NEVS auto elettriche con DNA scandinavo

Abbiamo già visitato il negozio di stampa e la carrozzeria. In futuro, le auto elettriche NEVS verranno scaricate dalla linea di produzione per la Svezia, l'Europa e il Nord America. Abbiamo una sorpresa per noi e quindi siamo guidati con tre veicoli dall'altra parte nel reparto di sviluppo.

Body shop. Visualizza a Rohvossen a NEVS.
Body shop. Visualizza a Rohvossen a NEVS.

Come parte del Saab Festival 2015 molti ospiti hanno avuto la possibilità di vedere il primo piano di questo edificio con le sue strutture di prova. Ma ci sono piani in questo edificio che normalmente nessun estraneo ha mai penetrato.

La clinica prototipo di NEVS

Al secondo piano, dove si trova la clinica prototipo, non hai la possibilità di mettere piede ogni giorno. In una stanza di tre piani circondata da uffici con finestre, i modelli dei prototipi vengono solitamente elaborati qui. Per noi, la concept car PhoeniX di Ginevra 2011 è stata guidata lì. Vediamo anche lo studio di progettazione 9-3 Turbo Edition. NEVS voleva portarlo sul mercato prima che decidessero di mettere 9-3 con l'unità convenzionale "ai file".

La Turbo Edition sarebbe stata un interessante 9-3 se questa vettura avesse visto la luce del giorno: sezione anteriore modificata, sezione posteriore diversa, nuovo cofano, modifiche agli interni, display turbo centrale. E tutto questo nel colore turbo “rosso cardinale” come era con la prima 99 Turbo!

Nuova piattaforma per l'auto elettrica NEVS

È stato interessante che Hans-Martin potesse quindi dirci qualcosa su come la piattaforma Phoenix è continuata negli ultimi anni. Lo sviluppo non ha sicuramente smesso, la piattaforma è stata adattata ulteriormente e adattata alle esigenze. Parlare di Phoenix 2.0 sarebbe un chiaro eufemismo, la piattaforma oggi è flessibile come sarebbe stato possibile ai tempi di Spyker.

La prima auto elettrica NEVS per la Cina, che dovrebbe arrivare sul mercato nel 2017, assomiglierà in gran parte alla vecchia 9-3. Ma la piattaforma, che sarà la base per il "vecchio" corpo, è completamente diversa dal noto pianale. NEVS ha deciso di continuare a utilizzare solo il design della carrozzeria. Il risparmio sui costi di sviluppo significa che le auto elettriche possono essere offerte a un prezzo interessante in Cina. Questo passaggio è comprensibile, il 9-3 nella sua ultima forma è più o meno sconosciuto in Cina, ed è quindi percepito come un nuovo veicolo dai clienti cinesi.

Lo sguardo nel futuro Il dipartimento di progettazione NEVS

Come spesso accade, il meglio arriva alla fine: il quarto piano, il Santo Graal nel design. Per ottenere l'ingresso, è necessario consegnare il cellulare, consegnare le telecamere e quindi il controllo di sicurezza. Dopo queste misure di sicurezza siamo quindi all'ultimo piano. Una stanza che ospita buoni banchi 35 e al centro contiene una "zona di brainstorming". Attorno a questo sono le persone che provengono da nazioni 14 e lavorano sul futuro del design del marchio NEVS.

Naturalmente, non possiamo mostrare alcuna immagine di questo ufficio a causa del divieto di proibizione delle foto. Ovunque ci sono materiali e disegni per i nuovi veicoli da vedere! Ma siamo autorizzati a condividere un'impressione, e questo è più che travolgente. Il linguaggio di progettazione NEVS inizia dove Saab era l'ultimo. Ogni singolo disegno delle pareti è design-tecnicamente riconoscibile per un conoscitore di Saab come ulteriore sviluppo del linguaggio del design. Hockeysticks sui lati, strisce luminose continue e pulpiti simili a quelli del cockpit attorno al guidatore daranno forma al futuro del design del marchio NEVS.

