La Saab 900 - Omaggio a un veicolo storico come un'utopia

Perché guidare ancora una Saab? Una Saab è più di una semplice auto. È un oggetto d'amore e una dichiarazione. L'amore per le cose belle che si estendono dall'arte alla vita quotidiana e si abbelliscono nei suoi piccoli momenti.

Saab 900 Cabriolet e il suo orgoglioso proprietario
Saab 900 Cabriolet e il suo orgoglioso proprietario

Ed è una dichiarazione per l'uso sostenibile delle risorse del nostro pianeta: io uso tutti i giorni in bicicletta, in autobus o in tram e per una lunga distanza il treno, se necessario, a volte l'aereo e guidare la mia due Saab 900 solo con particolari esigenze e le occasioni speciali , Ad esempio, per il trasporto di cose ingombranti bianco Saab con la sua enorme spazio di carico di 1,80 m con i sedili posteriori abbattuti, o, nel caldo clima estivo un piacere 900 decappottabile rossa. Entrambi hanno completato circa 250.000 km, continuando a correre come uno e aspettando il loro stato di culto monumentale ufficiale in tre anni: auto d'epoca.

All'inizio avevo solo un Saab 900, solo questo pratico con il grande portellone, nero, nobile, comprato 1992. Poi, qualche anno fa, c'è stata una sfortunata esperienza con un SUV il cui pilota esploratore ha colpito la mia auto quando ho dovuto fermarmi a causa di una svolta a sinistra nel traffico in senso contrario. Perdita totale. Dopo un mese di lacrime, ho cercato un sostituto e finalmente l'ho trovato, ma non in nero, ma in bianco. I miei cari hanno detto: oh, hai scelto il nuovo colore della moda! Bene, è così.

Ma la ricerca nel mercato consumer è in qualche modo avvincente e non ho potuto fare a meno di continuare a navigare nei siti Web pertinenti. E poi una Cabrio 900 rossa ha attirato la mia attenzione, mi sono lasciata sedurre a un incontro e non ho potuto resistere all'eleganza e alla bellezza di questo veicolo. Quindi ora ho due Saab 900.

Suscitano ammirazione e rispetto - e sì, in qualche modo portano avanti un programma socio-politico che i miei conoscenti e amici capiscono molto meglio di un sermone verbale sulla sostenibilità. Sulle due Saab, la schizofrenia della politica di mobilità degli ultimi decenni diventa quasi palpabile: con argomentazioni ambientali e di risparmio energetico, noi conducenti siamo ripetutamente attirati sulla corsia sbagliata che finisce sempre in un vicolo cieco. Con l'argomento del minor consumo di benzina e di un bonus per la rottamazione, siamo stati indotti a rottamare le nostre auto in anticipo e ad acquistare una nuova auto, con il risultato che la quantità totale di risorse ed energia consumata era notevolmente più alta.

Con i prezzi più bassi del diesel, siamo stati tentati di passare dalla benzina al diesel e acquistare di nuovo una nuova auto. Tutte queste auto sono ora dotate di molta elettronica, il che ha comportato un aumento significativo del consumo di terre rare. E negli ultimi anni abbiamo promosso la maggiore sicurezza stradale attraverso una migliore visione d'insieme nel SUV, quindi un nuovo veicolo è dovuto di nuovo - e ora devo passare a un'auto elettrica ... Per molto tempo ho avuto gli sguardi pietosi dei miei cari amici su di me se sono arrivato con la mia vecchia Saab. Ero una persona che non voleva capire quanto fosse più sensato guidare un'auto che consuma solo 5 litri rispetto ai 9 litri che i miei due preferiti hanno ingoiato.

Nel frattempo, però, gli atteggiamenti intorno a me stanno lentamente iniziando a cambiare. Agli occhi degli altri, ora sono un amante delle belle auto - mentre le loro auto sono degradate a articoli usa e getta ei loro proprietari sono degenerati in consumatori, consumatori che devono stimolare l'economia - e che ovviamente hanno i fantastici slogan pubblicitari dei grandi marchi dell'industria automobilistica e la loro esagerazione economica è caduta per il collante. La riduzione del consumo di carburante risulta essere in gran parte falsificata.

