La saga di Saab 900 II. Progetto X67 e X68.

Questa è la storia di un'auto nata per salvare un marchio. Un veicolo la cui genesi è unica e drammatica. È la storia della Saab 900 II.

Geoff Wardle sta lavorando al progetto Saab X67.
1983. Geoff Wardle sta lavorando al progetto Saab X67. Immagine: Saab Automobile AB / Anders Tunberg

Prolog

Trollhättan nell'anno 1983. Il nuovo Saab 9000 non è ancora in circolazione, sta già iniziando Geoff Wardle con il lavoro preliminare sul design della Saab 900 II Il piccolo produttore svedese è afflitto da un problema. Inizialmente Saab voleva attenersi alla politica di un modello e il 9000 dovrebbe sostituire il 900. Ma con il progredire della 9000, si è scoperto che la nuova Saab sarebbe stata troppo prestigiosa e costosa per attirare 900 acquirenti.

Il piano: Sulla base di 9000, è necessario creare una Saab più piccola di 67 II con il codice X900. Ciò che sarebbe fattibile oggi con piattaforme flessibili è difficile rispetto a 30 anni fa. O meglio, l'9000 è la causa del problema. Quello di Giugiaro Il design esterno progettato è compatto, l'economia dello spazio esemplare. Il suo concetto è innovativo e allo stesso tempo esausto. Qualsiasi modifica delle proporzioni produce un aspetto strano. Nessuno studio può convincere. Il progetto X67 sarà interrotto.

Nel frattempo i problemi crescono. La 900 non può più essere prodotta in modo economico, la domanda è in costante calo ed è chiaro che la questione del successore deve essere risolta con crescente urgenza. Trollhättan sta osando un nuovo inizio con il progetto X68. I successori del 68 e 68 devono essere sviluppati in parallelo con i codici di sviluppo X900a e X9000b. Interassi diversi, calibri diversi, ma quante più parti identiche possibile dovrebbero garantire l'efficienza economica.

Due veicoli con personaggi diversi sulla stessa piattaforma. Oggi, le compagnie automobilistiche dominano questo gioco. A quel tempo, tuttavia, questa idea geniale del suo tempo è molto più avanti e al di là delle possibilità. Il progetto X68 verrà interrotto come ulteriore 1988 errato. Ciò che rimane è uno studio dello studio inglese Abtech, che aprirà la strada alla seconda generazione di Saab 9000.

Björn Envall esamina il progetto Saab X68
1987. Björn Envall esamina il progetto Saab X68. Immagine: Saab Automobile AB / Anders Tunberg
La situazione a Saab negli ultimi anni 80.

La situazione economica del dipartimento automobilistico Saab sta diventando più grave. Alcuni problemi sono fatti in casa. Il nuovo stabilimento di Malmö può essere considerato il miglior esempio. Inaugurato nel 1989, diventa il più grande produttore di perdite nella storia del marchio. Si dice che Saab abbia perso 18.100 dollari per veicolo prodotto. La follia di questi anni è illustrata dalla decisione di produrre anche Saab 9000 in piccoli numeri a Malmö. I veicoli vengono quindi spostati dai direttori della fabbrica di Malmö, che non vogliono sopportare una serie Trollhättan 9000.

Dopo i progetti X67 e X68 falliti, Saab sta cercando una piattaforma adatta. Un'impresa difficile. In Italia, il partner Lancia si è fuso nel gruppo Fiat e gli italiani non hanno voglia di fare acquisti in Svezia. In Giappone, Saab sta tenendo colloqui con Mazda, ma questi si sono fermati con l'ingresso di Ford. Presumibilmente hanno bussato a Monaco in quel momento, ma non ci sono prove. Ford, questo è il vero partner dei sogni di Saab. La speranza dall'altra parte dell'Atlantico che viene delusa quando gli americani prendono il controllo di Volvo. La situazione è drammaticamente disperata. E Saab osa riprovare in questa situazione.

Durante quello, oltre la Svezia.

Ad un certo punto negli anni 80, un concessionario Saab apre le sue porte nella mia città natale. E Saab si sta affermando nel mercato locale. Usa i cliché, ma è la verità: la 900 va ad architetti, avvocati, specialisti IT e artisti. Per gli uomini d'affari c'è 9000. Saab ottiene visibilità nella scena stradale ed è presto accettato come un'alternativa svedese costosa

Ma non tutto è perfetto. Saab perde molti soldi, perché a quel tempo fino a 900 DM affluivano ogni 5.000,00 per garanzia e rilavorazione. I rivenditori hanno officine complete e spesso il lavoro viene svolto in modo tale che il cliente non se ne accorga. Un'ispezione è spesso il motivo per sostituire componenti aggiuntivi. Per precauzione e perché hai una reputazione da perdere. I richiami sono oltre ogni immaginazione al momento. Saab non è solo in filosofia. La Mercedes segue una rotta simile. Ma da Daimler te lo puoi permettere. Ma non con Saab.

