La seconda vita degli altri

A volte lo sguardo aiuta a guardare avanti. Alla Techno Classica c'erano tendenze per il futuro. Sebbene al di là di Saab, forse sta ancora indicando la strada per il futuro del marchio e dei suoi veicoli. Ma almeno uno spunto di riflessione. Inoltre: una visita a Volvo termina in modo diverso rispetto a quanto pianificato. E una spaventosa confessione.

La seconda vita per il proprietario

I produttori tedeschi sono leader in termini di secondo, terzo e quarto riciclaggio. I concessionari Mercedes restaurano da decenni le vecchie auto delle star. E Porsche guadagna davvero buoni soldi con l'attività classica. Una macchina a moto perpetuo ingegnosa e sostenibile, dove gli stessi veicoli vengono sempre revisionati e restaurati più e più volte. Un ciclo infinito che riversa costantemente denaro nelle casse.

Relativamente nuova per l'azienda è Jaguar - Land Rover. Il dipartimento Classic aveva uno stand ben fatto a Essen e ha presentato in modo impressionante ciò che era possibile. Due E-Type aperte, una restaurata e l'altra in buone condizioni, hanno mostrato ciò che il cliente può aspettarsi. La seconda vita, come un'auto nuova perfettamente prodotta dalla fabbrica.

La seconda vita come la interpreta Land Rover

Un soggetto interessante che mostra al meglio una perfetta Land Rover Serie I del 1955. Secondo le specifiche di fabbrica - ricostruita con il massimo grado di autenticità - vengono conservate quante più parti originali possibile. Tutto il resto è nuovo, rigorosamente secondo le specifiche originali. La Landy "Reborn" arriva al cliente con una garanzia di fabbrica di 12 mesi. O puro, come è uscito dalla linea di produzione nel 1955, o con opzioni di aggiornamento aggiuntive che rendono la guida più piacevole e sicura.

Il prezzo, a partire da € 85,000.00, non dovrebbe essere un ostacolo per i proprietari presi di mira. Lo stile e la classe hanno il loro prezzo. Un'altra Land Rover Serie 1, non ancora restaurata, mostra le condizioni originali. È l'ultimo tipo "Luci dietro la griglia" ed è stato consegnato l'11 maggio 1950 a Melbourne. JLR Classic, alla ricerca in tutto il mondo di veicoli entusiasmanti, l'ha acquistata. Ora sta aspettando il cliente giusto. La sua seconda vita dovrebbe costare da 100,000.00 €.

La seconda vita dei vecchi veicoli potrebbe essere un'attività con un futuro luminoso. La digitalizzazione si sta muovendo verso il nuovo mercato automobilistico con piena forza quest'anno. Cockpit virtuali e display, con sempre più offerte e assistenti online, sono ora disponibili di quasi tutte le marche e in quasi tutte le fasce di prezzo. Il cliente lo troverà fantastico - all'inizio. Dopo un certo tempo, potrebbe desiderare di tornare alla sua zona di comfort analogica. Senza una nuvola, senza una legione di assistenti, senza un flusso sfrenato di informazioni.

Chiunque sia infastidito e chi può permetterselo, prima o poi può nutrire pensieri di fuga. E JLR Classic può soddisfarli. Una serie 1950 1 Landy ti regala, almeno per poche ore, la sensazione delle Highlands scozzesi con libertà, avventura e autodeterminazione.

Un modello per Saab? Forse ! Una seconda vita per un marchio che in realtà dovrebbe essere morto, ma che respira ancora. C'è molto fascino nell'idea di un restauro in fabbrica. Una 900 classica ricostruita secondo le specifiche di fabbrica, con una nuova (!) Garanzia, che avrebbe qualcosa. Un 9000 Turbo, con possibilità di upgrade come Business Express individuale, perché no? La seconda vita per Saab. Classici forti, tecnicamente migliorati e aggiornati. E poi per favore sotto la licenza ufficiale di Saab AB.

Un modello per il futuro di Saab, forse una mania dei blogger. Ma anche uno spunto di riflessione per le aziende che si occupano di auto d'epoca e con Saab in particolare.

