La mia storia con Saab

"Stiamo cercando te e il tuo Saab" concorso per lettori. Posiziona 2.

Una delle mie molte storie con Saab riguarda due Saab 96 diversi, ma sembrano quasi identici. Questa storia con i due verdi è piena di emozioni violente di ogni tipo, per così dire, dal Cielo esultante fino alla morte (grazie a Dio no) triste. Solo che l'ordine è esattamente opposto: una storia coerente in diversi file ...

Quale Saab è meno comune? © 2014 Uli Beitel
Quale Saab è meno comune? © 2014 Uli Beitel

• Prologo

Dopo molti anni con una Saab 96 come una macchina di tutti i giorni, che hanno, purtroppo, da firmare a causa di pesanti 1992 corrosione, appello a me per l'anno 2000 mesi passati in piedi presso un rivenditore di Saab 96 così tanto che non ho potuto fare a dal suo parcheggio polveroso riscattare.

Saab 96, polveroso in un angolo al rivenditore © 2014 Uli Beitel
Saab 96, polveroso in un angolo al rivenditore © 2014 Uli Beitel

Seguirono tre anni di intensi lavori di restauro, fino a quando il piacere di guidare poteva finalmente iniziare dopo un'ispezione TÜV senza problemi.

• La fine, lo shock e il secondo compleanno

Aprile 2007, un soleggiato, in prima serata sulla Ostmerkstraße infame tra Cham e pascoli. In umore Ho apprezzato le avvisaglie sottili di V4 motore della mia Saab 96 e guidare una vettura individuo consapevole. I miei occhi si posarono sulla pista dritta di candela, rovinata dalla primavera, davanti a me. Anche i piloti che venivano verso di me sembrano voler concludere questa domenica con piacere, senza piloti, senza manovre di sorpasso. Tutto è tranquillo.

All'improvviso - quasi dal nulla - un SUV si avvicina alla mia corsia gradualmente e inesorabilmente. Sto suonando il clacson, fermati, disperatamente suonando il clacson - nessuna reazione del guidatore del SUV, niente! Il mio angelo custode strappa il volante nella direzione opposta - o era il risultato di un recente addestramento sulla sicurezza? Purtroppo qualche frazione di secondo troppo tardi! Il SUV cattura il lato destro della mia amata Humpback Saab. Un botto sordo - NEEEEIIIIN !!! - vetri rotti ovunque - al rallentatore, l'orizzonte al mondo grado invertita 90 distorto - krrrrrccchhhh, la Saab trascinando sul suo lato sinistro sulla carreggiata lungo tempo indeterminato fino a questo brutto rumore finalmente fermato.

Silenzio: un miscuglio confuso di schegge, riviste, modellini di auto Saab, polvere intorno a me: realtà o solo un brutto sogno? Ma ora tutto torna normale: spegni il motore (perché la chiave di accensione è così alta all'improvviso?), Apri la cintura di sicurezza (è dannatamente difficile), esci dall'auto prima che qualcuno sbatta contro il tetto. Ma come si esce dall'auto? Porta destra irrimediabilmente incastrata e improvvisamente sdraiata in alto, porta sinistra bloccata dal peso della Saab. Solo il passaggio attraverso l'apertura del parabrezza, che è ancora per metà appeso al telaio della carrozzeria, offre soccorso. Finalmente fuori. Stranieri si affaccendano intorno a me, alla ricerca di altri detenuti. La Saab mi guarda tristemente con un fronte deformato. Poi lo shock quando poche mani che aiutano gettano il 96 sulle ruote. Distruzione totale, tre anni di restauro distrutti in pochi secondi. Corro dal fuoristrada che si è appena liberato dalla macchina, anche lei dalla sua parte. La domanda sbalordita - più di una protesta "Perché io, perché io ?????" viene dalle mie labbra. “Mi sono addormentato” è l'altrettanto incomprensibile risposta del SUV. Solo ora mi sento a modo mio. Niente sangue, niente ferite, niente dolore. Solo più tardi abbraccio il mio angelo custode….

La foto dell'orrore dopo l'impatto del SUV © 2014 Uli Beitel
La foto dell'orrore dopo l'impatto del SUV © 2014 Uli Beitel

Il commento di un poliziotto: se fossi rimasto sulle mie tracce, nessuna possibilità, incidente frontale, morte certa. Se avessi schivato a destra, ancora meno possibilità, il SUV si sarebbe fermato all'interno. Anche il solido guscio dell'96 non avrebbe resistito a questa energia d'impatto. Non realizzerò tutto questo fino a tarda sera. Lo shock si sposta gradualmente nelle mie membra. Il tremore incontrollato delle mani, l'impatto scorre ancora e ancora di nuovo al rallentatore davanti ai miei occhi. Il mio secondo compleanno!