NEVS si concentra sul dialogo a lungo termine

Quale impressione rimane dopo questa giornata? Di nuovo sulla via di casa, con la distanza necessaria dalla pianta e l'euforia che si ripete ancora e ancora? Puoi capire perché NEVS ha deciso contro il nome Saab. Investire una parte significativa dei fondi disponibili per i soldi delle licenze? Non sarebbe stata una mossa intelligente.

Dopo molte discussioni, NEVS ha deciso di investire nel proprio nome e in un marchio a lungo termine. Quale possiede e non ha la licenza. I nuovi prodotti, le auto elettriche di NEVS, hanno lo scopo di aprire una base di clienti più ampia. Compresi i clienti che potrebbero non aver mai imbarcato su una Saab. L'impressione che questa azienda possa avere successo se i prodotti hanno ragione è sicuramente lì. Sapendo quanto il DNA Saab sia in ogni considerazione, quanto il know-how Saab sia raccolto sotto forma di ex dipendenti, permette di guardare ad un futuro positivo con NEVS.

È anche molto interessante che siamo stati informati alla fine di questa giornata. Eventi come quello di mercoledì scorso si terranno in futuro con una certa regolarità per gli "ambasciatori" della scena Saab. Hanno lo scopo di fornire alla comunità Saab una panoramica del nuovo prodotto emergente.

Vorremmo ringraziare Michèl Annink, Jonas Hernqvist, Mikael Östlund, Thomas Ahlzen e Hans-Martin Forhofhof per l'ospitalità!

31 pensieri su "NEVS auto elettriche con DNA scandinavo"

  • vuoto

    Perché è ancora Saab sulla pianta di Nevs ????

  • vuoto

    9-3 Turbo Edition? Sembra che l'abbia comprato subito ...

    • vuoto

      L'avrei preso anche io. La conoscenza di questa occasione mancata fa male ora.

      Quindi un Microlino per la città come un e-mobile pulito. Cazzo, la prima serie è esaurita!

  • vuoto

    Un possibile vantaggio in termini di efficienza delle batterie ricaricabili probabilmente non è così elevato come ipotizzato da Thilo, ma si può probabilmente dire che è dato. Nel complesso, la situazione è abbastanza complessa e multifattoriale e la corsa tra gli approcci è attualmente aperta. Considerare le celle a combustibile come lo stadio finale delle auto elettriche e delle batterie proprio come un passaggio intermedio, penso di conseguenza anche sbagliato. Alcuni commenti sulla complessità della situazione:

    Anche prima di 15, ho lavorato su domande di brevetto per celle a combustibile, e nessuna di queste tecnologie è arrivata sul mercato finora. Le celle a combustibile sono femmine, stronze, facilmente avvelenate e scattate immediatamente.

    D'altra parte, ho osservato la tecnologia della batteria per circa 2008 e anche allora ci sono state segnalazioni positive su nuovi approcci con densità energetica fino a dieci volte più alta. E anche questo non è arrivato sul mercato fino ad oggi.

    C'è una massiccia mancanza di componenti in entrambe le tecnologie. Alcuni sostengono che esiste già una rete elettrica, ma non una rete a idrogeno. Ma: mi aspetto che 25-40 aumenti il ​​consumo di energia nelle auto elettriche (ovviamente non in pericolosi micro-veicoli, ma in auto reali che vogliono usare anche famiglie normali, come Teslas o solo le Saab). E non esiste né un'infrastruttura né adeguate stazioni di ricarica veloci. Anche le cosiddette stazioni di ricarica rapida, che possono fornire ad es. 25 o 50 kW, caricano con batterie 200 kWh, che sono almeno necessarie, quasi 10 o 5 h. Non è veloce Eppure i cavi sono già pesanti.

    -Ma quello con l'infrastruttura dell'idrogeno sarebbe anche fattibile se fosse basato sull'infrastruttura elettrica. L'idrogeno può essere ottenuto dall'acqua solo per elettrolisi e ciò sarebbe teoricamente possibile anche a casa. Ma non esistono tali impianti, né i compressori per 700 Bar Druck come un piccolo garage. Quindi: entrambi gli approcci richiedono enormi aggiornamenti.

