Quasi 50 Years of Saab Dedication negli Stati Uniti

Di oggi La storia di Reader è uno straordinario di una piccola città chiamata Chardon, Ohio. Ted Yurkon è stato colpito dal virus SAAB quasi cinquant'anni fa quando acquistò il suo primo due tempi nel 1967. Il modo in cui Ted descrive le sue esperienze con la sua nuova auto è così coinvolgente che sembra quasi un thriller ...

SAABYurk_3
La spinta attuale di Ted circondato da uno dei suoi 22 alpaca.

"1. Il mio Drive Home
Dopo aver sospirato uno dei famosi Saabs svedesi per anni, ho finalmente comprato un usato, rosso, 1966 Saab con solo 20,000 miglia su di esso nell'inverno del 1967-68. Il mio viaggio verso casa da Flick Motors a Canfield, Ohio, su una tortuosa strada di campagna 2 a Salem, Ohio. Faceva freddo, e le strade erano per lo più ricoperte di ghiaccio bianco (neve ghiacciata), con punti nudi bagnati qua e là. Non vedo l'ora di vederti a Saab, stupito di come sia, stupito dalla sensazione di essere alla velocità e passare più tempo a guardare l'auto che sulla strada.

Mentre mi avvicinavo a una svolta a destra di 90 gradi, seguita a breve da una svolta a sinistra di 90 gradi, ho abbassato l'acceleratore per rallentare per le curve. Non essendo abituato alla funzione di ruota libera, pensavo di aver rallentato notevolmente a causa del silenzioso motore al minimo e della mancanza di sensazione di velocità nell'auto. Ho guardato nello specchietto retrovisore e sono rimasto perplesso sul sito di un uomo alla guida di una Chevrolet Corvair (quella cosa con il motore posteriore degli anni '60). Aveva un bagliore selvaggio sul viso e una presa a due pugni sul volante, come se fosse in una grande gara. Mi chiedevo perché, e appena prima della svolta, ho guardato il tachimetro per vedere che stavo ancora viaggiando a 2 mph (60 km / h). Sono stato preso dal panico. Era troppo tardi per frenare ed ero sicuro che nessuna macchina avrebbe potuto fare quella svolta a quella velocità, in quelle condizioni. Ma non avevo altra scelta che girare, ed ero disperato pensando che avrei schiantato la mia nuova Saab al mio primo giro. Ho sentito il mio corpo spingere forte sulla porta a causa delle forze G, ma quella piccola Saab si è tenuta stretta alla strada con i suoi pneumatici Goodyear G96. Stupito, ho guardato nello specchietto retrovisore per vedere la Corvair che scivolava fuori dalla curva verso il fosso sul lato sbagliato della strada. Fortunatamente per lui, il Corvair si fermò appena prima del fosso, ma quella fu l'ultima volta che vidi quel Corvair. 🙂

SAABYurk_1

2. Il mio grande salto (yump)
Esito a ripetere questa storia perché nessuno ci crede, ma è vero, ed eccola qui.
Era 1968, e mi stavo godendo un giro nell'appartamento di Saab sulle strette strade 2-lane dove abbiamo affittato una casa colonica. Ero in direzione sud su una strada che conoscevo bene ma che non viaggiavo spesso. 85 mph (80 km / h). Potrei mantenere il tachimetro a 129 mph a pieno regime, ma il tachimetro era un po 'ottimista ed era probabilmente solo. Era un giorno d'estate in una zona boscosa, e ho arrotondato una curva a destra a detta velocità, sono stato sorpreso di vedere sterrato e buche. Pensavo di poter evitare facilmente le buche, ma poi alzai gli occhi e vidi qualcosa che non potevo evitare. La strada veniva allagata di tanto in tanto in una zona bassa e paludosa e il piccolo ponte lì. Probabilmente avevano deciso di alzare il ponte sui piedini 6. Quello che ho visto di fronte a me era una rampa temporanea, molto ripida, verso il nuovo ponte. La rampa era molto più alta del mio parabrezza. Sono stato preso dal panico per quello che stava per accadere, ma non ho avuto il tempo di frenare, e il tempo a malapena sufficiente per prepararmi per l'impatto con entrambe le braccia rinforzate contro il volante. Sono seduto al mio posto, mi sento come se fossi invisibile, sono seduto su di esso. Solo la cintura di sicurezza 3-point è stata lasciata a sbattere contro la ruota. Presto ho ottenuto il mio desiderio quando sono rimbalzato fuori dal sedile con la testa che si muoveva all'indietro, quindi guardavo il rivestimento del tetto. La cintura di sicurezza mi ha salvato di nuovo. Ci sono voluti molti sforzi per tenere sotto controllo la mia testa a dondolo, e quando ho potuto finalmente guardarmi intorno ero confuso. Ci fu uno strano silenzio, le luci erano accese, ma i fari non illuminavano nulla, non alberi o nulla, anche se scansionavo da sinistra a destra.

