Rassegna annuale Saab 2013. Da gennaio a giugno

Cos'è stato per un anno, questo 2013? L'anno di speranza, aspettativa o anno del silenzio? Un anno difficile per il marchio Saab, ma poi con una fine conciliante. Il preludio era tutt'altro che pieno di speranza. Perché per molte settimane, il silenzio ha dominato da Trollhättan. Una recensione molto personale degli ultimi mesi 12:

Festival di Saab. Jan-Phillip Schuhmacher e blogger con Turbo X sul portale principale
Festival di Saab. Jan-Philipp Schuhmacher e blogger con Turbo X sul portale principale

gennaio 2013

C'è qualcosa che non va? No, non funziona. Gli svedesi sono in letargo. Pieno Trollhättan appare in modalità stand-by, e se non fosse per la voce in procinto di avviare la produzione in estate, quindi non c'è niente. Il team del blog cerca ancora di trovare argomenti interessanti su Saab. Achim e io prendiamo il nostro Hangar di Saab la giusta attività per il tempo libero. In qualche modo, community e blogger lo rendono così tollerabilmente fino a gennaio, in cui poi è successo qualcosa.

Su 31. Gennaio, all'ultimo minuto, NEVS ne offre uno nuovo Homepage on-line. Lei è abbastanza saziata. Bene, vai!

Februar 2013

Chiunque pensasse che la modalità invernale fosse finita ora è rimasto deluso. All'inizio non c'era nulla da sentire dalla Svezia. Siamo tanto più attivi per questo. Ne salveremo di nuovo uno Saab 9000, trova uno dimenticato Saab 900 R in Alta Franconia. Quindi su 14. Febbraio sembra muoversi. NEVS avvia il Dialogo con i concessionari, quindi scrivo. In retrospettiva, non del tutto corretto, perché il dialogo auspicato era più un monologo e più una lettera dalla Svezia ai partner della Saab tedesca.

[sam id = "7 ″]

Poi c'è di nuovo silenzio. Nell'Aftonbladet appare sulla tuta sportiva Saab 9-5 II un reportage che è stato scritto e fotografato in Germania, che è indicativo della situazione Saab nel paese d'origine. Di tanto in tanto arrivano le voci sulla stampa svedese in Germania. Ad esempio, su Autoliv. L'importante per i partner di riavvio si incrocerebbe, non ci sarebbe. Che per fortuna non è diventato un fatto, perché un rappresentante di Autoliv era tra gli ospiti invitati all'inizio della produzione a dicembre.

marzo 2013

La nuova era getta le prime ombre, perché il grifone è sparito. NEVS mette in fabbrica nuovi segni, tratta il Saab Phylonen con un aggiornamento. La creatura mitica è di proprietà di Scania, o no. Perché in realtà appartiene al pollame, se del caso, la provincia di Skåne ed è qualcosa di proprietà culturale svedese. Saab in futuro senza l'uccello? Non mi piace davvero questa idea. Ma ora, pochi mesi dopo, mi ci sono abituato. E comincio a trovare i nuovi veicoli con scritte e senza un grifone davvero buono.

Con poco altro da fare, Mark, Yves e io partimmo per Ginevra per il motor show. Lì incontriamo una vecchia conoscenza. Victor Muller, ex proprietario Saab, ha presentato con Spyker il B6 Venator. È rimasto bloccato nel Concept Stadium e non è ancora entrato in produzione. Semplicemente strano che nessuno si chiedesse da dove Muller abbia preso improvvisamente il B6 Venator. Forse perché Muller non è più interessante e non è più sul grande palco. C'è una storia dietro il B6 ... L'ho scoperto per caso. Forse te lo dirò un giorno.

Aprile 2013

C'era qualcosa ... a Kiel, il traghetto svedese! 10 Saab 9-3 Griffin nuovi di zecca lasciano la nave, vanno a sud insieme. E non sono mai stati più visti. Da dove venivano, dove stavano andando, chi sono i proprietari - tutto non è chiaro fino ad oggi. Quando chiediamo, otteniamo solo dinieghi o silenzio. Per fortuna c'è di più. Restiamo a Kiel.

Saab Service Lafrentz si sta trasformando in un focolaio per qualcosa quest'anno quando si tratta di Saab. Gli articoli sportivi Saab 9-4x e Saab 9-5 II delle aste saranno idonei per la registrazione. Le parti rare, che non dovrebbero esistere, vengono importate dalla Svezia. Con un sacco di spirito Saab e un sacco di impegno, emerge un modello di business insolito, ma sostenibile. Dopo le aste Saab in Svezia, la fattoria a volte si riempie di tute sportive, a volte con modelli 9-4x. E non solo lì. Anche in Chemnitz due 9-4x sono visti.

[sam id = "10 ″]

E poi c'è il Festival Saab a Trollhatten, che getta la sua ombra. Durante una conversazione telefonica con Markus Lafrentz, nasce l'idea di fare una piccola sosta a Kiel per la comunità tedesca.