• Tre settimane dopo: coincidenza, predeterminazione o cosa?

In qualche modo avevo finito quella sera con l'hobby "auto d'epoca". Sprecare soldi e tempo senza senso, tutto qui! O no? Anche se il mio 96 fu nominato cavaliere da un esperto con la condizione 2 esterno + dopo, ma che cosa è il denaro rispetto al precedente, piacere quotidiano sedersi nell'uovo vichingo?

Questa consapevolezza mi ha reso interiormente irrequieto. Dovrei cercare di nuovo un vecchio? In stato ambiguo ho cercato nelle offerte Internet tedesche per la gobba Saab. Solo poche alternative malconce, ruggine e spatolate dovevano essere trovate, nulla in confronto al mio gioiello verde metallico.

La punta del mio amico di Saab, Dirk, "guarda nello Swedish Blocket" ha cambiato tutto. Dopo una breve ricerca, cosa mi è sembrato un lampo ai miei occhi? Il mio 96 verde metallizzato con le stesse ruote da calcio, inoltre decorato da grandi fari Bosch e un parabrezza posteriore nero. E un'incredibile nuova condizione con 49.000 km negli anni 28 mi ha offuscato la mente.

La decisione era chiara: in Svezia!

• La tensione sta aumentando: la Svezia nel mirino!

Solo il tempo di riflessione di un giorno era tra la pubblicità e il viaggio verso Mönsteras sulla costa orientale svedese - in realtà, questo era solo un momento alibi. Mi è stato subito chiaro, questo è vero o no.

La tensione sta aumentando, la Svezia si sta avvicinando © 2014 Uli Beitel
La tensione sta aumentando, la Svezia si sta avvicinando © 2014 Uli Beitel

Dopo le ore 14 ho raggiunto Mönsteras e ho suonato il campanello di Göran al mattino.

Arrivo a Mönsteras © 2014 Uli Beitel
Arrivo a Mönsteras © 2014 Uli Beitel

Dopo un tempo di attesa apparentemente infinito, la porta si aprì e Göran mi guardò assonnato e un po 'perplesso, prima che tornasse nel presente. Turno di notte finito, ok, molto buono da capire.

Ma la vera sfida doveva ancora venire: quasi tutti gli svedesi parlano inglese fluente, ma non questo proprietario Saab. Non una sola parola!

Dopo un giro di caffè siamo andati al garage del green. La porta si aprì e ....

• Delizia, pazzia, mancanza di aria, incoraggiamento interiore ... le emozioni impazziscono

... l'incredibile è di fronte a me. Acacia verde metallizzato, rotondo, lucido, una copia della mia Saab.

La prima foto, ancora con il numero svedese © 2014 Uli Beitel
La prima foto, ancora con il numero svedese © 2014 Uli Beitel

Solo molto più bello - mi dispiace, il mio 96 sbiadito. Rust? Niente! Vernice sbiadita? Sbagliato! Posto guida indossato? Ma certamente no! I nuovi coprisedili originali della Saab proteggono anche i nuovi coprisedili originali.

Anche gli interni sono in condizioni nuove © 2014 Uli Beitel
Anche gli interni sono in condizioni nuove © 2014 Uli Beitel

Quasi scusandosi, Göran si asciuga un piccolo graffio, solo toccando! Come dovrei trovare l'equilibrio tra estasi interiore e serenità esteriore? La regola di base, per non mostrare sentimenti euforici nelle trattative di acquisto, mi riesce male!

Al momento giusto, appare un conoscente di Göran che, come interprete, fornisce servizi inestimabili. Diventa subito chiaro che Göran vende il suo gioiello solo a qualcuno che lo tratta con la stessa attenzione. Grazie a Dio ho avuto il mio portatile con la vasta collezione di immagini di restauro. Il mio anno 27 esperienza Saab ha fatto il resto di cui fidarsi. Perché stai vendendo un tesoro d'oro? Bene, i divorzi sono anche costosi in Svezia. Si scopre che questo 96 è l'ultimo del suo possesso di un totale di quattro pezzi che devono essere venduti. Göran, mi dispiace molto!

Infine, un importo in euro a tre cifre elevato cambia come deposito il proprietario e la data di ritiro è sigillata.
Felice, ma con una cattiva coscienza verso Göran e la sua situazione, lascio Mönsteras.

• Tre settimane dopo - gioia e dolore della separazione

Quante notti insonni ho avuto durante le prossime tre settimane? Probabilmente 21! Finalmente era il momento. Era previsto un viaggio d'affari con un collega di lavoro in Svezia. Una società Passat ha cercato di convincermi sulla strada verso il lontano nord che un'auto moderna era molto meglio di un vecchio 96. Invano. L'attesa sulla strada tra Trollhättan e Mönsteras è aumentata inesorabilmente.
Arrivando a Mönsteras, Göran mi saluta con un'espressione ancora più perplessa rispetto al primo incontro.

