La società Sono Motors: sperimentiamo la sostenibilità

Un edificio industriale grigio e senza ornamenti a nord di Monaco. Probabilmente costruito negli anni 70. Insignificante, per nulla rappresentativo, e per nulla adatto al fascino della capitale dello stato. Oltre a Sono Motors, altre società hanno affittato spazio. Nel cortile sono parcheggiate diverse biciclette, alcune Tesla e un prototipo della Sion. L'accesso alla stampa e alle aree pubbliche è subito dopo l'ingresso.

Sono Motors a Monaco. In primo piano la Sion, logo aziendale sul retro dell'edificio
Sono Motors a Monaco. In primo piano la Sion, logo aziendale sul retro dell'edificio

La parte molto più eccitante dell'edificio è nella zona posteriore. Lì viene sviluppato il Sion. È protetto da una barriera e questo rimane per noi almeno oggi. Sei mai stato ospite di uno dei produttori affermati? I visitatori esterni si aspettano spazi rappresentativi, materiali pregiati e l'ampio programma che celebra l'industria di successo. Nulla è lasciato al caso e tutto è messo in scena nei minimi dettagli.

Non così con Sono Motors.

Poiché non solo la costruzione è funzionale, lo è anche l'area d'ingresso. Una reception, sembra autocostruita, sullo sfondo il grande logo aziendale su una parete con muschio verde. Ciò dovrebbe probabilmente dimostrare la vicinanza alla natura e alla sostenibilità. Ed è lo stesso muschio che dovrebbe pulire l'aria a Sion. Siamo accolti calorosamente e notiamo che in Sono sembri essere parte integrante della cultura aziendale.

Sostenibilità, conservazione delle risorse

Mark e io siamo un po 'troppo presto e dobbiamo aspettare. Nell'angolo è parcheggiato un prototipo di Sion, di fronte a un divano paesaggio, sul quale giovani impiegati siedono, comunicano e lavorano con i notebook. Uso il tempo e guardo la scena. Il team è giovane, per lo più ben sotto gli anni di 30. L'atmosfera è rilassata, rilassata. Nessuna compagnia automobilistica, ti senti come se fossi nel campus di una società di computer. Non resteremo soli a lungo.

Un dipendente sarà a conoscenza di noi, spiega la Sion e racconta dell'azienda. Chi se ne frega di noi è il numero di dipendente 1. Le prime quasi ora persone 90 che lavorano per la startup in rapida crescita a Monaco. Conosce la compagnia sin dall'inizio. Sono Motors, ci dice, vive la sostenibilità. Servizio coerente e non solo labiale. L'interno dell'edificio è un esempio. Qui trova una seconda vita, poiché proviene in parte da progetti di demolizione nell'area di Monaco ed è stata rielaborata o ricostruita per la nuova sede. Questa è una conservazione vissuta delle risorse.

La compagnia - la conversazione

In realtà, i fondatori Laurin Hahn e Jona Christians avrebbero voluto rispondere alle nostre domande. Sono ancora in un altro appuntamento, quindi Alexa Rauscher e Tanja Wenisch del dipartimento stampa vogliono rispondere alle nostre domande.

Conosco il gioco in conversazioni di questo tipo da entrambi i lati del tavolo. Da un lato c'è qualcuno che sta cercando una risposta, dall'altro qualcuno che non può, può o non può dare. Questo succede soprattutto se sei ancora a metà sconosciuto e l'incontro significa una sorta di conoscenza. È andata così nel nostro caso. Non è stato possibile rispondere a molte domande o non essere sufficientemente chiarito. Il fatto è che Sono è una società in movimento e molte cose non sono ancora state finalizzate. Frustrante per me in quel momento, ma comprensibile dal punto di vista di Sono. Perché prima della squadra sono ancora mesi molto emozionanti e ricchi di eventi.

La domanda di Trollhattan

Dopo tutto, la domanda di Trollhättan e perché cerchi NEV e la fabbrica di Saab ha deciso, trova una prima spiegazione. Gli svedesi sono impegnati a produrre elettricità verde che ha convinto il pensiero sostenibile e la visione della mobilità futura a Stallbacka. Almeno questa è una differenza per i grandi produttori a contratto. Non è ancora chiaro in che modo NEVS desideri rispettare l'accordo nell'attuale mix di elettricità svedese. Come altre cose.

