Round Ireland con SAAB (2 / 2)

Con l'inizio della seconda settimana, divenne politico: il confine con l'Irlanda del Nord fu attraversato e Londonderry, in Irlanda si parla di Derry visitato. Il municipio ospita una vasta esposizione sulla colonizzazione attraverso la Gran Bretagna alle tensioni del recente passato per la visualizzazione.

vuoto
Dark Hedges Immagine: Benjamin

L'antica cinta muraria, ben conservata, è ancora oggi riconoscibile come un confine con la maggioranza circostante dei quartieri irlandesi.

Foto di Londonderry: Benjamin

Abbiamo perso di pochi minuti l'ultimo tour della giornata attraverso la distilleria Bushmills, quindi la passeggiata tra le colonne di basalto del Selciato del gigante è più lunga. Sulla strada per la cena andiamo anche alla ricerca delle siepi oscure, un viale nodoso secolare e cinematografico. Il sole della sera, tuttavia, rende questo scenario completamente diverso da quello che i film di solito mirano ...

vuoto
Immagine di Giants Causeway: Benjamin
vuoto
Dark Hedges Immagine: Benjamin

Dopo una buona notte di riposo, segue l'ultima tappa dell'isola irlandese: la rotta per Belfast.

Rimane anche politico: su un Black Taxi Tour (l'unico giro del tour che si svolge su ruote, ma non su quelli del SAAB), apprendiamo dai dettagli di un irlandese locale, dal background e dagli effetti ancora attuali del conflitto britannico-irlandese. Nel frattempo, questo è stato in gran parte spostato dalla strada alla politica, ma sotto la superficie sono ancora presenti problemi irrisolti di grande intensità per il visitatore inesperto.

vuoto
Foto di Belfast: Benjamin

La storia basata sui fatti della città di Belfast e gli importanti cantieri navali che sperimenteremo nel Museo del Titanic. Un imponente edificio moderno con una mostra molto interessante, ampia ed entusiasmante intorno a Belfast, l'omonima nave, la sua rovina e le sue conseguenze (per la gente, i navigatori e - mi ha sorpreso - i primi mezzi di comunicazione di massa).
Dalla sera e durante la notte, partiamo in traghetto per la prima tappa del viaggio di ritorno: in Inghilterra, Liverpool per la precisione. Il SAAB ha per la prima volta un parcheggio con vista sul lago. La nostra cabina è alla stessa altezza solo pochi metri più avanti. Ci collegheremo a 7.30 e cercheremo di essere abbastanza riposati.

All'inizio senza colazione andiamo a Crewe: siamo tentati brevemente nello showroom (Bentley), ma l'apprezzamento del vecchio compagno ci spinge indietro e in direzione di Chatsworth House. Il percorso attraversa il Peak District, English Central Uplands. Un percorso che - sorprendentemente questa volta - è anche molto piacevole da guidare: salite, discese, curve, tornanti e ogni tanto un bel rettilineo. Colline rotonde, alcuni ruscelli e tutti i tipi di animali decorano la zona in modo attraente.

La suddetta dimora una volta e ora ospita una famiglia nobile ed è stata probabilmente l'ispirazione di Jane Austen per Orgoglio e pregiudizio. Il giro della proprietà, compreso il giardino, è durato il pomeriggio, tanto che i restanti chilometri giornalieri sono stati consumati la sera come fast food: sulla strada diretta al quartiere.

vuoto
Immagine di Chatsworth House: Benjamin

Per compensare la destinazione femminile del giorno prima, il giorno successivo è iniziato con una deviazione per Northampton: 78 Derngate. L'ultima e allo stesso tempo l'unica opera architettonica di Charles Rennie Mackintosh in Inghilterra. In gran parte conservata, restaurata e visionabile. La costruzione interna nello stile del primo modernismo classico può essere descritta come in anticipo per l'anno 1917. Quasi Art Déco, un po 'Art Nouveau in dissolvenza.

Ha seguito Cambridge. Un altro obiettivo che avevo già affrontato 2012. Il co-pilota era nuovo e mi piaceva il contrasto con Oxford: sembra più aperto, più spazioso, meno affollato e accoglie il visitatore più amichevole. Il duello per preferenze personali vince a Cambridge. Dopo il tour della città, la città non ha voluto lasciarci andare: traffico intenso nel tardo pomeriggio.
Raggiungiamo di conseguenza Harwich in ritardo, ma abbiamo già goduto la cena lungo la strada.

Certo, c'è ancora tempo per un bicchierino nel pub annesso del quartiere. Tuttavia, le birre speciali, locali e solo a malapena disponibili erano state fortemente limitate dal consumo di altri ospiti nella varietà. Stavamo ancora cercando e doveva essere, era l'ultima sera sull'isola, a sinistra. Mi piace questa percezione dell'assurdità: guida a sinistra, sterza a sinistra.

vuoto
Immagine Olanda: Benjamin

Il mattino seguente, il traghetto ricomincia; ritorno in Olanda. Venerdì sera, veniamo per una visita di famiglia a mio fratello nella zona della Ruhr e il sabato sera arriviamo finalmente a Berlino. Dal porto di Hoek van Holland, ci sono quasi 800 km, in gran parte non spettacolari.

Siamo in viaggio per un totale di 15 giorni, percorriamo circa 4.500 km, prendiamo il traghetto cinque volte e il SAAB 18-212.000, che ha percorso 9 km da 3 anni, consegna senza lamentele. Nonostante tutte le profezie di sventura, il GM-SAAB ti mette di buon umore e l'uno o l'altro passante aveva persino un sorriso sulle labbra per l'eccentrico rosso dall'estero.

Le prossime destinazioni sono già programmate: ci vediamo durante il Pre-Tour da Kiel al SAAB Festival e ad agosto all'intSAAB di Dinslaken. Il Knut rosso è pronto e aspetta il prossimo viaggio.

2 pensieri su "Round Ireland con SAAB (2 / 2)"

  • vuoto

    Bella segnalazione e ottime foto! Grazie e saluti dal CH
    Hans

  • vuoto

    Gran parte di 2 e foto molto suggestive! Grazie!

I commenti sono chiusi