Notizie SAAB. Saab EV è pronto per iniziare.

A proposito della radio svedese sono arrivate altre buone notizie dalla fabbrica di Saab. All'inizio del prossimo anno, le prime Saab elettriche nella versione berlina saranno in viaggio verso la Cina. L'assemblaggio finale ha luogo a Quingdao, dove sono installate batterie e motori elettrici. Le fonti di energia provengono dalla National Battery Technology di Pechino, un'altra società del regno del fondatore di NEVS, Kai Johan Jiang.

Bejiing National Battery Technology

Al momento, in Cina sono in costruzione altre due fabbriche di batterie, e l'impianto esistente è completamente utilizzato per fornire autobus a batteria. Secondo il capo della stampa Mikael Östlund, 80% delle parti di EV sono identiche alla versione a benzina. La metropoli Quindao ordinato sulla penultima Lunedi, il primo 200 Saab 9 3-EV.

Il mercato dei veicoli elettrici sta crescendo rapidamente in Cina, quindi NEVS arriva sul mercato con i nuovi prodotti al momento giusto. Il governo sovvenziona l'acquisto di un'auto elettrica con circa 6.600,00 €, la città di Quingdao aggiunge di nuovo la stessa cifra. Inoltre, la compagnia elettrica statale, che lavora a stretto contatto con il fondatore di NEVS Kai Johan Jiang, prevede di costruire 220.000 (!) Stazioni di ricarica lungo la costa orientale della Cina.

Secondo Mikael Östlund, la prima auto elettrica Saab dovrebbe avere una gamma di chilometri 200, meno del previsto. Tuttavia, le batterie e il gruppo propulsore sono continuamente ottimizzati, quindi la gamma aumenterà. Quando e se Saab EV apparirà sul mercato in Svezia, non è al momento chiaro. Non è stato deciso se sia distribuito via Internet o tramite le tradizionali strutture di vendita. In ogni caso, in Cina NEVS è in trattativa con società commerciali, che venderanno la nuova auto elettrica.

[sam id = "10" codici = "true"]

La prossima generazione di veicoli elettrici di Trollhättan sarà basata sulla piattaforma Phoenix e probabilmente apparirà 2016. Il veicolo, ottimizzato in termini di portata e peso, avrà quindi valori simili ai prodotti Tesla. Le differenze tra le unità convenzionali e la nuova generazione di veicoli spariranno sempre di più.

Decisivo per il successo del concetto sarà l'espansione dell'infrastruttura sotto forma di stazioni di ricarica. La Cina sta portando avanti questo potere. Probabilmente con questo background, la decisione di NEVS di mettere sulla mappa cinese, l'unica corretta. La Svezia, d'altra parte, è in ritardo nell'elettromobilità in paesi come la Norvegia e la Danimarca e ha un sacco di esigenze di investimento. E la Germania? Sembra essere molto lento con noi, ma non siamo il mercato chiave per NEVS.

Testo: tom@saabblog.net

Immagine: Pechino National Battery Technology

16 pensieri su "Notizie SAAB. Saab EV è pronto per iniziare."

  • vuoto

    In tema di CO2 ... la nostra piccola ha solo 4 mesi e con tutti i pannolini non ha più possibilità di un buon bilancio di CO2. 😉

    Da un intervallo di 400Km ci siamo, che mi dà sicurezza e un buffer, dovrebbe essere -10C volte fuori da 400Km solo 250Km o.

  • vuoto

    I veicoli elettrici non sono necessariamente i "veicoli ecologici". La produzione può essere più dannosa per l'ambiente - posso dire, perché non so se ciò si applica ovunque - comprese le batterie e simili.

    Anche se si guardano le emissioni di CO2 di un veicolo elettrico, non deve necessariamente essere migliore di un veicolo con un motore a combustione interna. Prima di tutto, dipende da dove guidi il veicolo e da come rifornirlo. Perché finché il veicolo viaggia in Germania e non è alimentato da una turbina solare o eolica sul proprio tetto, si deve prendere come base il mix elettrico tedesco.

