Bluestime Vol.2

La qualità di fabbricazione era migliore, il modello è irrimediabilmente obsoleto. Nel periodo in cui altri produttori lanciarono diverse nuove generazioni di modelli ai loro clienti, si sta ancora costruendo l'infusione leggermente modificata di un'auto completamente obsoleta. La direzione del produttore è su una rotta poco chiara, non ci sono soldi per gli investimenti ... e come se non bastasse, le auto del marchio tradizionale vengono ora vendute attraverso nuovi canali di vendita.

Saab Bluestime. Con Saab 9-5 NG. © 2014 saabblog.net
Saab Bluestime. Con Saab 9-5 NG. © 2014 saabblog.net

Di quale marca sto parlando? Bene, indovina? O no. La risoluzione segue. Ok, le persone dimenticano velocemente, specialmente quando si tratta di cose negative. Dovrebbe essere una sorta di funzione di auto-protezione che aiuta a superare esperienze spiacevoli. Il marchio Saab è bloccato nella crisi, e più e più volte i commenti arrivano sul blog che la saga è finita. Non può essere, non deve essere. Perché Saab come marchio è troppo bello per lasciarla morire. Soprattutto perché si inseriva perfettamente nel portafoglio di altri produttori.

I vantaggi: la grande storia di un marchio europeo, vicino allo status di cult. L'opportunità unica di ricominciare da capo su un foglio di carta bianco, completamente privo di problemi e obblighi legacy. Chi sarebbe in grado di reinventare Saab? Poiché NEVS parla sempre di uno o due giganti automobilistici asiatici, ma non vuole dare un nome, ho scelto io stesso due candidati idonei.

Come sorpresa, Mahindra non è né l'uno né l'altro. Perché? Perché penso che il gruppo relativamente piccolo con Ssangyong abbia già un grande cantiere e non ce la farà più. Ecco perché il mio sguardo va al prossimo quartiere. E lì troviamo: Tata.

Il mio candidato dall'India: Tata

A differenza di Mahindra, Tata è un vero gigante. Solo per fare un confronto: 11.600 persone lavorano a Mahindra & Mahindra e 455.000 a Tata. Nel 2008 Tata Jaguar ha rilevato Land Rover, da allora ha investito molti miliardi, data la completa libertà di gestione, e le cose stanno chiaramente andando avanti.

Tutto ciò che dice Land Rover si vende da solo; il marchio Jaguar è ​​leggermente indietro. La clientela sta invecchiando e Jaguar ha un problema con l'accettazione da questa parte dell'isola. Non può essere dovuto ai veicoli, dovrebbe essere possibile di più. I numeri parlano da soli: solo 76.668 nuove Jaguar, ma 348.338 nuove Land Rover sono uscite dalla catena di montaggio nel 2013. Con tre serie di modelli, XF, XJ e F-Type, sono molto indietro rispetto a ciò che Saab ha reso possibile una volta con due serie. Un'altra serie è stata lanciata quest'anno e il marchio si aspetta molto da essa.

Ma è l'accettazione sociale che manca. Quale azienda vorrà inviare la propria forza vendita al cliente con un XE o XF? Problematico, problematico ... Jaguar non ha il business delle grandi flotte. Esattamente questo, e il fatto che le linee di produzione della Jaguar Land Rover siano al limite, rende Saab interessante per gli indiani. In Svezia, un impianto altamente flessibile è noioso, potrebbe far uscire Jaguar e Saab dalla linea di produzione in parallelo. Il collegamento a Trollhättan esiste dal 2012; JLR è uno dei maggiori clienti di Stallbacka e Innovatum. Tutto sarebbe lì per il successo: motori propri, piattaforme moderne, una rete di vendita esistente. Il DNA Saab è sempre stato socialmente accettabile. Gli svedesi sarebbero un terzo marchio che potrebbe idealmente completare il portafoglio di JLR.

Più a est escludo i produttori cinesi. Non sei pronto per rilevare e costruire un marchio europeo tradizionale. Geely, il proprietario della Volvo, mostra quanto siano incerte le fondamenta. In Cina, la madre Volvo è alle prese con il calo delle vendite e l'aumento del debito. Come con Volvo, il livello di leva finanziaria è allarmante. Quindi ancora più a est, in Giappone.