Ho subito pensato che dovevo essere già caduto, con i fari spaccati, e forse ero incosciente e mi ero appena svegliato, poi ho pensato "Sono su un albero o per terra?" Se fossi stato su un albero, temevo di non poter scendere in sicurezza. Quindi, ho messo la testa fuori dal finestrino del conducente e ho guardato in basso per vedere se riuscivo a vedere il terreno o un albero. Rimasi sbalordito nel vedere un ponte molto sotto di me, che passava in lontananza dietro di me. Mi voltai e guardai di nuovo attraverso il parabrezza e capii perché i fari non avevano illuminato nulla. La Saab si era alzata, il naso all'insù, davanti a sé nient'altro che cielo vuoto. Ora, aveva girato il muso verso il basso e ho visto una strada molto sotto di me. Ricordo di aver pensato "Non voglio essere qui. Voglio premere i freni e prendermi una pausa ". Ma sapevo che i time-out non sono consentiti dalle leggi della fisica e ho visto la strada accelerare verso di me molto rapidamente. Poco prima dell'impatto, ho pensato tra me e me "Allora è così che morirò, in un incidente aereo". Era proprio come nei vecchi film in cui un aereo sta per schiantarsi e il terreno sta salendo molto velocemente. Sono stato di nuovo schiacciato sul sedile, la mia testa è di nuovo saltata all'indietro, ma subito dopo averla tenuta sotto controllo, c'è stato un altro tonfo che mi ha fatto oscillare di nuovo. Ero arrabbiato perché non riuscivo a controllare la mia testa. Ma non appena ho avuto la mia testa sotto controllo, sono stato felice di vedere che ero ancora sulla strada, ma ora andavo solo a circa 40 mph (64 km / h). Tuttavia, l'auto sterzava in modo strano, vagando a destra ea sinistra. Ho continuato il viaggio verso casa molto lentamente, sicuro che le ruote sarebbero cadute da un momento all'altro. Non sono mai stato così felice di vedere quella vecchia fattoria.

Dopo aver ispezionato il giorno successivo, ho scoperto che i perni di montaggio dell'ammortizzatore anteriore erano tutti su gradi 30. Il silenziatore fu schiacciato e il rivestimento inferiore fu raschiato via dal pavimento per l'intera lunghezza della macchina; era stato completamente sfondato! Guardando nel vano motore, ho trovato che gli spessori di allineamento di camber / caster erano tutti sul pavimento del motore. Avevo apparentemente allungato il bullone di montaggio dell'osso del desiderio superiore, permettendo agli spessori di cadere. Ho appena fatto scivolare indietro gli spessori dove sembravano essere tornati e ha serrato di nuovo i bulloni. L'allineamento andava bene, e l'auto ha guidato ancora una volta grande! Impressionante!

Vorrei tanto che fossi tornato sul luogo del salto per avere una prova di dove fosse caduto il Saab, ma ero così innervosito dall'esperienza che non ho mai più guidato quella strada. E, non ho mai spinto la Saab che mi ha salvato la vita così forte dopo quell'esperienza. Avevo paura che qualcosa potesse rompersi.

SAABYurk_2 

3. Rianima il mio vecchio Saab Love
Ho guidato molte Saab, principalmente Saab 99 e una 2004 9-4 ARC, ma nessuna era così divertente come quella vecchia 66 rossa a 2 cicli. E nessuno avrebbe potuto fare quel salto senza essere distrutto. Sono vecchio (72), stanco e abbiamo una fattoria con 22 alpaca, circa 20 polli. Ma sto cercando di ripristinare una Saab Monte Carlo 1966 del 850 in modo da poter rivivere un po 'di quel divertimento, ma senza il grande salto. Mi ci vorrà molto tempo, ma un giorno guiderò l'MC850, riportata alle condizioni originali (beh, quasi). Tengo un blog del restauro per motivarmi. Se sei interessato, è a www.gtyurkon.com/MC850

Ho allegato alcune foto, 1966 MC850 prima dello smontaggio e il mio ultimo 9-3 con un alpaca.

Spero nel giorno in cui le nuove Saab verranno spedite di nuovo da Trollhättan! "

Autore: Ted Yurkon, Chardon, Ohio, USA.

Quindi come puoi ottenere la tua tazza SAAB in edizione limitata?
Vorremmo avere le tue storie SAAB. In che modo SAAB è diventato un modo di vivere per te?
Per qualificarti, invia le tue storie (tra 400 e 700 parole di lunghezza - OK, possiamo fare un po 'di più così come puoi testimoniare nell'articolo di Ted ...) in formato Word o Open Office. Per rendere le cose ancora più semplici, puoi usare le lingue inglese, tedesca, svedese o olandese (pubblicheremo in inglese e / o tedesco). La storia dovrebbe contenere almeno un'immagine corrispondente (dimensione ideale 1280 × 850, formato JPG). Per ogni articolo pubblicato, ti invieremo una di queste tazze per lettori SAAB esclusive e in edizione limitata, fino a esaurimento scorte. Si prega di non dimenticare il proprio indirizzo postale durante l'invio. Invia i tuoi contributi a: saabstory (at) saabblog.net.

 

5 pensieri su "Quasi 50 Years of Saab Dedication negli Stati Uniti"

  • Impressionante lavoro, Ted.
    Tienici informati sul risultato finale che ottieni.
    È bello vedere che questo 96 Monte Carlo è trattato così bene e che presto vorresti goderti nuovamente quella bellezza.

  • Ciao Ted,

    Grazie per la tua bellissima e impressionante storia!
    Sei un vero Gyro Gearloose, ho appena passato la tua homepage
    Cordiali saluti da Zurigo
    martyn

  • Ciao Ted,

    la foto (estate indiana come sfondo per un sorprendente 9-3 rosso e un simpatico alpaca) è sicuramente tra le più accattivanti che abbia mai visto su questo blog. Mi piace.

I commenti sono chiusi