Rumors e standard cinesi

Una voce. E quale! Venerdì si è diffuso sui media alla velocità della luce. Secondo il contenuto, NEVS costruirà di nuovo automobili a Trollhättan, e questo già nel 2 ° trimestre del 2018. Una storia troppo bella per essere vera. Il quotidiano locale lo ha pubblicato esclusivamente come articolo a pagamento.

NEVS Trollhattan
NEVS Trollhattan

E anche riviste internazionali e rinomate come la Automotive News saltato sul treno. A questo punto, naturalmente, la voce era già stata incassata da molto tempo. Il grilletto, un'intervista ingannevole di Bloomberg al fondatore di NEVS, Kai Johan Jiang, è stata da tempo corretta. Lì, le parti di automobili che NEVS intende fabbricare in Svezia sono diventate automobili complete.

L'ondata di luce in cui la storia ha girato il mondo ha mostrato due cose. Da un lato, anche i media rispettabili in un mondo estremamente frenetico accettano messaggi senza controllo. Una richiesta alla fonte, la riassicurazione non ha più luogo. D'altra parte c'è il fenomeno Saab. In realtà una sciocchezza che crea ancora il marchio nei titoli. Un miracolo è desiderato, e si sente ancora la speranza dell'impossibile.

NEVS smantella le piante e le trasporta in Cina

Ma la realtà è triste quanto lo sono le giornate invernali svedesi. Le auto non possono più essere costruite nella vecchia fabbrica Saab. NEVS, cronicamente sottocapitalizzato, smantella strumenti e parti nella carrozzeria e nella verniciatura e porta ciò che è utilizzabile in Cina. In un'intervista con la leggenda Saab Olle Granlund un anno fa, siamo arrivati ​​esattamente a questo punto. Si aspettava che i cinesi smantellassero lo Stallbacka. Ma ho obiettato. Dopo tutto, chi smantellerebbe vecchi strumenti usati che sono già stati utilizzati per diversi 100.000 veicoli per poterli utilizzare per la nuova produzione in Cina?

Era una volta, pensavo. Molti anni fa. Quando i comunisti dell'età della pietra acquistarono fabbriche tedesche e spedirono in Cina. La produzione Zündapp è arrivata negli anni 80er anche a Tianjin. La storia non si ripete. Ma fallo!

Granlund aveva ragione. Mi sbaglio

Per la vecchia fabbrica Saab, ora è stata raggiunta la fine. Nessuno sarà più in grado di premere il pulsante rosso magico, nessuno inizierà più una produzione. La situazione è stata risolta e in questo decennio non succederà più nulla. A meno che non accada un miracolo, cambia le mani o altro. Ma i miracoli accadono raramente, anche nel periodo natalizio.

La Cina vuole dominare il mercato della mobilità globale. Questo è l'obiettivo dichiarato. In Volvo, i cinesi stanno reagendo con cautela. Ma sono aggressivi. Dopo Volvo, London Taxi, Lotus, azioni di Proton, una banca scandinava e il nuovo marchio Lynk & Co sono entrati nella borsa della spesa cinese. L'appetito di più è tutt'altro che soddisfatto. Geely dovrebbe fare progressi a Daimler e vorrebbe entrare a far parte di un importante azionista. Daimler si difende. Ancora…

Relazioni cinesi

Ma gli alberi cinesi non crescono sempre nel cielo. NEVS ricorda il brute tour degli anni '80 e lo prova con vecchi strumenti e in parte vecchia tecnologia. Il ritorno dell'ex marchio tradizionale Borgward non è molto migliore. Il logo precedentemente orgoglioso si attacca ai prodotti cinesi, rinati come non morti. Il ritorno in Cina balbetta, il marchio brucia molti soldi. Le vendite ristagnano, contrariamente all'andamento del mercato. Il proprietario di Borgward Foton potrebbe aver tratto in inganno e sta negoziando con gli investitori. Non è esclusa una vendita completa.