Domande sulla produzione futura, che sono davvero interessanti, non chiariamo. Sion si basa su un concetto di telaio spaziale in alluminio ed è il primo veicolo elettrico al mondo ad avere celle solari integrate su larga scala. Una sfida per la serie. Esperienza nella produzione di un tale veicolo ma non ci sono né Sono Motors né NEVS. E come faranno gli abitanti di Monaco sia a garantire la qualità che a proteggere la propria tecnologia?

Ricevo una prima spiegazione qualche giorno dopo. Ci sarà un evento open-house nel quartier generale e un piano dell'impianto Saab sarà esposto pubblicamente. 2020 dividerà la produzione in sezioni 3 e in una di esse solo i dipendenti Sono avranno accesso.

Una grande catena di officine potrebbe assumere il servizio

La produzione in Svezia suggerisce che Orio potrebbe essere a bordo come partner logistico NEVS. ma Orio AB non è coinvolto nel progetto, né come logista né sarà coinvolta la rete di seminari Orio. Invece, il servizio per la Sion potrebbe assumere una grande catena di seminari in Germania, ma l'argomento non sembra ancora definitivo. Tuttavia, la prospettiva di far aspettare una Sion ad una certa catena mi fa rabbrividire.

La mia curiosa domanda su quando inizierà la pre-serie rimane aperta come tante altre domande dettagliate. Impariamo le basi su Sono Motors. I fornitori si impegnano per la sostenibilità e l'equa remunerazione dei dipendenti, il Manuale per l'officina Sono è liberamente accessibile e qualsiasi officina interessata può fornire il servizio per l'auto elettrica.

Il tempo passa troppo in fretta, copriamo notevolmente l'appuntamento, la sala riunioni è già assegnata al gruppo successivo. Ci spostiamo spontaneamente nell'area di ingresso e ci sediamo nel prototipo. Sfortunatamente, questo è appena stato lavorato, non è possibile avviare il software.

Partiamo per una piccola passeggiata intorno all'edificio. Sono consentite alcune immagini della sala riunioni e dell'area salotto risultanti. Ovunque i dipendenti sono occupati con i notebook, le sale riunioni hanno nomi importanti per la storia dell'azienda. Una stanza si chiama Trollhättan. Certo. Devo fare una foto!

Sì, sul serio. Room Trollhättan presso Sono Motors
Sì, sul serio. Room Trollhättan presso Sono Motors

Prodotto in Trollhättan. E Laurin Hahn.

La porta con il cartello Trollhättan si apre, con i fondatori Laurin Hahn e Jona Christians che escono. Un breve saluto e ricordo i due adesivi "Made in Trollhattan by Trolls", che in realtà volevo attaccare alla Sion in un momento inosservato. Il momento non esisteva, Laurin Hahn e Jona Christians ricevono gli adesivi in ​​regalo con una breve spiegazione della storia. Jona Christians scompare dopo poco e Laurin Hahn ci chiede di parlare.

Alcune frasi su Trollhättan, la sua impressione positiva della città e dell'ex fabbrica di Saab. Parliamo di Saab e della strategia di vendita di Sono Motors. Potrebbe esistere una flotta di condivisione privata, i clienti privati ​​rimangono comunque al centro dell'attenzione. Non è una cosa ovvia in un momento in cui alcune aziende stanno filosofando sul fatto che in futuro vogliono vendere solo agli operatori di flotte.

L'appuntamento è alla fine, davanti a me sono poche ore di autostrada. È stato interessante, ma l'evento è stato un successo e quello che mi aspettavo accadesse in una startup che vuole fare assolutamente niente di meno che cambiare la nostra mobilità? Ci devo pensare. Poiché manca l'hardware, Sion è la chiave per il futuro e rivela qualcosa sulla filosofia aziendale. Ha la possibilità di avere successo? Chiariremo questo nei prossimi giorni.

