La Turchia concede in licenza la tecnologia SAAB 9-3 di NEVS

In seguito agli annunci di questa settimana, NEVS ha siglato una nuova partnership con TÜBITAK, il Consiglio di ricerca scientifica e tecnologica della Turchia. Questa cooperazione include la concessione della licenza per la tecnologia 9-3 di SAAB e la fornitura di esperienza in diversi settori. NEVS vuole essere coinvolta nel miglioramento delle economie di scala e vuole assumere ingegneri 100 aggiuntivi a Trollhättan.

TÜBITAK_2
I primi tre prototipi

Auto nazionale
Martedì, Fikri Işık, ministro turco della scienza, dell'industria e della tecnologia ha annunciato che la Turchia punta a ottenere la loro "macchina nazionale" sul mercato interno più recente entro l'anno 2020. Lo sviluppo è basato sul SAAB 9-3 e attualmente sono considerati tre diversi propulsori: completamente elettrico, elettrico esteso e convenzionale. L'auto sarà basata sull'architettura MY14 SAAB 9-3 e vuole essere marchiata come un nuovo 9-3. Tre prototipi sono già stati testati da TÜBITAK a Istanbul.

TÜBITAK_1
Tweet del ministro turco Fikri Isik ha rivitalizzato il progetto automobilistico nazionale basato sulla tecnologia 9-3 di SAAB in collaborazione con NEVS

Questa notizia segue l'annuncio di prima nella stessa settimana Rolls Royce apre un nuovo centro di tecnologia di produzione in Turchia con l'aiuto di TÜBITAK, ma soprattutto è in linea con le ambizioni turche di stabilire il proprio marchio automobilistico nazionale. Circa un anno fa, il ministro Işık già confermato di intervistare il desiderio di creare un marchio nazionale come una parte di obiettivo della Turchia di diventare uno dei 10 paesi più sviluppati del mondo "Presto intraprenderemo passi concreti. La Turchia vuole abbracciare il proprio marchio automobilistico nazionale. Vuole essere un veicolo elettrico esteso su tutta la gamma". E come nota a margine, gli interessi della Turchia in SAAB in realtà risalgono ancora più indietro quando Brightwell Holdings è stato uno degli offerenti all'indomani del fallimento di SAAB Automobile nel 2011.

Cosa c'è dentro per NEVS?
L'obiettivo è piuttosto aggressivo: ho un'industria automobilistica nazionale e / o un'auto nazionale , Vedo molti vantaggi tangibili per la Turchia in collaborazione con gli attori internazionali esistenti nel settore automobilistico, dove possono ottenere una tecnologia collaudata e ottenere un vantaggio rispetto a "reinventare la ruota" stessi.

Per NEVS i benefici possono sembrare meno ovvi. MY14 SAAB 9-3 sta generando entrate concrete. Una cifra non rivelata, ma logicamente questo deve essere nei milioni di dollari.

Così fantastico. Ma perché NEVS vorrebbe fornire l'esperienza per costruire e gestire un'altra fabbrica di automobili mentre quella di Trollhättan è al minimo? Direi per due motivi. Il primo è di nuovo semplice: questo progetto genera reddito. Ancora una volta, importi non rivelati e considerando i livelli di ambizione e il lasso di tempo, questo è diventato anche il multi-milione. La seconda ragione per cui credo sia semplice, ma molto diversa: costruire una macchina nazionale turca per definizione deve avvenire in Turchia, non in un paese straniero. Detto questo, il presidente della NEV, Mattias Bergman, ha dichiarato in un'intervista che durante la fase di avviamento (parti di) l'auto sarà costruita a Trollhättan.

Che dire dei nuovi SAAB?
NEVS sviluppa, produce e commercializza la propria gamma di SAAB EV. Un argomento molto interessante (specialmente se il numero di thread riscaldati nei vari forum su Internet è una indicazione ...), ma in realtà is una connessione diretta. Non credo che NEVS sia stato molto efficace in questo dipinto. Lasciatemi fare un tentativo nel mio prossimo post. Resta sintonizzato ...

 

Trascrizione integrale della conferenza stampa NEVS a Trollhättan, 16 October 2015.

NEVS_Press_Conf_16_Oct_2015_1

Mikael Östlund: “Benvenuti alla conferenza stampa di oggi. Lo terremo in inglese a causa dei nostri spettatori esterni. Vorrei presentare il nostro presidente, Mattias Bergman, che spiegherà la cooperazione con la Turchia per sviluppare l'auto nazionale turca e dopo avremo tempo per le domande ". 