Il mio candidato dal Giappone: Toyota

Sono stati buoni anni 30, anche prima del lancio, quando la prima Lexus mi ha superato. Quattro dirigenti giapponesi a bordo, provenivano da una presentazione nel mio ex quartiere. I giapponesi si erano trasferiti per conquistare il Nord America e l'Europa con il loro marchio.

Questo ha fallito in Europa, il marchio non viene dal posto. 2013 ha rotto le vendite modeste in Germania anche più di 42% solo su approvazioni 1.653. E negli Stati Uniti, la Tesla S spazza via la figlia di lusso Toyota dal mercato. Quanti investimenti Toyota ha bruciato con Lexus in Europa sono sconosciuti. Una cosa è certa, non sembra che sia stato speso bene.

Possiamo ricordare così vagamente che all'inizio della storia di NEVS si parlava di un collegamento con la Toyota. Di cosa si trattasse non è mai stato del tutto chiaro; Quel che è certo è che i giapponesi conoscono molto bene la pianta di Trollhättan. Anche un impianto di produzione europeo sarebbe vantaggioso per loro, soprattutto con la flessibilità disponibile in Svezia. I prodotti di nicchia per il mercato europeo sarebbero più facili da implementare e il marchio potrebbe diventare più attraente. Inutile dire che raggiungere gli scaffali Toyota aiuterebbe a resuscitare il marchio Saab e Saab, a sua volta, potrebbe aiutare il gruppo Toyota.

Nel grande duello con VW per il primo posto nella competizione globale, Toyota in Europa non ha antidoto per competere con Audi. Lexus non è adatta, le 1 immatricolazioni tedesche con - sì, quante serie in realtà - lo dimostrano. Ci sono davvero quattro linee di modelli che Lexus guida per le cifre di vendita più modeste; E per evitare malintesi, la qualità dei veicoli non manca. Da una certa fascia di prezzo in poi, si tratta di altri valori. È l'albero genealogico che conta.

Si tratta di tradizione, origini, storie uniche che i brand possono raccontare. Mercedes è sinonimo di storia automobilistica come nessun altro produttore; Anche BMW, Porsche e Jaguar hanno un grande passato. Ogni marchio in un modo molto speciale, non sono confrontabili tra loro. Saab offre una storia incredibilmente affascinante, il DNA Saab è alla pari con i noti produttori premium. Nella Svezia meridionale, Toyota potrebbe trovare la risposta alla domanda su come si possa guidare in modo permanente sulla strada del successo contro i migliori cani premium. Se è quello che stai cercando ...

Saab vale l'investimento? Torniamo al marchio che ho descritto all'inizio. Cattiva gestione, prodotti obsoleti, inaffidabilità, qualità sotterranea. Il marchio ha testato nuovi minimi per anni. Uno fu raggiunto negli anni 90 quando i veicoli furono venduti attraverso i supermercati Real. Nessun bookmaker avrebbe scommesso nemmeno un centesimo in un grande futuro. Il marchio sembrava alla fine.

Ma anche lei era troppo buona per morire. Il nome: Mini.

31 pensieri su "Bluestime Vol.2"

  • vuoto

    Sarebbe bello se Saab potesse ottenere un'ascesa simile a Mini o Audi attraverso un partner / investitore potente e capace. Ma perché non è già successo? Saab potrebbe essere acquistata almeno negli anni intorno al 1990, 2000, 2011/12 e anche adesso nessuna azienda capace (!!) vi ha avuto accesso. Non sono tutti ciechi! No, l'industria automobilistica non si fida del marchio Saab per avere il potenziale e il carisma che sarebbero necessari per una tale rinascita. Finora lo credevano solo Vollpfosten (GM), filatori megalomani (VM) e cinesi delle province.

  • vuoto

    "I vantaggi: la grande storia di un marchio europeo, vicino allo status di culto."
    Devo sorridere un po 'ora ... può essere che come pilota Saab vedi il marchio un po' troppo rosa? Quale storia? I successi nei rally secoli fa, che solo la generazione 50+ ricorda o chi ha la letteratura pertinente sullo scaffale? Cos'è una cosa cult di Saab? Saab aveva esattamente un modello che avrebbe meritato il termine cult, la 901, per inciso anche l'unica auto che i conducenti / fan di Saab non possono associare al marchio. Il resto sono macchine sicuramente buone, ma non certo cult. Un 99TU potrebbe quasi eguagliare un 901, quasi come l'antenato del turbo ...