"Pensi che metteremo insieme 10 macchine?" Gli chiedo al telefono. "Già possibile" dice.

May 2013

"... Forse puoi acquistare una nuova Saab 9-3 in autunno ..." dice l'edizione svedese di Auto-Motor-Sporte quindi viaggia troppo ottimista. Preferiamo concentrarci sul prossimo Saab Festival in Svezia. L'idea di un tour congiunto di amici Saab tedeschi a Trollhättan prende forma.

Tuttavia, gli sponsor sono voluti. Perché i Rallye Plates e tutto ciò che è gratuito per i partecipanti, devono essere pagati in qualche modo. Che l'idea è diventata realtà, dobbiamo il ramo tedesco del Saab Parts AB, che oggi sente il nome Orio, i partner Saab in Kiel e in Bamberg, Matthias Meise e il team del blog, che ha anche preso in esame le proprie tasche.

Giugno 2013

Il cortile è pieno! Tempo migliore, più di 40 veicoli parcheggiati nel cortile della concessionaria di Lafrentz. Markus ed io siamo entusiasti, per via di ben 10 veicoli ... A volte puoi e potresti sbagliarti. Saab Parts AB ha anche inviato un rappresentante dopo che il capo della Germania Jan-Philipp Schuhmacher è dovuto partire per la Svezia il giorno prima per motivi professionali.

Lo incontriamo poi a Trollhättan, ma prima di quel 40 Saab tedesco rotola in formazione chiusa da Göteborg verso Saab City. Un video che gli amici di SU girano come "Invasione tedesca"il round. Un'invasione molto pacifica, tuttavia, con molti felici conducenti Saab.

[sam id = "11 ″]

Ma altrimenti luce e ombra si bilanciano. Mentre il nostro convoglio attraversa Saab City, dietro le facciate a specchio dell'ANA, una volta il più grande concessionario Saab al mondo, si incontrano i rappresentanti di BMW, della Comune e del comitato esecutivo dell'ANA. Dove una volta la nuova Saab è stata venduta, BMW e Mini saranno a casa in futuro. Non è bello, molti trovano la Svezia, e nei commenti del giornale locale c'è una certa ostilità verso i tedeschi alla luce, non lo sapevamo finora. Ma date le circostanze, capiamo.

Sì, i tedeschi. Per la prima volta rappresentano il più grande gruppo straniero di visitatori del festival. E con Jan-Philipp Schuhmacher, il CEO di Saab Parts tedesco è anche l'unico rappresentante di Saab Parts AB che si mescola con i fan e partecipa al festival. Se non l'hai capito, lo noterai al più tardi. La Germania, da tempo il bambino problematico del mondo Saab, è diventato un pilastro molto importante.

Alla fine del festival c'era una foto ricordo personale sul portale principale della fabbrica di Saab. Mi aveva poi qualcuno ti ha detto che sarei stato di nuovo 6 mese più tardi in fabbrica, questa volta per l'avvio della produzione, non avrei creduto di lui. Ma la vita è colorata! E pieno di sorprese!

Testo: tom@saabblog.net

Immagini: saabblog.net

 

 

5 pensieri su "Rassegna annuale Saab 2013. Da gennaio a giugno"

  • Quando vedo il video, mi viene la pelle d'oca. Aveva anche il cameraman, come ha oscillato.
    Vecchio e nuovo uniti. Molto carino Puoi vederlo funziona.
    Saab è solo Saab.
    Grazie a Tom per le tante belle righe e un felice anno nuovo a tutti i saabiani.

  • Molto bello il riassunto Tom.
    Nella prima metà dell'anno, il festival è stato sicuramente il momento clou, ma la seconda metà dell'anno ci ha sicuramente resi tutti più felici.
    Tutti i fan di Saab festeggiano un felice anno nuovo in una buona Saabjahr!
    (Ho una foto nello stesso posto)

    • Esatto! La seconda metà dell'anno arriverà lunedì

      • Ciao Tom,

        Sono anche fan di Saab e guido un 9-3 SC 1,9 Tid year 12 / 2007. Leggo il blog qui da quasi due anni e lo trovo fantastico.
        Oggi, un mio conoscente (pilota Volvo), ma anche Saab Fan, ha riferito che sulla A2 in direzione di Oberhausen erano in arrivo due Saab rosse con targa svedese e test drive delle targhe.
        Entrambi hanno guidato in fretta, il primo aveva ventose e antenne sul tetto.
        Dalla A2 si può anche prendere la A31 in direzione Emden .... lì si può ancora salire a bordo correttamente, quasi sempre libero e senza limiti di velocità, perfetto per i test.
        Avrebbe potuto agire così per testare i nuovi motori. Quindi va su qualcosa di Saab 2.0.

        LG dalla zona della Ruhr
        Capri 73

        • Suona bene. Penso che le attività aumenteranno nei prossimi mesi. Va nella direzione di "Aggiorna" 🙂

I commenti sono chiusi