Min första SAAB

Se il primo viaggio in macchina della vita avviene in una Saab, i genitori hanno un forte legame con il marchio svedese, allora sì ... Jörn parla del suo amore per il marchio con il grifone!

2014 SAAB 9-3 convertibile
2014 SAAB 9-3 convertibile

Il mio primo contatto con un SAAB è stato anche il mio primo giro in un SAAB. E questa corsa a maggio 1975 è stata molto più eccitante per i miei genitori di quanto non fosse per me. Perché è stata la sua prima corsa con me.

Avevo solo 3 giorni ei miei genitori mi hanno portato a casa in una SAAB 99 CombiCoupé dopo il parto in ospedale. In una foto di quel periodo, i miei genitori sono orgogliosi di fronte all'ospedale con un marsupio tra loro. Ciò che mi ha sempre affascinato di questa foto non è la borsa con me dentro o il look anni '70 dei miei genitori, è la CombiCoupé beige dead chic che è parcheggiata dietro i miei genitori.

La tua SAAB. Il nostro SAAB. La mia prima SAAB.

Sfortunatamente, la mia prima auto giocattolo non era una SAAB, ma una macchina di fiammiferi. Non importa. Per questo ho amato le grandi auto di modellini di plastica (Stahlberg?) Da ragazzino, che mio padre ha portato dal rivenditore SAAB. Più tardi, mia madre mi raccontò spesso la storia che da bambino piangevo così incessantemente di notte che i miei genitori non sapevano nessun altro consiglio se non quello di mettermi in macchina per andare in ospedale in sicurezza. Nel SAAB sono rimasto zitto. I miei genitori si girarono e tornarono a casa. Lì ho urlato di nuovo come se fosse uno spiedo. I miei genitori sono tornati in ospedale e mi hanno messo in macchina. Nel SAAB sono tornato a tacere. A quel punto i miei genitori andarono in giro con me fino a quando mi addormentai prima che finalmente tornassero a casa. Il benessere in un SAAB può essere meglio documentato?

Mio padre comprò il primo SAAB 99 all'inizio degli anni 1970 perché era così individuale e cambiato regolarmente in un nuovo modello. Sembrano meravigliosamente chic sulle vecchie foto: dal punto di vista di oggi, audaci colori esterni con sedili di coccodrillo coccodrillo, rosso o verde. Li vorrei tutti in una volta.
L'aumento è avvenuto nel Natale del 1982. Quando la trasmissione automatica della SAAB 900 GLS era difettosa dopo meno di 2 anni e una sostituzione non era disponibile per settimane, mio ​​padre passò a una SAAB blu a cinque porte con cambio manuale: una 900 Turbo. Il "nostro" primo turbo. Consegnato il giorno prima della vigilia di Natale, inizialmente nascosto da me e scoperto da me in garage solo il giorno di Santo Stefano, trascorso il periodo di drive-in, era tutto su di me: questo suono turbo unico e oltre 200 km / h secondo il tachimetro in autostrada. Da quel momento in poi ho difeso ogni SAAB Turbo contro i miei amici e le loro paterne Mercedes, Opel e BMW.

Negli anni che seguirono, eravamo presenti a ogni nuova presentazione di auto da parte di SAAB. Nel 1985 abbiamo guidato la mia prossima auto dei sogni alla prova - io, come sempre, dietro a destra: la nuova SAAB 9000 Turbo, così tanto spazio, così tanto lusso e così veloce! Quando l'allora ancora nuova SAAB 900 Cabrio è stata parcheggiata davanti alla nostra porta per un giro di prova, ho messo la videocamera dei miei genitori nella finestra per filmare l'apertura e la chiusura della capote elettrica. Sfortunatamente, il video mostra solo una lunga discussione tra me e mio padre. Una discussione futile. Era troppo imbarazzato per aprire il tetto davanti ai vicini.

Amburgo e il nostro distretto stavano diventando sempre più roccaforti SAAB nel tardo 1980ern. I motociclisti 9 SAAB vivevano nella nostra strada. Nella mia classe scolastica ho guidato tre genitori SAAB. L'individuo era qualcos'altro.

