Negli anni 3. 1 milioni di auto elettriche all'anno.

Gli obiettivi ambiziosi sono buoni. Ci ispirano al massimo delle prestazioni. Evergrande, azionista di maggioranza di NEVS, sta pianificando grandi cose. A giugno, finalmente, la prima auto elettrica dal nastro scorre. E nei prossimi anni 3, uno vorrebbe costruire tra 500.000 e 1 milioni di auto elettriche all'anno. La nostra opinione oggi va in Cina, nel futuro.

NEVS Tianjin Factory. 1 milioni di auto elettriche negli anni 3?
NEVS Tianjin Factory. 1 milioni di auto elettriche negli anni 3?

Ha grandi progetti EvergrandeMa qual è la sostanza dietro di esso? Uno sguardo alle opere ci fa contare. Trollhättan ha una possibile capacità di veicoli 150.000, anche Tianjin. L'impianto non confermato di Shanghai dovrebbe essere in grado di produrre un volume comparabile. Ciò porterebbe la capacità annuale ai veicoli 450.000. In teoria.

Perché Tianjin è in programma per entrare in funzione da giugno, ma sembra ancora male per Trollhattan. Ci sarebbero molti investimenti necessari per rendere l'impianto pronto per la produzione. E questo non dovrebbe essere immediatamente realizzabile nel tempo. A meno che Evergrande - nello stile di Tesla - trasporti solo veicoli elettrici per l'assemblaggio finale in Svezia. Per produrre un milione di veicoli all'anno in 3, Evergrande dovrebbe raddoppiare il numero di impianti.

Evergrande ha le risorse necessarie?

Si sta scrivendo molto sull'elevato livello di indebitamento del terzo maggiore sviluppatore immobiliare cinese. È chiaro dati finanziari funziona bene tranne che per passività a brevissimo termine. I guadagni core sono aumentati di 2018, anche a causa delle rivalutazioni, da 93.3% a 11,87 miliardi di USD. Allo stesso tempo, il debito all'inizio dell'anno è sceso da 109 miliardi all'inizio dell'anno a 100 miliardi alla fine dell'anno. Per 2019, Evergrande prevede di generare entrate che porteranno a una riduzione del debito sostenibile. Il 2 miliardi di dollari che la società vuole investire in elettromobilità come primo passo sembra essere basso.

Il mercato è in transizione

Perché uno sviluppatore immobiliare investe nel settore della mobilità? L'enorme boom immobiliare in Cina è considerato finito. La carenza di alloggi è in gran parte eliminata, le conseguenze della politica per i bambini 1 sono ora evidenti. Non solo Evergrande, ma anche altri giganti del settore immobiliare, stanno cercando il prossimo grande colpo.

In quanto tale, il futuro business della mobilità sarà, anche se le cose si complicheranno. L'amministrazione di Pechino sta tirando le fila per promuovere i veicoli. Le sovvenzioni che prima erano inutili venivano ridotte drasticamente fino al 75%. Ci sono ragioni per questo, perché i sussidi hanno portato con loro eccessi notevoli. I produttori hanno incassato per piccoli veicoli elettrici che erano a malapena adatti alla vita di tutti i giorni. Le auto elettriche sono state vendute agli operatori di flotte, ma mai spostate. Ancora e ancora la stampa riporta su tali "flotte fantasma" che dovrebbero essere ovunque nel paese. Non c'è da stupirsi, perché si stima che l'e-mobility in Cina tra 2009 e 2017 con 36,5 miliardi di dollari era sovvenzionato E questo crea desideri.

Ora tutto dovrebbe essere più mirato. il Amministrazione richiede più qualità dai produttori. Gamma più ampia, consumo energetico ridotto e una velocità massima superiore a 100 km / h. Con requisiti minimi più elevati, vorrai finalmente entrare in 1. Lega dei fornitori e agire con produttori come Tesla a parità di condizioni.

Forse la chiave del successo di NEVS e di Evergrande risiede in Svezia? Göteborg ha dimostrato come funziona. Con il Polestar 2 2020 è la prima auto elettrica svedese-cinese che potrebbe segnare contro Tesla. il partenariato per lo sviluppo con Koenigsegg potrebbe portare nel medio termine a un successo simile a quello CEVT per Volvo e il gruppo Geely. Costruzione e sede centrale dell'azienda in Svezia, produzione in Cina e a Trollhättan. La prospettiva per la vecchia fabbrica Saab, sarebbe lì.

Molti imponderabili

Ci sono molti imponderabili. Ci sarebbe libero accesso ai mercati, che oggi non è più sicuro come lo era qualche anno fa. Un'economia in rallentamento in Cina, un elevato debito societario, un mercato debole per i nuovi veicoli. La questione irrisolta se la batteria elettrica sarà la misura di tutte le cose nel medio termine. Non è senza motivo che l'amministrazione cinese investe ogni anno ingenti somme nella ricerca e nello sviluppo di veicoli a celle a combustibile.

