavia è stata completata, devo dire grazie per una storia meravigliosa.
    Gli ottimi reportage delle singole sezioni “A Capo Nord e ritorno” mi hanno colpito molto e mi hanno anche ricordato i miei viaggi, che ho fatto anche in Norvegia e anche a Capo Nord. L'ultimo finora si è svolto nel 2014 con una Saab 9-5 Sportcombi, costruita nel 2010, che si è dimostrata valida in questo viaggio di 3 mesi attraverso la Norvegia e la Svezia. Fortunatamente, come pensionato hai tempo.
    Ho fatto il mio primo viaggio in Norvegia nel 1965 da giovane in un Maggiolino VW. A quel tempo era ancora vero che come tedesco non ero il benvenuto ovunque in Norvegia - d'altra parte, la gente del posto con cui entrai in contatto più stretto era molto aperta.
    A quel tempo c'erano solo pochi turisti tedeschi in arrivo e quando ti sei incontrato, almeno ti sei accolto con luci lampeggianti o addirittura fermato e scambiato esperienze.
    Il rapporto mi ha ispirato a tirare fuori i miei appunti e a leggerli di nuovo. Quindi ancora una volta molte grazie per queste meravigliose descrizioni. A proposito: nel 1975 avremmo potuto incontrarci a Capo Nord, allora ero ancora lì con una Volvo 142. Guido Saab dal 1983.

  • Grazie per le belle parole Herbert. L'ultima parte sta ancora seguendo.

  • Come nelle ultime pagine di un buon libro,
    Sento anche un dolore d'addio latente qui e ora.

    Le piccole impressioni scandinave e regolari in parole e immagini erano divertenti.
    Grazie.

I commenti sono chiusi