Ford, Renault e Alfa Romeo a Ginevra

Alla fine del nostro tour virtuale della fiera, stiamo parlando di due auto da sogno a un prezzo ragionevolmente accessibile e un rinfrescante concept di piccola auto dalla Francia. Ford ci mostra la nuova, ancora più affilata Mustang a Ginevra, che corrisponde al 50 ° anniversario del modello originale.

Ford Mustang a Ginevra © 2014 saabblog.net
Ford Mustang a Ginevra © 2014 saabblog.net

E in qualche modo finalmente hai sentito la supplica dei fan. La nuova Mustang sarà, per la prima volta da molto tempo, non per gli importatori gratuiti, ma per essere ufficialmente dietro l'angolo del rivenditore Ford. Il Mustang sarà disponibile come un coupé e come una deccapottabile. Per l'Europa, un quattro cilindri sovralimentato con 2.3 litri di cilindrata e 309 PS sotto il cofano funzionano. Se farà balbettare XXUMX litro V5, l'unico motore per il vero fan, nei listini prezzi ufficiali, oso dubitare.

Ad ogni modo, la Mustang appare nitida ed è una delle attrazioni di Ginevra.

Alfa 4C Spider

Oh Alfa! Nel catalogo della mostra è stato annunciato come 4C Targa, la denominazione era tanto provvisoria quanto l'immagine nel catalogo. Poiché Alfa non ha potuto consegnare, è stato mostrato il normale 4C, con la nota per il lettore, che si dovrebbe provare la sua immaginazione.

[sam id = "16" codici = "true"]

Questo la dice lunga sulle condizioni del marchio, presumibilmente la 4C avrà il nome tradizionale Spider. Perché il nome Targa è già occupato da Porsche. L'Alfa Romeo sta morendo di bellezza da anni, il che è triste. Alfa 4C e 4C Spider sono auto bellissime, vengono costruite dalla Maserati e portate alla fanbase a piccole dosi ... che difficilmente saranno sufficienti a rivitalizzare il marchio.

Il ritorno ampiamente annunciato viene regolarmente annunciato e cancellato, è un dramma senza fine. La Fiat sta semplicemente prosciugando uno dei marchi più leggendari al mondo. La 4C Spider, o Targa, qualunque sia il nome, è una delle auto più attraenti di Ginevra.

Il piccolo con il motore posteriore

Le piccole macchine suonano come la ragione, meno divertenti e di solito si muovono al di sotto dei miei limiti percettivi. Ci sono delle eccezioni. Un concetto di piccola macchina rinvigorente viene dalla Francia. Il nuovo Twingo viene fornito con motore posteriore e trazione posteriore. Non male per una piccola macchina. Ma il concetto non è un'idea francese, ma la cooperazione con Smart doveva. La nuova Smart a quattro porte utilizzerà la stessa piattaforma. Il Twingo, nella prima edizione una rivoluzione del design, nella seconda edizione arbitraria, arriva nella terza generazione da un nuovo profilo più nitido.

Il motore posteriore ci promette una maneggevolezza come il kart, oltre a un sacco di spazio nella zona più piccola e un piccolo raggio di sterzata. I moderni sistemi di assistenza prendono l'orrore del passato dal veicolo con il motore nel bagagliaio.

[sam id = "14" codici = "true"]

La nuova Twingo è quindi un'alternativa intelligente per la città, fonte di divertimento per la strada di campagna. E la prova che il piacere di guidare non deve essere collegato a un budget elevato.

Come la versione Gordini caldo della Twingo motore posteriore avrebbe vero Fanpotential e sarebbe quindi il vero successore del iconica, a trazione posteriore R8 Gordini dagli anni 60er. Ciao Renault, sì, per favore, riporta il mondo ma un Gordini che merita il nome!

Ginevra è stata divertente per noi, anche se non è stata innovativa. I produttori stanno andando bene, almeno per i tedeschi. C'è poca voglia di bruciare le dita con concetti rivoluzionari. Se avessimo un desiderio, l'anno prossimo vorremmo uno stand Saab. Perché abbiamo in programma di essere di nuovo lì nel 2015 quando Ginevra chiama!

Testo: tom@saabblog.net

Immagini: mark & ​​yves per saabblog.net

 

5 pensieri su "Ford, Renault e Alfa Romeo a Ginevra"

  • Ritorno al futuro?
    Otticamente, il nuovo Twingo è riuscito così bene, ma grazie alla collaborazione con Smart one ora è disponibile il motore posteriore. Dopo Smart la prossima bomba su ruote.
    Sebbene l'auto possa essere un po 'più mobile della Smart piccola a causa del passo lungo, ma tali veicoli sono un rischio per la sicurezza e non appartengono alla strada. Soprattutto perché sono guidati principalmente da persone che si occupano meno del comportamento di guida del proprio cellulare. Ciò che è buono in una mano esperta può essere una catastrofe per un guidatore inesperto.