    • vuoto

      Se SAAB non è un culto, allora cosa? Kopfschüttel.

  • vuoto

    Inoltre: a mio parere, è anche MOLTO probabile che i potenziali acquirenti abbiano già una "soluzione modulare". Saab potrebbe essere integrato rapidamente e facilmente e alla fine sarebbe quasi solo una questione di design. Qualsiasi altra cosa non ha senso ... Al contrario, ciò significherebbe anche che se i negoziati si concluderanno con successo, potrebbe non volerci così tanto tempo per passare alla nuova Saab, dopotutto.?! 😉

  • vuoto

    Devo dire che questo articolo insieme ai commenti è uno dei più interessanti che ho letto negli ultimi mesi. Con grazie e rispetto, mi inchino all'autore e ai commentatori.

    Saluti Daniel

  • vuoto

    Quindi, sto cercando di elaborare alcuni dei punti principali dell'articolo:
    Tom ha concluso bene che Mahindra, ad esempio, non può essere una delle parti interessate. Ho anche pensato a Mahindra per molto tempo, ma non riesco a immaginare che SAAB AB rilascerà di nuovo il nome del marchio ecc. Per un "piccolo" produttore indiano. Questa è una cosa di cui tutti i partner negoziali dovrebbero essere consapevoli. In effetti, penso anche che due "pesci grandi" siano interessati a Saab; Ancora: altrimenti i negoziati non sarebbero certamente avvenuti. Dopotutto, NEVS è il miglior esempio che Saab è una taglia troppo grande per i piccoli nel settore automobilistico.

    Ora alle possibili prospettive:
    Toyota da un lato ... suona in qualche modo il contrario - Saab non si adatta davvero al portafoglio secondo me. Certo, sarebbe un'opportunità per riconquistare quote di mercato nel mercato europeo con un marchio di alto livello. Per me, tuttavia, il Gruppo Toyota è sinonimo di automobili sovradimensionate dalla regione asiatica. Quindi, in termini di portafoglio, sarebbe un "colpo d'occhio" con Saab.

    Tata d'altra parte ... il cantiere Jaguar è ​​già stato menzionato. Quindi non mi sembra proprio un buon concetto: acquistare tutti gli ex marchi europei di lusso? Jaguar, Land Rover, Saab. Certo, Saab si allineerebbe bene lì, ma morderebbe con gli altri marchi.

    Quindi mi sorge la domanda: c'è un'altra parte interessata (forse anche europea)? Forse riguarda solo il lavoro? O. Di cosa si tratta veramente? Piattaforma Phoenix: se non è già stata rovinata da NEVS, se guardi la Wiesen-E-Saab. Il marchio Saab si adatta davvero al portafoglio delle potenziali prospettive menzionate?

    Per NEVS si tratta in definitiva solo di "tirare la testa fuori dal giro". Quindi non deve necessariamente riguardare un futuro Saab. O mi sbaglio? 😉

    PS Sarebbe interessante sapere se Detlef R. è ancora in possesso di Mahindra?

    • vuoto

      Alla fine potrebbe essere tutto al punto in cui si tratta solo del lavoro. Non più su Saab. Se pensi a IF Metal, la fabbrica Saab è la più economica d'Europa. Non riesco a immaginarlo, ma probabilmente è a un buon livello. Ciò lo rende interessante per molti produttori.

    • vuoto

      Tendo ancora a Mahindra: possono anche portare le proprie piattaforme raffinate per i nuovi modelli SAAB, perché il SAAB AB Dongfeng con la piattaforma PHOENIX viene lasciato fuori se richiesto.

      Secondo le mie considerazioni, Mahindra è attualmente l'unica azienda più grande che sta cercando un marchio europeo: il nome SAAB sarà sicuramente rilasciato per Mahindra (senza Dongfeng).

      Queste ipotesi sono ovviamente senza garanzia - potrei forse sbagliarmi completamente.

