Notizie SAAB. Veicoli delle aste del Museo SAAB.

Due veicoli della storica collezione Saab a Trollhättan saranno messi all'asta attraverso la piattaforma d'asta KVD. Uno di questi oggetti da collezione è un raro Saab 96 V4 Monte Carlo, di primaria proprietà precedente. Il primo proprietario era il principe Bertil, duca di Halland. Il principe, che era l'erede al trono per diversi anni, era un fan sfegatato di Saab e guidò molte gare sotto il nome in codice di Monsieur Adrian come corridore di hobby. Ovviamente su Saab!

Saab 96 V4 Monte Carlo
Saab 96 V4 Monte Carlo

1967 Monte Carlo non è stato spostato da anni 10 ed è quindi un oggetto di restauro che richiede il solito lavoro. L'oggetto numero due è ancora più speciale e il ripristino di 96 V4 dovrebbe essere un esercizio con le dita.

L'asta sarà caratterizzata da una berlina blindata Saab 900 Finlandia dell'anno 1979. Con il passo allungato, il vetro antiproiettile e numerosi accessori potenziati che aumentano la sicurezza, 900 è una vera sfida. Dopo la descrizione è un puro oggetto di restauro e quindi un caso per il fan totale con un corrispondente background finanziario.

Saab 900 "Safety Sedan"
Saab 900 "Safety Sedan"

Il museo sta assottigliando le scorte, il che è ovvio. Già per il Saab Festival a Trollhättan parti sono state messe in vendita. Non tutti i fan del genere e l'umore erano in parte qualcosa, diciamo solo, teso. Una cosa è chiara: il museo ha bisogno di soldi per mantenere almeno la maggior parte della collezione Saab in buone condizioni. Il deposito è pieno di veicoli che richiedono attenzione, ed è un'illusione credere che questo compito sarebbe conveniente nella situazione attuale. Vendere veicoli e parti il ​​cui valore storico non è fondamentale è un'opzione praticabile, piuttosto una raccolta leggermente più piccola che può essere mantenuta a lungo termine è considerata un problema enorme e non finanziabile.

Trollhättan non è una città ricca, che è chiara alla luce del recente passato. Da questo punto di vista non ci si aspetta uno spettacolo a lungo termine di forza per il museo, perché ci sono siti di costruzione più importanti. La Saab AB e altri sponsor stanno dando via, ma i budget sembrano limitati. Spetterebbe a NEVS, come legittimo erede e casa del marchio, inviare un segnale per il passato automobilistico. Ma non è il momento di andare all'investitore, c'è ancora tempo per farlo, altre cose sono più urgenti.

Il museo vive ancora un sacco di lavoro volontario, e probabilmente lo rimarrà nel medio termine. Un anno fa ne abbiamo avuto uno Spendenaktion iniziato per il museo, che aveva portato più di 2.000,00 €. Che ne dici ora, nell'anno 2013 con la prontezza della donazione? Se vogliamo sostenere nuovamente il museo quest'anno, la solidarietà di Saab è senza confini, o è una questione svedese che i nostri amici scandinavi dovrebbero prendersi cura di se stessi?

L'opinione della comunità decide se iniziamo o meno un'azione. Qui va al voto:

Stiamo anche donando 2013 al Museo Saab?

  • Sì, il museo ha bisogno del nostro aiuto. (81% Voti 236)
  • No, nessuna ulteriore azione. (12% Voti 36)
  • Non mi interessa (7% Voti 20)

Totale Votanti: 292

Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...

Testo: tom@saabblog.net

pensieri 11 su "Notizie SAAB. Veicoli delle aste del Museo SAAB."

  • Una domanda per unirsi al Foerderverein può essere trovata qui

  • Finora, in qualche modo è emersa l'impressione che NEVS vorrebbe prendere in considerazione la storia delle automobili e del DNA tecnologico SAAB, ma dovrebbe anche includere elementi di progettazione per nuovi prodotti (sarebbe anche molto utile).

    Ciò include la manutenzione del museo dell'automobile SAAB. Ciò dovrebbe consentire a NEVS, non solo a cuor leggero, così marginalmente trattato, delle risorse finanziarie esistenti per il museo, ma esco.

    Non obietterò a ulteriori raccolte di fondi di accompagnamento.

  • Sfortunatamente, non ci sono (finora) niente in rete.

  • E il Förderverein? Le parti interessate potrebbero partecipare al Saab Festival con un abbonamento annuale da 200 SEK. C'è anche la possibilità di iscriversi da qualche parte su Internet?

  • Questo dovrebbe essere fatto. Sono stato felice di vedere l'ultimo 9.3 a Trollhättan e di sapere che 50,00 Euro era anche lì per me per ottenere il veicolo per il museo.

  • Se qualcuno che sta leggendo potrebbe donare, allora avremmo un contributo sensazionale al museo. Al momento, durante questi periodi piuttosto tranquilli, tra 3.500 e 4.000 ci sono visitatori al giorno, il che non è male. Ogni 5,00 € ...

  • Ciao Tom,

    Non so quanto leggo qui ogni giorno, ma se ognuno di loro, diciamo, solo una piccola quantità tra 5, - e 10, - € arriva, dovrebbe essere una bella somma!?! Il resto tramite sponsor e il risultato dello scorso anno dovrebbe essere più alto credo.

    LG Thomas

  • Caro Tom,

    il budget del museo non è certamente molto rigoglioso e ha perfettamente senso separarsi dalle auto il cui restauro divorerebbe ingenti somme. Questo è ovviamente un peccato, ma protegge (almeno un po ') la sopravvivenza del museo. Meglio prendersi cura e mantenere i veicoli nella mostra. Sono sicuro che da solo è un grosso sforzo finanziario. Coloro che hanno diversi SAAB possono certamente capirlo molto bene

    Con le tariffe di ingresso estremamente basse, alcune t-shirt, tazze e poster nel Mueseum non hanno preso in considerazione ciò che sarebbe stato necessario per mantenere l'intera collezione nel lungo periodo. Invano non esiste un'associazione e i suoi numerosi (instancabili) volontari. Per inciso, hanno fatto un ottimo lavoro al Festival SAAB! Tanto di cappello!

  • Non impostare questo argomento come puro posizionamento in bianco e nero.
    Se NEVS inizia la produzione, sarai responsabile della storia.
    Altrimenti, le donazioni sarebbero sicure.
    Ma finanziare la storia di Saab 2.0 attraverso le donazioni potrebbe essere un argomento delicato ...

  • Probabilmente il NEVS è la vera eredità del marchio SAAB. Finora, solo le parole tiepide venivano da questo angolo. Quel Museo SAAB merita tutto il supporto che possiamo dare, in un'altra raccolta fondi, siamo con i nostri mezzi modesti!

I commenti sono chiusi