La nuova auto, presumibilmente così a risparmio energetico (nella cui produzione, però, sono state investite tante risorse ed energia), risulta essere un multa inquinante ed è ora soggetta al divieto di circolazione dei diesel. E il nuovo comfort di un sedile alto e una buona visuale nel nuovo SUV richiede anche un garage più grande, molti garage e parcheggi pubblici sono fastidiosamente piccoli e le strade dei centri storici sono troppo strette ...

La domanda successiva impulso, l'e-car, già un po 'di riconoscere il piede caprino: ancora una volta con l'argomento ambientale dello scambio viene stimolata a un messaggio e-car di turno partenza anticipata a causa dei molti over-uso (rete, metalli rari) è già all'alba all'orizzonte.

Il mio ambiente frettoloso ha nel frattempo alleggerito il suo salvadanaio più volte e ha sostenuto la nostra economia, mentre guido ancora le mie due Saab 900 in un piacere di guida rispettoso dell'ambiente e amorevole, incorporato in una comunità di fan informata.
Hanno il loro posto come oggetti emotivamente carichi nella mia vita, a cui ho una relazione come un animale domestico. Ora, mentre incontro i miei conoscenti, la mia Saab è osservata con un certo interesse rispettoso e dà espressioni ponderate, tanto più quando accenno casualmente alla mia visione della storia dell'auto-mobilità. Soprattutto bello: ogni tanto mi viene chiesto di fare un giro.

Sono curioso di vedere quando arriverà il momento per me di ricevere un badge di sostenibilità per i miei movimenti di traffico e il ruolo che le mie due amate Saab svolgono ancora ...


Grazie a Helga Fassbinder per questa storia di Saab! Com'è nella vita di tutti i giorni con una Saab più anziana? Che cosa provi, come reagiscono gli amici, i colleghi e la famiglia? Con indulgenza, entusiasmo o compassione? Come fai a tenere in vita la Saab, cosa fai con pezzi di ricambio e laboratori, come ottimizzi o ripristini i vecchi svedesi?

Un ampio argomento per il "Storie di Saab 2019!". Impegnativo, ma anche interessante. Come appare con i fan, quanto è forte il cuore Saab nella vita di tutti i giorni? Scrivici, ne vale la pena!

19 pensieri su "La Saab 900 - Omaggio a un veicolo storico come un'utopia"

  • vuoto

    Grazie mille per queste fantastiche, così concise e tuttavia rispettose parole, signora Fassbinder (o Helga, se vi incontrate di persona alla stazione di servizio e ancora una volta sperimentate questo squallido "un conoscente che non avete mai visto prima") .

    Il testo è qualcosa da stampare, non per accusare chi potrebbe fare meglio di loro (c'è così tanta conoscenza e pseudo-saggezza in movimento in questo mondo, e specialmente in Germania così tante persone sembrano così morbide, così lemming e sconsiderate , sì, a volte è davvero stupido-ingenuo da "agire" - in quale altro modo si può spiegare che dopo pesanti perdite di valore, frode nell'auto ricevuta, un comportamento antisociale del produttore in procedimenti giudiziari e poi * di nuovo * un dispositivo del genere dello stesso produttore compra, in cui vengono anche strofinate le mani, perché il 'consumatore', dopo la cosa del diesel autoindotto e i nuovi "bonus ambientali" portati in vita con esso, dà di nuovo i soldi al truffatore per ricompensare essere imbrogliato e comprare un altro prodotto imbroglione - dove altrimenti è così ovvio (va bene, in molte, molte aree - e anche lì: la conoscenza è lì e più facilmente accessibile che mai, ma non ot applicato e quindi reso saggezza)?!).