    Quando guardo i tanti incidenti singoli che accadono alla Smart nell'area “Smart Town”, allora rabbrividisco per il futuro. Il pubblico viene a sapere solo degli incidenti mortali e qui i numeri di Smart sono più alti di quelli di tutti gli altri messi insieme!

    Una sospensione che può essere mantenuta per strada solo con l'aiuto dell'elettronica non fa parte del trasporto pubblico.

    • Non penso che la Smart Fortwo sia direttamente paragonabile al Twingo. E qual è il problema con un motore posteriore? Se l'argomento sale alla trazione posteriore, lo capisco, ma grazie agli aiutanti elettronici qui non dovrebbero più esserci problemi. Ma con la trazione posteriore, non capisco.

      Trovo un po 'esagerato chiamare Twingo una bomba ad orologeria mobile.

      • Il problema si chiama fisica. La scatola ha un passo 2,5m ed è alta 1,47 con motore posteriore sottopavimento. Dal momento che l'enfasi è dannatamente alta. Nonostante l'helper elettronico vola la smart z. B. sproporzionatamente spesso. Peggio è la condizione di partenza, più lavoro hanno gli aiutanti, perché la fisica rimane la stessa. Twingo parte da 75 PS e a Ginevra c'erano motori con 150 PS, è incredibile. Perché auto così piccole raramente guidano le persone che possono controllare un'auto.

        Ho una conoscenza del giornale, che viene sempre chiamato quando accadono incidenti spettacolari. Quando ci sono incidenti da soli e nessuno sa perché la scatola abbia fatto la partenza, è molto più di 50% Smart. Persino l'elettronica non può raccogliere la fisica.

    • Detlef, sono assolutamente d'accordo con te, oggi ogni cetriolo mal costruito viene rimesso a posto con sistemi di assistenza “indispensabili”.
      Il Twingo mi ricorda Smart accanto allo scarafaggio, che è uscito in inverno ovunque, ma una curva è stata un'esperienza.
      Ma non tutti hanno avuto questa esperienza qui…. 🙂

  • Non vedo l'ora che arrivi la nuova Ford Mustang. Anche se non lo comprerò con certezza (il trasporto della famiglia passa) è un degno successore dell'anno 50 per il Mustang originale. A causa del design Ford è finalmente tornata indietro di alcuni passi e ha reso la Mustang non così pretenziosa. Tutti i nuovi modelli erano per me come il successore del Mustang 69-71er. Pantaloni grossi, muscolosi e grandi. Questa non è la destinazione originale della Mustang.

    Il modello 2014/2015 è diventato di nuovo più sottile. Quindi combina il design della Mustang originale con elementi di design moderni (a volte anche fantascientifici). E la Ford sta apparentemente facendo una cosa simile con la tecnologia. Un V8 come questo può andar bene, ma per un vero fan della Mustang (mi annovero tra loro) non è un obbligo. Naturalmente, i modelli V8 e Boss / Shelby /… sono fantastici. Ma per me è desiderabile anche una Mustang con il motore di base. E qui la Ford a quanto pare combina di nuovo il retrò con la modernità - prendi un motore da 2.3 litri - poiché era già disponibile nella Mustang in termini di cilindrata ed era utilizzato anche nella Ford Escort Cosworth / Mercury negli Stati Uniti - e sviluppa il motore in base alle condizioni moderne (ad es. . In carica) e riceve così un motore che sarà sicuramente una granata. Presumo anche che Ford funzionerà anche con attuatori del suono, quindi il motore R4 sarà probabilmente solo leggermente diverso da un V6 o V8.

    Oh, e anche il 426PS del V8 è molto facile da ottenere - Geiger Cars probabilmente lo mostrerà.

    Alla nuova Twingo posso dire "Tanto di cappello Renault". La nuova Twingo è di gran lunga la Twingo più elegante o anche l'auto (a parte l'attuale Laguna Coupé) che Renaul abbia mai costruito. E il popolo Renault merita quasi un ginocchio per gli interni. Chiunque abbia preso la decisione ha finalmente scelto qualcosa di bello. Le prime cabine di pilotaggio erano sempre un orrore. Sarebbe fantastico se ci fosse una linea di design basata sullo studio TwinRun. Perché qui puoi sicuramente attirare l'uno o l'altro cliente sportivo-moderno, anche se devi fare a meno del potente V320 da 3,5 litri 6P dallo studio.

    E l'Alfa Romeo? Sì, mostrano una decappottabile della 4C - follia. Dovrebbero piuttosto aggiungere una variante station wagon alla loro Giulietta e presentare la loro Giulia a un pubblico globale, invece di aggiungere una decappottabile a qualche piccola auto sportiva.

I commenti sono chiusi