Tuttavia, la prima prova di serietà per NEVS con Evergrande è giugno. Inizio della produzione, sì o no? E questa volta, per favore, davvero, e nessuna messa in scena per i media.

Anche i pensieri di 15 "Negli anni 3. 1 milioni di auto elettriche all'anno."

  • 4. April 2019 su 11: 02 AM
    Permalink

    Che suona tutto bene, ma perché non fare Evergrande / Koenigsegg un rinnovato tentativo di riacquistare il marchio SAAB di GM e portare i loro veicoli a celle elettrici e / o combustibile sotto il nome SAAB nel mercato, che avrebbe molto più trazione. Non è mai troppo tardi per riprovare ....

    11
    5
    Rispondere
    • 4. April 2019 su 11: 15 AM
      Permalink

      La domanda è certamente giustificata. Mi presenterò anche io. Perché iniziare con il marchio NEVS (qualcuno sa già quella persona al di fuori del blog?), Se potessi avere SAAB?

      A proposito: puoi comprare solo al SAAB AB, GM è fuori.

      10
      2
      Rispondere
  • 4. April 2019 su 11: 53 AM
    Permalink

    Obiettivi ambiziosi ..., questo è il titolo dell'articolo.
    L'articolo mostra che in Cina è "molto atteso" ;-), a volte è anche a carico ecc. Triste.
    In breve, un sogno di "1. Lega "nel settore della mobilità.
    Mi sto comportando. Troppe influenze governative possibili ..., troppi imponderabili ..., troppi "numeri d'aria" precedenti. Quest'ultimo è fondamentale.
    Quindi: noi lettori dobbiamo solo aspettare 01.07.19 🙂 Allora sapremo: l'hanno fatto ... o no.

    Rispondere
  • 4. April 2019 su 12: 22 PM
    Permalink

    Prima di parlare di milioni di veicoli 3, devi prima iniziare con il numero 1.

    16
    Rispondere
  • 4. April 2019 su 12: 23 PM
    Permalink

    Se leggo tutta la storia, ricordo spontaneamente la compagnia NanoFlowCell.

    L'azienda è stata fondata dal controverso inventore svizzero Nunzio La Vecchia e si dice che abbia speso circa CHF 50 milioni per lo sviluppo di una batteria di flusso redox (https://de.wikipedia.org/wiki/Redox-Flow-Batterie).

    Il concetto della batteria di flusso redox è stato anche propagato negli anni 1970 dal produttore svizzero di centrali elettriche BBC (ora ABB) e testato alla NASA per l'immagazzinamento e la fornitura di energia di veicoli spaziali. Se fosse davvero usato lì, non lo so.

    La Vecchia aveva una partnership di sviluppo con Koenigsegg. Questo è stato bruscamente interrotto da Koenigsegg per ragioni a me sconosciute. Il veicolo, che La Vecchia e il suo team hanno sviluppato e presentato 2015 / 16, potrebbe basarsi sugli sviluppi fatti in quel momento con Koenigsegg. A quel tempo, la stampa automobilistica rimase molto impressionato, tra le altre cose, dalla rivista tedesca Auto, Motor und Sport (non abbastanza conosciuta per la sua cordialità nei confronti delle auto straniere).https://www.auto-motor-und-sport.de/fahrbericht/nanoflowcell-quantino-fe-im-fahrbericht-elektroauto-nachtanken/). Secondo il sito web di NanoFlowCell, l'auto ha coperto centinaia di migliaia di chilometri di test (https://emagazine.nanoflowcell.com/viewpoint/350k-kilometre-quantino-48volt/).

    Se continuo a rovistare attraverso il sito web NanoFlowCell, trovo l'annuncio che un misterioso investitore vuole una grande quantità di automobili (https://mediacenter.nanoflowcell.com/news/2018-06-13-order-received-for-the-first-quant-low-voltage-electric-vehicles-with-a-contract-value-of-more-than-31-billion-euros/abb7f07fab813645aba7731fe0432bfa/).

    Da un punto di vista fisico, una batteria di flusso redox funzionante e concettualmente longeva sarebbe un accumulatore di energia concepibile anche per un veicolo. Per essere questo, la densità di energia del mezzo di scambio, che genera elettricità quando viene pressata attraverso la membrana, dovrebbe essere aumentata in modo sostenibile. E questo è esattamente ciò che La Vecchia sostiene di aver fatto. Non ho mai visto l'auto di NanoFlowCell da solo. Ma quello che posso immaginare è che Koenigsegg ha una grande conoscenza di questo concetto di batteria. Sembra che Evergrande sia alla ricerca di un flusso di reddito longevo. E questa potrebbe essere la produzione e la distribuzione del mezzo di scambio per una batteria a flusso redox simile alla benzina per una compagnia petrolifera.