    Con noi è anche un misto di una convinzione auto-arresa che queste (900, 9000, anche 9-5) siano semplicemente buone auto, e che il nuovo artificialmente pubblicizzato sia solo per il bene del nuovo - senza di sé essere in grado di parlare e convincere senza un reale valore aggiunto - viene rifiutato di guidare il SAAB selezionato. Non lo facciamo come vittime di un'ideologia autoimposta, lo facciamo come "autori" consapevoli, proprio perché le macchine sono davvero buone, e - quelle erano parole che ho sentito di nuovo ieri in un'officina con un cacciavite entusiasta SAAB - perché * sono onesti *. Auto vere e oneste, che non si limitavano a mettere un "prodotto" in un mondo che non lo chiedeva (ma gli veniva detto che lo aveva ...), ma dove la convinzione un'auto buona, onesta, progettata e realizzata per il sollievo (non per i ciechi, ma per quella che consente una maggiore concentrazione per una guida autonoma attenta) per guidare il guidatore.
    Penso che sia stato qualcosa di speciale in SAAB, e nel corso degli anni nel mondo si è anche diluito con altri produttori:
    C'erano alcuni che volevano costruire macchine davvero buone con la spinta a costruire macchine davvero buone. Così semplice, così genuino, così onesto.
    È un peccato che le cose siano diventate molto più disoneste nel settore automobilistico e, se non stiamo attenti, si ripercuote sulle relazioni interpersonali più velocemente di quanto ci accorgiamo.
    Così intenzionalmente, così portato.
    Rimani attento e guida consapevolmente e mantieni buone auto.

    • vuoto

      Il fenomeno (la [persistente] lealtà dei traditi) riguarda anche me ...

      C'è ancora una fedeltà al marchio irrazionale o almeno una fedeltà aziendale ai "carri del popolo" iberici, cechi o tedeschi. Se si trattasse solo delle emissioni inquinanti di un diesel, avrei meno punti interrogativi nella mia testa ...

      Ma quando un buon amico un giovane benzina dopo una lunga e infruttuosa armata (se si dispone di una macchina con un consumo di olio di 1 L / 100 Km addirittura ancora devono essere classificati come benzina), ma di fatto sostituite dalle seguenti nuove vetture nello stesso gruppo e mi ha presentato con orgoglio , quindi sono finalmente in perdita.

      Allo stesso tempo, tuttavia, sono sempre meno in grado di assegnare in modo affidabile il denaro a chiunque. E come andrebbe un SAAB (EZ 2019 / MY 2020) in questo campo di tensione tra consumatori, industria e requisiti politici e i molteplici fronti all'interno di questo bizzarro trittico, anche io non lo so e purtroppo non lo scopriremo mai ...

      Se siamo tutti onesti, allora l'onestà dei nostri SAAB ha qualcosa a che fare con la grazia della nascita prematura. Che non riescano nemmeno a mettere in imbarazzo le recenti sciocchezze politiche e le recenti tendenze.

      I nostri padri e nonne hanno combattuto da tempo per il marchio "giusto", spesso molto amaramente e senza pietà. Oggi sarebbero comunque tutti nelle braccia dell'altro, con i loro Beetle analogici e onesti, BMW, SAAB, Volvo, anatre e quant'altro ...

      In considerazione dell'attuale disonestà della politica e dello spirito del tempo, questo è fin troppo comprensibile. Solo un pensiero al limite ...

  • vuoto

    Ben formulato e purtroppo molto vero. Tutto ciò che viene lodato in quanto la protezione dell'ambiente si basa in definitiva su un consumo ancora maggiore. Che errore!

    • vuoto

      Grazie mille per queste fantastiche, così concise e tuttavia rispettose parole, signora Fassbinder (o Helga, se vi incontrate di persona alla stazione di servizio e ancora una volta sperimentate questo squallido "un conoscente che non avete mai visto prima") .

