Inizia la produzione di auto elettriche SAAB

La produzione della Saab 9-3 EV è iniziata a Trollhättan. Lo ha annunciato oggi il ministro della stampa Mikael Östlund Radio P4 Väst.

La produzione SAAB EV è iniziata.
La produzione SAAB EV è iniziata.

I primi veicoli elettrici 200 andranno in Cina in primavera o in estate. L'auto elettrica Saab è attualmente in costruzione fuori dalla normale linea di produzione, con la produzione in serie a partire da settembre. La vendita della prima Saab elettrica basata su 9-3 inizia 2015 in Cina, Svezia ed Europa.

La data esatta per il lancio sul mercato nei mercati europei non è ancora fissata e dipende dalle rispettive approvazioni. Le batterie del Saab EV si trovano nella parte inferiore del corpo, che è stata modificata per questo scopo. Ciò consente il baricentro più basso possibile e una guida sportiva e piacevole. La gamma dei veicoli sarà di 200 chilometri. Nella stampa svedese a volte arrivavano fino ai discorsi 280 chilometri e Östlund annunciava che la gamma doveva essere aumentata continuamente.

Il peso delle batterie diminuirà in futuro, il contenuto energetico aumenterà, quindi Östlund on. NEVS punta a diventare un fornitore leader di auto elettriche.

Il modo in cui è lungo e costoso, osserva Victor Jensen di Radio P4 Väst. NEVS ha il capitale necessario? Sì, risponde Mikael Östlund.

Le foto di Saab EV, attesissimo, non esistono ancora. NEVS mantiene un basso profilo. Ma è una buona notizia per noi venire dalla Svezia. L'Europa è sulla mappa per 2015 e la Germania è sulla mappa europea. L'intervallo di chilometraggio 200 è accettabile per i principianti. La tecnologia della batteria si sta sviluppando rapidamente, sono possibili aumenti in breve tempo.

Testo: tom@saabblog.net

15 pensieri su "Inizia la produzione di auto elettriche SAAB"

  • Installa il GPL, così non devi guidare un trattore Saab 😉

  • vuoto

    Bello quello che succede, sfortunatamente non posso fare nulla con questo strumento per 200 Km. Deve provenire un diesel

  • vuoto

    Purtroppo 200 km di autonomia alla prossima presa di corrente non mi bastano, vediamo come si sviluppa il tutto. Non mi serve solo l'auto per arrivare in ufficio. Comunque, buone notizie!

  • vuoto

    quindi compro un SAAB EV. Faccio la mia elettricità, non potrebbe essere più economica ... altri fornitori come Mitsubishi e Citroen non hanno auto elettriche davvero belle e solo strette con sedili strani. La Smart è solo una 2 posti; e penso che tu abbia bisogno di quattro di loro. La VW Up (una cosiddetta microcar) dovrebbe costare oltre 26.000 euro. Mi mancherebbe anche il Night Panel 😉

    • vuoto

      Il pannello notturno poi estende anche la portata di qualche metro ;-). Quindi è il momento di pensare a come posso ottenere l'elettricità per la ricarica (nessuna P in casa), un ingranaggio di risparmio TTiD non consuma molte tasse e potrebbe rimanere come una seconda auto a lunga distanza ...

    • vuoto

      Puoi fare abbastanza elettricità per far funzionare una macchina? Invidia 🙁

  • vuoto

    Si parla solo di guida elettrica. Che dire delle unità convenzionali, o è già il tema di Saab?
    I buoni turbo sono ancora in fase di progettazione?

    • vuoto

      Non preoccuparti, NEVS non ha un reparto propulsori a Trollhättan per niente. Quando arriva il momento, arriva il turbo ... 😉

    • vuoto

      Quando si parla di "riposo" intendo i turbo, ovviamente ... ;-)
      Saluti

    • vuoto

      La spinta sembra essere già macchine elettriche. Continuo a considerare l'attuale produzione di motori a benzina come una corsa di prova. Se un ibrido plug-in verrà fornito con un piccolo motore (sicuro turbo), potrebbe anche dipendere in qualche modo dallo spazio disponibile nel veicolo. Tuttavia, NEVS non sembra rifiutare completamente questo dopo alcune espressioni vaghe qualche tempo fa. Utile, perché tali annunci da raggiungere sono quasi ridicoli. 200 km? Sì, su una strada di campagna svedese senza traffico a 90 km / h. Sulle autostrade tedesche a Brrruuuummmmm poi su 80.

  • vuoto

    Congratulazioni a Trollhättan! 🙂
    Possa questo percorso essere coronato dal successo e portare i necessari € / corone nella tesoreria dell'azienda! Sicuramente verrà anche il piacevole “riposo”….

  • vuoto

    Ottima cosa: ora NEVS ha bisogno solo di un importatore per portare le auto in Germania!

  • vuoto

    La fiducia in NEVS sta crescendo. Lentamente ma costantemente ...

    Chissà cosa un giorno salirà dalle ceneri?

  • vuoto

    Sono curioso
    Se non viene imposta alcuna tassa e non vi è denaro per la registrazione, come è oggi in Olanda, un tale veicolo ha ovviamente un futuro.

I commenti sono chiusi