Prodotto da NEVS. Visita al Centro Ricerca e Sviluppo (1/2)

Le nuvole sopra Göteborg sono di un grigio scuro questa mattina quando la nostra Saab 9-5 NG rotola dal ponte della Stena Germanica. Un blues autunnale si trova sul Västragötland; sterziamo attraverso l'Inlandsvägen verso Trollhättan. La E45 a due corsie non è molto trafficata e non è un autunno dorato e svedese quello che ci accoglie. La Svezia appare in colori tenui all'inizio della nostra visita.

Bandiere NEVS, cielo grigio, logo Saab.
Bandiere NEVS, cielo grigio, logo Saab.

Prolog

Abbiamo ancora un po 'di tempo prima del nostro appuntamento in NEVS. Sulla strada per la città, con nostro stupore, scopriamo ancora "SAAB" sui cartelli. È quasi come ai vecchi tempi. Mentre stabiliamo la rotta per la fabbrica, la grande scritta Saab saluta il vialetto.

Sullo sfondo le bandiere NEVS stanno soffiando nel duro vento autunnale. NEVS e Saab. Questa immagine sarà simbolica per le prossime ore.

Circondiamo la pianta, oltrepassiamo il portale nord, guidiamo fino a Göta Älv. C'è una calma inquietante nei corridoi e solo di tanto in tanto un'auto supera la linea di vista. Alcuni padiglioni sono stati ridipinti; un grande camion con gru è occupato su uno degli edifici. L'immagine dello stabilimento, che ancora non costruisce veicoli, è deprimente. Il mio umore ora è vicino allo zero, in qualche modo.

Lo smartphone di Mark risponde e mi tira fuori dai miei pensieri di grigio autunno blues. Michèl Annink, Senior Director Mobility Services and Customer Journey, chiama. Ci sta aspettando al centro di ricerca e sviluppo.

Centro tecnico NEVS

Minuti dopo. La portavoce Ulrika Hultgren e Michèl Annink vi danno il benvenuto al centro tecnico. Alla vigilia della visita avevamo comunicato i nostri desideri e interessi. Alcune cose, sentiamo, possono essere realizzate. Altro non è possibile. Cosa ci aspetta? Vedremo!

Prima di iniziare con il programma delle visite, ci rafforziamo nel ristorante al piano terra. Se vuoi avere un'idea originale di ciò che sta accadendo nello Stallbacka, potresti Ristorante Saltes visitare il centro tecnico. È liberamente accessibile a tutti i visitatori e non solo i dipendenti di NEVS trascorrono la loro pausa pranzo lì. Il cibo è un mix di cucina internazionale e menù svedesi. L'atmosfera nello stile di una mensa deve essere classificata come non pretenziosa e funzionale. Gli ospiti sono internazionali, si sente un diluvio di lingue. Lo svedese e l'inglese sono parlati in un mix di tutti i tipi di accenti.

Dopo cena cerchiamo una sala conferenze libera. Il che non è facile, perché il trambusto pulsante del centro di ricerca e sviluppo contrasta con la quiete spettrale del sito di produzione. Il cuore dell'azienda batte nel complesso tecnologico, la maggior parte dei quasi 1.000 dipendenti NEVS sono ingegneri e sviluppatori.

Future Lab NEVS

Michèl Annink ci racconta delle sue frequenti visite a Pechino, dove NEVS ha anche un ufficio. Descrive in modo impressionante lo smog giallo e acre che quasi ti lacera i polmoni non appena lasci l'aereo. Descrive i pressanti problemi ambientali che danneggiano le persone e le fanno ammalare. Poi fa una panoramica e parla dello sconvolgimento che è imminente nell'industria automobilistica. Digitalizzazione, tecnologie di propulsione alternative, guida autonoma.

Ogni argomento rappresenta una grande sfida. Il raggruppamento di tutti i cambiamenti è una rivoluzione. NEVS avrà le risposte giuste e presenterà le giuste soluzioni per una maggiore sostenibilità e un ambiente migliore. Ma, raccomanda, lo discute meglio con Christian Bromander. Dirà di più.

Dalla sala conferenze iniziamo la passeggiata attraverso i reparti di sviluppo, il santuario di ogni azienda. Mark e io riceviamo carte d'identità rosse che ci identificano come visitatori. Thomas viene da noi. È la nostra guida, probabilmente anche il nostro assistente, e stiamo iniziando un tour molto emozionante insieme a Ulrika Hultgren, che ci darà molti nuovi spunti.

È iniziato negli anni 80

Il Centro Tecnico NEVS è stato messo in funzione nel corso degli anni 80 di Saab-Scania e da allora è costantemente cresciuto. Immagini storiche sui muri mostrano le fasi di costruzione durante il nostro percorso verso il primo laboratorio.

Le strutture per “Analisi del suono e delle vibrazioni” hanno una caratteristica strutturale speciale. Affinché nulla possa falsare i risultati delle misurazioni, i laboratori non sono a diretto contatto con le altre parti dell'edificio e sono neutrali dalle vibrazioni.

