Specchietto retrovisore. Cambia solo il nome

Saab Parts AB cambia nome in Orio AB. Si può pensare che la denominazione abbia successo o meno. Più importanti sono i fatti che riguardano tutti noi. E le domande sollevate dal nome cambiano. Ovviamente, due società nel mondo Saab, che comprendiamo appartengono insieme, si stanno sviluppando in direzioni diverse.

Pianta di Saab Trollhattan
Pianta di Saab Trollhattan

Per noi, i conducenti Saab e anche per i partner Saab, non cambierà nulla. Saab Parts AB, tra poche settimane sarà on the road con il nome di Orio AB, continuerà ad essere il fornitore dei ricambi originali Saab. Nel messaggio di ieri ai partner Saab, il CEO Lenhart Stahl ha scritto “Rimaniamo fornitore esclusivo di ricambi originali Saab e lavoreremo con Saab più che mai a breve e medio termine.“Questo dovrebbe essere visto come una promessa. Anche l'Helpdesk Saab a Trollhättan rimarrà disponibile per le nostre officine. Inoltre, l'azienda rimane nelle mani dello Stato, che garantisce uno sviluppo stabile.

Uno sfondo del cambio di nome è l'estensione della gamma di prodotti. Con Orio è stato scelto un nome neutrale, che non costituirà un ostacolo nel business della distribuzione estesa. Perché in Nyköping non venderai solo pezzi di ricambio originali Saab in futuro; Ci sono più marche aggiunte. Ciò amplia la base di clienti e mette l'azienda a prova di futuro su ulteriori pilastri. Realistico, perché la distribuzione dei pezzi di ricambio Saab avrebbe dovuto raggiungere il suo picco nel frattempo e diminuire lentamente ma in modo costante in futuro. In Svezia, si ipotizza un declino annuale di 6%, il che rende premuroso. Da un lato, inevitabilmente, diminuisce con l'aumentare dell'età, il numero di veicoli di tutti i giorni, in cambio, sempre più Saab raggiungono lo status vecchio o giovanile.

Tutto ciò che riguarda i veicoli più vecchi è in pieno boom da anni, e sempre più concessionari si stanno rendendo conto che vivere in questa nicchia, che da tempo ha cessato di essere uno, può vivere comodamente. A Nyköping questa tendenza non è stata ancora riconosciuta. I pezzi di ricambio hanno bisogno di miglioramenti, e siccome i vecchi Saab 99, 900 e 9000 diventano più popolari, basta guardare altrove. Una sezione classica sarebbe un investimento per il futuro e uno a lungo termine.

Nel caso dei classici inglesi con produttori da tempo sbiaditi, il rifornimento dei pezzi di ricambio funziona in modo eccellente; piccole aziende e tifosi si sono organizzati qui. Questo dovrebbe essere visto come un esempio cautelativo in Svezia. Se si consentono lacune aperte, la riproduzione e la distribuzione saranno rilevate da società terze intraprendenti. Lenhart Stahl ha promesso ieri"Più Saab che mai". Forse allora ci si prenderà cura dei nostri vecchi tesori.

Il cambio di nome getta una luce significativa sulla situazione a Trollhättan. All'inizio dell'estate eravamo ancora pieni di speranza che crescesse insieme ciò che, secondo la logica, appartiene insieme. Nyköping ha la rete di distribuzione in Nord America ed Europa e NEVS - pensavamo - avrebbe avuto il prodotto adatto. Manca il prodotto, una Saab per Europa e Stati Uniti, e NEVS si è concentrata sulla Cina per la Saab 9-3 Revival. Senza un prodotto NEVS non ha bisogno di una rete di vendita, almeno non al momento. Lo sviluppo suggerisce che ci vorrà un po 'più di quanto sperato fino a quando non vedremo una versione europea della nuova edizione della Saab 9-3.

A Nyköping non potevi aspettare un prodotto pronto per la produzione in serie presso NEVS. Era giunto il momento di agire, e lasciarsi sfuggire le opportunità sarebbe stato negligente. Questa è la realtà, che ci piaccia o no! Lenhart Stahl ha detto ieri in un'intervista a TTELA a proposito del rapporto con NEVS".. abbiamo una normale relazione cliente-fornitore ..". Saab Parts AB è un fornitore di servizi logistici per NEVS, né più né meno.

L'allontanamento delle due società non deve essere uno sviluppo per sempre. Ma riflette la situazione attuale. Vediamo le cose positive! C'è un team dedicato a Eschborn che si prende cura dei nostri pezzi di ricambio. L'equipaggio ha Saab nel sangue, indipendentemente dal nome della compagnia. E concentriamoci su ciò che abbiamo e su ciò che ci piace ogni giorno. I nostri veicoli! Con o senza grifone, con la scritta Saab o Saab - Scania sul cofano. Grandi veicoli di culto dalla Svezia meridionale ...