Anche i pensieri di 21 "La società Sono Motors: sperimentiamo la sostenibilità"

  • Sembra interessante e dopo un gruppo il Querdenkt e molto interrogato. Per Trollhättan sicuramente una grande opportunità e sarei felice di vedere il Sion 2020 dal vivo in Svezia!

    8
    1
    Rispondere
  • Penso che sia bello leggere ancora una volta un segno di vita dal Sion. Era diventato molto silenzioso negli ultimi mesi. Un articolo interessante, con approfondimenti tra le righe se lo leggi attentamente. Classe!

    Rispondere
  • Chi sviluppa la macchina? Se stai cercando LinkedIn, Sono Motors ha circa 70 persone registrate in Management e Marketing.

    Rispondere
    • Attualmente, i dipendenti 85 stanno lavorando per Sono. I fornitori di sistemi in background includono Continental e Bosch. Lo sviluppo, se desiderato, ogni veicolo pronto per la produzione. Sono, a mio avviso, incentrato sul software (ma utilizza anche strutture Bosch) e sull'integrazione di celle solari.

      Rispondere
      • Secondo le mie informazioni, si utilizzano meno le competenze dei partner in ingegneria, ma piuttosto come fornitori di sistemi. Quando la società era ancora giovane, la comunità era in grado di determinare parzialmente le cose, come il design dei fanali posteriori. Tuttavia, non hai lasciato i fanali posteriori secondo le tue specifiche, ma avevi solo diversi componenti già "pronti" per il tuo kit tra cui scegliere e poi hai deciso solo per uno di essi. Ciò rende il tutto più economico, perché l'ingegneria ha già "pagato" qualcun altro.
        Alcuni componenti vengono utilizzati anche dalla BMW, ad esempio.

        Rispondere
        • È quello che ho scritto, Bosch e Continental sono fornitori di sistemi. Posso confermare l'osservazione che Sono Motors utilizza componenti esistenti. A mio avviso, una cosa ponderata per tenere sotto controllo i costi e realizzare il progetto. In linea di principio, questo non è nulla di cui lamentarsi, anche Tesla ha poi ripreso la Roadster con un kit. Nel passaggio successivo, con un altro modello, ciò potrebbe cambiare.

          Rispondere
          • Ancora oggi (quasi) nessuno si sviluppa più. Magna consegna auto complete a BMW, non c'è niente di sbagliato in questo. Sono Motors imposta i valori del telaio, il resto viene eseguito esternamente. Funziona così, incrocio le dita!

        • Un cappello molto vecchio (anni 1920er e 30er) dell'industria automobilistica ...

          A rigor di termini, la maggior parte delle marche di auto erano soliti sellatori e carrozzieri. Dopo il trasporto arrivò il carrello motore. Solo a Berlino ci sono stati momenti in cui i carrozzieri 100 hanno generato il proprio marchio di auto ...

          Quasi nessuna azienda aveva la competenza e la capacità produttiva di freni, motori, trasmissioni, vetri o componenti elettrici. A parte il legno, la vernice, i tessuti e la pelle, nonché i pannelli del corpo del gedengelter a mano, non sono quasi mai stati prodotti dalla propria lavorazione.

          E in 1930er non era davvero la fine. Anche in 1980ern, è stato facile condividere alcuni componenti tra loro e tra marchi, poiché erano parti universali, ad esempio, di Bosch.

          Non vedo alcuna interruzione nel ruolo dei fornitori. La rottura è che i componenti sono diventati meno universali e intercambiabili. Quelle auto oggi non sono più con bobine di accensione, distributori o contatti identici e fari rotondi sulla strada ...

          Se questa diversificazione è ora una maledizione o una benedizione, ovviamente, sta nell'occhio di chi guarda. Personalmente, sono un grande fan degli standard di settore. Dove saremmo oggi senza USB? ? ?

          Le aziende che saltano sui treni in movimento, usano i progetti esistenti nel modo più intelligente possibile e li usano in modo sostenibile sono quelli che mi rendono meno preoccupato per il nostro futuro di quelli che pensano che devo reinventare (e commercializzare) la mia bici ogni anno ...