NEVS_Press_Conf_16_Oct_2015_2

Mattias Bergman: "La nostra azienda è molto impegnata per il futuro dei combustibili fossili. Quando lo sai fuori dall'inquinamento totale. Quindi, come un produttore di automobili ha una responsabilità. E crediamo di poter contribuire a un cambiamento. Ma sappiamo che un'azienda è troppo piccola. Un paese è troppo piccolo per affrontare questa sfida. Significa che dobbiamo lavorare con altri paesi, dobbiamo lavorare con altri OEM nel settore automobilistico e lavorare con altre aziende.

Questo è il motivo per cui abbiamo un numero di mesi. Quindi, prima di entrare nella grande novità di oggi, ti do un breve riassunto. Il primo è che ora abbiamo introdotto tre partner cinesi. Due di loro come proprietari e azionisti di NEVS e uno di loro come azionista nelle nostre due joint venture in Cina.

NEVS_Press_Conf_16_Oct_2015_4Uno è la città di Tianjin, che ci dà accesso a un mercato, accesso a una pianta; il mercato in cui stiamo costruendo la nostra seconda produzione e la seconda struttura di ricerca e sviluppo. Il secondo è SRIT, di proprietà del governo cinese e di China Unicom. Un partner che dà quindi accesso al governo, ai sistemi normativi e quindi a parte di China Unicom l'accesso a molti ingegneri del software necessari per le future auto connesse. Quindi, nelle joint venture in Cina, abbiamo team, una delle più grandi aziende IT in Cina, con un grande pool di ingegneri software.

NEVS_Press_Conf_16_Oct_2015_5Questo richiede denaro e abbiamo due partner finanziari a partire da oggi: La Bank of China e la China Development Bank, dandoci un fondamento di base per l'attuazione del piano industriale, sulla parte superiore del denaro hanno fatto i nostri proprietari hanno già commesso e ha contribuito.

NEVS_Press_Conf_16_Oct_2015_6Abbiamo quindi siglato una partnership con una delle più grandi aziende al mondo, uno dei più grandi OEM dell'industria automobilistica, Dongfeng Motors. Una partnership che ci sta dando sinergie quando sviluppiamo prodotti, piattaforme e architetture. Dandoci sinergie per condividere le loro risorse negli acquisti e ottenere l'accesso alle vendite e alla distribuzione. Questa collaborazione va in entrambe le direzioni, entrambe le parti di questa storia comune.

Stiamo entrando nella fase successiva. Siamo senza debiti da oltre un mese fa. La prossima settimana pubblicheremo il nostro rapporto intermedio, dimostrando che siamo un'azienda finanziariamente stabile per attuare la nostra visione.  

NEVS_Press_Conf_16_Oct_2015_7Quindi la notizia di oggi: a giugno abbiamo firmato una partnership con il governo turco chiamato TÜBITAK. Si tratta di un'organizzazione focalizzata sulla ricerca incentrata sulla ricerca per il paese della Turchia. Questa partnership si concentra sulla costruzione dell'orgoglio della nazione turca. L'orgoglio della Turchia di avere la propria auto nazionale. Automobile turca nel mercato La Turchia è nel mercato. E la Turchia, nella posizione in cui si trova, come collegamento tra Europa e Africa e Medio Oriente, avere un'industria automobilistica è considerata un importante veicolo per lo sviluppo della nazione. Hanno valutato diversi OEM e diversi partner in grado di implementare la loro visione. Siamo stati in discussione con te per molto tempo ma su 28th di maggio, in realtà l'inizio di giugno, abbiamo raggiunto un accordo. Nella foto potete vedere il Presidente di TÜBITAK e il Ministro dell'Industria turco.

NEVS_Press_Conf_16_Oct_2015_8Questa cooperazione copre una serie di settori. Un'area è l'IP. La proprietà intellettuale in questo contesto è l'architettura della SAAB 9-3 su cui è costruita. Ma questa architettura non avrà lo stesso aspetto, non avrà gli stessi componenti. Ma è questa architettura con TÜBITAK e il nostro team di ingegneri vuole essere integrato nella "macchina nazionale".

