Nuovi lavori, ma molti punti interrogativi

Cosa ci interessa dello sviluppo in Svezia? Innanzitutto è il destino della vecchia fabbrica Saab. Che forse una tradizione potrebbe avere un futuro qui, anche se i veicoli non portano più il familiare lettering, viene prima di tutto.

Vecchia fabbrica di Saab a Trollhattan
Vecchia fabbrica di Saab a Trollhattan. Credito fotografico: NEVS

Dopo l'arrivo di Evergrande, le cose sembrano rilassarsi al nord. Per la prima volta da molto tempo NEVS annuncia nuovi posti di lavoro. il posti di lavoro sono offerti in ricerca e sviluppo, ma sono richiesti anche produttori di utensili. Non si trova nulla per l'opera in sé, e sarebbe prematuro sperarlo.

In primo luogo, sono necessari investimenti maggiori nell'ex fabbrica Saab e, in secondo luogo, non vi è alcun prodotto in vista che possa essere commercializzato con successo in Svezia e in Europa. Non è necessario iniziare con l'EV 9-3 basato su Saab. Perché questi piani sono già stati criticati dalla stampa cinese. La piattaforma e il concetto del corpo sono dietro di loro: 17 anni dopo il loro lancio e oltre tutti i sentimenti di Saab. La domanda interessante è comunque che cosa sta progettando il principale azionista Evergrande con NEVS. Perché gli ultimi eventi in Cina sollevano interrogativi sulla strategia a lungo termine.

Punto interrogativo: dove sta andando Evergrande?

Su 25. gennaio fondato Xu Jiayin ha fondato una nuova società denominata "Evergrande New Energy Vehicle Co. Ltd." Il capitale sociale di 2 miliardi di US $ è lussureggiante e lo scopo dell'azienda con le 4 sub-società copre l'intera catena del valore delle auto elettriche attraverso la ricerca e lo sviluppo fino alle vendite. Il 20 febbraio il nome è stato cambiato in "Evergrande National New Energy Vehicle Group Co.Ltd". ed è interessante notare che tutte le attività si sono svolte dopo l'adesione a NEVS.

Non è chiaro se NEVS giocherà un ruolo importante nello sviluppo del gruppo emergente e resta nell'ambito della speculazione. Perché il 28 febbraio Evergrande ha annunciato in Zengzhou vuole stabilire una fabbrica per batterie e auto elettriche. Nessuna traccia della Svezia, di Trollhättan o dei piani per il “marchio” NEVS e dell'Europa. E non una parola sullo stabilimento di Tianjin e sulla licenza di produzione del NEVS EV.

Le auto elettriche hanno un tempo di sviluppo piuttosto breve. Supponendo fondi liquidi sufficienti e sviluppatori competenti, un prodotto finito e moderno può rotolare i nastri da 12 a 18 mesi. Le startup cinesi per l'elettromobilità lo fanno, Evergrande potrebbe seguirne l'esempio. L'ormai iniziata collaborazione con Koenigsegg, la start-up in Cina. Una vera strategia non può ancora essere letta. Il destino della vecchia fabbrica Saab rimane incerto, anche se le nuvole sopra la Stallbacka lentamente scompaiono.

8 pensieri su "Nuovi lavori, ma molti punti interrogativi"

  • vuoto

    Purtroppo tutto quello che vedo è un'azienda cinese, che utilizza una migliore esperienza nella progettazione e realizzazione di utensili, ecc. Per l'uso in Cina….

    Non molto per il lavoratore in Svezia, purtroppo !!

    • vuoto

      E cosa è successo ai troll? Sono stati incatenati e spediti già?
      Spero che siano rimasti e ora non vedo l'ora di lavorare su Koenigseggs ...

  • vuoto

    Resta da vedere come sono fatti i veicoli. Con molta fortuna, lo spirito SAAB tornerà: un emblema con la parola SAAB non è decisivo qui.

    Il mio desiderio sarebbe una bella serie ibrida di berlina (trazione elettrica in combinazione con benzina / biocarburante) - la mobilità elettrica esclusiva (presa) non è comunque nelle liste dei desideri della maggior parte degli automobilisti.

    5
    1
  • vuoto

    Aspettiamo l'inizio della primavera ..., a quanto pare "qualcosa" cambia nella strategia aziendale in passi di circa 3 settimane ... 😉
    Oserei dubitare che l'idea di NEVS diventerà mai qualcosa. Al momento vedo la via di NEVS in un'intelligente acquisizione e lavorazione ... cosa che ovviamente non spero dallo stabilimento di Troll City! Lì spero nella vita e nel lavoro per la regione. Chissà cosa evoca ancora lo "Spirito di SAAB" ..., gli ingegneri lì sono sempre stati in grado di pensare fuori dagli schemi, le carenze sono sempre state un argomento di accompagnamento. Tali situazioni fanno crescere la creatività! In questo senso: buona fortuna a Trollhättan! 🙂

  • vuoto

    Il NEVS con niente tanto a lungo da rimanere a galla è già sensazionale ...

  • vuoto

    La fabbrica sembra ancora impressionante (almeno da lontano). Tanto potenziale ...

    ... e nessuna produzione per molto tempo, e anche prima di così poca produzione per diversi anni. Sarebbe bello se questo cambiasse in qualche modo e ad un certo punto. Anche se questo avesse poco a che fare con SAAB ...

  • vuoto

    NEVS non è l'unico dramma? O la compagnia appartiene ai morti che vivono più a lungo? Sono come l'autore. Vedo solo punti interrogativi.

  • vuoto

    Buongiorno. Riassumendo la situazione di NEVS s'éclairci, avec un peu de chance nous aurons peut-être des NEVS in Europa, più suis perdu dans les participations et le reprises dans NEVS.

I commenti sono chiusi