          Rispondere
      • Bosch fornisce il modulo di comunicazione Internet e Continental l'unità elettrica. Questa è solo una frazione di tutto il necessario. Qualcuno deve integrare tutto, sviluppare un telaio, ecc. Negoziare con i fornitori di parti per ottenere parti a un prezzo ragionevole. Un vero prototipo sarà annunciato per il secondo trimestre 2020. 2020 sarà pronto per la produzione nel quarto trimestre?

        Rispondere
        • Ho il sospetto che ci sia necessariamente più "acquisti" esterni. Altrimenti, non è quasi realistico in 4. Quarto 2020 per andare in serie. Forse c'è un altro fornitore di sistemi dietro, anche se Bosch e Continental potrebbero fare tutto completamente.

          Personalmente, penso che il programma sia ambizioso. Interior design finale entro la fine dell'anno, un altro, forse cruciale round di finanziamento a febbraio 2020 (?), Acquisto di strumenti, omologazione, preparazione della produzione, assunzione di dipendenti, pre-serie. Qualcosa sta venendo insieme. Non impossibile, ma stretto.

          Rispondere
          • Sotto https://sonomotors.com/en/career/ Guarda che stanno cercando gli ingegneri che lo rendono possibile. Queste persone sono responsabili di parte dell'acquisto delle parti. Progettista CAD responsabile per l'intero veicolo. Lo farai in tempo? NEVS impiega centinaia di ingegneri da anni e ha recentemente iniziato la produzione di 9-3 EV.

          • Lo fanno. Tuttavia, si tratta prevalentemente di organi che supervisionano e coordinano in collaborazione con i fornitori. D'altra parte, non ci sarebbe ancora abbastanza personale per gestire lo sviluppo della stessa Sion.

            Sono non è paragonabile a NEVS, nemmeno in fase di sviluppo. In passato NEVS si è sviluppato molto per progetti esterni che non sono (o non sono diventati) una realtà. Inoltre, gli ingegneri svolgono ancora attività di ingegneria per altri produttori affermati oggi. Il proprio EV è stato trattato con una priorità inferiore, anche a causa della mancanza di liquidità in quel momento. Una situazione che è cambiata radicalmente.

  • Interessante contributo, come sempre. Nessuno dei miei colleghi qui conosceva il Sion. Un'auto che produce elettricità con le celle solari stesse? Almeno hanno imparato qualcosa. Il blog svolge attività educativa.

    Rispondere
  • Sono Motors ha un carattere di avvio ed è ben rappresentato su vari canali di social media. Ci sono alcuni podcast interessanti in cui si parla molto della compagnia, del concetto e del veicolo. Nella stampa classica, finora sono meno rappresentati.

    Rispondere
  • Con ogni post su Sion trovo l'avvio più emozionante. Sarei felice se diventasse qualcosa con i troll. Resta sintonizzato sull'argomento, possiamo usare un po 'di sostenibilità per il futuro!

    Rispondere
    • Perché si parla sempre di sostenibilità e verde quando le persone e gli animali nelle parti povere del mondo sono sfruttati anche più di quanto possano tollerare ????
      La nostra politica è solo per ko ... e tutti coloro che acquistano una tale spazzatura possono ancora supportare i ragazzi e pensano che stia facendo qualcosa di buono?
      Nel link non è una buona notizia da leggere ... o lo vedo sbagliato?

      https://www.google.com/amp/s/m.faz.net/aktuell/wissen/forschung-politik/kostbare-rohstoffe-fuer-batterien-die-e-mobilitaet-koennte-ein-teures-unterfangen-werden-15502495.amp.html

