Orio: impegnato in SAAB

Quando SAAB Automobile AB viene dichiarata bancarotta a dicembre 2011, SAAB Automobile Parts AB. In realtà, "indipendente" è probabilmente il termine sbagliato da utilizzare in quanto la divisione delle parti è diventata effettivamente 100% di proprietà dello stato svedese circa un anno dopo.

Passando rapidamente a novembre 2014, "Orio", come viene chiamata l'azienda, ha registrato un fatturato di oltre 1 miliardo di corone svedesi (circa 100 milioni di euro) nel 2013 e ha circa 350 dipendenti con filiali in 9 mercati principali e vendite e distribuzione in 60 paesi. Nonostante la credenza popolare, Orio sta realizzando un profitto e persegue ambiziosi obiettivi di crescita.

IMG_2143

Nuovo CEO, nuove sfide
Ho parlato con Jonas Tegström, che è entrato in Orio a metà 2014 come nuovo CEO. SAAB Parts ha dovuto affrontare sfide significative all'indomani del fallimento della sua precedente società madre nel 2011. "Abbiamo perso più del 30% delle nostre vendite durante la notte poiché le persone credevano che questa fosse la fine di tutte le attività legate a SAAB. Fortunatamente siamo stati gradualmente in grado di ristabilire le vendite e abbiamo ampliato la nostra rete a più di 1400 officine e punti vendita in tutto il mondo, in realtà 200 in più rispetto a prima del fallimento. Abbiamo anche investito in modo significativo nel rilancio di SAAB Academy in modo che i nostri partner di servizio possano continuare a ricevere una formazione avanzata nella manutenzione di tutti i modelli SAAB ".

Jonas Tegström © Orio
Jonas Tegström © Orio

Nessuna parte disponibile?
SAAB diventerà inutilizzabile "sono affermazioni che si sentono ancora sul mercato ogni tanto. Abbastanza interessante, più o meno è vero il contrario. "90% inizialmente, sono molto contento di dire che 99% al momento. Quindi i clienti SAAB dovrebbero sentirsi sicuri che saranno in grado di consegnare le loro auto per molti anni ancora a venire."Ha detto Tegström.

Orio ha iniziato un reparto parti speciali. "Non posso garantire che saremo in grado di fornire letteralmente tutto e le cose richiederanno più tempo del solito, ma poiché mantenere i loro SAAB in perfette condizioni è importante per i nostri clienti, questa iniziativa è davvero fondamentale per noi".

Il magazzino di Orio a Nyköping

Nuovo servizio per affrontare l'invecchiamento dei SAAB
Infatti, l'obiettivo di Orio di diventare ancora più completo dal lato delle parti si sta traducendo anche in un'offerta di servizi estesa verso i centri di assistenza SAAB autorizzati. In precedenza la maggior parte delle riparazioni riguardava il cambio dell'olio e dei filtri dell'olio, ma poiché lì, almeno attualmente, non sono state prodotte nuove SAAB, circa 1 milione di auto che sono ancora sulla strada stanno invecchiando. "Questo invecchiamento significa che i nostri centri di assistenza stanno effettuando riparazioni più relativamente avanzate e stiamo esaminando come migliorare la diagnosi e i servizi di supporto per aiutare i nostri centri di assistenza a risolvere eventuali problemi in modo più rapido ed efficace."Tegström ha aggiunto che Orio vuole essere un ingegnere impegnato per eseguire questo nuovo servizio.

NEV
Quando ho iniziato a chiedere a Jonas di NEVS, ha immediatamente convenuto con me che la situazione attuale sta danneggiando tutte le parti interessate, incluso Orio. "Che ci piaccia o no, qualsiasi notizia, positiva o negativa, su NEVS e SAAB ha un impatto anche su di noi. Ma quello che spero davvero è che venga trovata molto presto una soluzione sostenibile in modo che la conoscenza, l'esperienza e la produzione SAAB possano essere mantenute a Trollhättan. Qualsiasi altra cosa sarebbe una vergogna totale e una distruzione del capitale e di questo bellissimo marchio automobilistico. Siamo costantemente alla ricerca di ciò che possiamo fare da parte nostra per aiutare e di recente abbiamo rilevato un numero significativo di strumenti per produrre parti SAAB da NEVS per garantire ulteriormente la fornitura per i nostri clienti. Continueremo a cercare modi per aiutare anche con eventuali nuovi proprietari".
Orio in realtà ha lavorato a stretto contatto con NEVS sul MY14 9-3 e ha sviluppato i sistemi diagnostici per questo. Sebbene solo poche centinaia di automobili abbiano lasciato la fabbrica di Stallbacka, Orio sta quindi garantendo i ricambi e i programmi di assistenza per questo 9-3 unico nel suo genere.

