Negoziati con Mahindra e Dongfeng

Dopo che siamo stati impegnati con i nostri veicoli negli ultimi giorni, oggi guardiamo in Svezia..oder in India. Nelle ultime ore 48 crescenti segnalazioni di negoziati tra NEV e Mahindra sono emerse nei media indiani.

NEVS-SAAB Maingate © 2014 saabblog.net
NEVS-SAAB Maingate © 2014 saabblog.net

Mahindra non commenta questo, che è un buon segno e quasi una conferma. È per gli indiani l'eventuale ingresso come azionista di NEVS. Anand Mahindra, CEO e nipote del fondatore dell'azienda, mantiene buoni contatti commerciali e privati ​​in Svezia. È probabile che abbia le migliori probabilità in Saab AB e politica quando si tratta di entrare in Trollhättan, e si dice che abbia un'amicizia con la famiglia Wallenberg.

Il secondo interlocutore, Dongfeng, è già stato azionista di maggioranza di Peugeot-Citroen da diversi mesi, negoziando una partnership per lo sviluppo e la partecipazione alla piattaforma flessibile Phoenix.

Non viene rivelato come NEVS voglia riunire entrambi i partner con interessi diversi sotto lo stesso tetto. Per Mahindra, l'ingresso dovrebbe portare a un'acquisizione completa, perché NEVS non è un partner a parità di condizioni. Kai Johan Jiang ha venduto i suoi beni in Cina, che si ritiene siano così profondi che le tasche sono vuote. La posizione negoziale di NEVS è debole e si indebolisce ogni giorno di più. Per poter pagare tasse e contributi previdenziali, NEVS ha ceduto il nuovo inventario dei veicoli a Svea Inkasso a titolo di garanzia e l'inventario non necessario viene venduto per creare liquidità. Per NEVS la situazione è molto tesa e il corridoio temporale è stretto.

Che NEVS fallisca è improbabile, né Dongfeng né Mahindra potrebbero essere interessati. Né la politica svedese, perché ci sono le elezioni di ricchezza, anche la città di Trollhättan, che è ancora alle prese con l'alta disoccupazione.

Un articolo dettagliato sulla situazione a Trollhättan viene fornito con il prossimo articolo.

Testo e immagine: tom @ saabblog.net

21 pensieri su "Negoziati con Mahindra e Dongfeng"

  • >> Nemmeno la politica svedese, perché ci sono le elezioni al Reichstag ... <

    L'unico problema è che non devono "preoccuparsi" che SAAB-NEVS vada in bancarotta. Apparentemente funzionerebbe anche da solo e senza alcuna azione ...

    D'altra parte, dubito fortemente che si possa essere disposti a compiere maggiori sforzi per prevenire l'insolvenza.

  • vuoto

    Non penso che SAAB sia così poco attraente per gli investitori indiani. Non hai problemi di eredità giganteschi, la forza lavoro è molto gestibile per uno stabilimento automobilistico e la produzione è già in corso (come test) - NEVS non è rimasto inattivo. Anche la 9-3SC e la decappottabile sono prive di GM.

    Questo è decisamente migliore delle peculiari costellazioni cinesi degli ultimi anni. Dato che ci sono sempre state delle autorità coinvolte, non puoi fare affidamento su nulla (che non è nemmeno con noi)! E ciò che è stato aggiunto sullo sfondo della politica e della corruzione, certamente nessun europeo guarda attraverso.

    Un'azienda (familiare) come Mahindra è l'ultima soluzione credibile.

  • vuoto

    Non importa se cinesi o indiani, vogliono solo comprare se ne vale la pena. Gli esempi JLR e Volvo avevano solo una differenza decisiva per Saab. Dopo tutto, tutto compreso di produzione in corso, gamma di modelli commercializzabili e soprattutto con licenza e Kwow How di Ford venduti. La piattaforma Phoenix potrebbe essere interessante per alcuni, ma il gioco è fatto. Con le licenze GM, il mondo sarebbe diverso, ma l'opportunità ha fiaccato il signor Muller ed è per questo che, a mio parere, non è possibile paragonare la situazione di Saab a JLR o Volvo.

    • vuoto

      Mahindra è sempre stato il mio preferito per SAAB. Dopo tutto, la produzione è in corso (teoricamente) e 9-3 OG è GM-Free. Questo potrebbe colmare il tempo di sviluppo con i nuovi modelli.

