Saluti dalla Fenice

Trollhättan, il 2. Dicembre 2013. Penso che quasi tutti i lettori di blog ricorderanno questa data. Ciò che era allora o ciò che avrebbe potuto essere è in qualche modo lo sfondo di questo articolo.

Pilota Saab Fenix ​​/ Phoenix.
Pilota Saab Fenix ​​/ Phoenix.

Mark ed io siamo nostri ospiti a Trollhättan quel giorno e siamo già in viaggio la mattina presto. Il grande spettacolo al NEVS non inizia fino al pomeriggio, quindi camminiamo - fittamente avvolti perché fa freddo in questo giorno - nei locali della fabbrica ... per catturare un po 'di atmosfera Saab e sempre nella speranza di vedere qualcosa che possa essere spettacolare . Forse un prototipo NEVS che potrebbe fornire un buon Saab Spyshot.

Ma a parte alcuni prototipi Volvo che sfrecciano davanti a Trollhättan su Inlandsvägen, pieni di persone di origine asiatica, non ci viene in mente nulla. Non ci interessa Volvo, NEVS sta rendendo l'area opaca in questi giorni, quindi camminiamo attraverso la botanica svedese fino all'ex laboratorio di prova. Là scattiamo foto attraverso il recinto, per un attimo scioccati quando veniamo scoperti, ma il dipendente prende la questione in modo sportivo e ci saluta felicemente.

Tutto qui, e nel pomeriggio siamo ospiti allo stabilimento, e solo quando torniamo a casa in Germania guardiamo le foto del laboratorio di prova. Cosa vediamo? Una montagna di corpi disossati, si potrebbe anche dire spazzatura. Punto.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Solo molto, molto più tardi - un amico guarda le immagini - diventa chiaro che abbiamo abbattuto due veicoli di prova della piattaforma Saab Phoenix. Una berlina e una decappottabile, entrambe con razzi sui paraurti, su cerchi che non sono cerchi Saab. Phoenix o Fenix, come si dice in Svezia, è più ampia della piattaforma 440 della Saab 9-3. Gli assi non si incastrano sotto il rivestimento in lamiera, con l'effetto che tutto risulta un po 'più largo e le dimensioni non sono più corrette.

Questa è la tradizione Saab, che ricorda il progetto Paddan. Paddan, o rospo, era un Saab 96 che ha guidato il pianale dell'imminente Saab 99 per i test ... inosservato! Paddan esiste ancora oggi nel Museo Saab Bil.

Mentre Paddan gode ancora di buona salute, la storia dei due soggetti testati da Phoenix non è andata molto bene. Le sue condizioni erano già negative a dicembre, anche se non deludenti quanto quelle dei suoi predecessori. Il diritto del convertibile e berlina lanciato più corpi sventrati che possono essere identificate grazie ai fori sui parafanghi anche come ex macchina di prova per i componenti della piattaforma Saab Phoenix.

Entrambi i veicoli di prova Fenix ​​fotografati sono stati rottamati in primavera, ma questo non pone fine alla storia di NEVS e della piattaforma Phoenix. Fino all'inizio dell'estate, altri veicoli per testare la piattaforma Saab Phoenix sono stati avvistati e fotografati a Trollhättan. Sfortunatamente non da Mark e me. Le immagini sono disponibili, ma potrebbero non apparire sul blog. Come ci manteniamo

Al momento non riceviamo alcun Saab Spyshot da Trollhättan, ma lo sviluppo continua ... nel reparto di sviluppo in loco, a livello internazionale presso le aziende partner. NEVS ha esternalizzato tutto ciò che ha a che fare con la piattaforma Phoenix nella propria azienda; la piattaforma è probabilmente l'asset decisivo di NEVS. Qual è il segreto?

Il punto decisivo dovrebbe essere la variabilità illimitata. Puoi costruire un'auto molto piccola e un'auto molto grande su base Phoenix. Solo per confronto: la vicina Volvo ha bisogno di due nuove piattaforme, Saab lo avrebbe reso possibile con una. E Fenix ​​potrebbe servire come base per veicoli sia premium che di classe economica. A seconda di come li interpreti. Almeno questo è quello che dicono a Trollhättan, e non c'è da meravigliarsi che alcuni altri produttori stiano lavorando sempre più a Saab City.

Non è chiaro cosa ne faranno NEVS o i futuri proprietari. Il corso alla NEVS non mi è stato aperto nel 2014 nel suo complesso e, francamente: ho rinunciato anche a pensarci.

La piattaforma Phoenix è forse l'ultima eredità di una piccola e brillante azienda che ha dato al mondo molte grandi auto. Quello che potrebbe accadere è di secondaria importanza se non porta il nome Saab ... che è ancora aperto. Le carte su questo argomento vengono rimescolate e Fenix ​​sta giocando un ruolo.

12 pensieri su "Saluti dalla Fenice"

  • Ieri è arrivato un film in cui c'era un Saab 900 turbo, purtroppo è stato fatto male con un suono di avviamento sbagliato e con un portellone che si è aperto tutto il tempo senza aprirsi

  • vuoto

    Soprattutto l'alta borghesia è stata una carneficina. Lancia, Chrysler 300, 166 Alfa, Renault Vel Satis, Citroen C6, Peugeot 607, Fiat Croma, Opel Omega, Ford Scorpio, e diversi modelli giapponesi, e ora anche il 9-5, andati tutti. Nella classe appena aggiunta è in realtà solo la Skoda Superb, che è abbastanza leggera e quindi probabilmente meno solida.
    E se si deduce la trazione posteriore, solo il S80 / V70 e l'A6 rimangono nella classe accanto al Superb.