In Germania, ad eccezione di grandi annunci, finora nulla da vedere. Sixt doveva vendere il primo Borgward BX7 a dicembre e il sito per lo stabilimento di assemblaggio di Brema non è stato ancora acquistato. Anche gli investimenti in Stoccarda vacillare.

Si dice che il motivo siano le autorità cinesi, che controllano il trasferimento di fondi all'estero. Monitorano il deflusso di valuta estera all'estero. Un fatto che sappiamo, ma che sorprende a Borgward. A differenza di NEVS, una società con una struttura di proprietà parzialmente privata, Foton appartiene a BAIC. E BAIC è una compagnia statale cinese.

13 pensieri su "Rumors e standard cinesi"

  • La mia teoria è:

    NEVS si trasferisce in Cina

    Trollhättan viene venduto

    SAAB AB (ha annunciato un ingresso come fornitore automobilistico) assume la fabbrica

    Schrittb1 è già stato raggiunto

    • Besmir; questo è uno scenario da sogno !!

  • Bene, gli strumenti in un negozio di stampa sono solo le forme per le parti in lamiera e se voglio formare 9-3 nel negozio di stampa in Cina, prenderò gli strumenti e i colpi sparsi per il lavoro di verniciatura. Non significa molto e sembra lontano dall'essere in grado di estrarre le macchine. Piuttosto che probabilmente il negozio di stampa locale è quasi finito. Il cambio degli utensili per la pressatura è una questione di minuti incl. Avvio delle presse dopo il cambio. Dal momento che non riesco a vedere così tanto Schimmes, tranne che quindi il 9-3 non è più costruito in Svezia e l'Orio probabilmente dovrà premere i pezzi di ricambio in lamiera in Cina in futuro. Ricostruire gli strumenti per il corpo (9-3 = modello di transizione) sarebbe un'assurdità economica. Anche in D, gli utensili per la pressatura (appartenenti al costruttore del veicolo) sono messi a disposizione dei fornitori e vengono raccolti e immagazzinati solo dopo che il modello si è esaurito.

    Tuttavia, è un peccato che non ci sia nulla di nuovo per la Svezia, in realtà la fabbrica verrebbe utilizzata per la produzione a contratto, ... un Mr. Musk non ha problemi a costruire un certo modello in serie?

    • Fatti interessanti sulla pressatura ...

      Ma il valore che NEVS attribuisce al patrimonio SAAB è già stato visto nel fatto che le attività e il servizio di pezzi di ricambio non sono continuati / non sono stati rilevati.

      Se lo vedremo, se lo sarà, a quali condizioni Orio sarà in grado di offrire parti del corpo in futuro che saranno poi Made in China.

      E la speranza che si possa sbarcare “solo” gli strumenti di pressatura non mi si apre affatto. Non ha alcun senso imballare faticosamente e proteggersi dai graffi, quindi caricare e disimballare manualmente dopo una complessa catena di trasporto a Trollhättan.

      No, se NEVS costruisse mai macchine, allora in primo luogo, è interamente realizzato in Cina e, in secondo luogo, queste auto non hanno assolutamente nulla a che fare con quello che sarebbe un vero SAAB 2019 o 2020 model year.

      Si prega di dare un'occhiata alla storia SAAB. Funzionalità, idoneità all'uso quotidiano, economicità, sicurezza, qualità e innovazioni tecniche sono i tratti distintivi della storia dello sviluppo. NEVS è lì, a dir poco, più che abbastanza.

      Al contrario, la visione finanziaria e di crescita dell'azienda è insaziabile. La produzione e le vendite sono completamente orientate al basso costo di produzione, ai benefici del governo e al crescente mercato in Cina.

      La forza lavoro svedese non può sperare nella produzione nella loro posizione di casa, né possiamo sperare in un'auto che potrebbe interessare un guidatore SAAB ...

      Solo i miei centesimi 2.

      • Buongiorno Sig. Hürsch,
        non puoi migliorarlo
        Un saluto a tutti Saabfahrer.