Un dipendente, in abiti da lavoro NEVS, ci guida attraverso i laboratori. Il silenzio assoluto nelle stanze dopo la chiusura delle porte pesanti è molto impressionante, l'equipaggiamento aggiornato. Un laser misura le vibrazioni dei componenti, nel laboratorio accanto, il comportamento del rumore di un servosterzo viene analizzato sull'intero veicolo.

In queste stanze sono state testate diverse generazioni di veicoli Saab. NEVS sta testando i propri prodotti e sta lavorando anche per altre aziende. Continuiamo e incontriamo Lars Hoffmann. E questo ci dà una prima impressione del futuro.

NEVS 9-3 EV Mule nel centro di ricerca e sviluppo.

Qualche porta più in là c'è il laboratorio di prova. Una limousine, non la solita argento o nera, è coperta nella stanza. Una pre-serie di veicoli elettrici per la Cina? Non lo scopriremo. Proprio accanto c'è un 9-3 EV Mule sull'ascensore, sullo sfondo un altro veicolo di prova con targhe verdi. Guardiamo il veicolo sul palco. Molto intenso, anche dal basso. Thomas, la nostra guida, sta diventando sempre più nervoso ora, soprattutto quando disimballiamo la Nikon. Mi chiedo perché ? Il mulo è dotato di attrezzatura di prova. Ma la regola è: fiducia contro fiducia. Chi ci apre le porte non deve preoccuparsi. Sul blog c'è solo la scritta del Mulo.

Per fortuna c'è un tabellone ufficiale per i visitatori nella sala antistante il laboratorio. Possiamo fotografarli e chiediamo a Lars Hoffmann domande sul NEVS 9-3 EV per la Cina. Le risposte, o meglio i fatti, sono rivelatori.

La berlina NEVS 9-3 EV viene utilizzata in Cina per il trasporto professionale di passeggeri. Didi, l'equivalente in Cina, collabora con la Panda New Energy di NEVS e ha mediato 1.4 miliardi di viaggi nell'ultimo anno. Quest'anno ci aspettiamo un raddoppio.

Auto elettrica si Ma per favore a livello Aero.

Nel sottoscocca dell'auto elettrica sono presenti moduli batteria agli ioni di litio a celle prismatiche. Ciascuno di questi moduli è gestito separatamente. Chiedo a Lars quale ciclo di vita si aspetta per le batterie. L'intervallo di tempo fino a quando è disponibile solo l'80% della capacità originale. La risposta mi sorprende un po ', perché dovrebbero essere 150.000 chilometri. Almeno!

La ragione di questo è il design delle batterie utilizzate. Per una buona ragione, NEVS non si basa sul popolare design cilindrico delle celle 18.650 o 20.700. I vantaggi di un uso duro e professionale sono evidenti. Un design prismatico offre migliori caratteristiche termiche e richiede meno raffreddamento rispetto alle celle cilindriche. Il numero di possibili cicli di ricarica è anche maggiore di 4 volte.

La longevità delle batterie è, tuttavia, acquistata a un costo più elevato fino al 50% da una minore densità di energia rispetto alle celle con una forma cilindrica. Il NEVS 9-3 EV con 50 kWh avrà più di 300 chilometri di autonomia, il suo motore 16o KW (217 PS) e 500 Newtonmeter. Si promettono ottime prestazioni a livello Saab Aero e una ricca coppia all'inizio.

Dopo aver salutato Lars, che ci ha fatto sentire che si è divertito molto a lavorare con NEVS, camminiamo con Ulrika e Thomas attraverso il centro di ricerca e sviluppo, fino ai banchi di prova per i motori.

Domani continueremo con la parte 2 della nostra visita a NEVS.

  • Banco di prova del motore
  • Tunnel del vento e del clima
  • Mantienilo semplice. Conversazione con Christian Bromander.

19 pensieri su "Prodotto da NEVS. Visita al Centro Ricerca e Sviluppo (1/2)"

  • vuoto

    Super!

    Per inciso, avevo in mano una domanda di brevetto per tali batterie e si parlava anche di pacchi “prismatici”, ma quello che si intende, stranamente, sono rettangolari, cioè scatole invece che cilindri.

    • vuoto

      È giusto I pacchetti prismatici sono in scatola, vedi le foto.

  • vuoto

    oh, 80% ha promesso capacità di carico dopo il chilometraggio di 150.000km suona poco.
    (Tesla) Elon Musk una volta ha spiegato questo a 800.000km! ancora 80% dovrebbe essere possibile.
    A 200 Tesla 200.000km 90km è stato misurato a 20%. E quello con il caricamento per lo più veloce sul Supercharger entro i minuti XNUMX.
    Forse è dovuto alle dimensioni ridotte della batteria con soli 50kWh….?
    Ma il nuovo design dovrebbe essere migliore, migliore raffreddamento, ecc. Oppure si intende invece 150.000km forse 1,5 milioni di km?

