Capitolo 3 a Trollhattan

All'inizio del mese scorso ho avuto il privilegio di intervistare tre persone chiave presso Saabvägen 5 a Trollhättan: Tijs Nijland (Ingegnere di certificazione), Hans-Martin Durantehof (Direttore Powertrain Integration & Chassis) e Frank Smit (Director Vehicle Programs CV / EV & member of the Consiglio di amministrazione di NEVS). Oltre al fatto che condividiamo tutti lo stesso paese di origine (Paesi Bassi), condividiamo ovviamente anche la passione per SAAB. Ho chiesto loro cosa li ha portati in Svezia e in NEVS e come vedono il futuro.

Hans-Martin Aardhof (L) e Frank Smit (R)
Hans-Martin Aardhof (L) e Frank Smit (R)

 

Frank Smit: da Södertälje a Trollhättan
Frank si è trasferito a 2001, ma era già stato sul suolo svedese alcune volte prima. La mia connessione SAAB è arrivata molto presto. Mio padre lavorava alla Scania Olanda e lo adorava con le macchine a casa ". Ma cosa ti ha spinto a trasferirti in Svezia? Fan della SAAB - abbiamo fatto tappa regolare a Trollhättan. Mi è piaciuto molto e quando l'ho preso a SAAB Powertrain a Sodertalje in 2001, l'ho preso. Quindi tutte le comunicazioni erano in inglese, suppongo? "Inizialmente sì, ma ho fatto l'errore" per dire "non potevo parlare". Sto usando lo svedese ogni giorno, ne parliamo tre volte al lavoro, molto più facile! "

Tijs Nijland
Tijs Nijland

 

Dalla difesa alle auto per Tijs Nijland
Tijs è arrivato in Svezia solo circa un anno e mezzo fa, ma prima aveva una certa storia nel paese. “Ho trascorso molto tempo in Svezia con uno dei miei precedenti datori di lavoro, il ministero della Difesa olandese. Stavano comprando veicoli militari a Örnsköldsvik e quando ho iniziato lì stavano cercando qualcuno che fosse in grado di effettuare visite di localizzazione "ogni tanto". Ciò si è trasformato in una situazione in cui ho trascorso più tempo in Svezia che in Olanda, quindi ho conosciuto un po 'il paese. Poi la mia ragazza ha trovato lavoro a Skövde, a 100 km da Trollhättan ed è per questo che ci siamo trasferiti ". Quindi come sei finito a NEVS? “Negli ultimi due anni ho svolto attività di certificazione presso il Dutch National Aerospace Laboratory e quando ho visto su Saabcars.com che stavano cercando un Certification Engineer, ho fatto domanda e da lì in poi è andato tutto molto velocemente. E per aggiungere, la passione per SAAB è qualcosa della mia infanzia. Il nostro vicino lavorava presso il concessionario SAAB locale e guidava sempre gli ultimi modelli ".

 

Capitolo 3 per Hans-Martin
"SAAB è davvero un affare di famiglia per me. I miei nonni hanno iniziato uno dei primi concessionari SAAB nei Paesi Bassi negli anni Cinquanta. I miei genitori hanno rilevato l'azienda fino a 2008. Il mio coinvolgimento è iniziato da circa 1993 quando ho effettivamente ottenuto ciò che serve per combinare i miei studi con il lavoro di mio padre in IT. Ho iniziato da NEVS subito dopo Tijs, a dicembre 2013. Avevo lavorato alla SAAB Automobile prima e dopo ad AAM, entrambi a Trollhättan. Il mio focus principale era sui propulsori a trazione integrale, una zona di innovazione davvero eccitante con solo pochi brevetti nel mio nome! Ho sempre avuto molto lavoro in 2013 che mi mancasse qualcosa. Stavo passando attraverso la fabbrica SAAB ogni giorno e ho visto il numero di auto nel parcheggio. Così ho iniziato da NEVS il giorno dopo che il primo 9-3N aveva il titolo "1 è ora chiuso, voglio far parte del capitolo 2". A quel tempo non sapevo quale sarebbe stato il capitolo 2, ma ora sono qui per il capitolo 3! "