In realtà, pensava che sarei apparso con un rimorchio e non sulle proprie ruote avrebbe fatto il viaggio in Germania.
Dopo un importo di quattro cifre ora lo stato d'animo di Göran leggermente migliorata (il prezzo di acquisto è stato quasi identico alla quantità che ho ricevuto dalla compagnia di assicurazione del colpevole allora incidente), si avvicinò l'addio. Göran ha detto addio con le lacrime agli occhi e un addio bacio sul parafango posteriore, che mi ha anche bagnato gli occhi.

Gli ultimi colpi di testa di Göran, poco prima dell'addio © 2014 Uli Beitel
Gli ultimi colpi di testa di Göran, poco prima dell'addio © 2014 Uli Beitel

Che ha portato fuori del modello Saab Museum 9-5- come regalo d'addio per Göran certamente era magra consolazione per lui.

Solo vagamente potevo vederlo agitarsi nello specchietto retrovisore quando lo lasciammo.

La partenza di Göran e Mönsteras © 2014 Uli Beitel
La partenza di Göran e Mönsteras © 2014 Uli Beitel

• La via verso la Germania

I primi chilometri iniziarono molto delicatamente, dopotutto, la nuova entrata riguardava gli anni 5 nel garage quasi clinicamente pulito. Dal momento che il veicolo di scorta con tutti i tipi di strumenti e le vasche di contenimento era stato riempito all'inizio del viaggio in Svezia, i cambiamenti di olio e liquido di raffreddamento potrebbero essere fatti ecologico in un parcheggio dopo 50 km.

La Passat di accompagnamento con molti pezzi di ricambio © 2014 Uli Beitel
La Passat di accompagnamento con molti pezzi di ricambio © 2014 Uli Beitel

Solo così ho continuato il viaggio verso casa con una sensazione leggermente migliore.
Interessanti furono le reazioni degli svedesi, quando videro un 96 così ben conservato nelle loro strade.

La prima autostrada dopo cinque anni di interruzione © 2014 Uli Beitel
La prima autostrada dopo cinque anni di interruzione © 2014 Uli Beitel

Diversi pollici alti e un sorriso amichevole quando il sorpasso testimoniava la consapevolezza della storia dell'automobile degli svedesi.

Il primo rifornimento dopo anni 5 Garage © 2014 Uli Beitel
Il primo rifornimento dopo anni 5 Garage © 2014 Uli Beitel

Dal momento che fino alle opere di regolazione del carburatore prevedibili, tutto è andato liscio sulla strada di casa, le nostre vie, i miei colleghi di lavoro si separarono andato la velocità massima corsa del 80 km / h probabilmente qualcosa sui nervi. Prima, ovviamente, lo strumento è stato ricaricato in 96 - per ogni evenienza.

Sul confine danese © 2014 Uli Beitel
Sul confine danese © 2014 Uli Beitel

Per fortuna, solo questo caso non si è concretizzato - a parte alcune correzioni di regolazione del carburatore.

Regolazioni del carburatore sulla via verso la Germania © 2014 Uli Beitel
Regolazioni del carburatore sulla via verso la Germania © 2014 Uli Beitel

Esausto ma felice, ho raggiunto la mia destinazione di notte.

Arrivo a casa © 2014 Uli Beitel
Arrivo a casa © 2014 Uli Beitel

• Fino ad oggi: puro divertimento - speriamo senza un altro contatto SUV ...

Ora ha seguito un periodo di conservazione di due anni (nessun restauro, perché cosa è già possibile ripristinare su una macchina quasi nuova?), Tutte le parti del corpo sono state rimosse e accuratamente protette dalla ruggine. Anche i rinforzi in acciaio sono stati reinstallati per rinforzare le porte e l'area del montante anteriore, che aveva ridotto la penetrazione ancora più profonda del SUV sulla precedente Saab. Solo questa volta in un design molto più stabile - e ora con quattro (!) Horns per risvegliare in tempo i piloti assonnati ...

Rinforzo dell'area del montante anteriore © 2014 Uli Beitel
Rinforzo dell'area del montante anteriore © 2014 Uli Beitel
Il risultato dopo due anni di lavori di conservazione, qui insieme a 900 © 2014 Uli Beitel
Il risultato dopo due anni di lavori di conservazione, qui insieme a 900 © 2014 Uli Beitel

Come per caso, ho visto una delle prime uscite su un poster triste, che purtroppo ha avuto un sacco di storia: naturalmente doveva essere fotografato con il mio greenling.

