NEVS esce dalla riorganizzazione

Il tribunale distrettuale di Vänersborg ha approvato oggi la precedente domanda di NEVS per uscire dalla riorganizzazione. I giorni 230 sono passati dal riorganizzazione la fase è iniziata in agosto 2014 e il modo in cui dovrebbero essere chiari ai partner a bordo e gli investimenti considerevolmente necessari, bloccati e caricati. Allo stesso tempo, NvS è pronta a nominare il dirigente Volvo Stefan Tilk nel suo Consiglio di amministrazione.

Il presidente di NEVS Mattias-Bergman-proprietario-Kai-Johan-Jiang
Presidente Mattias-Bergman-proprietario-Kai-Johan-Jiang (foto: NEVS)

Cambiamenti del Consiglio di amministrazione
Stefan TilkStefan Tilk (50 anni), vanta una lunga esperienza nel settore automobilistico, con precedenti posizioni dirigenziali presso Volvo Trucks e Geveko e attualmente come Vicepresidente senior e vicedirettore del Nord e Sud America presso Volvo Busses. Ciò significa che il nuovo consiglio sarà composto da Mattias Bergman (presidente di NEVS), Stefan Tilk e Kai Johan Jiang, attuale proprietario di maggioranza di NEVS. Il sig. Tilk è la seconda aggiunta recente al consiglio poiché in precedenza il sig. Mikael Kubu è stato nominato in connessione con l'inizio del processo di riorganizzazione. Stefan Tilk e Kai Johan Jiang hanno una storia condivisa in Volvo, dove quest'ultimo è stato consulente dell'ex CEO di Volvo Trucks (ed ex presidente del consiglio di amministrazione di NEVS) Karl-Erling Trogen. ** aggiorna 2 luglio: NEVS ha confermato la sua nomina a Tilk come vicepresidente del consiglio di amministrazione di NEVS. Ronnie Hermansson (Union) è stato nominato membro ordinario e Stefan Larsson (IF Metal) come membro supplente del consiglio. **

Sequenza temporale
Giugno 2012: NEVS acquisisce le risorse principali delle automobili SAAB
Gennaio 2013: licenza di marchio con SAAB AB, lanciato il nuovo logo (sfondo nero)
Settembre 2013: Prima pre-serie SAAB 9-3 assemblata
Dicembre 2013: inizia la produzione regolare del MY14 SAAB 9-3
April 2014: il primo lotto di MY14 9-3 raggiunge il mercato
Maggio 2014: produzione interrotta
Agosto 2014: primo prototipo di auto elettrica (SAAB 9-3EV) mostrato
Agosto 2014: NEVS entra nella riorganizzazione, discussioni sulla sospensione della licenza del marchio SAAB
Febbraio 2015: l'ultima partita di MY14 9-3 è completata
April 2015: NEVS esce dalla riorganizzazione

Scetticismo (o piani ambiziosi)
Quando NEVS ha rilevato le attività di SAAB Automobile in 2012, c'era molto scetticismo sulla fattibilità dei piani per iniziare a sviluppare e produrre veicoli elettrici. In effetti, è probabilmente difficile trovare qualcuno che non abbia dubbi. "Come possono avere successo senza la dismissione di un'auto, senza un canale di concessionari, con una fiducia gravemente danneggiata e un mercato già sovraffollato? Trollhättan, l'industria automobilistica, i fornitori, la stampa e gli appassionati di SAAB. Oltre a questo, c'è stato un grande dibattito sul perché si stavano concentrando sui veicoli elettrici e stavano dando la priorità al mercato cinese (rispetto al SAAB che tradizionalmente aveva venduto meglio).

9-3 è stato prodotto di nuovo, contro ogni previsione.
9-3 è stato prodotto di nuovo, contro ogni previsione.

La produzione è iniziata, contro ogni previsione
Guardando indietro ora, penso che molti dei dubbi siano stati fondati in quanto ovviamente non è stato affatto facile rimettere in piedi l'azienda e la ricerca e lo sviluppo per sviluppare qualcosa che possa essere effettivamente prodotto e venduto. Con l'attenzione dichiarata sui veicoli elettrici , l'annuncio di iniziare a produrre MY14 9-3 con un motore a benzina convenzionale è stato piuttosto una sorpresa, ma è stato generalmente accolto con gioia: più persone sarebbero state assunte, la linea di produzione Stallbacka sarebbe tornata in funzione e nuovi SAAB sarebbero stati disponibili per di nuovo in vendita.