Testo: tom@saabblog.net

Immagine: saabblog.net

 

8 pensieri su "Specchietto retrovisore. Cambia solo il nome"

  • Se NEVS non è all'altezza, Saab Parts deve cercare una nuova fonte di reddito. Come dovrebbe funzionare quando il signor Stahl annuncia che più Saab sarà mai dentro in futuro. Ad eccezione di NEVS, attualmente non c'è nessuno che possa sostenere la continuazione di Saab Automobile. È improbabile che i produttori di aerei ricomincino a produrre veicoli. Per NEVS, l'Europa e l'America sono apparentemente irrilevanti e trascurabili. Lentamente, se dovesse succedere qualcosa con New Saab, dovrebbe succedere qualcosa che Saab faccia ricredere la gente. Per la maggior parte delle persone, Saab è sistemata e sparita. Fatta eccezione per i conducenti Saab, quasi nessuno spreca un pensiero su Saab. Per me ciò significa: il nome Saab sarà venduto in Cina in futuro e quando la mia attuale Saab sarà "esaurita" non sarò più in grado di acquistare un auto nuova svedese perché non esiste più da noi. C'è ancora una Volvo, ma non è il mio genere, e se cambio, ho un po' di un tocco patriottico tedesco, e se guardo più da vicino la mia Saab trovo molte parti che hanno l'etichetta Made in Germany su di esse .

    • ... o Made in France (Valeo, fari) o Made in Spain (filtro carburante Bosch, cornice specchietto retrovisore GM).

      Altrimenti, sono d'accordo - NEVS a volte mi dà l'impressione che voglia copiare un programma precedentemente sottile dicendo "C'è molto altro in arrivo!". Oserei dubitare che ciò sia dovuto all'orientamento al mercato dominato dalla Cina, dopotutto si sente ancora meno in quella direzione. Bisogna anche considerare: ai cinesi piace comprare auto che sono popolari in Europa e in America, o che sembrano essere popolari ai loro occhi: Buick, VW, BMW. E anche se sono i produttori di classe superiore a essere popolari in Cina, sarebbe un argomento per il mercato cinese se NEVS potesse almeno stabilire il marchio SAAB come un prodotto di nicchia esclusivo in Europa e in America.

      In questo contesto noto che Orio come nome dell'azienda è piuttosto insignificante, proprio come i nomi di alcuni produttori di componenti cinesi ("Top Up Industries Ltd." - produce interruttori e pulsanti per elettrodomestici).

      • Il primo lotto dovrebbe andare in Cina secondo NEVS, quindi è stato ripetutamente sottolineato. E ovviamente le tue preoccupazioni sono giuste, ma siamo seduti sfortunatamente solo sulla banca del pubblico 😉

        • Ho pensato che la Cina dovrebbe preferire le auto elettriche costruite sulla base del 9-3, che è ora in produzione. O ho capito male? Questo deriva probabilmente dal cattivo lavoro della stampa.

          Sono d'accordo con la frase con il pubblico in panchina - tranne per il "purtroppo". In effetti, non riesco a ricordare un "riacquisto di un cliente" di successo ... e ad essere onesto, non riesco nemmeno a ricordare un'acquisizione di gestione di successo ...

          • Oggi sono generoso e con la presente annullo il "purtroppo". Perché nella vita reale non sarebbe stato per noi. Buona vacanza!

  • In tal caso, vedo anche questo più pragmatico: finché il mio 900er mi porta ovunque e posso trovare le parti da qualche parte, possono chiamarsi perché vogliono.
    Una cosa è chiara: Saab è un culto e non cambierà dopo discussioni così superficiali.
    @ Detlef: A mio parere, l'auto può guidare silenziosamente più a lungo del primo Zipperlein

  • Ha senso guidare i vecchi veicoli per un po 'più a lungo, se possibile, piuttosto che passare a nuovi prodotti alle prime cerniere. Ciò è particolarmente vero da un punto di vista ecologico, ma si applica sempre più anche al lato puramente finanziario (vedere i prezzi delle auto nuove rispetto alle riparazioni anche costose).

    Logicamente, è un colpo di fortuna che la maggior parte delle vendite di nuovi veicoli richieste avvenga sul mercato cinese, dove c'è molto da recuperare con le automobili.

    A lungo termine, l'acquisizione di Orio AB da parte di NEVS dovrebbe avvenire, ovviamente, perché ci saranno anche molti soldi da fare lì - in realtà una mossa intelligente per lasciare che lo stato si occupi dell'espansione dei campi di attività e poi colpisca più tardi.

    Nonostante tutti i piani di espansione, ovviamente non si deve perdere di vista la fazione dei vecchi e dei giovani automobilisti, se non altro per ragioni di marketing: un vecchio veicolo ben conservato difficilmente può essere superato e quindi un grande prestanome per il rispettivo produttore!

  • Quindi l'intero processo ha un senso. In realtà, non mi interessa cosa fa caldo, a patto che la fornitura di ricambi funzioni. I nostri SAAB possono funzionare così a lungo, ma come azienda, ovviamente, devono cercare altre gambe se NEVS non viene a mancare.

    Nella nostra società sempre più popolare dell'usa e getta - questo ora vale anche per le auto - alcuni stanno lentamente iniziando a ripensare ed è intelligente includere diversi marchi nella gamma.

I commenti sono chiusi