      Il testo è qualcosa da stampare, non per accusare chi potrebbe fare meglio di loro (c'è così tanta conoscenza e pseudo-saggezza in movimento in questo mondo, e specialmente in Germania così tante persone sembrano così morbide, così lemming e sconsiderate , sì, a volte è davvero stupido-ingenuo da "agire" - in quale altro modo si può spiegare che dopo pesanti perdite di valore, frode nell'auto ricevuta, un comportamento antisociale del produttore in procedimenti giudiziari e poi * di nuovo * un dispositivo del genere dello stesso produttore compra, in cui vengono anche strofinate le mani, perché il 'consumatore', dopo la cosa del diesel autoindotto e i nuovi "bonus ambientali" portati in vita con esso, dà di nuovo i soldi al truffatore per ricompensare essere imbrogliato e comprare un altro prodotto imbroglione - dove altrimenti è così ovvio (va bene, in molte, molte aree - e anche lì: la conoscenza è lì e più facilmente accessibile che mai, ma non ot applicato e quindi reso saggezza)?!).

      Con noi è anche un misto di una convinzione auto-arresa che queste (900, 9000, anche 9-5) siano semplicemente buone auto, e che il nuovo artificialmente pubblicizzato sia solo per il bene del nuovo - senza di sé essere in grado di parlare e convincere senza un reale valore aggiunto - viene rifiutato di guidare il SAAB selezionato. Non lo facciamo come vittime di un'ideologia autoimposta, lo facciamo come "autori" consapevoli, proprio perché le macchine sono davvero buone, e - quelle erano parole che ho sentito di nuovo ieri in un'officina con un cacciavite entusiasta SAAB - perché * sono onesti *. Auto vere e oneste, che non si limitavano a mettere un "prodotto" in un mondo che non lo chiedeva (ma gli veniva detto che lo aveva ...), ma dove la convinzione un'auto buona, onesta, progettata e realizzata per il sollievo (non per i ciechi, ma per quella che consente una maggiore concentrazione per una guida autonoma attenta) per guidare il guidatore.
      Penso che sia stato qualcosa di speciale in SAAB, e nel corso degli anni nel mondo si è anche diluito con altri produttori:
      C'erano alcuni che volevano costruire macchine davvero buone con la spinta a costruire macchine davvero buone. Così semplice, così genuino, così onesto.
      È un peccato che le cose siano diventate molto più disoneste nel settore automobilistico e, se non stiamo attenti, si ripercuote sulle relazioni interpersonali più velocemente di quanto ci accorgiamo.
      Così intenzionalmente, così portato.
      Rimani attento e guida consapevolmente e mantieni buone auto.

  • vuoto

    Che cosa è generalmente critico con le nuove auto:
    Per produrre un'auto, indipendentemente dal fatto, vengono generate tonnellate di CO2. Con 2 litri di consumo in meno, devo davvero guidare molto per risparmiare la CO2 che è entrata in produzione. Di norma, il veicolo usato è migliore per l'ambiente rispetto all'acquisto di una nuova auto.

  • vuoto

    Una storia davvero fantastica, argomenti come la sostenibilità, l'understatement e la politica (ambientale) priva di senso in relazione al SAAB probabilmente non sono mai stati riassunti così bene in un testo. Tanto di cappello, scritto davvero fantastico! Ancora divertente dopo la terza volta.

  • vuoto

    Ben scritto! Bella storia!

    Sembro simile:
    Nel complesso, un'auto usata vecchia è solitamente più economica e soprattutto sicura ed ecologica rispetto alle auto sempre nuove con la più recente tecnologia "ambientale"!

    Spero di poter guidare il mio attuale Saab almeno 10-15 anni (come più).

  • vuoto

    Tanto di cappello è un'azione veramente sostenibile.

    Sicuramente non posso stare al passo con l'età della macchina.

    Le mie due berline 9-5 quest'anno saranno solo 20. Entrambi i motori a benzina V6 (quelli “non graditi”), di cui oltre l'80% percorrono solo lunghe distanze. Il consumo reale è di poco superiore ai 9l. Uno ha dovuto fare un po 'di più negli ultimi 2 anni. Ma ora è in ottima forma e sicuramente supererà il prossimo HU di ottobre con poco sforzo. L'altro sta meglio in termini di ruggine e ha appena ricevuto un nuovo MOT Anche se dovessi investire circa 2 TEUR per auto per mantenerla nei prossimi anni, sarebbe comunque più economico rispetto all'acquisto di un'auto più recente.