    E qui puoi raggiungere rapidamente le regioni in cui si trovano i veicoli con motore a combustione. Perché 127 g / km o 136 g / km per la Tesla S (60kWh o 86kWh) sono vicini ai 139 g / km della 9-5 II 2.0 TiD o superiori ai valori dell'attuale BMW 518d / 520d - con 119 g / km . Solo per la Germania, intendiamoci.

    Se vai nella vicina Svizzera e in Austria, le cose sembrano molto diverse. Se si intende trovare il mix locale di energia elettrica, la Tesla solo 26,9g / km o 28,7g / km (Svizzera) o 34,2g / km o 36,5g / km (Austria) sapere prima.
    Ovviamente, un veicolo elettrico guida ancora in Svezia, perché la Tesla emette solo 3,3g / km o 3,5g / km.
    Naturalmente, la ragione può essere trovata molto rapidamente nella produzione di energia elettrica dei rispettivi paesi. Quindi non puoi dire una coperta, quanto è fondamentalmente un veicolo ecologico.

    Per quanto riguarda la gamma, capisco le preoccupazioni. Tuttavia, anche lo sviluppo delle stazioni di ricarica sta andando avanti. Quindi, se è effettivamente possibile nel 2014/15 caricare una batteria da 85 kWh entro 10 minuti (Tesla prevede per quanto ne so) all'80%, allora hai ancora più tempi di pausa su un percorso lungo 1000 km che con una benzina / diesel, ma questo non è più così importante come lo era all'inizio dell'elettromobilità o attualmente. Quindi devi "fare il pieno" 3 volte - cioè 30 minuti - mentre io devo fare il pieno di una macchina a benzina una volta - il rifornimento + il pagamento a volte possono richiedere 1 minuti.
    Inoltre, dovresti sempre fare una pausa comunque. 😉

    Saluti da Christian di Zwickau

    • vuoto

      In realtà, il mio contributo si riferiva a quello di GP362 ed è stato selezionato come risposta. Bene, non importa.

      Ancora qualcosa per l'articolo stesso:

      Buono buono, se la percentuale di veicoli elettrici in Cina e in particolare la città aumenta continuamente. Trovo molto lodevole l'azione del governo cinese. Puoi dire quello che vuoi sulla Cina, ma qui la Cina mostra lungimiranza e spirito innovativo. Noi tedeschi con la nostra conoscenza tecnica superiore imprendibile get it nemmeno stato a causa di costruire sulla serie qualche e-stazioni di rifornimento, per non parlare della mobilità elettrica anticipo significativo (ad eccezione di BMW VII.) E il governo c'è solo eventuali figure di sogno e gli obiettivi desiderio.
      La Cina, d'altro canto, sta “solo costruendo” 220.000 stazioni di rifornimento elettroniche e sovvenzionando sempre di più la mobilità elettrica. Ma non hanno nemmeno una "lobby diesel" così forte.

    • vuoto

      Questo è stato un commento molto istruttivo e illuminante da parte del lettore sull'aspetto di C02. Grazie!

      • vuoto

        Grazie per la lode. Mi sforzo di continuare a contribuire con tali contributi.

        Saluti da Christian di Zwickau

  • vuoto

    Il significato di un'auto elettrica dipende molto dal profilo di movimento personale dell'utente. Inutile per un rappresentante di vendita, avrebbe senso per noi in famiglia. Ho un modo relativamente breve di lavorare e devo solo scendere in pista di tanto in tanto, perché probabilmente non esiste una nuova auto convenzionale con tecnologia dell'ultimo millennio, siamo tutti d'accordo su questo.
    Per i lunghi periodi viene utilizzata la collezione SAAB, che è anche molto divertente.

    Di recente abbiamo dato un'occhiata alla BMW i3, che è un bel dispositivo. Temo però che la trazione posteriore da 17 CV con l'elevata coppia del motore elettrico darà ancora molto “piacere” ai guidatori in inverno.

    Penso che spingere un ibrido nel mezzo sovraccarichi lo spazio di un 9-3, che diventa anche troppo pesante (vedi Volvo V60 ibrida plug-in con 1,8 tonnellate - no grazie!).