    -I serbatoi con pressione di 700 bar sono stati dichiarati "pronti per il mercato" anni fa. Sì, dove sei? È solo in ritardo. Qualcosa non va nel campo dei rappresentanti delle celle a combustibile.

    - Nonostante la minore efficienza dell'idrogeno rispetto alle batterie ricaricabili, questo potrebbe essere compensato da una maggiore praticabilità, poiché l'idrogeno è altrettanto facile da immagazzinare quanto l'elettricità nelle batterie ricaricabili. Pertanto, il vantaggio dipende anche da quanto e quanta elettricità è disponibile. E questa è una domanda che non si trova nel settore automobilistico / chimico cellulare / celle a combustibile, ma in altre aree tecnologiche, compresa la ricerca sui reattori a fusione.

    Come puoi vedere, molti fattori. Il lato batteria potrebbe facilmente vincere la gara, per quando si riesce a fare batterie ad hoc con una densità di energia significativamente più alta ea basso costo vendibile. Allora la gara sarebbe probabilmente andata.

    Un profitto così improvviso non si vede nelle celle a combustibile, almeno per me, non sembra esserci un singolo fattore rilevante come un suggerimento sulle scale, ma onestamente, non è riconoscibile in Batterie che questo salto riuscirebbe, perché funziona piccoli progressi. Una volta ho sospettato che le voci su un'auto elettrica di Apple potessero essere collegate a una svolta nella batteria che Apple avrebbe potuto realizzare. Ma sono scettico, perché non lo ascolti. Se Apple l'avesse fatto (e chi altro avrebbe avuto i soldi per la ricerca) NEVS sarebbe alla fine, proprio come Tesla.

    • vuoto

      Citazione: E anche questo non è venuto al mercato oggi.
      Penso che questa lobby da diverse aree sia potente e prevenga:
      - Paesi produttori di petrolio / AZIENDE (!!!)
      -processing chem. Industria (anche in Germania !!!)
      Produttore di automobili in particolare
      NESSUN INTERESSE in e-mobility. Queste aziende vogliono cambiare minimamente la vecchia (!) E portare la "tecnologia dei dinosauri" all'acquirente il più a lungo possibile. La "rivoluzione della mobilità / propulsione" può avvenire solo con enormi quantità di denaro e una massa immediata di auto elettriche a prezzi accessibili. Chi può e deve farlo????
      Toyota? VW? GM? Non credo in questi 3! Troppo "sbagliato".
      Personalmente credo di più in Fa. Come Google, Apple e Co. Hanno il potere finanziario, le teste bramose che vogliono fare la differenza, vogliono lasciare i vecchi modi di pensare.
      Resta eccitante!
      I "motori a combustione" possono quindi guidare con noi in "Hansa Veteranen Rallye" 😉

      • vuoto

        Questo può davvero essere il caso delle celle a combustibile. Sviluppa qualcosa per essere preparato a tutto e lasciare una buona impressione, e quindi non lo porti effettivamente sul mercato.

        Il caso è probabilmente diverso con le batterie ricaricabili. Anche qui c'è un forte interesse al di fuori del mercato automobilistico, e sia l'elettronica (batterie per telefoni cellulari e laptop), sia l'industria elettrotecnica (accumulatori di energia) e chimica (prodotti chimici per batterie) sono interessati a ulteriori sviluppi. Questo settore non è affatto trattato dalle attuali case automobilistiche, per quanto posso vedere. Anche la nuova fabbrica di batterie di Tesla utilizza tecnologie convenzionali; Tesla probabilmente non ha un dipartimento di ricerca "Cell Chemistry", vero?

    • vuoto

      Grazie per l'interessante riassunto.
      Da un punto di vista pratico, sarebbe sicuramente utile per NEVS anche offrire modelli ibridi. Quindi EV con motore a combustione interna. O come ibrido plug-in o estensore di gamma. Mettere solo su EV con batteria comporta un grande rischio. L'idrogeno è lontano dall'essere pronto.
      In Cina - il motore dell'attuale sviluppo di NEVS - per quanto ne so, veicoli elettrici e ibridi a'la Prius e Co. possono entrare nelle città a causa dello smog costante nelle città. Sono esclusi i normali bruciatori.
      Ecco perché potrei benissimo immaginare che NEVS non offrirà solo veicoli elettrici puri.

