Esperienze di un drogato di junkyard

I cantieri di demolizioni svedesi non sono solo dovuti alla recente sepoltura forzata di quelli nuovi prototipi 9-5er è diventato interessante per i fanatici di Saab. No, per oltre 30 anni, questi cimiteri, almeno per un drogato di junkyard come me, esercitano un fascino irresistibile. Fondamentalmente, sono tornato molto indietro dopo ogni soggiorno in Svezia con un bagagliaio più ampio, come all'inizio del viaggio, ovviamente pieno di parti Saab.

Impressioni Junkyard dalla Svezia.
Impressioni Junkyard dalla Svezia.

In estate 2006 questo non dovrebbe cambiare secondo i miei piani. Dopo la fine di un viaggio di lavoro a Copenaghen attratto distanza "basso" a Trollhattan così tanto che anche il trasalimento dal Weckergeklingel a 4 pm innescato all'inizio del grande attesa che non era nemmeno la macchina, una Volkswagen Touran torbida.

Naturalmente, dopo essere arrivati ​​a Trollhättan, la prima cosa che volevamo fare era visitare il Museo Saab, e poi siamo andati nel nostro ufficio svedese, che, per fortuna, si trova a soli 300 metri dal museo. La domanda più importante all'inizio: dov'è la prossima discarica? Questa domanda non poteva turbare nessuno, dal momento che quasi tutti conoscevano la mia mania di Saab.

Grande, un ottimo posto si trovava solo a circa 10 km fuori città. Quindi nella Touran, oltre la bellissima Kopparklinten e più avanti nella foresta oscura. Infine, il cartello desiderato "Bilskrot" sul ciglio della strada e - il cancello molto alto era appena prima che 12 inviti l'orologio aperto. Pura felicità! Dopo i misuratori 100, la prima scarica di adrenalina: un Rover del vermooster Rover 2000 TC non è uscito dai cespugli per salutarti? Sulla strada per l'ufficio una vasca da bagno malconcio Ford, che ha subito un giro sulle spalle Granada. Un pontone Mercedes senza finestre, che aveva certamente sfidato la pioggia svedese per anni. Una Volvo gobba, ancora in condizioni abbastanza passabili.
Ma dove sono le sperate Saab?

In ufficio poi l'informazione redentrice: "Guarda l'altra estremità del quadrato, ci sono dozzine in giro". "Stare in piedi" era davvero sottovalutato. Perfettamente allineati tutti i Saab erano uno accanto all'altro: 96, 99, 900, 9000, anche due 93 erano visibili. Quattro schienali di schienali 96er in tutti i colori uno accanto all'altro in attesa di tempi migliori, semplicemente fantastici!

Tutti coloro che portano questo bacillo di Schrotti possono capire cosa è successo nelle due ore successive: ogni piccolo vicolo della sfasciacarrozze è stato utilizzato nella caccia di foto sempre più belle. Questo posto ha respirato la storia automobilistica in ogni angolo. Senza un souvenir non potevo andare qui: un frontale completo per 96, anche se arrugginito, ma il motore del faro e del tergicristallo quasi come nuovo, mi aveva fatto. Questo non potrebbe essere troppo costoso.

Ormai era l'orologio 15, il tempo era passato in un lampo. Quindi torna in ufficio, le ultime fatture della corona già in mano. Ma quello che ho visto ha fatto cadere il respiro. La porta era chiusa, nessun altro era visibile. Dovrebbero davvero .... ???

Con oscure premonizioni ho scalato la Touran e ho guidato fino all'uscita. In effetti, anche l'obiettivo più alto del metro 3 era troppo !!! Insormontabile e mostruoso, l'ostacolo stava di fronte a me. Anche la recinzione vicino al cancello non era molto più bassa. Ora ho anche scoperto il cartello sulla recinzione: venerdì aperto fino all'orologio 14, sabato e domenica "Stand". Raramente una parola mi ha scioccato così tanto. Stängt. Point. Spento. Trascorri due giorni senza cibo qui, anche il traghetto è stato prenotato per la sera tardi. Il panico si alzò lentamente.

D'altra parte, ogni recinzione è superabile, devi solo cercare il posto giusto. Questo era quindi anche 20 metri vicino al cancello. Solo 1,5 metri di altezza, questa parte del recinto era da creare. Ok, ero fuori, ma dentro la Touran mi guardava interrogativamente. Seguì una passeggiata fino alla fattoria successiva, dove raccontai alla mia simpatica famiglia svedese la mia situazione. La risposta redentrice: "Certo, conosciamo il proprietario, lo chiameremo subito".

Con la coscienza sporca, tornai al cancello chiuso, aspettandomi una pompa abbondante. Dopo i minuti di 15, uno strano rumore sferragliante ruppe il silenzio del pomeriggio. E infatti, una Citroen BX azzurra con uno scarico poroso si fermò davanti a me. Cosa seguirà ora? ...
Un uomo anziano scese un po 'goffamente, ovviamente era coinvolto un po' di alcol. Invece di maledirmi con legittimi rimproveri, mi ha salutato calorosamente, ha aperto la serratura del cancello e la Touran è stata liberata. E ora arrivava l'incomprensibile: mi ha invitato nel BX e ha guidato fino al suo ufficio, dove mi ha mostrato i suoi veri tesori. Una Mercedes degli anni 30er era protetta in un granaio, accanto a un Panhard PL 17, a Facel Vega, a un Saab 95. Tutto lo stress è stato dimenticato, il tossico della discarica è tornato nel mio corpo.

Ma l'orario di partenza era pressante. Troppo breve è stato questo incontro indimenticabile con il carismatico Swede. Ovviamente, gli indirizzi sono stati scambiati e il fronte dell'96 che mi ha regalato in dono.

Che giornata fantastica, la Svezia è stata questo venerdì molto, molto più comprensivo che mai!

Lettore per lettore Saab 2015
Lettore per lettore Saab 2015

Grazie a Uli per la sua storia su Saab! Hai anche qualcosa da raccontare su Saab?

La storia di una vacanza indimenticabile, un restauro, il primo contatto con il marchio Trollhättan o semplicemente perché Saab è parte della vita automobilistica. Qualunque cosa sia, scrivici. Premiamo ogni pubblicazione sul blog con uno esclusivo Tazza del lettore Saab!

2 pensieri su "Esperienze di un drogato di junkyard"

  • vuoto

    Amico, voglio anche una tazza come quella ... bella storia a proposito!

  • vuoto

    Storia molto bella

I commenti sono chiusi