Dal punto di vista SAAB, era almeno singolarmente, come "noi" preso oltre 1988 fine uno dei primi consegnato SAAB 9000 CD SAAB Uhlenhorst, il model year, anche senza DirectIgnition. E il primo SAAB di mio padre con l'originale "tuning del motore SAAB".

L'aumento è avvenuto nel 1991 sotto forma di SAAB 9000 CD 2,3 Turbo, che abbiamo raccolto dal signor Lafrentz, allora ancora a Molfsee vicino a Kiel. Ho imparato a guidare un'auto nel 9000 CD: mi è stato permesso di portare l'auto fuori dal garage. Prima fuori dallo stretto garage, lungo il cortile del garage, dietro un angolo acuto e poi su per il vialetto - tutto al contrario, perché non c'era spazio per girare.

Mi era chiaro da molto tempo: la mia prima macchina sarà una SAAB. Nient'altro. Nel 1994, una settimana prima del mio 19esimo compleanno, l'ho ritirato. Il mio primo SAAB. Una SAAB 900i 16V Berlina usata (!) Nera con pelle beige e persino aria condizionata. Nessun turbo. Non solo erano troppo irragionevoli per i principianti, erano semplicemente troppo costosi. C'era ancora abbastanza per un volante in legno Nardi dal catalogo degli accessori SAAB. Nobile. Tuttavia, la versione a 4 razze con ammortizzatore d'urto, per ragioni di sicurezza.
La 1989er SAAB 900 Sedan ha funzionato bene durante i miei studi duali nel parcheggio universitario, tra tutti la Corsa, Polo e golf stantio dei miei compagni studenti. Il SAAB non ha suscitato invidia. Non era adatto alla prostituzione giovanile. Era anche ragionevole per questo: per la sicurezza. E questo è esattamente ciò che mi ha protetto da una collisione senza incidenti con un camion. Ero incolume, non la berlina. È diventato una perdita economica totale.

Quindi era necessaria una decappottabile SAAB 900. Anno di costruzione 1990, importazione dagli Stati Uniti, innumerevoli difetti, ma dovevo assolutamente avere una decappottabile. Ho conosciuto la mia futura moglie e le ho mostrato l'Alster e l'Elba nella decappottabile. Da quel momento in poi non è stata solo una fan di Amburgo, ma anche una fan di SAAB. La decappottabile è stata venduta a causa degli infiniti difetti, invece ho comprato una 1984i del 900 di prima mano, proprietario precedente: Nonno Hermann, anche lui 84. Marrone scuro, automatico e con l'adesivo sul lunotto: "In Case Of An Emergency: Call A Priest" Questo SAAB mi ha portato in modo affidabile ogni fine settimana per mesi da Amburgo alla mia (a quel tempo non moglie, ma) fidanzata nel Basso Reno.

2001 seguito dal centro SAAB Kiel my dream car: un convertibile SAAB 9-3 con equipaggiamento opzionale e pacchetto cervo. 17 3 Spoke Double Inch, Midnightblue, Blue Hood. Senza scritte. Indossa la pelliccia all'interno. Tutto intorno al vecchio 900er, prima come auto d'inverno, poi come seconda macchina per mia moglie. Un classico 900i 16V ci ha portato 2002 nella nostra prima vacanza in famiglia con un bambino lealmente verso un po 'gammeligen, ma non lontano da Trollhättan situato direttamente sul Lago Vänern Stuga.

Fortemente motivato dal blog Tom's Youngtimer, la nostra convertibile 9-3 matura dopo ulteriori modifiche dallo shop online di Till's Hirsch alle auto giovani e, più tardi, spero classiche.
Dopo 40 anni di SAAB - prima accanto, poi al volante - è molto semplice: Jag älskar min SAAB.

3 pensieri su "Min första SAAB"

  • Ancora una volta una storia molto simpatica.

  • GRAZIE per la tua segnalazione e l'ampia galleria fotografica!
    Mi piace particolarmente "i 3 a Eppendorf"! ?
    Continua a divertirti con SAAB!

  • Grazie per la storia interessante, che per me si basa sempre sul riconoscimento ...
    ... o è una coincidenza ?! ... Guido ancora la decappottabile del 2001 (ma poi in argento con capote nera).

    Grazie e saluti.

I commenti sono chiusi