  • vuoto

    Spero che possiamo vedere la 9-3 Turbo Edition. Sembra uno scoppio

  • vuoto

    Saab ha sempre vantato di essere in prima linea, ma ora vedo che SAAB (sorry NEVS) è appena dietro. Un giudice sarebbe, se si andasse direttamente nella tecnologia delle celle a combustibile. Sfortunatamente, questa compagnia non ha il coraggio di farlo. I veicoli a batteria sono adatti solo per il traffico locale. Se, al contrario, standardizzate le batterie e semplicemente le scambiate, allora sarebbe interessante. È possibile caricare le batterie senza una macchina.

    • vuoto

      Le celle a combustibile nelle auto sono uno spreco di energia: grazie al sistema, il consumo di energia è circa 3 volte superiore a quello di un'auto puramente elettrica a batteria. Le auto elettriche a batteria sono già oggi adatte per lunghi viaggi e in un futuro non troppo lontano saranno anche alla portata di un gruppo più ampio di acquirenti.

  • vuoto

    L'autore dell'articolo si chiama Gustav. Grazie per il contributo super emozionante!
    Gustav è ora parte del team del blog?

    • vuoto

      Gustav ci sostiene da anni sullo sfondo. È molto impegnato professionalmente e quindi non può apparire regolarmente come un autore in apparenza. L'appuntamento con NEVS Mark e io non riuscivamo a percepirlo così in fretta, Gustav saltò spontaneamente, per cui siamo molto grati!

  • vuoto

    Molto carino, quindi sembra che stiano davvero succedendo molte cose ...

    Il Master of Suspense (Tom) lo sapeva già molto bene quando inseriva articoli che incoraggiavano l'uno o l'altro lettore a esprimersi di nuovo in modo critico su NEVS, o addirittura ad arrabbiarsi ...

    Dopotutto, il tour è finito una settimana fa oggi. Ma così sia, vogliamo un blog eccitante - tra cui congetture e polemiche. Buona cosa!

  • vuoto

    In ogni caso, penso sia positivo che i lavori vengano mantenuti e creati a Trollhättan. Trovo che l'attenzione sulla mobilità elettrica sia giusta, perché il futuro sta lì. Sarà emozionante se verranno offerte anche le seguenti generazioni in Europa, ma non solo l'auto è importante, ma anche la giusta infrastruttura di ricarica.

    Ho viaggiato in Europa un po 'oltre 3 km per le ultime settimane di 8000 e non vorrei tornare al carburante fossile nei veicoli di tutti i giorni. A proposito: ansia da campo che non avevo mai sperimentato, anche il caricamento del veicolo era di solito fatto molto più veloce di quanto avessi bevuto il mio caffè / leggere mail o parlato con altri conducenti di auto elettriche. Non solo a Saab, c'è una tale comunità

    • vuoto

      Poi hai una macchina elettrica miracolosa o bevi il tuo caffè molto lentamente. Una volta il rifornimento con paga prende in un auto convenzionale max. 5 min e puoi guidare nuovamente 600km. E con te?

      • vuoto

        Guidi 1000 Km ogni giorno?
        Qualche tempo fa ho visto un sondaggio sul profilo del movimento dell'automobilista tedesco (non so dove), quindi 85% delle rotte giornaliere sarebbe già possibile con gli EV / range attuali. I restanti cavalieri a lunga distanza 15% devono rimanere con i bruciatori finché non ci sono soluzioni.
        Quindi, non sempre vedi tutto in bianco e nero. È sempre un inizio.

      • vuoto

        Per dirla in breve: Thilo è in un paese con strade limitate. Le auto elettriche sono quasi ideali lì, non ci sono strade che potrebbero essere paragonabili alle autostrade tedesche.

  • vuoto

    I commenti parzialmente aggressivi (specialmente ieri) non capisco.
    Si tratta di MADE IN SVEZIA, a Trollhättan, non MADE IN CHINA.