  • vuoto

    Tom, i tuoi pensieri e i due marchi sono davvero simpatici. Non avrei un problema con una XF, la XE è d'altra parte troppo pesante per A4 e la giapponese mi piace per la tecnica, ma non per il design piegato e piegato.
    Il problema al giorno d'oggi (o forse principalmente in D) è che i produttori devono definirsi attraverso la miserabile attività della flotta, i clienti privati ​​non contano più e pagano prezzi eccessivi. Poiché vengono prodotte masse di automobili a senso unico, che devono sopravvivere solo per un periodo di affitto e la garanzia, inizia il teatro (elettronico).
    Ma ci sono abbastanza creature che devono mostrare il loro presunto status nei parcheggi aziendali e in nuove aree di sviluppo, il che a sua volta porta a quello che sembra un cambio di modello annuale - in Audi e VW ho completamente perso traccia dei numeri di modello attuali - ma non importa ...
    Marche come SAAB o Jaguar, anche Lexus mi danno l'impressione di essere libero da questi vincoli e questo li rende simpatici. Poiché dovevo e dovevo sempre occuparmi del mio piedistallo mobile, non ho alcun problema a guidare uno di questi marchi ovunque, al contrario.
    Quando sono in un ingorgo, penso spesso, ora tutte le auto non pagate vanno bene, quindi è gratis!

  • vuoto

    È l'immagine non aggressiva che rappresenta il valore del marchio, tecnicamente la maggior parte delle auto di tutte le marche va bene, o altrimenti un'Insignia sarebbe potuta diventare una 9-5ng? ... perché non da una Toyota? ? .. e quando la Prius prenderà una forma decente ..!
    Per cui sono sempre dalla parte dei piccoli che pisciano sulle gambe i grandi con innovazioni ...

  • vuoto

    Dopo questo articolo, caro Tom, mi sento un vero pioniere. Nel mio garage, sì, i due marchi sono pacificamente uno accanto all'altro. Posso solo dire cose positive sulle qualità del giapponese (sospensioni, sterzo, POSTI, ventilazione, manodopera.) Se il matrimonio dovesse verificarsi, sarebbe un grande successo per noi fan di SAAB, penso.

  • vuoto

    GRAZIE Tom, per l'articolo carico di emozioni! La tua visione delle cose mostra: qualcosa è ancora possibile! 🙂 Possano i decisori giusti leggere insieme…. 😉, SAAB se lo sarebbe meritato !!!
    My Kandiat dal tuo annuncio: TOYOTA!
    -è interessato a una cooperazione efficace,
    - può "aggiornare" in modo significativo LEXUS con / tramite SAAB,
    - una società che, come SAAB, ha preso la questione della protezione ambientale,
    e di conseguenza le unità necessarie hanno già
    -PLUS SAAB-Turbotechnik: fantastiche prospettive !!!

    Continuerò a monitorare la situazione a Trollhättan ... e vorrei che questa dolorosa storia finisse bene!

  • vuoto

    Caro Tom, un articolo davvero fantastico! Molto successo l'arco di eccitazione con il marchio Mini e le tue opinioni su possibili partner asiatici. Molto intelligente ed eccitante. Spero che a parte ciò che pensi in soluzioni intelligenti e orientate al futuro!

  • vuoto

    Toyota aveva già lavorato a lungo con Xnumx sulla produzione interna e sull'ottimizzazione organizzativa a Saab. A quel tempo godevo di una gestione individuale a Trollhättan, dove in quasi tutte le zone si vedevano i giapponesi. Quindi, la fabbrica per Toyota non dovrebbe essere sconosciuta, anche se gli anni 1999 sono passati da allora.

    Inoltre, il cerchio si chiuderebbe almeno in qualche modo alle unità elettriche, poiché il motore ibrido della Toyota, soprattutto in città, funziona quasi perfettamente. A Tokyo mi convinsero di alcuni viaggi con Auris / Prius di questa tecnica, che mi fu permesso di spostare nel traffico cittadino.

    Questa sofisticata trazione ibrida è certamente - ancora - più vicina alla realtà della pura trazione elettrica.

    Tempi emozionanti….

    • vuoto

      Toyota conosce anche l'impianto tramite NEVS e ha agito come consulente per l'acquisizione e oltre.

      • vuoto

        Forse lo slogan "Niente è impossibile" avrà presto un significato completamente diverso.

  • vuoto

    Dico solo: "TOM FOR (Saab-) PRESIDENT"

    • vuoto

      Ha avuto il mio voto.

