Riportaci indietro Saab!

Un mandato per NEVS. Chiaramente, senza spazio per l'interpretazione. Un risultato che non era accettabile al Congresso del Partito comunista cinese ma considerato rispettabile dalla CSU bavarese. (Per i lettori oltre i confini bavaresi: la CSU è una peculiarità regionale nel sistema dei partiti tedesco). Quindi ora è chiaro che 85% dei nostri lettori vuole riavviarsi a Trollhättan sotto la bandiera di Saab.

Bandiera Saab nel vento
Bandiera Saab nel vento

A volte l'approvazione è stata del 91%, si è sgretolata nel corso della settimana, fino a raggiungere l'impressionante 85%. Devo ammettere che non posso ottenere la maggioranza su questo risultato. Ho votato per ricominciare con un nome diverso. Dopo 5 anni di terapia del blog Saab, mi sono laureato nelle ultime settimane con la fine di Saab come produttore di produzione nel dicembre 2011.

Il processo ha richiesto molto tempo ed è stato doloroso. Per me, Saab è ciò che c'è nel posto auto coperto e nell'hangar, il che, al contrario, non significa che non sarei lieto di riavviare con NEVS in futuro. Nel presente, tuttavia, divento uno sconosciuto. Quest'anno è prevista un'auto aziendale: un'auto nuova che non sarà una Saab. Perché?

Perché voglio risparmiare il 9-5 NG in futuro, non vuole più esporlo a nessun tempo e alla sconsideratezza di alcuni contemporanei. Saab si è teletrasportato per il piacere privato nel cosmo del tempo libero, della famiglia e dei giorni di sole. Quello che presto sarà nel mio parcheggio di servizio è quindi solo una macchina. Una merce temporanea, non emotiva, e non avrà nulla a che fare con il blog e la mia passione automobilistica.

È tempo di nuove auto. Urgente.

Terrorizzato dalla mia apertura? Questo non dovrebbe essere il lettore. Mark e io ci siamo impegnati con i lettori 2016 e lo onoreremo. Quindi non preoccuparti, la lettura mattutina può essere considerata sicura. Ma una cosa è chiara: le persone, è il momento delle nuove auto. Urgente! E anche come elettrico, anche se continuiamo a sognare turbo caldo. Ma i bruciatori puri non sono più l'ambiente ambientale.

Come me, ci sono molti fan che hanno Saab nel loro cuore, ma solo come hobby e non più nella vita di tutti i giorni. Perché gli ultimi veicoli hanno almeno 5 anni, il che non può ragionevolmente convincere un gestore di flotte più. Perché ad un certo punto hai finito con il deprezzamento e allo stesso tempo hai problemi con l'aumento dei costi di manutenzione.

Ma forse anche perché ti infastidisci per ogni graffio e ammaccatura sulla lamiera, anche se non lo ammetteresti mai. Una Saab è, per tutta la freddezza che ostenti, un oggetto da collezione a cui tieni e che ti piace più che mai. Ma al di là della mia situazione professionale e della domanda su cosa ordinerò come futura soluzione di mobilità, abbiamo un voto.

Il loro risultato è un ordine per NEVS.

Un mandato da parte dei lettori di Saabblog.net per riportarci a Saab al riavvio.

Saab è più di sole 4 lettere. Saab è una sfida. Il marchio è sinonimo di auto sicure e non convenzionali. Veicoli con elevate esigenze di design e funzionalità. Quelli che sono sempre stati un passo avanti rispetto ai loro tempi e che devono comunque restare convenienti. Già solo questo, l'aspettativa di una vera Saab, è un'enorme mole di lavoro.

Indagine sul blog: riportaci indietro Saab!
Indagine sul blog: riportaci indietro Saab!

Inoltre, ci aspettiamo di più da NEVS. Non un clone di Tesla, sarebbe troppo semplice. In futuro, l'infrastruttura attorno all'auto conterà due volte. I tempi preistorici in cui era già considerato progressivo fornire aggiornamenti tramite chiavetta USB o DVD sono finiti.