Quando hai saputo quanto segue: "Abbiamo acquisito un nuovo proprietario di minoranza nella forma della città cinese di Qingdao e volevano iniziare a produrre un'auto con motore a combustione il prima possibile. In effetti hanno ordinato un centinaio di copie. "L'altra considerazione principale per avviare il MY14 9-3 è quello di far ripartire l'attuale struttura produttiva. La fabbrica è rimasta ferma da 2011 e ha una produzione più o meno normale.

Con solo 411 vetture prodotte, il MY14 9-3 quanto di breve durata, come Principalmente Qingdao mai pienamente adempiuto ai propri obblighi finanziari, che alla fine ha portato a un significativo problema del flusso di cassa, la fermata della produzione e della domanda di riorganizzazione. Mentre continuo a credere che il modello MY14 sia il il miglior 9-3 mai prodotto a Trollhättan, per una serie di ovvi motivi. Ciò può ancora accadere (sostantivo, neutro) NWS non è più in fase di riorganizzazione, ma è probabile che ciò avvenga nei nuovi partner finanziari.

Nessun futuro senza partner impegnati
Firmato per essere un nuovo membro del Consiglio di amministrazione esecutivo. Molto è già stato scritto sui nuovi partner che si vocifera per NEVS e vuole lavorare con i cinesi. DongFeng vuole essere pronto per primo. Come annunciato in precedenza, l'obiettivo di questa partnership è di avviare una joint venture con componenti basati su Phoenix e veicoli completi. Pre-studi sono già stati condotti e NEV 'Presidente Mattias Bergman ha confermato ai media locali una settimana fa ha fatto un 'multimiliardario contratto' è molto vicino. Inoltre, molti altri giocatori hanno recentemente dimostrato interesse nel collaborare con NEVS al co-sviluppo e / o all'utilizzo degli impianti di produzione di Trollhattan. Durante il mio visita alla fabbrica recente Avevo confermato che alcune produzioni per Volvo Cars erano già state eseguite.

Il grande (indiano) elefante nella stanza è naturalmente Mahindra, la società ha detto di voler prendere una quota di maggioranza in NEV. Mentre ci sono state alcune avvisaglie circa Mahindra presumibilmente dopo aver lasciato fuori dal processo, le voci di tesi sono stati successivamente negato (senza confermare il nome della società). I negoziati con il "più grande OEM di veicoli asiatici" hanno affermato che dovranno uscire. Ora questo accordo deve essere completato per ottenere "piano A"Off the ground con l'obiettivo di sviluppare e produrre auto con il marchio SAAB.

SAAB pubblicizza il patrimonio aeronautico sottolineando.
Pubblicità SAAB in cui l'aereo era ancora enfatizzato.

La domanda sui marchi rimane fondamentale e mi aspetto che ulteriori dettagli siano disponibili a breve ..

10 pensieri su "NEVS esce dalla riorganizzazione"

  • vuoto

    Dove hai trovato le notizie su Stefan Tilk? Non l'ho visto da nessun'altra parte.

  • vuoto

    ancora nessuna parola o segno… sarà Piano A o Piano B… abbiamo bisogno di notizie, notizie vere, ora!

    • vuoto

      Non lo vogliamo tutti... Come accennato, sembra che lo scenario della joint venture ("Piano B") entrerà in vigore per primo e la mia ipotesi migliore è che il "Piano A" entrerà in funzione poco dopo, forse anche integrato da ulteriori partner interessati NEVS può lavorare con e/o per.
      Come dice il proverbio inglese... "La pazienza è una virtù"...

      • vuoto

        "La pazienza è una virtù" ... sì.
        Spero che avremo qualche informazione ... presto.
        Grazie per il vostro lavoro.

  • vuoto

    Buone notizie davvero. Procediamo con questa battaglia, in salita o in discesa, è comunque una missione kamikaze 😀 Saab on!

    • vuoto

      La mia sensazione è che non sia necessariamente una missione suicida Sì, ci sono molti punti interrogativi e molti ostacoli, ma questo significa per definizione che NEVS fallirà? Non credo proprio. Se questo principio fosse vero non avremmo mai messo un uomo sulla luna neanche 😉

      • vuoto

        Fidati di me: essere un rivenditore Saab è sempre stata una specie di missione suicida. Ma ehi: è probabile che sopravvivi a quella missione! La cosa più importante è rimanere positivi. Penso che questo sia stato un buon passo per NEVS, speriamo che sia anche un passo da gigante per Saab e tutti i "Saabista" là fuori.

I commenti sono chiusi