Il nostro team di ingegneri qui a Trollhättan vuole lavorare a stretto contatto con il team di ingegneri di TÜBITAK e altri partner turchi. Abbiamo già installato un numero di dimostrazioni di auto e il ministro turco le ha rivelate ieri. Si tratta di auto con diversi propulsori e diversi stili che vengono ora utilizzati a Istanbul.

Quindi vogliamo aiutarli ad avviare la produzione. È un investimento greenfield, dove stiamo costruendo la nostra conoscenza della gestione di una fabbrica di automobili. Quindi stiamo trasferendo conoscenza. Vogliamo formare i costruttori di fabbriche turche. Addestrare i loro team di acquisto, formare i loro ingegneri e lavorare mano nella mano con noi.  

NEVS_Press_Conf_16_Oct_2015_9Per NEVS questa è una parte importante dell'attuazione della nostra visione. Questo significa anche per noi, vogliamo essere in grado di cooperare all'acquisto come una cosa. Saremo in grado di condividere componenti e condividere sistemi. Quindi vogliamo essere in grado di condividere le risorse per lo sviluppo del prodotto dal momento che vogliamo avere la stessa base da cui stiamo sviluppando, anche se ci saranno nomi di prodotti completamente diversi e in realtà diversi prodotti dal punto di vista del cliente. Tuttavia, molti sistemi e componenti vogliono lo stesso, dando benefici per noi.

La collaborazione con TÜBITAK, con oltre ingegneri e dottori di ricerca 8,000 e i loro laboratori, non può aggiungere molte conoscenze. Quindi possiamo usare molto meglio le nostre risorse.

Quindi, è una parte importante della nuova nazione, non solo il governo svedese, il governo cinese, e ora il governo turco sta cercando e condividendo la visione di un nuovo concetto. Quindi questo è un passo importante. Grazie

NEVS_Press_Conf_16_Oct_2015_10Infine, voglio presentarvi Frank Smit a te Vuole essere la persona responsabile del progetto come capo del progetto commerciale.
Ora possiamo fare domande. Grazie mille. "

La registrazione video della conferenza stampa:

Comunicato stampa

"La NEVS è stata scelta da TÜBITAK come partner per lo sviluppo di un'auto nazionale turca

TÜBITAK, che è il partner nazionale di National Electric Vehicle Sweden AB, Nevs, come partner industriale per il progetto.

La collaborazione è iniziata a giugno 2015 tra Nevs e TÜBITAK e le future sinergie industriali in termini di sviluppo e produzione. I beni di Nevs funzionano e daranno alla Turchia un rapido accesso alle vaste conoscenze e esperienze nel campo automobilistico.

Nevs fornirà inoltre know-how nello sviluppo del piano aziendale e nella creazione di catene di approvvigionamento TUBITAK.

Insieme ai nuovi azionisti Tianjin e SRIT, ai team partner e alla cooperazione con Dongfeng Motor, la collaborazione con TÜBITAK rappresenta un passo importante nella costruzione di Nevs come una forte azienda automobilistica con partnership industriali, tecnologiche e finanziarie.

"Sono molto orgoglioso di avere questa cooperazione strategica in atto. La Turchia vuole essere un partner a lungo termine e entrambi vogliamo guadagnare molto da questa cooperazione. Con l'attenzione della Turchia sui veicoli elettrici, vediamo che è un passo importante verso la nostra visione di modellare la mobilità per un futuro più sostenibile ", ha dichiarato Mattias Bergman, Presidente di Nevs.

Informazioni su TÜBITAK

Il Consiglio di ricerca scientifica e tecnologica della Turchia, TUBITAK, è l'agenzia leader per la gestione, il finanziamento e la conduzione della ricerca in Turchia. TÜBITAK è stata fondata in 1963 con la missione di far progredire la scienza e la tecnologia, condurre ricerche e sostenere i ricercatori turchi.

TÜBITAK è un'istituzione autonoma ed è governata da un comitato scientifico i cui membri sono selezionati da eminenti studiosi di università, industrie e istituti di ricerca. TÜBITAK è responsabile della promozione, dello sviluppo, dell'organizzazione e del coordinamento della ricerca e dello sviluppo in linea con gli obiettivi e le priorità nazionali. Inoltre, TÜBITAK è una delle istituzioni chiave coinvolte nel progetto della vettura nazionale turca.

http://www.tubitak.gov.tr/en”

14 pensieri su "La Turchia concede in licenza la tecnologia SAAB 9-3 di NEVS"

  • vuoto

    Non posso giudicare tutto ciò. Certamente un parere negativo su NEVS è giustificato da una politica di informazione molto contenuta. Per me, è piuttosto la dignità che gli EV non saranno la soluzione.