Quale Saab è meno comune? © 2014 Uli Beitel
Quale Saab è meno comune? © 2014 Uli Beitel

Sicuramente terrò questo Saab fedele il più a lungo possibile. E forse ci saranno poster pubblicitari con una nuova Saab in futuro!?

Testo e immagini: Uli Beitel

 

12 pensieri su "La mia storia con Saab"

  • vuoto

    Che storia quella vita può scrivere così. Con lieto fine, bello! Vi auguro un buon viaggio.
    Saluti Peter con un B212CC

  • vuoto

    Vengo da Cham e conosco la famigerata Ostmarkstraße verso Weiden troppo bene. Gli incidenti su questa rotta sono diminuiti, ma sfortunatamente la pista ha già visto molti incidenti. Hai davvero guadagnato la Saab trovata in Svezia. Una storia molto bella!

    • vuoto

      Servus Matthias,

      Vengo anche dall'Alto Palatinato (cresciuto a Flossenbürg e nei pascoli), quindi conosco molto bene anche la Ostmarkstraße.
      Il numero di incroci mortali sui bordi delle strade tra Cham e Weiden è davvero spaventoso. Anche la mia croce è stata quasi distrutta a Rhanwalting ...

      Dopo questa esperienza, cerco di guidare ancora più consapevolmente, sempre nella parte posteriore della mia mente che ogni macchina è un'arma se usata in modo errato. Da qui la mia “mania della sicurezza” che ho installato protezioni laterali e quattro poggiatesta Saab 🙂 nella mia prima auto già nel 1974 (ovviamente un Maggiolino, costruito nel 1953, “abita” ora in OVI).
      Fino ad oggi, ho ripetuto questa successiva installazione di montanti in acciaio su tutte le auto di tutti i giorni. Questo è probabilmente utile solo in caso di un impatto laterale meno grave, ma le porte suonano come una porta di sicurezza quando vengono sbattute :-).

      È solo un mio capriccio, ma soprattutto a causa di questa sicurezza ho pensato di essere arrivato alla Saab a 1969 anni nel 13 quando ho visto la prima pubblicità per la Saab 99 ("Lo svedese dalle spalle larghe", "ribaltamento -cella passeggeri rigida" ...).

      Allo stesso tempo, vorrei ringraziare tutti per i bei commenti! Forse ci incontreremo in uno dei tanti eventi di Saab.

      Saluti da Uli

  • vuoto

    Ciao Uli!

    Conosco la storia del tuo incidente dal forum. Ma è stata trovata una sostituzione così degna, non lo sapevo. Deve essere stato il destino.

    saluti
    Gerald

  • vuoto

    Grazie per questa bellissima storia.
    Durante la lettura, ho potuto percepire quanto ti muove 96er.
    Questo forte sentimento è probabilmente solo tra i guidatori della Saab.
    Non ho mai sentito parlare di un proprietario di cosiddette macchine premium con tali sforzi fisici e spese finanziarie per la sua auto.
    Lo slogan dell'anno scorso ha la sua piena giustificazione: "Saab - più di un'auto!"
    Non importa cosa succede in Svezia, ci saranno sempre i guidatori della Saab. Tutti coloro che hanno aderito a questo "club" hanno così completato un abbonamento a vita.
    Ti auguro il meglio - fai sempre un buon viaggio.

  • vuoto

    Altro ancora, fino ad ora la migliore storia. 🙂

  • vuoto

    TI meriti questo SAAB! Il primo ha agito come un "salvagente" e il secondo dovrebbe servire solo alla vita piacevole ... :-)! Grande storia, lieto fine di una possibile situazione horror quotidiana. D'ora in poi, viaggia senza incidenti con SAABine! ?

  • vuoto

    Grande storia, meravigliosamente scritta. Fortunato per te di uscire dal relitto in sicurezza! Che tu possa essere risparmiato tali esperienze in futuro!

  • vuoto

    Meglio di qualsiasi altra lettura natalizia: un vero gioiello, il verde!

    Anche la mia metà migliore e io purtroppo non siamo stati ancora in grado di dare una risposta chiara alla domanda degli amici nel fine settimana se i veicoli SAAB saranno nuovamente prodotti in futuro - in realtà un grande peccato che NEVS finora non abbia rilasciato ulteriori dichiarazioni in merito ai negoziati.

    • vuoto

      Su SU puoi leggere che le voci vengono nuovamente negoziate sui diritti di denominazione Saab e questa dovrebbe essere la cosa principale per M&M, come nel 2012. Se ho capito bene (parlo inglese, ma qualcos'altro è perfetto), M&M è principalmente interessata all'uso dei marchi e dei diritti di denominazione. Il che ovviamente sarebbe un peccato.

      • vuoto

        L'articolo dice anche che M&M è quindi fuori gioco ...

I commenti sono chiusi