"Cambieremo mano"

Nel fine settimana, NEVS parlerà sul giornale locale. Il CEO di NEVS, Mattias Bergman, conferma ciò che sospettavamo da tempo. NEVS affronta importanti cambiamenti nella struttura della proprietà.

National Electric Vehicle Sweden AB - NEVS © 2014 saabblog.net
National Electric Vehicle Sweden AB - NEVS © 2014 saabblog.net

Secondo Bergman, la società avrà un nuovo importante azionista. Il fondatore di NEVS Kai Johan Jiang, che ha investito "denaro e cuore", rimarrà associato a NEVS come azionista di minoranza. Per sei mesi NEVS ha negoziato separatamente con due parti senza fornire i loro nomi. Le trattative sono in una "fase molto avanzata". Ora sono in corso "discussioni a tre" in modo che i futuri partner possano conoscersi meglio.

La fuga verso la ricostruzione, dice Mattias Bergman, è avvenuta perché imminenti sequestri di materiale e macchine avrebbero messo in pericolo l'attività. Come sempre, non esiste una finestra temporale fino al completamento di tutte le transazioni. Anche ciò che accadrà dopo l'acquisizione da parte di un nuovo proprietario rimane vago.

Se i posti di lavoro sono sicuri, il nuovo azionista di maggioranza subentrerà o aumenterà il numero di dipendenti, se ci sono licenziamenti in sospeso: è ancora troppo presto per le risposte. Bergman ritiene che faccia parte del business che i veicoli della "classe premium" continueranno a essere costruiti a Trollhättan. È richiesta la competenza della Svezia, senza la quale non è possibile produrre un prodotto premium. Non ci sono piani per trasferire la produzione dalla sede di Trollhättan.

Non era altro che la conferma dei fatti che i segreti aperti di Trollhättan sono. Ma almeno una conferma dei prossimi cambiamenti fondamentali. I nuovi proprietari, se provengono dall'industria automobilistica, potrebbero dare all'azienda la prospettiva di cui aveva bisogno sin dall'inizio.

Posso pensare ad altro? Solo così tanto: nell'ultima settimana c'erano ancora visitatori nella fabbrica, che non erano assegnabili. Non venivano dall'Asia.

Testo e immagine: tom@saabblog.net

16 pensieri su ""Cambieremo mano""

  • vuoto

    ..bene o ottimista, non possiamo influenzare la situazione perché sospetto che nessuno di noi sia in grado di organizzare i fondi necessari per rianimare la compagnia. A tale riguardo, siamo osservatori e GRAZIE Tom, che ne sa più che sul giornale. Spero davvero che ci saranno nuove auto SAAB competitive. Se qualcosa è stato tipico per SAAB (prima di GM), allora mette in discussione le soluzioni tradizionali e pensa molto in anticipo. L'9000er nella mia flotta è una macchina del genere, nel seguito sono felice che tu abbia il rispettivo stato dell'arte. Ciò che rimane è un'immagine di marchio non aggressivo di cui spero che continui e che porti presto soluzioni non convenzionali sotto il suo tetto. Una e-convertibile si adatterebbe al profilo di guida e per quello ci sono già intrusi 😉!

  • vuoto

    Le dichiarazioni di NEVS sono monotone e ruotano in un cerchio.
    Il mondo non sta aspettando SAAB.
    Finora, solo le bolle d'aria si sono effettivamente formate di recente e le ipotesi e le interpretazioni sono completamente andate male. Nulla è venuto dalle dichiarazioni. Solo l'amara ricostruzione. I costi di riparazione per i miei SAAB non sono dimostrabilmente più economici all'età (6-12 anni) e se guidi tutti i giorni ……… .. Saluti dal NORD

  • vuoto

    Tesla sta costruendo un megafarbik nel deserto americano per produrre batterie. Da 2017 dovrebbe esserci un piccolo Tesla per circa e a 35.000, - €. Erano in Svezia al lavoro?