  • vuoto

    E se tutto fosse pianificato esattamente ed è? I cinesi non dormono sull'albero !! Tutto questo accade così all'improvviso che penso improbabile. NEVS ha fatto preparativi, ha reso carina la figlia, la produzione è in corso, il prezzo sale ?! Ciò spiegherebbe anche per me la moderazione dei media di NEVS. Tata e LRJ sono un esempio di come funziona. Non deve essere !! Volvo lo ha relativamente bene, Saab no! Il paese di origine non è garanzia di successo.

  • vuoto

    Mahindra ha cercato di mettere piede sul suolo europeo per oltre 20 anni. C'era anche una pianificazione per una piccola assemblea in Grecia, per gli edifici con licenza Jeep. E wikipedia in Germania.

    Jaguar voleva comprarli:
    http://www.motorauthority.com/news/1026405_indias-mahindra-pulls-out-of-jaguar-land-rover-bid
    Lavorano insieme a Volvo:
    http://www.informationweek.in/informationweek/news-analysis/281863/volvo-cars-partners-tech-mahindra-app-maintenance-development
    E volevano anche comprare Aston Martin:
    http://www.forbes.com/sites/naazneenkarmali/2012/11/26/mahindra-in-race-for-aston-martin/

    Stanno cercando opportunità di espansione e denaro. Penso che sia grandioso.

  • vuoto

    È già bizzarro. Da quando inizi con la produzione del vecchio 9-3 e all'improvviso non ci sono più soldi. Dove hai avuto così tanto da fare. E abbastanza assurdo che non fosse con gli E-Saab. Dove sono rimasti tutti i partner forti della Cina? Quei ragazzi hanno perso il controllo?

    • vuoto

      O i Chinezen continuano a investire ma solo per le opere in Cina? Se Saab Dan è senza fiato, i soldi promessi compreranno gli avanzi e porteranno tutto in Cina.
      Una strategia ????

  • vuoto

    In qualche modo l'hai letto prima o in un modo simile in passato. All'inizio sembra tutto fantastico. Grandi piani e visioni e alla fine tutto non è altro che aria calda. La piattaforma fenomenale apparentemente così fantastica, la Wollmichsau che depone uova, a cui tutti si presume acutamente. Gli investitori apparentemente finanziariamente potenti risultano essere a zero numeri e alla fine ci sono negoziati con cinesi e indiani che alla fine falliscono. L'ultimo resto sarà quindi convertito in denaro e ancora una volta SAAB finirà in bancarotta.

    SAAB ha una sola possibilità: un investitore estremamente potente e disposto a pompare diversi miliardi di euro in SAAB per molti anni.

    Per quanto sia difficile, ma con l'attuale 9-3 non vinci più un vaso di fiori. Buon design o no. Questa macchina manca di tanti angoli e fessure. Tutti i concorrenti offrono auto più moderne sotto tutti gli aspetti. Motori, sistemi di assistenza, ecc ... Non c'è nemmeno un sistema di navigazione. Tanto più che non c'è quasi più una struttura di concessionari e nessuna offerta di leasing sensata.

    Per favore non fraintendetemi, sono un fan SAAP schietto e mi piace ancora molto 9-3.

    • vuoto

      Nico, questa è la finale, l'ultima possibilità, per così dire. O Mahindra mette la cosa in un panno asciutto, o la saga è finita.

      • vuoto

        Onestamente non ci credo più. Triste come personalmente penso. Se i SAAB fossero così attraenti, perché non vengono coinvolti produttori come Geely, Tata, Daimler, VW, Toyota o BMW? SAAB è, realisticamente, una falla finanziaria.

        • vuoto

          Ci sono abbastanza capacità in Europa. Per gli altri produttori, probabilmente. con l'eccezione di Geely, Saab non avrebbe portato nulla. Perché la BMW, ad esempio, dovrebbe impegnarsi in un altro lavoro dopo aver appena ampliato le proprie capacità? Trazione anteriore? Ha la BMW stessa e diversi progetti in corso. E la crescita dell'immagine non arriva a nessuno. Le cose sono diverse con Mahindra. Per quelli, Saab potrebbe essere ciò che JLR è per Tata.