  • vuoto

    Alcune delle emozioni non possono essere comprese. NEVS è un'avventura che accompagna il blog con Tom e Mark. Tra qualche anno potremmo dire: Ehi, eravamo lì dall'inizio ... O forse no.
    Che non abbia niente a che fare con Saab è chiaro a tutti. Se il design si lega con esso e si evolve, tanto meglio. Ad un certo punto ho bisogno di una nuova macchina, forse l'alternativa viene dalla Svezia. Con tutta la mancanza di idee intorno a questa sarebbe la cosa migliore che possa capitare a noi.

  • vuoto

    Ciao
    Trovo comprensibile che i NEV stiano iniziando a chiarire il nome del marchio con le pubbliche relazioni.
    Anche noi lettori del blog siamo più vicini, grazie a Tom e Marc (grazie)! Gli altri potenziali clienti non hanno ancora notato nulla.
    Ma ovviamente non dovrebbe sorprendere che ci siano fan di Saab a cui non piace quello che sta succedendo ora. Queste voci esistevano prima ... (ad esempio sul GM)
    Saluto André

    • vuoto

      Moin
      Certo che stavo parlando di GM.
      Saluto André

    • vuoto

      Tutto è comprensibile, purché si rispettino i commenti sulla forma e sul tono. Purtroppo non funziona perfettamente 100%, come puoi leggere oggi. Sarebbe bello se i lettori che non sono compatibili con la situazione prestassero attenzione.

  • vuoto

    Perché non invitare anche la stampa specializzata internazionale a questo rimane un mistero per me ...

    • vuoto

      Non lo vedrei in questo modo. È troppo presto, arriverà. Inoltre, NEVS ha molta presenza stampa in Svezia. La rassegna stampa arriverà la prossima settimana. Prima di continuare con Saab

  • vuoto

    Sembra che tu abbia imparato dagli errori del passato. È inoltre positivo che i nuovi dipendenti sembrino creare una cultura della comunicazione più aperta.
    E 'solo la domanda su cosa fossero questi corpi minacciosi che sono stati avvistati nella Bodyshop ???

  • vuoto

    Forse hai finalmente capito che hai bisogno di acquirenti per arrivare al mercato. Il buon prodotto e il nuovo nome non sono necessariamente associati al successo (vedi Qoros).
    Ma se i piloti SAAB sono sperati e vinti come potenziali clienti, allora ci sono persone che presentano il prodotto al pubblico. Questo sicuramente cambia la percezione pubblica.
    E se noi piloti SAAB siamo ugualmente soddisfatti dei veicoli NEVS, siamo i migliori ambasciatori che un'azienda possa avere.

  • vuoto

    Non è mai troppo tardi per essere aperto e il piano per organizzare eventi futuri per i botscans della scena Saab è promettente. Lo seguirò bene e forse come un Saabista in futuro vorremmo guidare con un NEVS.
    Questo, tuttavia, sembra molto buono e felice che ora ci sia questa apertura.

  • vuoto

    Affascinante ... Sorge davvero la domanda sul perché NEVS ha fatto ostruzionismo per anni e solo ora (reputazione malconcia) si sta avvicinando a fan e potenziali acquirenti.

    • vuoto

      Cosa dovrebbero mostrare?
      Una volta hanno costruito il turbo. Sarei stato un cliente con o senza lettering SAAB.

  • vuoto

    Emozionante questa notizia da NEVS! Ho una domanda a sinistra:
    PERCHÉ PRIMA ORA QUESTA APERTURA ???

    Ovviamente NEVS DEVE trovare / convincere nuovi clienti! Altrimenti la compagnia è come SAAB prima ... 🙁

    • vuoto

      La domanda è giustificata. La decisione in termini di nomi di marca è probabilmente un motivo. Inoltre, vedo il coinvolgimento di dipendenti che non hanno lavorato a lungo a NEVS, in background. L'industria automobilistica sta cambiando rapidamente, bisogna trovare nuovi modi per dialogare con il cliente. NEVS sta attualmente andando bene.

I commenti sono chiusi