    • vuoto

      La durata della batteria dipende da diversi fattori. L'erogazione di potenza rapida, ripetutamente richiesta, è errata. Un ambiente molto caldo. La dichiarazione di Musk sembra esagerata. Gli esperti della BMZ vedono Tesla in una vita in una zona calda da 4 a 5 anni fa. Se la batteria viene risparmiata, l'ambiente è meno esigente, quindi a 8 anni.

      NEVS prevede di utilizzare 9-3 EV come un taxi in un ambiente caldo con (presumibilmente) un uso molto difficile. Pertanto, considero la valutazione come positiva e solo con la serie avremo dati ufficiali.

    • vuoto

      Penso che sia straordinariamente notevole poter fornire dati tecnici preliminari in questa fase di sviluppo. Questo è probabilmente lo stato attuale e lo sviluppo continua. Inoltre, la domanda è dove dovrebbe finire il 9-3 EV per la Cina in termini di costi. Più celle vengono installate, più costoso diventa il divertimento. Posso ben immaginare che le future versioni europee e americane avranno una capacità di carico significativamente maggiore sotto il cofano (o il pavimento del veicolo). Il NEVS sembra svilupparsi con maggiori capacità di carico, come si può vedere nel veicolo di prova "Mule" con un pianale più lungo. (pura speculazione)
      È anche la domanda su chi chiedere informazioni sui cicli di autonomia e ricarica. Un impiegato di marketing chiamerà sicuramente dati diversi da uno sviluppatore che è molto più vicino alla tecnologia e alla realtà.

  • vuoto

    Cos'è 9-3 EV "Mule" ???
    Grazie in anticipo per aver rivelato il "segreto"!
    Un report emozionante con un grande desiderio per il sequel!
    Grazie ai due “blogger volanti”! 🙂

    • vuoto

      Il Mule è un veicolo di prova che testa componenti per le nuove generazioni. Nel nostro caso è stato uno dei “maialini panciuti”. Veicoli elettrici il cui gruppo batteria sporge dal pavimento. Ci sono già state alcune foto, non avrà nulla a che fare con la serie.

      • vuoto

        Grazie.
        Sono un po 'più intelligente ora ... 😉

  • vuoto

    500 Nm. E la velocità indipendente dallo stato. E-motors giusto.
    Si può essere curiosi. Ottimo rapporto. Se non ti aspettassi un ultimo logo SAAB in una zuppa di tempo nuvoloso dietro questa triste immagine ...

  • vuoto

    Rapporto interessante! Non vedo l'ora che arrivi la seconda parte.
    A 500 Nm e 160 kW, è molto probabile che tutte le parti mobili (cambio, cuscinetti, alberi di trasmissione, telaio) vengano utilizzate in modo massiccio. Le parti devono essere progettate di conseguenza. Poiché il veicolo elettrico sarà molto più silenzioso di un motore a combustione convenzionale, i "falsi rumori" sono sicuramente molto più significativi. La solita impressione di qualità deve comunque adattarsi. Stupido se rimbomba o fa rumore. A questo proposito, posso capire lo sforzo implicato nell'acustica. Qualcuno ha esperienza con Tesla in questo senso?
    C'erano nuove informazioni sul discendente 9-3 EV per la Turchia pianificato da NEVS e Tübitak?

    • vuoto

      Abbiamo visto il gruppo propulsore sul banco di prova nel seguente laboratorio. Ciò ha fatto un'impressione molto solida. Nella scheda delle specifiche c'è un lavoro duro come taxi, quindi i componenti saranno progettati di conseguenza. Le future generazioni di NEVS saranno molto "silenziose" sulla strada. NEVS = Premium. Guarda il seguito di domani.

      Non abbiamo parlato del progetto Turchia. Funziona, e se sono correttamente informato, dirige Hans Martin nel cortile Frank Smit il gruppo di progetto. Non abbiamo avuto conversazioni con lui.

      • vuoto

        Grazie per molte informazioni e background eccezionali! Non vedo l'ora che inizi il sequel.

  • vuoto

    Almeno questa parte del tour è stata accessibile anche a tutti i visitatori dell'ultimo Saab Festival ...

    • vuoto

      Ma la parte successiva non è garantita. Sono curioso….

  • vuoto

    Ottimo rapporto! Inside NEVS era in ritardo da molto tempo, puoi capire molto meglio ciò che viene fatto in Svezia. Dovresti farlo molto più spesso!

  • vuoto

    Ottime notizie !!! Grazie !!!

  • vuoto

    Ciao, la tua visita sembra super interessante !!

    C'è anche informazione, se dovrebbe dare l'electro 9-3 anche a noi ??

    Sarebbe vll per molti anche qui interessante

    LG Claus

    • vuoto

      Almeno per un po ', il piano era di offrire 9-3 EV anche in Svezia. Se questo diventa realtà, non sarebbe un problema consentire l'EV in Germania.

  • vuoto

    Dal momento che non vedi l'ora che arrivi domani.
    È solo un peccato che non ci siano ancora vere perdite (con la parte anteriore) dell'EV ...

I commenti sono chiusi