    A questo proposito, non sorprende, se si lotta con le alternative.

    • vuoto

      Qualcosa dovrebbe venire di nuovo dall'Alfa ...

      Speriamo che i due station wagon in formato C ed E,
      di cui si sussurra. E se no? Non importa! di
      Il pilota SAAB è abituato a speranze deluse sì nel frattempo. Qualcosa sarà sempre lì per portarti da A a B.

      • vuoto

        Sì, è così! In realtà le macchine cattive non esistono più e puoi andare da A a B, ma è diverso.
        Ogni produttore di massa sta inventando nuove nicchie che usa per fingere l'individualità ai potenziali clienti, ma rimane un prodotto di massa mascherato.
        Il nostro marchio ha davvero prodotto auto individuali e anche quelle vecchie sono oggi più che mai (ad esempio l'incredibile idoneità quotidiana di un 9000).

        • vuoto

          Sì, la 9000 era e sarà un'auto leggendaria. Forse il migliore e il più progressista del suo tempo. Con l'Aero potresti persino mostrare un muso lungo a qualche 8 cilindri della classe superiore in quel momento ...

          E quello a 50% in meno di consumo. Ridimensionamento di un quarto di secolo (!) In anticipo rispetto alla concorrenza. SAAB è stato davvero fantastico.

          Davvero triste il modo in cui questo vantaggio si è perso gradualmente senza essere mai stato tradotto in importanti successi economici.

          Mi piace la mia 9-5 (MY 2008) e avrei voluto acquistare il suo successore ad un certo punto, ma la stessa sensazione della 9000 (semplicemente seduta su un'auto dannatamente buona e soprattutto progressiva) non ha avuto un SAAB con il trasmettere la stessa intensità ...

          • vuoto

            Il successore è sulla mia lista dei desideri ;-), ancora. Tuttavia, i prezzi dei motori a benzina 2-lit sono aumentati da mesi, queste cose sono più costose rispetto a dicembre 13
            Forse un giorno qualcosa verrà dalla Svezia, ma certamente non da NEVS, non ci credo più.

  • vuoto

    Legge bene, resta da aspettare se Mahindra rileva il negozio e finalmente porta a compimento. Perché con un marchio sostitutivo, faccio altrettanto duro!

  • vuoto

    Questi erano anche i miei pensieri, se la piattaforma deve adattarsi alle auto lunghe e corte, sarà solo "inutilmente" rigida per le auto corte. Ciò ha senso per piccole quantità; per quantità maggiori, il risparmio di materiale può essere compensato con i costi di sviluppo. Bene, speriamo che le cose vadano di nuovo in Svezia, che le persone lì abbiano di nuovo un lavoro e che l'immagine del marchio + il nome rimangano, non voglio davvero trovare un marchio sostitutivo!

    • vuoto

      In qualche modo ho la sensazione che i Vichinghi abbiano già cancellato il "loro" marchio automobilistico.

    • vuoto

      Ciao Bergsaab, non ci sono sostituti, no! Il mio primo è stato un 9000CC. Leggermente danneggiato e donato. L'ho riparato e da allora ho guidato solo Saab. Solo un sogno, sia 900 I o 9000 CC o CS, anche 900 II e 9-5 sono piaciuti.

  • vuoto

    Anche se credo che la flessibilità sia in qualche modo limitata. Il tutto ha senso solo se alcuni componenti vengono utilizzati ovunque per risparmiare sui costi di produzione e di sviluppo.

    So che il concetto di modulo dice diversamente; vale a dire che vengono definite le interfacce tra i singoli assiemi, mentre la configurazione dei gruppi può quindi essere diversa. Ma le interfacce forniscono già un certo framework per il concetto generale. Se viene definita un'interfaccia tra, ad esempio, la parte mobile del complesso di ruote e la serie di corpi e deve esserci una reale combinabilità, le staffe meccaniche, ad esempio tra il cuscinetto dell'ammortizzatore e la parte del corpo in cui è installato, devono essere progettate per il massimo carico, che un veicolo può mai avere.

    O nel campo dell'elettricità. Qui, ad esempio, deve essere definita un'interfaccia tra l'elettronica del motore e i display del cruscotto. Fino ad ora il bus CAN, iirc. Dovrebbe essere usato qualcosa di nuovo? Allora sarà probabilmente costoso, il bus CAN è piuttosto economico. Questo aumenta quindi i costi per le piccole varianti.

    E questa elevata flessibilità consente infatti la progettazione semplice di particolari assiemi per scopi specifici. Solo questi assemblaggi sono quindi piuttosto costosi. E questo ci riporta a Saab. Se un produttore desidera vendere un numero molto elevato di modelli, potrebbe essere più economico investire più denaro nello sviluppo di componenti speciali ottimizzati in base al prezzo. Ma se, come Saab, si costruiscono quantità piuttosto piccole, può essere più logico utilizzare componenti più costosi nell'ambito del kit, ma avere pochi costi di sviluppo.

    O per riassumere: un sistema modulare ha più senso con produttori più piccoli e più esclusivi. Quello che la mia sensazione migliora le possibilità che un acquirente come Mahindra continua il marchio Saab, e altre piccole serie come il presidente o qualsiasi SUV SsangYong, che sono costruiti in modo da non grandi quantità di costruire tutti a Phoenix. Di conseguenza, si spera che il mix ideale di sistema modulare e sistema modulare possa essere raggiunto.

  • vuoto

    Ben scritto, Tom. Pieno di speranza fino al 2. Marzo 2015. Poi, si spera, sarà chiaro quale strada da percorrere.

I commenti sono chiusi