    • vuoto

      Ognuno ha diritto alla propria opinione. Se non credi negli EV, così sia. Personalmente ho un'altra convinzione, ma come detto, non dobbiamo essere tutti d'accordo su tutto e la diversità è davvero importante. Quello che non capisco, però, è che quando un'azienda ha una politica di informazione restrittiva che apparentemente la rende inaffidabile o è un motivo per essere negativo nei suoi confronti. Come ho accennato nel mio articolo sopra, non penso che NEVS sia stato finora molto efficace o eccessivamente coerente nella loro messaggistica. Ciò significa che tutto ciò che fa l'azienda dovrebbe essere considerato negativo? Lo trovo difficile da capire. In primo luogo, mettere questo in prospettiva, Apple non dice una parola su ciò che stanno facendo, fino al lancio di un prodotto reale, eppure le masse sembrano adorarli comunque.
      Capisco molto e simpatizzo per il fatto che le persone sono affamate di informazioni. Lo sono anch'io Loro sono fedeli alla SAAB come marchio, amano i loro SAAB (s) e tutti loro vogliono fare i SAAB a rotolare la linea di produzione di Trollhattan il prima possibile. Quando 9-3 è positivo per ottenerlo un 9-3 completamente nuovo sul mercato?), è facile perdere strada e sospettare che le persone di NEVS stiano facendo la cosa sbagliata o non facciano nulla. Anche se ci sono sicuramente margini di miglioramento in più aree, io credo fermamente che siano di fatto sulla strada giusta. Griffin!

  • vuoto

    Pollice in giù per NEVS, è tutto quello che ho da dire.

  • vuoto

    Spero che NEVS possa modificare il design prima che la macchina entri in produzione. Sembra una copia della Cadillac CTS di 2007.

    • vuoto

      Sulla base delle dichiarazioni rilasciate dalla stampa turca dalla Cadillac BLS, che a il turno è basato sul SAAB 9-3).

  • vuoto

    Quindi questo non ha nulla a che fare con i veicoli elettrici Saab che arriveranno ed è solo Nevs Industrial Services.

    • vuoto

      In realtà penso che ci siano diversi collegamenti tra la nuova gamma di auto di NEVS e questo annuncio. Prima di tutto l'accordo con TÜBITAK sta fornendo un reddito tanto necessario. In secondo luogo, questa nuova "auto nazionale" sarà basata su un propulsore elettrico. Bergman si riferisce ai vantaggi di sviluppo, produzione e acquisto e mi aspetto che sia così anche se l'auto turca sarà basata sulla piattaforma Epsilon (9-3NG) e NEVS sta lavorando su Phoenix.
      Più - come ho detto - nel mio prossimo post.

  • vuoto

    Vedi! Come potrebbe la Svezia rinunciare così facilmente ad essere una nazione automobilistica?

    • vuoto

      Ciao Martin, non sono sicuro di cosa intendi qui. Ti riferisci al fatto che Volvo Cars fu venduta a Ford nel '99 (e poi a Geely nel '08), SAAB Automobile a GM nel '90 (nel '10 a Spyker Cars e nel '12 a NEVS) e Scania a Volkswagen nel '14? A proposito, Koenigsegg è ancora (principalmente) in mani svedesi. La partnership NEVS con la Turchia secondo me non ha nulla a che fare con il "rinunciare" a qualcosa. NEVS sta concedendo in licenza i diritti per il SAAB 9-3 alla Turchia, sta fornendo esperienza e sta guadagnando buoni soldi con esso per cofinanziare la realizzazione della propria missione principale per costruire la propria gamma di veicoli elettrici. A Trollhättan.

      • vuoto

        Sì, era quello che intendevo. Scusate per non aver preso in considerazione Koenigsegg, non contano solo per le elaborate e grandi strutture industriali di Saab e Volvos.
        I turchi sanno benissimo che a una nazione orgogliosa appartiene un prestigioso marchio automobilistico. Mi rattrista ancora profondamente il fatto che oggi in Svezia si debba lavorare per clienti cinesi e sono convinto che una nuova Saab "Fatto interamente dagli europei per gli europei" sarebbe ancora un grande successo.