      Jan-Philipp Schumacher dovrebbe quindi essere VP per le vendite. E se qualcun altro è necessario per il pre-sviluppo, vorrei presentare la mia domanda.

      • vuoto

        Cosa sta succedendo? La versione inglese non è attualmente disponibile. Lo svedese già, l'ultimo articolo di 22.10. Tu o qualcun altro sai qualcosa? Anche Swade è silenzioso ?!

  • vuoto

    Tutto ciò che scrivi su Tom sarebbe bello e potrebbe adattarsi a tutto. Solo io ho paura che questa sia un'altra speculazione di molti, o ci sono prove o prove che suggeriscono che questi nomi ci siano dietro? Quando le presunte parti interessate 2 usciranno dal nascondiglio? È passato troppo tempo e troppa speranza ha seguito la delusione e troppa speculazione è stata fatta per credere in un buon finale.

    • vuoto

      Peter, quindi nessuno fraintende, non si tratta di speculazioni o interessi. Sono tutte le mie idee sul futuro del marchio Saab, che sta testando un nuovo minimo sotto NEVS. Vedo, a parte la piattaforma che NEVS ha già esternalizzato ad un'altra società, e non ha più alcuna attività oltre a quella dell'impianto. Quello che può venire è un riavvio completo, proprio come una società bavarese ha reinventato il marchio Mini.

  • vuoto

    Trovo questi giochi mentali interessanti, ma non riesco a credere a niente. In effetti, si riduce alla questione del valore di questa piattaforma Phoenix. È effettivamente una piattaforma altamente flessibile adatta a diversi modelli? Quanto è sviluppato? Per tutto il resto, Saab non vale più nulla: nessun cliente, nessuna rete di vendita e c'è sovraccapacità per gli impianti di produzione ovunque e per il resto produttori a contratto come Magma. Se fossi un grande produttore, preferirei strizzare gli occhi a Volvo. Se i problemi a Geely si risolvono lì, le cose possono diventare molto interessanti. Saab è una vittima della crisi finanziaria. L'ultima possibilità è stata sprecata da Viktor Mueller e dalle sue indicibili operazioni.

    • vuoto

      Ovviamente sono i miei giochi mentali, (quasi) senza alcun background. Vedo solo una possibile opzione futura, la piattaforma Phoenix ovviamente svolge un ruolo e dovrebbe essere molto lontana. Tuttavia, ciò che alla fine diventerà di questo, se un marchio XY usa la piattaforma o se ci saranno di nuovo nuove Saab, cioè nelle stelle.

  • vuoto

    Penso anche che sia un peccato che SAAB stia morendo! Tuttavia, ci credevo anni fa! Quello che non riesco a capire è il fatto che nessuno ha ancora colpito! Ovviamente sarà sempre più economico per il nuovo proprietario! Ma durante questo periodo si rompe anche molta porcellana! E penso che, a posteriori, potrebbe essere ancora più costoso far uscire il marchio dalla valle che aver colpito prima dove il mondo SAAB era ancora ragionevolmente in ordine!

  • vuoto

    Naturalmente, il mio lato, caro Tom, Saab viene mostrato come morto. Le tue grandi idee aggiunte, tuttavia, sono un pio desiderio e sarei molto felice se hai ragione.
    Tuttavia, i marchi citati non sono stati spinti dall'impotente di nuovo davanti al muro.
    L'ottimo personale fisso è infastidito e certamente - a Dio piacendo che Volvo rimanga - (ne guiderò una io stesso adesso) non rinuncerà al loro nuovo lavoro per una persona in crisi.
    Da non dimenticare sono migliaia di clienti regolari molto buoni, che sono certamente - proprio come me - enormemente arrabbiati, anche se fa così male -
    Non comprerei più una Saab (ne ho ancora due vere senza accessori GM 🙂)

    • vuoto

      Era circa il marchio Mini come un esempio, che era già nel seminterrato. Come hai detto ai clienti che non avrebbero mai più guidato un mini. Niente al mondo. E oggi?

  • vuoto

    Penso che la Toyota sarebbe fantastica: i loro motori e gli standard di elaborazione corrispondono!

  • vuoto

    Spero che le persone giuste leggano questo!

    • vuoto

      Oh, ora che lo dici ... Uno dei miei candidati preferiti legge con 🙂

I commenti sono chiusi