      La cella a idrogeno / combustibile sarebbe un'alternativa buona o migliore o lascerebbe semplicemente correre gli ingegneri quando si tratta dei motori a combustione interna, ci sarebbero così tante cose possibili ... ma no, la nuova stronzata si chiama E-car ... Potrei ko ...
      Il prossimo problema è quindi nello smaltimento delle batterie e delle parti intere ... cosa succede oggi con i rottami del computer? Viene spedito nel terzo mondo (con molta CO2 dal diesel della nave) e lì bruciano la plastica in larga misura in modo da lasciare parti di metallo che vengono trasportate qui in condizioni "ecocompatibili" o in Cina allora puoi comprare su Wish per 5, - € un falso Apple Watch (per il fantastico guidatore di e-car) ... L'umanità è davvero l'animale più stupido del pianeta!
      E poi ECO .... Che dire di tutti i giocattoli di guerra che vengono spinti dappertutto? È anche eco?
      In Amazzonia, la gente ha fatto l'anno scorso !!!!!
      Alberi 500.000.000 come !!!! Ci saranno più ... per più soldi ... compreranno sicuramente tutte le e-car ... non ci sarà più acqua potabile ma auto elettriche sostenibili prodotte in Cina prodotte in Svezia
      Dal momento che amo ogni chilometro nella mia vecchia scatola e sono felice di quanto sia sostenibile ...
      Goditi il ​​bel tempo ... e per favore non lamentarti del caldo, è solo l'inizio ... 😉

      Rock'n Roll ....

      8
      3
      Rispondere
  • 2nd LIFE & TOWELECTION

    Vediamo cosa succede a Sono Motors nel prossimo articolo. Cosa succede dopo essersi annusati? Quali intuizioni e informazioni sono concesse, cos'altro impariamo qui?

    Trovo interessante il parallelo tra mobili e auto usate. Se il vecchio sgabello da bar ha guadagnato una seconda vita in Sono Motors, risparmiando risorse e proteggendo l'ambiente (molto simpatico), allora i prodotti più complessi e costosi (come un SAAB) sono doppiamente ...

    Uno è probabilmente ben consigliato (e l'ambiente con), se si può facilmente e stoicamente cavalcare la tempesta perfetta, sconvolgimenti e auto-scoperta dell'industria automobilistica su cavalli ben collaudati.

    1
    1
    Rispondere
    • Caro Herbert, ti prego, fammi avere alcuni articoli sulle auto elettriche così ecologiche attraverso ... c'è solo il fattore economico, l'ulteriore sfruttamento del terzo mondo e nient'altro! Purtroppo ....

      Rispondere
      • Caro Alex da C,

        Grazie per il suggerimento e il cibo per la riflessione. In effetti, avevo già deciso di imparare a leggere. Per chi può farlo dovrebbe essere chiaramente un vantaggio ...

        Non appena sarò pronto, probabilmente leggerò anche alcuni articoli sulla mobilità elettrica. Nel frattempo ti consiglio di leggere di nuovo il mio commento.

        Se funziona con le lettere e anche con la comprensione del testo, scoprirai che non ho perso parole positive o acritiche con le "auto elettriche ecologiche" ...

        Al contrario, non mi occupo inizialmente dell'argomento, ma traccia un parallelo tra i mobili usati e le auto esistenti (come i SAAB), perché entrambe le mie opinioni irrilevanti, più sostenibili dell'ultimo grido o dell'ultimo guidato attraverso la scrofa del villaggio.

        La lettura, la comprensione del testo, i pollici e le risposte contenuti sono per me una caratteristica positiva di questo blog. Soprattutto il pollice in basso mi sembra di trovare qui solo con la massima moderazione e dopo un'attenta considerazione un'applicazione. Mi piace

        Quindi complimenti per questo blog e anche per ciascuno dei tuoi commenti, se questo è giustificato o arricchente ...

        1
        1
        Rispondere
    • Il mio primo pensiero dopo aver letto questo articolo:
      Sostenibile perché gli interni riutilizzati sono in sintonia con un'azienda giovane, ma niente più che una tenera foglia di fico rispetto al consumo di risorse e allo sfruttamento in relazione alla riproduzione di veicoli a batteria di breve durata.

      Sostenibilità: ulteriori mobili usati e macchine continuate (Saab), Chapeau Herbert Hürsch!
      (e la "cavalcata semplice e stoica su cavalli ben collaudati" è una meravigliosa allegoria)

      Rispondere

Scrivi un commento

Questo sito Web utilizza Akismet per ridurre lo spam. Ulteriori informazioni su come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.