    • vuoto

      E cosa dovrebbero volere? Guardando agli esempi deterrenti di come una società la spinge contro il muro ogni pochi anni? Sarebbe almeno una variante divertente

      • vuoto

        Ebbene, a Trollhatten sono già state costruite auto americane, basti pensare alla Cadillac non molto tempo fa ... :-)

  • vuoto

    È triste come tutto si sia sviluppato negli anni passati. Il marchio Saab è sempre stato sinonimo di veicoli di alta qualità in cui è stato installato il progresso tecnico. Quando gli scarafaggi venivano ancora guidati da noi in Germania negli anni 70, gli ingegneri svedesi hanno già installato motori turbocompressi. Come potrebbero i nostri piccoli aeroplani scivolare nell'insignificanza?
    I guidatori di Saab amano le nostre macchine, ma con me l'impressione che siamo gli unici sta aumentando. Gli investitori vogliono solo fare soldi veloci; non importa chi viene. Il marchio soffre di questo sviluppo. Pertanto, non si può valutare l'impegno del pazzo positivo (come Tom) abbastanza alto.
    Nel frattempo, i miei colleghi accompagnano una conversazione con un sorriso comprensivo quando Saab è l'argomento. Ho paura che il marchio con l'orgoglioso grifone non abbia futuro. Un vero peccato!

    • vuoto

      Come non si possa parlare di futuro allo stato attuale dei negoziati (parola chiave: colloqui a tre) non mi è affatto chiaro - qui al nord una persona così scoraggiata è classificata come "Bangbüx".

      Anche i colleghi che sorridono compassionevolmente (forse i conducenti di BMW o Porsche - entrambi i marchi erano anche in fondo!) Non sono davvero importanti.

      • vuoto

        Gli ottimisti, anche localmente, sono attualmente in minoranza. Rimane la questione se NEVS possa trasformare l'umore e presto essere sorpreso da fatti positivi.

        • vuoto

          Ma questo è il "nocciolo della questione". Con tutta la comprensione dell'affermazione che vuoi "fare tutto in pace", questo non ispira fiducia. Né per i clienti né per i dipendenti della fabbrica e nemmeno per i futuri partner contrattuali. Per essere più precisi: nessuno sa davvero niente. Tutti stanno solo speculando.
          Si può stabilire con successo un'azienda del genere?
          Abbiamo già avuto questo con le sorprese più spesso in questo caso. Ha aiutato ma niente.
          Tutti coloro che sono coinvolti in questo “teatro” hanno bisogno di fatti. Nient'altro. Questo sembra non esistere (o non vuoi dirlo a nessuno). Ma non sarà così, gente cara.

          • vuoto

            È così. Chiaramente, i partner negoziali inizialmente vogliono rimanere anonimi, ma sono stati negoziati a lungo e NEVS ha recentemente DECEPTED con la Saab di Ackerfeld. Quello che manca è la credibilità e anche per il rimanente MA questo sarebbe un trend-setting e semplicemente corretto.

            • vuoto

              NEVS assicura di aver accettato di tacere con i partner negoziali. Normalmente, si pubblica almeno una lettera di intenti per dimostrare credibilità e portare la pace sul mercato, quindi negoziare in pace. Perché NEVS non lo fa non è chiaro.

  • vuoto

    Penso che già sappiano cosa hanno fatto e fatto

  • vuoto

    Parole perfette, Mathias !!

  • vuoto

    Sono stato quasi esattamente due anni fa a Trollhättan o nello stabilimento Saab, oggi per la seconda volta. Potresti pensare che non sia successo niente, anzi. Mentre camminavo per l'impianto, non ho visto una sola persona, solo poche dozzine di 14-9 del '3 nel parcheggio dell'impianto. Saab-City è attualmente una città fantasma e la vista ti rende triste.
    Si può solo sperare che ora (finalmente!) Vengano prese le giuste decisioni, in modo che questo progetto sia anche quello con un futuro!

  • vuoto

    Bene, allora speriamo che tutto andrà bene. La domanda è: cosa ne sarà dei diritti sui nomi e cosa ha in mente il nuovo proprietario? Chiunque sia.

I commenti sono chiusi