    Secondo me, gli aggiornamenti dei bilanci delle società del Gruppo Evergrande indicano che Evergrande ha presentato ai finanziatori e all'autorità finanziaria cinese un concetto fattibile che consentirà al gruppo di generare un flusso di cassa positivo.

    Ma non imparerai molto di più, almeno non prima che le prime macchine rotolino.

    Rispondere
    • 4. April 2019 su 3: 27 PM
      Permalink

      DENSITÀ DI ENERGIA

      Ma poi apri un barile eccitante. Grazie per informazioni e collegamenti.

      NanoFlowCell stesso scrive di aver raggiunto 600 Wh / l con il loro "carburante" magico. Davvero una sensazione, perché su Wikipedia, la batteria del flusso redox dipende solo da chimica 15 a 80 Wh / l certifica ...

      Tutto ciò che serve ora è 1.000 litri di chimica per ricaricare la stessa quantità di 60 di diesel (10kWh / l). Per inciso, ci sono anche organici e CO2-neutri. Non sono sicuro di cosa pensare a riguardo? Interessante, l'argomento è già ...

      Rispondere
    • 4. April 2019 su 11: 17 PM
      Permalink

      KNAPP 17 LITER

      A proposito di interesse, l'auto di prova è molto efficiente con solo 10 kWh su 100 km. Corrisponde ma anche solo 17l del nuovo miracolo.
      In un veicolo della classe medio alta e alla velocità di topping dovrebbe invece essere il litro 51. In inverno 52 (+ 1 per riscaldamento e ventilazione). Deve tecnicamente non essere un problema. Senza bruciatori e riduttore è possibile installare un 300 per la batteria di flusso redox 400 ...

      Emozionante è la questione di quanto il materiale delle meraviglie dovrebbe costare per litro e può. Anche ecologico La necessità di un liquido minaccioso sarebbe enorme, sarebbe più alta del fattore 6 rispetto a 8. Quindi dovrebbe costare solo un ottavo, ma dovrebbe essere trasportato e distribuito con lo sforzo 8-fachen. C'è solo un fattore economico di 64 ...

      Mi chiedo come vuoi colmare questa lacuna. Sia economicamente che ecologicamente ...

      BioPower (Etanolo, BioDiesel e BioGas) da rifiuti agricoli e forestali - abbiamo avuto la soluzione neutra CO2 sempre abbastanza vicina al tatto. Sarebbe stato troppo facile. Troppo facile. Non può essere ergo neanche ...

      Rispondere
  • 4. April 2019 su 2: 36 PM
    Permalink

    UNA POLITICA DEI BAMBINI?

    Ciò significa che NEVZ vuole solo costruire auto con le auto 9-3 EV 1.000.000 all'anno?

    Altri produttori hanno bisogno di un bel po 'di bambini (vari modelli di diverse classi di veicoli) ...

    Rispondere
  • 4. April 2019 su 11: 50 PM
    Permalink

    Altri produttori hanno da lungo tempo superato i NEVS, auuserdem che conosce NEVS e perché dovrebbe comprare un veicolo da loro?
    Che cosa NEVS ha ciò che altre case automobilistiche (elettriche) non hanno?

    Tesla ha scritto numeri rossi per anni, quindi come NEVS vuole fare soldi?

    Posso ben immaginare nuovi modelli SAAB con azionamenti alternativi, peccato che nessuno dei grandi costruttori di automobili voglia rianimare SAAB.

    Sono curioso di sapere quando NEVS è alla fine.

    2
    3
    Rispondere
    • 5. April 2019 su 11: 38 AM
      Permalink

      Davvero? Non lo sapevo ...

      Tempi Scherzi a parte, mi piacerebbe sapere e molto seriamente se NEVZ cerca i milioni all'anno solo con un unico modello (9-3) e all'interno di una singola classe di veicoli. Sarebbe del tutto irrealistico senza alcun esempio e modello di riferimento nel corso della storia dell'industria automobilistica e anche nel grande mercato cinese ...

      A meno che il mercato è chiuso e NEVZ scelta per far parte di una campagna di mobilità socialista e nazionale dal governo (simile a Trabant e Wartburg in Germania Est) ...

      3
      4
      Rispondere
      • 5. April 2019 su 1: 59 PM
        Permalink

        Certamente no. Se i "vecchi" piani NEVS dovessero in qualche modo resistere, allora potreste coprire quasi tutte le classi di veicoli con la piattaforma modulare. E in un modo molto intelligente.

        Rispondere
  • Pingback:L'elettromobilità. Il futuro è a Guangzhou. - SaabBlog.net

Scrivi un commento

Questo sito Web utilizza Akismet per ridurre lo spam. Ulteriori informazioni su come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

ArabicDutchIngleseFranceseTedescoItalianoPortogheseRussianSpagnoloSwedish