In futuro, i clienti richiederanno l'integrazione nell'infrastruttura digitale. A partire da funzioni aggiuntive su richiesta, servizi personali, alle idee che (si spera) stanno arrivando a Trollhättan. In futuro, la mobilità deve adattarsi perfettamente alla vita. Il veicolo giusto per un periodo di tempo, per ore, giorni, mesi o anni. Non c'è dubbio che le offerte digitali debbano essere “saabish”. Più intelligente e più semplice di quello che offrono altri produttori. Né più né meno di un cosmo Saab digitale completamente nuovo per il nostro tempo, con l'hardware compatibile.

Ti suona nelle orecchie come l'impossibile quadratura del cerchio? Per i lettori che non hanno familiarità con il marchio Saab, forse. Tutti gli altri che sono stati autorizzati a possedere un 900 Turbo o 9000 Aero o uno degli altri veicoli intelligenti Trollhättan nel loro passato automobilistico o presente saranno d'accordo. Saab occasionalmente ha risolto la quadratura del cerchio, i veicoli potrebbero essere una contraddizione in termini e tuttavia coerente. Una Saab è sempre stata un'auto intelligente. Versatile, sicuro, veloce, spazioso. Una macchina sportiva, comoda, economica, solida, eccentrica, ragionevole, bella, sostenibile.

La sfida è definita. Il nostro ordine per NEVS pure.

17 pensieri su "Riportaci indietro Saab!"

  • vuoto

    Ho avuto la fortuna di acquistare una nuova Saab 2011-9X Combi del 3 nel dicembre 2012 dopo il fallimento. Quindi ora ha solo poco più di 3 anni per me, anche se ha quasi 100,000 chilometri. Macchina fantastica. Andrà avanti ancora per qualche anno, ma poi non ho idea di cosa fare. L'elettrico non va bene per me se non con un'autonomia di 500 chilometri.

    • vuoto

      Citazione: “Quindi ora ha solo poco più di 3 anni per me, anche se ha quasi 100,000 chilometri. Macchina fantastica. Andrà avanti ancora per qualche anno, ma poi non ho idea di cosa fare".

      Dov'è il problema? Guidalo più a lungo di "alcuni anni". Perché tutti pensano che sia un "must" comprare un'auto nuova dopo alcuni anni, anche quando l'attuale è in buone condizioni? Per i vicini? I nostri autisti quotidiani, una Volvo con ora 325000km, una 9-3I CV con 275000km e la mia 901 Turbo con 218000km sono in ottime condizioni e devono funzionare tutti i giorni, ma non so perché dovrei venderne una...solo perché hanno tra i 14 ei 29 anni?
      Ma forse mi sbaglio e la Saab più recente non offre più questa qualità duratura ...

  • vuoto

    @ Herbert Hürsch: sì, fa male, ma il reddito virtuale dovuto alla regola 1% devo includere, a mio avviso, anche le auto nuove ancora più costose nel calcolo.
    @ Tom: ho scritto "almeno". Vorrei / guiderò anche un 9-5 NG. Ma con NEVS e ciò che è pianificato lì, io - come "der saabler" - non posso (ancora) fare nulla. Anche se è uscito dalla linea nello Stallbacka e indossava il logo SAAB. A questo proposito, come te, avrei supplicato per un nuovo inizio con un nome diverso. Perché è come scrivi: con la cessazione della produzione nel 2011, Saab ha cessato di essere un produttore manifatturiero. Proprio per questo, secondo me, dovremmo restare fedeli al nostro marchio anche con le “auto aziendali”. Per ragioni razionali potrei affittare una BMW diesel per l'ufficio (preferibilmente una 335d GT), ma per me le "auto aziendali" appartengono ancora alla famiglia, come si diceva una volta, e un'auto che viene solo "presa in prestito" va bene così come un membro a pieno titolo non in esso. E perché il veicolo in cui trascorro la maggior parte del tempo e con cui guido più chilometri NON dovrebbe essere una Saab (benessere)?
    Forse ci penserai di nuovo? Non mi piace il nostro "capo del blog" nell'auto aziendale Audi ... 😉 Soprattutto non per ragioni di ragione. Un turbo non è mai stato davvero sensato 😉

    • vuoto

      Prima che sorgano le voci: non esiste un'auto aziendale Audi e sicuramente non ce ne sarà una. Quella che verrà lanciata come auto aziendale è assolutamente neutra, priva di emozioni e solo uno strumento per uno scopo.