Progetto Saab 102 1988
Progetto Saab 102 1988. Immagine: Saab Automobile AB
Il progetto 102 è quello di salvare Saab

1988 inizia a lavorare sul progetto 102 in Trollhättan. Dovrebbe essere compatto ma utilizzare il maggior numero possibile di componenti di 9000. L'urgenza è ovvia, il progetto deve salvare Saab. Il design dovrebbe continuare i tratti dell'900. Su 21. August 1989 è il primo modello pronto. Il veicolo di cui sopra mostra metà del progetto 102, l'altro lato del veicolo è il progetto EV2 di Björn Envall, che è stato lanciato indipendentemente dal progetto 102 come un generatore di idee.

Allo stesso tempo, tutti i reparti hanno iniziato a sviluppare componenti in parallelo senza attendere il completamento del reparto precedente come al solito.

Dietro le quinte da quando 1989 parla con GM. Sotto la più stretta segretezza, Saab è tutta una questione di sopravvivenza. Un ingresso dagli americani potrebbe dare a Trollhättan l'accesso al gruppo di fondo tanto necessario. Un fallimento, tuttavia, sarebbe la fine della produzione automobilistica di Saab.

I requisiti non sono buoni. Per Saab, Ford sarebbe stata la compagna dei sogni. Ma ha assunto la direzione di Volvo. E GM vorrebbe anche che la Volvo deglutisse. Ma non Saab. Due società, due volte solo la seconda scelta. Un matrimonio degli avanzi. Questo dovrebbe essere buono in determinate circostanze. O finire in un disastro.

La prossima settimana In 2. Parte della trilogia di Saab 900 II entra sul palco di Gunnar Björck. Gioca un ruolo importante nella sopravvivenza di Saab. E il reparto marketing manda una tre volumi in tour.

14 pensieri su "La saga di Saab 900 II. Progetto X67 e X68."

  • Molto interessante, mai letto da nessuna parte. In attesa di parte 2 e poi più di questi articoli di qualità. Saabblog.net è semplicemente fantastico.

  • Ancora una volta molto eccitante.

    Le considerazioni SAAB su un criterio one-model 9000er, posso capire oggi solo con difficoltà.

    Almeno non riesco a pensare a 9000 come a una coupé o decappottabile. Se 900 II non fosse mai esistito, oggi il mondo SAAB sarebbe molto più povero. E sarebbe un grande peccato.

    E questa politica non è mai stata coerente. Già nel 1955 (Sonett I) c'erano sempre almeno due modelli. A volte e più volte (ad esempio Sonett III, 96 e 99 o 90, 900 e 9000) anche tre modelli uscirono dalla linea in parallelo per anni ...

    In attesa della prossima parte.

  • L'atteggiamento sarebbe stato devastante per Saab. Il marchio avrebbe perso quote di mercato che probabilmente non avrebbe mai più recuperato.

  • Alla fine degli anni 80, la produzione di 9000 era in pieno svolgimento. E questo è preso come una bomba! Certamente, questo modello è stato utilizzato per guadagnare soldi importanti, ma è stato investito nella produzione del vecchio 900er in perdita e nello sviluppo del successore.
    Dal punto di vista finanziario, probabilmente si sarebbe dovuta interrompere la produzione del vecchio 900. Fortunatamente, allora non è stato fatto.

  • Devi essere grato a GM. Se avessi potuto semplicemente smettere di cercare un altro marchio europeo dopo la perdita di Volvo per Ford. Quindi hai "regalato" al marchio altri 20 anni.
    Forse sarebbe stato finita allora, se Volvo fosse andata da GM. Rimane solo la questione se la storia possa essere stata raccontata al contrario.

    Forse Volvo sarebbe ora il "marchio del fallimento" e Saab avrebbe raggiunto il traguardo di 9 unità prodotte con grandi SUV e 5-500.000 SC.

  • Storia fantastica e interessante! In attesa di parte 2.

  • Come sempre ben scritto, soprattutto che il 9000 dovrebbe effettivamente sostituire il 900. Poteva fare tutto ciò che la 900 poteva fare sulla carta - solo meglio con praticamente la stessa lunghezza e peso con meno consumi, offriva persino più spazio per i passeggeri. Ma tutto ciò a scapito dell'inconfondibile sensazione al volante e l'aspetto inconfondibile era sparito. Sfortunatamente, come il 900, non potevi lasciarlo esaurire "lentamente" finché non ci fosse più interesse come il 96 con il tempo ... Non vedo l'ora che arrivi il prossimo episodio!

  • Cosa non sarebbe potuto succedere se non fosse successo in quel modo ... Trovo il Progetto 102 estremamente interessante e non vedo l'ora che arrivi il seguito!

  • Scritto molto interessante Grazie. Anche le immagini sono impressionanti. Attendere la parte 2.

  • Super, non vedo l'ora di dividere 2

  • GM era solo una benedizione e una maledizione allo stesso tempo. Ma molto interessante da leggere.

  • Sì, la saga di Saab, non riesco ancora a credere che l'ultimo capitolo sia già stato scritto. Un marchio così grande non può scomparire? O?

  • ... e ancora un tipico articolo SAAB! Emozionante dall'inizio alla fine di oggi. Ma è stato annunciato un sequel. Meraviglioso. Chiarimento del tipo raffinato, perché è andata così e non diversamente.
    Grazie.

I commenti sono chiusi