  • vuoto

    Cosa è più ecologico? Piattaforme petrolifere, flare gas in eccesso là fuori? Produzione, trasporto e smaltimento di tali? Trasporto con petroliere, trattamento chimico a benzina? Stoccaggio in porti petroliferi distanti, trasporto in camion alla mia stazione di servizio? E infine la combustione nel motore?
    Credo che l'elettricità sia più rispettosa dell'ambiente ... almeno costruirò un posto auto coperto con un sistema fotovoltaico. Usa l'elettricità che produci tu stesso, meglio dell'elettricità del carbone dalla zona della Ruhr.
    Il mio prossimo SAAB sarà un EV!
    Ora guido due Biopower, quindi sono già in quella direzione.

    • vuoto

      Come laico ingenuo, credo anche nella generazione di energia in una migliore "compatibilità ambientale" ... ma non con le batterie e quindi forse "nel suo insieme".

  • vuoto

    Uiii ... ora l '"acceleratore" sembra essere davvero spinto! Molto bello! 🙂

    Mi piacerebbe essere convinto delle auto elettriche.
    Ma sono davvero rispettosi dell'ambiente (parola chiave: batterie, sostituzione e smaltimento della batteria, generazione di energia)?
    E anche un'autonomia "più ampia" di 300/400 km è in realtà in qualche modo insufficiente per un'auto "a tutti gli effetti" per considerare la trazione elettrica come una "alternativa sensata" (con un runabout cittadino può essere diverso). Hmmm….

    • vuoto

      Parola chiave rispettosa dell'ambiente. La batteria della piccola Tesla con la Lotus Karrosserie è composta da batterie 7800 per cellulari. E in qualche modo non sembra essere veramente eco-compatibile per me, quando tutti usano i telefoni cellulari 7800 !? Ma forse gas qualcuno può spiegarcelo. Ma considera anche l'estrazione e lo smaltimento di tutte le sostanze tossiche nelle batterie. E ovviamente il prodotto di potenza. La linea di fondo è lì, a mio parere, non è rimasto nulla. Al contrario

      • vuoto

        Questo mi fa sempre meravigliare.

        Quando penso a quanto durano (anche buone) le batterie ricaricabili nei vari dispositivi e quale “fatica” per raccogliere e riciclare le batterie e le batterie ricaricabili si sta già facendo in generale.

        E ora devi immaginare "milioni" di enormi batterie nelle auto in aggiunta ...

        Sono sempre lacerato ...

      • vuoto

        Tesla sta utilizzando una tecnologia diversa da NEVS. Tecnologia agli ioni di litio vs litio ferro fosfato. A causa di queste "batterie del telefono cellulare", la Tesla ha una lunga autonomia, ma si dice anche che sia "altamente pericolosa". Nell'ultimo specchio c'era un buon articolo sui rischi e gli effetti collaterali di Tesla.
        Naturalmente, l'impronta ambientale delle batterie non è molto chiara, in realtà i concetti sono che le vecchie batterie degli e-bus e delle automobili continuano ad essere utilizzate per l'immagazzinamento di energia stazionaria dopo l'uso.

  • vuoto

    Nero o bianco e niente in mezzo?

    Che ne dici di un ibrido? La Fenice è stata sviluppata come tale ...

  • vuoto

    Posso solo sperare che non solo l'obiettivo sia il mercato cinese. Se l'intervallo è corretto e il tempo di ricarica è basso, il prossimo vicino potrebbe diventare uno Stromer. Ad ogni modo, il prossimo sarà un motore turbo a benzina. Fino ad allora, sapremo anche dove va il viaggio con NEVS.

  • vuoto

    Scusa, ora ho letto correttamente - che peccato - speravo in un momento precedente per l'EV-SAAB nel garage….

  • vuoto

    Ora ho scritto qualche minuto fa che avrei aspettato la Stromer, ma NEVS, per favore non inviare gli EV-SAAB dalla Svezia alla Cina e poi di nuovo indietro, o ......?!

I commenti sono chiusi