        • vuoto

          Ci sono sicuramente dei vantaggi nel possedere un settore high-tech, ma immagino che il problema abbia molteplici sfaccettature (ad esempio, tutti i paesi hanno bisogno del proprio marchio automobilistico per essere definiti una nazione orgogliosa? paesi del mondo tra cui Canada, Norvegia, Australia, Svizzera, ecc.). Prima di tutto, per un paese come la Svezia con solo 9 milioni di abitanti mantenere la piena proprietà di tutte le proprie industrie è più o meno impossibile nel mondo globale di oggi (a meno che non vengano nazionalizzati tutti, ma ciò comporta molte altre sfide). Questo è il caso dell'industria automobilistica, ma ci sono molti altri esempi, compresa l'industria farmaceutica. La Svezia non è unica in quest'area: questa è una tendenza che va avanti da decenni e sta accadendo in tutto il mondo.
          L'altro punto che stai sollevando riguarda il lavoro per proprietari cinesi. Perché sarebbe un problema? Sono peggio dei proprietari americani, sudcoreani, giapponesi, brasiliani o tedeschi per citarne solo alcuni? Non credo che ci sia necessariamente alcuna prova di ciò da nessuna parte. L'altro lato della medaglia potrebbe essere semplicemente che, poiché la Cina è la (seconda) economia più grande del mondo e un paese con quasi 1.5 miliardi di persone, hanno il potere di fare gli investimenti e le risorse necessari che altri paesi non possono, o almeno non da soli. Anche il tuo punto finale sui SAAB fatti dagli europei è interessante. Non ho informazioni dettagliate sui dettagli del libro paga NEVS ma la mia ipotesi plausibile è che oltre il 90% del personale sia in realtà svedese. NEVS ha ripetutamente affermato (compreso lo scorso venerdì) che Trollhättan è la loro base e che è qui che avverrà lo sviluppo e la produzione della propria gamma di auto. Il fatto che NEVS sia anche coinvolto nella costruzione e gestione di altre fabbriche in Cina e Turchia è legato ai prodotti che saranno sviluppati per questi rispettivi mercati, quindi quello che stai chiedendo potrebbe benissimo diventare realtà 🙂

          • vuoto

            È il vantaggio che è il punto essenziale perché è solo l'altra moneta del tuo laboratorio locale e non è la stessa cosa. Non ho nulla contro i cinesi, ma il loro sistema è, a fianco degli Stati Uniti, il secondo grande leva di tutto ciò che è usato per cambiare o meglio innocenti e distruggere le società europee basate classe media verso il modello degli Stati Uniti, con un paio di brutti oligarchi nel mezzo proprietarie tutto e circondato da giganteschi bassifondi.
            Noi come consumatori e forza lavoro dovremmo essere più consapevoli di questa interdipendenza.
            E la Svizzera si rammarica ancora che i tempi gloriosi di Monteverdi siano finiti… 🙂

          • vuoto

            Immagino che il punto di vista di Martin sia in realtà, discende dall'origine e dal patrimonio come una parte importante dell'immagine di un marchio o di un'auto. L'immagine è ancora una volta un importante punto di forza o almeno era tanto quanto le automobili erano prodotti nazionali che ancora una volta erano una parte importante della loro immagine.

            Ripensa agli anni '1970, '80 e '90. I proprietari di auto tedeschi riflettono fortemente il loro interesse per i paesi, le regioni e la cultura stranieri attraverso la loro auto preferita. I conducenti di Saab e Volvo di solito trascorrevano le loro vacanze estive annuali in scandinavia e piuttosto raramente si dirigevano verso il Mediterraneo. Viceversa per i proprietari e gli autisti di Peugots e Citröens.

            Il fascino e l'essere favorevoli ai prodotti, al design e allo stile di vita scandinavi si riflettono non solo nelle automobili ma anche in molti altri modi e acquisti. Si poteva facilmente dire se un tedesco fosse il tipo di turista o viaggiatore scandinavo o mediterraneo semplicemente guardandolo o dentro le loro case. Questo è finito. Al giorno d'oggi non si può nemmeno distinguere un nativo svedese da un fan tedesco del mediterraneo.

            Non ti sembra piuttosto divertente come tutti predichino varietà e diversità culturali mentre le differenze tra un paese (o regione) e un altro sembrano svanire così rapidamente?

            Le auto Saab non sono né la prima né l'ultima perdita di varietà e diversità culturale. Ci sono altre perdite a venire, che significano una perdita di identità alla fine.

I commenti sono chiusi