          • vuoto

            C'è ancora sovracapacità. In realtà, Saab può interessare solo un gruppo emergente al di fuori dell'Europa, perché solo la regione asiatica è in realtà in discussione. Un marchio premium per Lau senza gamma di modelli, ma con una nuova piattaforma in fase di sviluppo, oltre a basi di rivenditori in Europa, su cui è possibile commercializzare successivamente i propri prodotti. Penso anche agli indiani o agli insediamenti.

        • vuoto

          Bene, SAAB è un'opzione per il futuro se hai la giusta strategia e background. NEVS non ce l'ha, è chiaro. Due anni persi, cattivo lavoro degli avvocati dell'insolvenza, che cosa fa la politica svedese? Oh sì, il top svedese non guida né Volvo né SAAB ma 750iL 🙁

        • vuoto

          Nico,

          le aziende che hai elencato hanno tutte le loro linee di produzione e ne ricavano qualcosa - mi fido di Mahindra senza ulteriori indugi che "culleranno il bambino" proprio come l'altro grande indiano Tata (che è noto per aver preso il controllo di Jaguar)!

          I nuovi modelli sulla piattaforma PHOENIX sono quasi pronti per la produzione: l'unica cosa che manca ora è un buon design e un marketing appropriato.

          A proposito, anche la Mahindra Corporation ha rilevato Ssangyong. Nelle concessionarie rappresentate in tutto il mondo, tuttavia, ci sono principalmente veicoli fuoristrada: anche le nuove automobili SAAB farebbero molto bene qui!

          Aspettiamo.

    • vuoto

      Ciao Nico, purtroppo hai ragione, non ci saranno potenziali investitori che ripartiranno da zero. Nessuno ha il tempo di sviluppare qualcosa di nuovo. E poiché nel frattempo non è possibile guadagnare denaro con i prodotti Saab, la possibilità è vicina a zero che qualsiasi investitore verrà coinvolto qui. Nessun produttore può permettersi miliardi di miliardi. Primo diritto non con una fine aperta, se o quando i soldi possono essere guadagnati. Dovremmo tutti amare e amare i nostri tesori. Saab non esisterà più. Purtroppo.

      • vuoto

        Bjorn,

        PHOENIX è quasi finito, quindi Mahindra non inizierà da 0 e difficilmente avrebbe negoziato con NEVS per mesi se non lo fosse
        esisterebbe un genuino interesse

        In realtà do per scontato che Mahindra abbia risorse finanziarie sufficienti e investirà anche l'importo necessario in SAAB - Tom ha ragione a suo avviso se presume che NEVS non sia un partner su un piano di parità e possibilmente in definitiva un'acquisizione completa da parte di Mahindra è mirato.

        Aspettiamo e vediamo cosa succede nei prossimi giorni.

        • vuoto

          Ciao Detlef,
          ci siamo tutti preoccupati di Saab da anni nel campo della speculazione. Che interesse (se esiste) Mahindra non conosce nessuno di noi. Partire da O significa che Saab non ha nient'altro che nulla in termini di rete di distribuzione, veicoli o infrastrutture europee. Era diverso con Volvo o Jaguar. Lì, i negozi sono stati continuati. Saab ha z. Al momento niente di niente. Purtroppo.

          • vuoto

            Bjorn,

            con l'affermazione che SAAB ha z. Al momento niente di niente, se offendi le restanti agenzie SAAB in tutto il mondo, una moltitudine di società potrebbe essere elencata qui!

            Nel caso di Mahindra (come investitore), ci sarebbe un grande vantaggio che questa società globale abbia centinaia di filiali Ssangyong in tutto il mondo: potrei immaginare che alcuni di loro sarebbero interessati ad offrire anche automobili SAAB.

            Penso che la connessione M&M con SAAB sarebbe una costellazione promettente.

  • vuoto

    Hmmm ... Continuo a chiedermi cosa sarebbe successo a SAAB oggi se avessi scelto Mahindra "anni fa".

    Incredibile, penso anche che Mahindra sia ancora in qualche modo interessato alla SAAB.

  • vuoto

    Moin Tom, grazie per la tua copertura dettagliata, suona tutto molto bene. Continua così e buona giornata.
    LG
    DHS

I commenti sono chiusi