 

Il futuro: i tre moschettieri
Guardando la situazione attuale di NEVS con la fase di riorganizzazione alle spalle, qual è la sfida più grande nei prossimi tre mesi? Frank: "Avremo bisogno di coinvolgere i nuovi partner il prima possibile. Queste firme devono essere messe su carta in modo che il resto dei nostri piani possa effettivamente essere realizzato. Ecco perché nel momento in cui abbiamo bisogno di reclutare più persone. A questo punto stiamo lavorando duramente per sviluppare le auto di "prossima generazione". Questo processo non si è mai fermato e il primo bisogno di avere più ingegneri. "
Non pensi che sia complicato ottenere questi ingegneri (di nuovo)? Per quanto possa sembrare strano, credo davvero che sarà più facile reclutarli. Penso che NEVS e la visione che abbiamo sono abbastanza convincenti da attirare le persone giuste. Le cose diventeranno probabilmente ancora più semplici. "

Guardando al futuro, diciamo 3 anni, supponiamo di avere risorse e denaro illimitati, allora?
"Beh, allora ti daremo la pelle d'oca. Automobili che molte persone non sono, ma toccano il tuo cuore. Quando li guardi, quando sei nel tuo vialetto e quando lo guidi, ovviamente. Come l'auto SAAB è stata: non come gli altri e le auto che sono davvero divertenti da guidare. Un altro aspetto è che abbiamo una relazione davvero buona, molto più connessa. Credo che questo non sia solo cruciale e quindi relativamente fattibile. Non abbiamo l'ambizione di raggiungere i volumi del gruppo Volkswagen e per loro sembra molto più difficile conoscere tutti i loro clienti per nome. Per noi penso che sia molto più semplice e che la tecnologia per renderlo possibile sia già disponibile.

Il nostro attuale proprietario vuole sembrare, Kai Johan vuole continuare a fornire una chiave per realizzare questa visione. Non c'è nessuno al mondo che possa avviare una nuova casa automobilistica basata su motori a combustione. I potenziali nuovi partner stanno attualmente parlando per condividere questa visione. Drammaticamente, si concentra sui motori convenzionali e inizia a rendere Toyota a forma di cubo. Se solo questo non è un vantaggio competitivo. Ma non preoccuparti: i tre moschettieri sono qui! "

 

Nota a piè di pagina: questo post è una versione ridotta dell'articolo che apparirà nel numero di luglio di "Saabberichten", la rivista ufficiale di Club SAAB Paesi Bassi, L'intervista è stata presa prima del NEVS annunci su maggio 27th.

5 pensieri su "Capitolo 3 a Trollhattan"

  • vuoto

    roba gooood.

    Nota questo: "Non c'è nessuno al mondo che avvierebbe una nuova azienda di produzione di automobili basata su motori a combustione".

    suona bene, ma poi, pensa al risveglio pianificato di Borgward.

  • vuoto

    non sottovalutare gli olandesi (anche se di tanto in tanto fanno singhiozzi)

  • vuoto

    Ben scritto, dai qualche speranza! Thx Michèl!

  • vuoto

    Michel, questa è la migliore intervista che abbia mai visto da tanto, tanto tempo; rende la mia giornata.
    Forse mentre sono nato nei Paesi Bassi e così un po 'prevenuto leggendo questo eccellente contributo di tre moschettieri olandesi. Mi dà la possibilità di acquistare una nuova Saab con le caratteristiche che tutti amiamo così tanto in quel marchio oggi. Spero davvero che ciò che leggo diventerà realtà.
    Tienici informati su ciò che stanno facendo in THT. Buona fortuna ragazzi; contiamo su di te.

    • vuoto

      Grazie mille e attenti alla prossima edizione di Saabberichten (presumo che tu sia già iscritto e se no questo sarebbe un ottimo motivo per iscriverti all'iscrizione ...) per ulteriori dettagli 🙂

I commenti sono chiusi