Una confessione spaventosa

Ogni visita ad Essen porta anche allo stand dell'altro marchio svedese. Riproduce abbastanza bene la mappa con i suoi veicoli storici, ma mostra anche l'ultimo modello. In realtà, sono più interessato ai classici che alle nuove uscite. In realtà…

Quest'anno Volvo ha presentato un veicolo di James Bond, e il lettore ha notato al più tardi che tutto era diverso. Perché era XC40 che ho trovato eccitante. Ironia della sorte, un SUV, e questo è stato davvero non pianificato. L'inizio: c'era questa bandiera svedese sul cofano. Un piccolo, bello dettaglio, come avrei sempre voluto Saab. Un bavaglio di stile che ha suscitato in me curiosità per di più. Ad esempio, all'interno.

E poi la Volvo mi ha sorpreso al più tardi. Presumibilmente, molti ex designer Saab lavorano alla Volvo, e Simon Padian è anche sul libro paga a Göteborg. E trovo molto difficile ammetterlo: mi piace il piccolo Swede. Il design della XC40 ha un enorme carattere di benessere, scopri molti bellissimi dettagli nel materiale e nel design. Siediti, sentiti subito bene, quando mi è successo dal 2011?

Mai, e questa è la cosa spaventosa. Volvo e Saab sono sempre state rivalità. Uno dei motivi per cui ho deciso di tenere il marchio Gothenburg fuori dal blog. E ora questo ... Come affrontarlo?

Forse una rapida occhiata al cartellino del prezzo aiuta a raffreddare l'amore spontaneamente risvegliato per la Volvo XC40. 58,000.00 € sono quotati per la mostra. Molti soldi. Soprattutto perché non è una Saab.

19 pensieri su "La seconda vita degli altri"

  • La XC40 ha qualcosa, le Volvo sono tornate molto belle negli ultimi anni e mi piace anche il modo in cui presentano le vetture, ero dentro la XC40 per la prima volta a febbraio alla presentazione al Wiener Eistraum, Vienna Volvo Icecube. Ho trovato i sedili comodi, ma non sono riuscito a trovare una posizione da cui poter vedere tutti i display sul tachimetro digitale senza che fosse coperto dal volante. Nonostante la forma del SUV, l'ingresso non era dei più comodi: raramente mi capita di sbattere la testa quando salgo in macchina. Nonostante le poche critiche soggettive, mi piace

  • Sfortunatamente, la lavorazione non è più così buona nella Volvo moderna.
    Non riesco a capire cosa scoprano alcune persone su questo SUV.
    Ma il prezzo è effettivamente ok se si confronta. La nuova Tiguan costa anche su 30.
    Quello con le bandiere, può essere risolto abbastanza facilmente con alcuni adesivi dal serbatoio o altrove.

    Quindi l'ombra di un'alce sul portellone e la Volvo è perfetta!

  • Avrebbe una nuova macchina qui, quindi non venire a me solo una Volvo in questione, ma la XC40 (che mi ricorda troppo di BMW e Co., per esempio, nel montante C al primo X3), ma il favoloso, nuova V60 , Anche nel dialogo con il cliente trovo Volvo z.Zt. molto impegnato e utile. Quindi grazie per il post, Tom!

  • Sfortunatamente, fino ad ora solo il collaudato workshop.
    Per il prossimo mese, ho anche deciso di dare al mio 98 9.3 un GR una mano esperta.
    Non sarà economico. Ma ne vale la pena come Tom ha sottolineato così spesso, da un punto di vista ecologico.
    Inoltre, troppo cuore dipende dall'esperienza di guida che una Volvo moderna non può garantire di darmi.

  • Grazie Elmar! Sarebbe stato bello se le belle bandiere fossero così 😉

  • Ciao,

    XC40 parte da circa 32000 €.

    Questa bandiera ha solo i modelli First Edition sul cappuccio. Purtroppo non è possibile riordinare.

    Saluti dal Vorharz
    Elmar

  • In sostanza si tratta di un restauro secondo le specifiche di fabbrica. I piani e le conoscenze per loro sono (ancora) disponibili. Sotto la licenza di Saab AB, potrebbe essere ovunque, se Trollhättan come posizione fosse ottimale.

  • Il prezzo di Volvo è molto sicuro. Il tasso di leasing dovrebbe, come così spesso, metterlo in prospettiva. A mio parere, è troppo costoso, anche se è ben fatto.