      • Penso che alcune cose siano confuse qui, che NEVS non sta soddisfacendo chiaramente le nostre speranze ...,

        Gli utensili per spremere le parti del corpo sono un pezzo a forma di tonnellata del costo di una parte in lamiera probabilmente va in centinaia di migliaia di euro. Questi vengono installati in base alla parte di lamiera desiderata per ore, ore o giorni nella pressa appropriata e quindi formano le parti in lamiera. E penso che queste parti + dispositivi per il trasporto e la laccatura per i componenti stampati (e successivamente saldati) saranno spediti in Cina. 1. perché sono costosi, 2, perché è facile da smontare e trasportare e 3. perché in Svezia 9-3 probabilmente non verrà mai più costruito e gli strumenti semplicemente non saranno più necessari (eccetto per i nostri pezzi di ricambio!).

        L'altro punto per trasportare le auto finite era probabilmente il piano precedente, come ha scritto Tom. Ma non funziona perché non c'è 9-3ev cinese. Quindi il negozio di stampa doveva essere costruito in Cina. Puoi anche abbattere le macchine da stampa e spostare, ma questo è uno sforzo molto diverso rispetto a prendere gli strumenti e richiede molto più tempo perché le presse sono per lo più sopraffatte dal produttore. Anche le presse più nuove hanno un'economia migliore.

        Per inciso, o sono anche in D corpi verniciati finiti per l'assemblaggio finale guidato attraverso l'area.

        E su che cosa, se mai, in Cina mai accarezzato il nastro mi pronuncio quando arriverà il momento. Il fatto è che anche i nuovi veicoli premium hanno difetti funzionali che non conosco sui miei SAAB.

        • La domanda sarà quella che verrà realmente spedita in Cina nei prossimi mesi. NEVS cercherà di ridurre i costi, laddove possibile, e utilizzerà le attrezzature dello stablebacka. Tianjin non è ancora finito, sarà emozionante 2018. Le sfide sono:

          - Completamento dell'impianto con pressa e linea di verniciatura
          - Conversione dei presenti ordini non vincolanti in ordini vincolanti con specifiche di consegna e prezzo.
          - Inizio della produzione in serie

          Gli articoli 1 e 3 richiederanno molta liquidità in pochi mesi. E finora, hanno fallito in modo affidabile a causa di ostacoli molto più bassi. Se riesci a farlo, sei un piccolo passo avanti.

    • Molto interessante quello che chiedi qui; Da dove provengono i pezzi di ricambio metallici? Orio offre a chi vanno questi strumenti in Cina? Forse è molto interessante mettere questa domanda su Orio.

  • Tipicamente NEVS, facendo rumore quindi tutti sanno che vivono ancora. Club terribile. ,

  • Quindi la speranza della realtà cinese esplode.
    Tuttavia, chiunque voglia conquistare il mondo automobilistico con queste vecchie piattaforme di produzione non si apre a me.
    Articolo interessante, grazie Tom.

  • Non sparare al messaggero ...

    Come sempre, grazie anche per questi messaggi!
    Non più inaspettato, ma non bello, ma interessante e ben scritto di nuovo.

  • Bene, ora il gatto è fuori dalla borsa. Come in passato, i cinesi sono interessati solo alla superiorità tecnica occidentale di Knoff Hoff. Anche se gli impianti di produzione di Saab sono già vecchi, sono ancora buoni e migliori degli sviluppi interni in Cina (vedi crash test con gli sviluppi interni in Cina). Si trattava di trasferire le conoscenze. Nient'altro.

    • Logicamente, si vorrebbe iniziare con la produzione di auto elettriche (inizialmente NEVS 9-3) nel mercato più promettente per questo, ovvero la Cina. Quindi hai bisogno degli strumenti appropriati per questo e portali lì.

      Con un buon sviluppo del business e, se necessario, una maggiore domanda di veicoli ecologici in Europa, Trollhättan potrebbe probabilmente diventare interessante come luogo di produzione per nuove serie di modelli con nuovi strumenti.

      L'approccio precedente di NEVS non mi sorprende affatto.

I commenti sono chiusi