      • vuoto

        Tom, non importa, non hai bisogno di giustificarti qui. Posso capire molto bene la tua linea di pensiero riguardo alla protezione e alla protezione. Ho anche una marca di terze parti in garage per il maltempo e le corse di routine senza emozioni. Questo ovviamente non è un sostituto, solo un supplemento. Finché hai ancora l'anima adulatrice nel garage, va benissimo ...

  • vuoto

    Il mio 9-3 Sportcombi è stato storia per tre settimane. Una volta uscito con noncuranza dal cantiere, si è scontrato con un SUV e poi ha sentito la parola "perdita economica totale". Il fatto che l'auto di Ingolstadt non abbia un aspetto molto migliore non è una vera consolazione. Ora guido una grande station wagon dall'Estremo Oriente - comodamente, sì; aggiornato, sì; economico, sì, ma non una Saab. Un'auto con cui affrontare la vita di tutti i giorni. Non più. Quindi, se Saab dovesse tornare in qualsiasi forma in un futuro non troppo lontano, CI SAREI! Da solo, mi manca la fede.

  • vuoto

    Scusa, il mio commento si riferisce a "il saabler"

  • vuoto

    Esattamente la mia opinione! Sono anche un lavoratore autonomo e posso / devo fare calcoli aziendali. E le rate di leasing da 500 euro o più non si ripagano necessariamente, nemmeno con un diesel economico. Per non parlare degli aspetti ecologici citati. Trovo un'auto nuova ogni 3 anni decisamente decadente. Il limite di quando una Saab è ancora una Saab, ognuno disegna comunque in modo diverso. Alcuni accettano ancora solo il 900I, altri tracciano la linea con il 9000, per me almeno contano anche il 9-3I e il 9-5I, almeno i motori a benzina con 2.0 o 2.3 to T. E finché sono ancora lì per Le condizioni di Saab sono chilometraggio relativamente basso in buone condizioni, nient'altro entra in casa mia o davanti all'ufficio ...

    • vuoto

      Ci sono anche altri aspetti (anch'io sono un lavoratore autonomo) ...

      Diario di bordo?

      Questa è burocrazia nella pura cultura. Contadini laboriosi Chi lo vuole?

      regola 1%?

      Mensile e tassabile come reddito virtuale dal prezzo NUOVO della lista. Chi vorrebbe essere fiscalmente addebitato per una vecchia auto?
      Chi vorrebbe pagare l'imposta sul reddito sul 10% del nuovo prezzo di listino in 120 anni e solo durante questo periodo l'IVA verrà detratta come imposta a monte? Fa male ...

    • vuoto

      Qualunque cosa tu faccia, deve adattarsi. Per la situazione personale o professionale e anche a fini fiscali. Dove chi ha la soglia del dolore è altamente individuale. Uno di loro rinuncia quando compra un'auto per soli 40.000 €, l'altro si strappa i capelli a tali somme. Puoi andare avanti per sempre ;-)….
      Più chiaro, tuttavia, è ciò che è una Saab. Questa discussione eterna mi ha tenuto lontano da Stammtisch e lo fa ancora oggi. Lo tengo con il curatore del museo di Trollhättan. Tutto ciò che è andato fuori linea nello Stallbacka, con il logo Saab, è un Saab!

  • vuoto

    Mi permetto di tagliare una citazione molto libera dal testo:

    "Perché i veicoli più nuovi hanno almeno 5 anni", ...

    ... è ...

    ... "una Saab (...) solo un oggetto da collezione a cui tieni e che ti piace più che mai."

    Questo è ciò che un giovane SAAB è - un baby-timer. Non esiste Audi, non BMW e non Mercedes.

    Con la presente richiedo il marchio H e le condizioni corrispondenti (ad es. Assicurazione) per tutte le SAAB, indipendentemente dall'anno e dalla prima registrazione. Lo meritano.