  • Esattamente Griffin, certamente non una macchina del Gruppo VW, mai e poi mai! Se rimanessero solo due marchi, comprerei l'altro!

  • È chiaramente un segno piuttosto arrogante di una società benestante quando la vecchia lamiera viene resa nuovamente utilizzabile per 100 euro! Ho vissuto nell'Africa subsahariana per nove anni, lì potresti fare così tanto bene con così tanti soldi. E ci sono anche molte vecchie Land Rover….

    La deviazione verso la Volvo XC40 che posso capire bene. Mi piace anche molto, ma il prezzo è oltre la mia immaginazione, si potrebbe quasi dire, stanno solo facendo girare gli svedesi (o cinesi)

    Buona Pasqua a tutti, ci godiamo la nostra Saab in questi giorni liberi!

  • Ovunque gli occhi dei blogger possano cadere ...

    ... mi piace come lo condivide con tutti noi.

    C'è sempre simpatia per l'una o l'altra macchina del passato e anche per alcuni veicoli del presente. Se fosse diverso, il suo entusiasmo per SAAB varrebbe solo la metà per me personalmente ...

    Solo i miei centesimi 2.

  • Quindi il restauro della fabbrica è una cosa fantastica e sicuramente redditizia. Solo - dove non ci sono lavori, non c'è restauro.

    E personalmente non vedo una rivalità tra Volvo e Saab. La mia storia del veicolo è stata sempre bilanciata qui. Cos'altro dovrebbe essere un'alternativa a una Saab? I modelli pseudo-premium bling-bling di Audi / BMW / Mercedes ma probabilmente no, giusto?

  • Mi piace sempre di più la nuova generazione di Volvo ... e la XC40 lo ha fatto in particolare a me. Forse vale la pena dare un'occhiata più da vicino ...

    Sono così infastidito dalla mia macchina di tutti i giorni, una VW Tiguan, che penso che l'idea di dare una nuova vita ai veicoli analogici sia eccezionale. Al momento ho l'impressione che l'azienda di Wolfsburg non abbia solo "aggiustato" il software per il diesel, ma abbia anche installato vari "punti di rottura predeterminati dopo 8 anni" elettronici e acidi nel mio motore a benzina. Troppo bello da rottamare, troppo costoso da guidare ... Non vedo l'ora di poter portare il 28er di 9000 anni fuori dal letargo nei prossimi giorni ... che la sua prima vita durerà a lungo!

  • Ero solo alla Volvo, la concessionaria Volvo della porta accanto. Anche per me la XC40 è la prima Volvo che mi sorride. Ma ero lì perché il mio faro allo xeno destro si era arreso nel 9-5. Stupido. Ma il gentile tecnico dell'assistenza ha detto: "Certo, siamo felici di aiutare con l'auto di un collega scandinavo". Senza preavviso, questo scambio non proprio economico è stato fatto comodamente.

  • Grazie per i giochi di pensiero interessanti, anche per SAAB! 🙂
    In effetti, ho visto più SAAB "completamente restaurati" negli ultimi due anni ... B. presso l'azienda Heuschmid nel sud della repubblica. Posso ben immaginare che questi SAAB analogici abbiano un futuro. Ma poi va assicurato anche “il resto in strada” ... 😉
    Posso capire il "divertimento della bandiera" - avrei avuto anche Frede.
    Questo è uno dei motivi per cui Fjällräven è così comprensivo ... 😉 Smettila tipicamente svedese ... 🙂

  • È stato un post interessante sul blog sulle possibilità di SAAB. Questa volta non solo nostalgia, ma un'opzione per il futuro. Ma trovo anche i commenti sulla Volvo XC 40 scritti dal nostro bogger SAAB entusiasmanti, soprattutto perché sto flirtando con questa macchina (XC 40 T4). MA martedì 27 marzo c'è stato un chiaro avvertimento nel supplemento tecnico FAZ. Riluttante, tuttavia, come non ti aspetteresti dalla FAZ.

    Fiore

  • E come se fosse previsto, Volvo definisce lo slogan del veicolo "tipicamente diverso"

  • Esattamente questa digressione ha reso il blog così eccitante per anni. Lo apprezzo molto, ben scritto.

  • La pura passione Saab avrebbe un aspetto diverso.

    Ora sta molto alla deriva da SAAB.

I commenti sono chiusi