    Tutto funziona per entrambi i veicoli e sono sempre felice quando riesco a sentire i miei vecchi nastri musicali con una qualità davvero incredibile. 15-25 anni fa, ho investito mesi e mesi nel suonare cassette e ora mi sto godendo il calcio d'inizio.

    Oh, e quasi dimenticavo che mia moglie, che a causa di una disabilità può guidare solo auto automatiche, se la cava benissimo con entrambe le auto. Nel frattempo parcheggia meglio di me e senza alcun “segnalatore acustico Schicki-Micky”.

    Le auto più vecchie rimangono solo giovani ..

    12
  • vuoto

    Grazie per questo post!
    Mi chiedo seriamente per quanto tempo le persone possono ancora essere ingannate in interessi economici come protezione ambientale ...

    11
  • vuoto

    Splendidamente scritto, grazie! E i tre anni prima della H segnano le due Saab piuttosto sciolte. Quindi, allora la domanda sulla placca sarebbe stata chiarita.
    Buon divertimento e buona pedalata!

  • vuoto

    Hey there!
    Piena approvazione anche da parte mia Sfortunatamente, questi articoli leggono solo SAABisti già convinti.

    13
    • vuoto

      Quindi l'articolo funziona verso l'interno ...

      Non tutti i saabisti sanno come e perché potrebbero o dovrebbero affrontare la vita di tutti i giorni senza una nuova auto e quindi senza un cambio di marca. Sopra ci sono risposte molto buone ...

    • vuoto

      Sì, temevo anche questo - ecco perché ora l'ho messo su "www.academia.edu" e su "facebook" con una piccola prefazione:
      “Da un lato, questo testo è un omaggio molto personale a un tipo di automobile del passato - ma allo stesso tempo è una dichiarazione di politica dei trasporti: basato su una massiccia critica alla politica di mobilità del governo tedesco (a cui altri governi europei non sono inferiori), è un invito a dare un'occhiata delle nostre scorte di automobili che consumano petrolio come eredità culturale del passato, che nei suoi bellissimi esemplari ben conservati è in una certa misura un museo vivente e una trasformazione della mobilità quotidiana verso il trasporto pubblico ".

      2
      2
  • vuoto

    Cara signora Fassbinder,

    La tua storia SAAB testimonia non solo una preferenza personale per un determinato marchio, ma anche una capacità superiore alla media di trascurare relazioni complesse e di affrontarle positivamente (all'interno della propria sfera di attività) ...

    Per favore allarga la tua sfera di attività. Vorresti candidarti alle elezioni come prossimo candidato al Cancelliere, tu e il tuo partito avreste il mio voto.

    20
  • vuoto

    Super !! Grande storia.
    La rappresentazione di quanto il cosiddetto consumatore sia abusato come "vacca da latte" dalla politica e dall'industria (e sia volontariamente abusato) non può essere meglio descritto.
    Due mesi fa mia figlia ha ottenuto un 900 SoftTurbo (* 92, scarabeo verde, buone condizioni) per 18. Compleanno dato. La reazione era ambivalente. L'ottica è dubbia soprattutto, ma in qualche modo è piuttosto meccanica nella guida, anche se non conosce praticamente nulla di diverso da Saab sin dalla nascita. Ma 9-3 III e 9-5 I dei genitori sono chiaramente più moderni e l'auto della scuola guida comunque. Quelle forme.
    La reazione dei loro compagni di classe è stata sorprendente, tuttavia, alcuni di loro volevano davvero provarlo o semplicemente sentire il suono, uno ha subito offerto la sua BMW per uno scambio ...
    Il culmine, però, è stato uno dei loro maestri che - quando ha sentito la scala - ha detto: chi non trova qualcosa di simile a questo bene ha perso il diritto di esistere ”
    Wow, ho pensato. Insegnante notevole.
    Ma mostra anche SAAB LEBT

    26
    1
  • vuoto

    Splendidamente scritto

  • vuoto

    Molto ben scritto

I commenti sono chiusi