IMG_8077

Futuro
Le attività relative alla SAAB rappresentano approssimativamente il 95% delle entrate di Orio oggi e secondo Tegström. In che modo Orio vuole raggiungere i propri obiettivi strategici?
Parte della risposta risiede nei nuovi servizi menzionati in precedenza. Espandendo l'attenzione per coprire molto più del ciclo di vita dell'auto, Orio crede che saranno in grado di crescere sostanzialmente. "Stiamo cercando di capire come avvicinarci molto ai nostri partner di canale e ai nostri clienti finali. Miglioramento delle comunicazioni 1: 1, posizionamento del valore delle parti SAAB originali, offerta di diverse opzioni di aggiornamento e altro ancora."

Circa 6 mesi fa, è stata acquisita la società statunitense Protech1 per aiutare a costruire e mantenere la posizione di SAAB Part sul mercato nordamericano. La piattaforma online di Protech1, combinata con la loro infrastruttura logistica, consente ai proprietari di SAAB negli Stati Uniti di ordinare direttamente le parti, cosa che Orio ha iniziato a sperimentare anche nei paesi nordici attraverso il nostro Webshop SAAB. "Il nostro webshop nei paesi nordici ha davvero battuto le aspettative. Mantenere un forte coinvolgimento dei clienti è la chiave per il nostro futuro e stiamo cercando ancora più modi per farlo in modo efficace", ha concluso Tegström.

 

11 pensieri su "Orio: impegnato in SAAB"

    • Grazie, Martino. Ebbene una "ripresa inversa" di NEVS da parte di Orio sembrerebbe molto improbabile ma vedo da dove vieni...
      Per quanto riguarda il 9-3 lei ha fatto riferimento dal al link, se non ricordo male è il prototipo ha fatto quello menzionato nel piano di ricostruzione da Saab Automobile indietro nel tardo 2011.
      Si suppone che questo design fosse già ragionevolmente avanzato nel suo sviluppo, quindi a seconda di chi detiene i diritti IP sul design oggi e la direzione che i proprietari attuali e futuri di NEVS potrebbero avere, chissà se questa macchina potrebbe uscire dalla linea di produzione un giorno. ..

  • Anche le parti per Saab più vecchie come 9000, 901 e 902 sarebbero fantastiche. Ci sono parti che non sono più disponibili in tutto il mondo ...

  • Voglio continuare a chiederti di venire con le opzioni di aggiornamento per le auto esistenti, per quanto possibile. Alcune cose per 9-5 che potrei pensare sono:
    -Un kit corpo per 9-5, al fine di migliorare il coefficiente di resistenza.
    -Un kit di smorzamento del suono per 1.9 TiD
    - Retroilluminazione retroilluminata, come nell'auto BioPower al Saab Museum
    -Un'unità principale Apple CarPlay / Google compatibile con cavi completi (evitare il caos dei cavi che ora è inevitabile).
    -Fari a luce diurna, o anche un'unità faro completa e ridisegnata con LED.

    • Ottimi suggerimenti e sono sicuro che ce ne saranno molti altri!

  • Dà un vero feeling mentre noi tutti vogliamo continuare le nostre vetture Saab. Sono contento che Orio sia così determinato.

  • Sono molto contento che le cose stiano andando bene per loro ... e per noi!

  • Grazie per l'eccellente scrittura e le buone notizie!

  • Per Saab non ci sono più parti disponibili? Non capisco bene il testo perché il mio piccolo inglese.

    • No, piuttosto il contrario, Benito. Pezzi di ricambio SAV per molti anni ancora a venire. Sono venuti a patti con il numero di parti disponibili (da 90% a 99%) e inoltre hanno ordinato diversi strumenti in futuro. Quindi buone notizie.

I commenti sono chiusi