  • vuoto

    Ciao Tom,
    So perfettamente di che cosa stai parlando. Oltre ai lievi segni di battaglia sul mio 9-5 NG, 2.8 XWD Hirsch Performance con quasi 130.000 km, dovevo solo investire 11.000 CHF per cambiare le catene di distribuzione e per un nuovo differenziale Haldex. La domanda di un nuovo veicolo diventa virulenta, ma cosa dovresti fare se inizi con gli standard SAAB?
    A proposito, le due serie Hirsch 9-3 della nostra famiglia (2008, 165.000 km e 2009 convertibili, 130.000 km) funzionano senza intoppi e sono davvero divertenti. Nessuno vuole sostituirli.
    nico

  • vuoto

    Forse sono troppo conservatore, mi attengo a veicoli vecchi, pagati, poco dispendiosi di risorse, tecnicamente completamente adeguati e tuttavia ancora divertenti... il più a lungo possibile. Sì, e sono anche un lavoratore autonomo e può funzionare anche economicamente. Mi rifiuto di acquistare un'auto nuova (possibilmente elettrica o ibrida) per la quale sono state utilizzate così tante risorse solo per la sua produzione che i nostri veicoli potrebbero continuare a guidare per diversi anni. Ma questo non fermerà i nuovi percorsi nella mobilità e non dovrebbe essere così. Il vero progresso sarebbe fantastico, ma non lo vedo in questo momento. Sì, e se NEVS non fosse più riuscito a ottenere una "vera" Saab, avrei votato male... ma, come è noto, la speranza muore per ultima. Solo questo miscuglio attualmente pianificato di veicoli elettrici per la Cina con l'emblema SAAB, sarebbe un peccato!

  • vuoto

    Sono molto contento di questo risultato! Con il fatto che ho una macchina aziendale, posso comprenderti appieno. Salva il 9.5. Alla riunione di Saab a Höboldls lo scorso sabato ce n'erano due. È un'ottima macchina.
    Altrimenti, ti do pienamente ragione. Prendiamoci cura di ciò che abbiamo.
    Sono felice ogni giorno della mia 9.3 convertibile gialla da 2000.

  • vuoto

    Ciao Tom, la formulazione solleva naturalmente la questione se nel parcheggio della tua azienda ci sarà un'auto o un'auto? 😉 Non importa ... questa è una questione privata o aziendale.

    Nelle ultime settimane ho provato molte auto a noleggio, di marche tedesche, svedesi e giapponesi. Sì, anche altre madri hanno delle bellissime figlie. Anche altri produttori realizzano vetture buone e solide. Anche in una Classe E, percorri una lunga distanza in modo rilassato. Ma quasi nessuna marca - anche quelle italiane spesso citate - ha un'emotività come SAAB o evoca reazioni come SAAB.

    Quindi a SAAB è permesso rimanere come hobby. Per il divertimento in strada.

    • vuoto

      Quanto fossero “buone” e “solide” queste vetture lo si potrà stabilire solo tra qualche anno/decennio (se potranno ancora essere ammirate...).

      A proposito: per me NON c'è assolutamente NESSUNA auto di Stoccarda, nonostante le molte "innovazioni" che sono state sviluppate lì. Solo con prodotti come la "classe pesante" (una tale alternativa alla Scania "Serie 3" e TurboStar) e il "Bremer Transporter" (che sarebbe TurboDaily) mi viene davvero la nausea. A quel tempo, quello era al massimo il livello del blocco orientale!
      Inoltre, non mi piace assolutamente il modo in cui “Daimler” (solo il nome è presuntuoso e oltraggioso) affronta i problemi seri.
      Basti pensare al disastro della Classe A, al problema della ruggine e agli assistenti di frenata non funzionanti (come il video dettagliato del picchio è scomparso dalla nota piattaforma video ???).
      No, soprattutto il tema della sicurezza passiva è sempre stato trascurato a Stoccarda (vedi prestazioni in tutti i crash test _pratici_correlati_, ad es. piccole sovrapposizioni, soprattutto in confronto con "l'altro marchio svedese", dove questo argomento è affrontato _attentamente_).

I commenti sono chiusi